Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

25^ giornata – Cambio al vertice della classifica, poker Olimpia. Pari senza gol a Fagnano, bene il Gavirate

MORAZZONE – Con molte più difficoltà del previsto il Morazzone supera la Lentatese per 2-1. Ospiti subito avanti al 7’ con Termine; i ragazzi di Stincone non si scompongono e trovano il pari con l’inzuccata di Bosetti, ma in chiusura di tempo lo stesso Bosetti viene espulso. Nel secondo tempo il Morazzone gioca meglio e all’82’ completa la rimonta grazie al solito Ghizzi, che realizza il rigore guadagnato furbamente da Romeo.

MorazzonePRIMO TEMPO – Mister Stincone continua col 4-4-2 a rombo con Vezzoli alle spalle di Ghizzi e Romeo; Libralon vertice basso, Gerevini e Patella intermedi. Martignoni confermato tra i pali, protetto dalla linea a quattro con Sola e Colavito terzini, Boetti e Picetti interni. Risponde la Lentatese di mister Martelli (squalificato, e sostituito in panchina da Valente) con un difensivo 5-3-2 affidando all’accoppiata Termine-Innocenti il peso offensivo. In mezzo al campo prende posto Corti, affiancato da Malacarne e Rampoldi; dietro, sulle corsie, agiscono Perani. e Meroni T., mentre i tre centrali sono Meroni W., Abd Alla e Fontana. Tagliabue in porta completa l’undici titolare. Avvio shock dei padroni di casa che vanno sotto al 7’ quando Termine, tra l’immobilismo della difesa, appoggia in rete il pallone pervenuto dalla sinistra. Mister Stincone predica calma, ma il Morazzone fatica a imporre il suo gioco e la Lentatese continua agevolmente a fare la sua partita chiudendosi e ripartendo. Al 20’ arriva però il pareggio, maturato sugli sviluppi di un corner dalla sinistra: Vezzoli la mette perfettamente in mezzo e Bosetti sovrasta tutti andando a infilare Tagliabue. L’episodio è la scossa che serviva al Morazzone, che comincia gradualmente a prendere le misure e a guadagnare terreno. Qualche minuto dopo Ghizzi spara alto da buonissima posizione; al 33’ Vezzoli non approfitta della scivolata Abd Alla sbagliando il cross basso per Ghizzi. La partita comincia a innervosirsi: prima Malacarne si prende un giallo di reazione, e al 39’ Bosetti interviene in maniera decisa su Termine; troppo decisa per l’assistente che suggerisce al direttore di gara di estrarre il rosso diretto. Immancabili proteste, per un’espulsione troppo severa. Allo scadere del primo tempo buona chance per Meroni W., ma il suo colpo di testa è fuori misura. Si arriva così all’intervallo sul risultato di 1-1; un pareggio tutto sommato giusto, nonostante la differenza di valori sia evidente.

LentateseSECONDO TEMPO – Tra le fila del Morazzone Canazza rileva Sola e mister Stincone ridisegna tatticamente la squadra con un 4-4-1: Patella scala in difesa, mentre Romeo e Gerevini si allargano per supportare Ghizzi; in mezzo al campo spetta dunque a Vezzoli sacrificarsi in aiuto di Libralon. Match ancora più nervoso rispetto al primo tempo e fioccano i cartellini. Nonostante l’inferiorità numerica è il Morazzone costantemente in avanti, con la Lentatese chiusa nella sua trequarti limitandosi a provare qualche ripartenza. Al 20’ anche la Lentatese cambia assetto, virando sul 4-4-2 spostando Abd Alla da centrale di difesa e seconda punta. Al 23’ Gerevini è costretto a uscire dopo un colpo alla caviglia; al suo posto dentro Bovo. Al 29’ ci prova Patella di testa sulla punizione di Vezzoli, ma non impensierisce Tagliabue. Al 34’ sono gli ospiti a farsi vedere davanti con la conclusione da fuori di Abd Alla, e un paio di minuti fuori è il neoentrato Secchi a provare a impensierire Martignoni. Ma al 37’ Romeo si guadagna un rigore sull’intervento di Meroni W., abbastanza generoso, e dal dischetto Ghizzi non fallisce; 2-1 e partita ribaltata. Al 42’ Abd Alla cerca la porta con una punizione dai venticinque metri, ma manca grossolanamente il bersaglio. Finale confuso con la Lentatese che prova a cercare disperatamente il pari, ma il Morazzone si difende con ordine e mette in cascina altri tre punti fondamentali.

I MIGLIORI IN CAMPO
Ghizzi (Morazzone) – voto 6.5
: non lo scopriamo certo oggi. Partita difficile, combattuta e nervosa, ma dal discheto è freddissimo e regala ai suoi l’ennesima vittoria fondamentale.
Abd Alla (Lentatese) – voto 6: Lentatese troppo rinunciataria; prestazione nella media da parte di tutti, ma Abd Alla va premiato per la sua disponibilità e duttilità.

I COMMENTI
Ivan Stincone (allenatore Morazzone)
: “Nel primo tempo non eravamo noi: giocavamo come delle star, litigando su ogni errore e dimenticandoci che l’umiltà deve sempre essere una nostra caratteristica. In più siamo stati anche disordinati tatticamente e sufficienti nelle giocate; chiaramente è merito anche loro che hanno giocato, giustamente, con il coltello fra i denti. Poi comunque siamo venuti fuori bene, nel secondo tempo abbiamo giocato da Morazzone e abbiamo fatto nostra una partita veramente difficile. Il rigore è più che generoso, sarei ipocrita a dire il contrario, così come è stata troppo severa l’espulsione; non è stata una gran giornata per la terna. Troppe disattenzioni difensive? Anche nel momento più difficile della stagione i problemi principali riguardavano l’attenzione ai dettagli; da questo punto di vista non siamo ancora del tutto guariti e stiamo concedendo qualcosa di troppo, ma ho una squadra matura che sa ciò che deve fare. Per le ultime cinque partite voglio che i ragazzi siano concentrati, ma soprattutto spensierati”.
Luca Valente (allenatore Lentatese): “Siamo incazzati. Nel primo tempo abbiamo giocato alla parti, se non meglio, sul campo di una delle prime della classe; nel secondo tempo forse siamo stati troppo rinunciatari, ma il rigore totalmente inventato è una beffa clamorosa, un colpo durissimo al morale di una squadra che ha già le sue difficoltà. Forse la terna arbitrale ha voluto compensare l’espulsione troppo severa del primo tempo, ma se per rimediare a un errore se ne commette un altro ancor più grave c’è qualcosa che non va. Dobbiamo comunque provare a rialzare la testa, ripartendo da quanto di buono fatto vedere oggi; continueremo a lottare finché la matematica non ci condannerà”.

IL TABELLINO
MORAZZONE – LENTATESE 2-1 (1-1)
Morazzone
: Martignoni 6, Colavito 6, Sola 5, Patella 6, Bosetti 6, Picetti 6, Gerevini 6 (dal 23’ st Bovo 6), Libralon 6, Ghizzi 6.5, Vezzoli 6 (dal 41’ st Loielo sv), Romeo 6 (dal 46’ st Egnoletti sv). A disposizione: Zerboni, Campello, Scuderi, Pinna, Giordano. Allenatore: Stincone
Lentatese: Tagliabue 6, Perani 6, Meroni W. 6 (dal 41’ st Fagone), Termine 6, Fontana 6, Meroni T. 5.5, Malacarne 5.5, Abd Alla 6, Rampoldi 6 (dal 35’ st Secchi sv), Innocenti 5.5 (dal 35’ st Fossati sv), Corti 5.5 (dal 30’ st Picone 6). A disposizione: Ghirardi, Banfi, Perucchini, Monti, Riso, Fossati, Secchi. Allenatore: Valente
Arbitro: Saffioti di Como (Ferrais-Russo di Milano)
Marcatori: pt: 7’ Termine (L), 20’ Bosetti (M); st: 37’ rig. Ghizzi (M)
Note: nuvoloso, campo in ottime condizioni. Spettatori: circa 100. Ammoniti: Innocenti (L), Malacarne (L), Patella (M), Libralon (M), Meroni T. (L), Meroni W. (L), Colavito (M). Espulsi: Bosetti (M) per gioco scorretto. Angoli: 1-5. Recuperi: 2’+4’

Inviato Matteo Carraro

————————————————————————————————————————————————————

FAGNANO – È migliorato l’umore in casa Fagnano dopo la vittoria contro la Lentatese. IN questa 25° giornata gli uomini di Raza ospitano la Guanzatese, reduce da tre pareggi consecutivi, a più 6 rispetto ai padroni di casa. L’incontro si conclude senza reti: 0-0 sul campo di Fagnano.

FagnanoPRIMO TEMPO – Il Fagnano scende in campo con un 4-3-1-1, con Ingribelli e Garri dietro all’unica punta Manuzzato. Risponde la Guanzatese con un 4-4-2, con Pappalardo-Molteni coppia d’attacco. Nei primi minuti di gioco le due formazioni sono piuttosto chiuse a centrocampo e i due portieri non vengono chiamati in causa. Buona incursione di Pappalardo al 10’, quando si apre un varco in area e cerca la conclusione di sinistro, che finisce ben lontana dallo specchio. Ci riprova ancora l’attaccante tre minuti più tardi: questa volta centra la porta, ma non imprime abbastanza forza e Bertagnoli para senza problemi. Nell’altra metà campo tenta il tiro da fuori anche Manuzzato, ma la distanza dai pali è davvero notevole e la sfera finisce ben alta sopra la traversa. Punizione per il Fagnano al 26’. Va al tiro Ingribelli che mette in centro di destro, ma sbaglia leggermente le misure e il pallone schizza rapidamente davanti a Garri. I padroni di casa reclamano un rigore al 32’ per trattenuta su Manuzzato. La partita era già piuttosto accesa per ripetuti contrasti, due dei quali sanzionati dall’arbitro con il cartellino giallo. Buona occasione per gli uomini di Raza al 39’, quando Manuzzato smarcato in posizione defilata al limite dell’area prova il tiro in porta, ma la sfera finisce fuori dai pali. Subito dopo il Fagnano si salva con un doppio miracolo di Bertagnoli, che respinge prima il calcio d’angolo insidioso di Coppola e poi il destro ravvicinato di De Boni. Siamo quasi allo scadere dei 45 minuti di gioco quando Colombo salta Ingribelli e dalla fascia destra entra a spron battuto in area, dove Clerici interviene in modo pulito sventando il pericolo. Si conclude con un brivido il primo tempo e le due squadre rientrano negli spogliatoi a porte inviolate.

GuanzateseSECONDO TEMPO – Nessun movimento dalle due panchine a inizio secondo tempo. Fuorigioco di Ingribelli al 2’, che rientra con una marcia in più dagli spogliatoi e fa un pressing molto alto che nell’azione precedente aveva messo in difficoltà Fumagalli. Occasione potenzialmente pericolosa per Denis Manuzzato, che entra in area dalla fascia sinistra e calcia un buon rasoterra che, però, viene fermato da Fumagalli. Nell’area del Fagnano Paredes salva di testa un ottimo calcio di punizione di Coppola. Al 17’ Ingribelli si invola sulla sinistra, cerca Mattia Manuzzato al centro ma il cross è troppo teso e il compagno non ci arriva. Prova a partire in contropiede la Guanzatese dopo un calcio d’angolo del Fagnano, ma la difesa di casa è brava a recuperare e ferma l’incursione. Buona giocata dei fratelli Manuzzato al 33’, con Denis che dal centro serve più a destra Mattia, che carica il destro ma spara sopra la traversa. Insiste molto il Fagnano in quest’ultima fase del match, mostrando una buona costruzione di gioco. A recupero già iniziato il direttore di gara non concede il calcio di rigore per un fallo di Corti su Manuzzato D. Gli animi si scaldano ancor di più, sia dentro che fuori dal campo. Il triplice fischio, però, è molto vicino e di fatti l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Un punto con tanto rammarico per le due squadre, entrambe a caccia della vittoria.

I MIGLIORI IN CAMPO
Manuzzato D. (Fagnano) 7 – 
Corre instancabilmente fino al triplice fischio. Manca solo il goal, cercato in tutti i modi, per coronare una più che buona prestazione.
Coppola (Guanzatese) 6.5 – Reattivo e incisivo in fase di costruzione, è un buon punto di riferimento a centrocampo.

I COMMENTI
Raza (allenatore Fagnano):
“Tutti questi episodi che non ci vengono concessi ci stanno costando il campionato, ma ormai ci siamo abituati. I ragazzi hanno fatto un’ottima prestazione, Bertagnoli praticamente non ha sudato. Contro 11 potremmo anche provarci, ma quando si gioca contro 14 diventa davvero difficile. Il rigore allo scadere era netto ed è stato confermato anche dal loro centravanti.”
Papis (allenatore Guanzatese): “Abbiamo incontrato una squadra forte fisicamente su un campo difficile, dove avendo un gioco tecnico abbiamo fatto fatica. Cerchiamo sempre di sfruttare il gioco da fermo e l’occasione più nitida l’abbiamo avuta noi nel primo tempo. Comunque il risultato ci sta, anche se è da 13 partite che non vinciamo. Domenica ci aspetta il Morazzone e dovremmo recuperare un paio di giocatori importanti.”

IL TABELLINO
FAGNANO – GUANZATESE 0-0 (0-0)
Fagnano
: Bertagnoli 7, Terzi 6.5, Paredes Mejia 6.5 (dal 19’ st Savoldi 6), Mastromarino 6.5, Cicchetti 6.5 (dal 42’ st Bacchion sv), Clerici 6.5, Galbiati 6.5 (dal 10’ st Manuzzato M. 7), Toma 6, Manuzzato D. 7, Ingribelli 6.5 (dal 46’ st Abati sv), Garri 6. A disposizione: Trubia, Putignano, Savoldi, Gagliardi, Caprioli, Abati, Bacchion, Manuzzato M., Colombo. Allenatore: Raza.
Guanzatese: Fumagalli 6, Bonella 6, Favero 6.5, Paganini, De Boni 6.5, Corti 6, Coppola 6.5, Scaccabarozzi 6.5, Pappalardo 6.5, Colombo 6.5 (dal 29’ st Borghi 6), Molteni 6. A disposizione: Nava, Cabrera Ciscal, Monaco, Dal Bello, Imperiali, Santin, Pirotta, Borghi, Sagnella. Allenatore: Papis.
Arbitro: Sacchi (Ricciardelli, Maiello)
Marcatori: -
Note: Giornata nuvolosa. Terreno in buone condizioni. Spettatori circa 100. Ammoniti: Mastromarino (F), Pappalardo (G), Garri (F), Paganini (G), Toma (F), Manuzzato M. (F), Favero (G). Calci d’angolo: 3-4. Recupero: 1’+4’

Inviata Silvia Alabardi

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Base96 – Besnatese 1-0 (1-0)
Base 96:
Spada, Molteni A, De Petri, Quitadamo, Cicola, Larese, Carraro, Molteni N, Giglio, Panin (st 34’ Arienti), Pozzi. A disposizione: Frontino, De Laurentis, Busnelli, Meroni, Elezi, Ceppi, Filomeno, Tagliabue. Allenatore: Castellazzi
Besnatese:
De Stefano, Bonizzoni (st 20’ Bonfante), Cimino, Randon (st 17’ Berardi), Passafiume A, Comani, Corcione, Martignoni, Angelucci (st 37’ De Angelis), Dani, Passafiume F. A disposizione: Novello, Dal Cortivo, Cova Caiazzo, Macchi, Tosetto, Gennari. Allenatore: Rasini
Arbitro:
Guarino di Abbiategrasso
Marcatori:
pt 25’ Giglio (BA)
Alla Base 96 basta un gol per risolvere la pratica Besnatese e portarsi a casa tre punti utili a rimanere nelle zone medio-alte della classifica. A risultare decisivo è Giglio, che al 25’ del primo tempo riceve un cross rasoterra da destra di Molteni Andrea, controlla di sinistro e lascia partire un diagonale che non dà scampo a De Stefano.

Meda – Solaro 2-1 (0-1)
Meda:
Cassina, Castella, Orsi, Bonacina, Cortinovis, Parravicini, Cutuli, Bianco (st 11’ Tavella), Pozzoli, Battaglino, Forni (st 46’ Frigerio). A disposizione: Girardi, Citterio, Marano, Ronzoni, Ballabio, Bertani, Galliani. Allenatore: Cairoli
Solaro:
Ceveli, Messoudi, Baglio, Capelli (st 28’ Cetti), Paolillo (st 1’ Greco), Quaglia, Bajoni, Mercorillo, Miculi (st 13’ Emiliano), Sulka, Scherma (st 23’ Pizzato). A disposizione: Porro, Cattafi, Aloi, Boniardi, Sponga. Allenatore: Crucitti
Arbitro: Sommaruga di Como
Marcatori:
pt 31’ Bajoni (S); st 39’ Battaglino rig. (M), 42’ Pozzoli (M)
Successo in rimonta per il Meda che prima va sotto, poi piazza un terribile uno-due che risulta letale al Solaro. Gli ospiti chiudono la prima frazione in vantaggio grazie a Bajoni, ma negli ultimi minuti del secondo tempo vengono ripresi dal rigore di Battaglino e superati da Pozzoli.

Olimpia – Saronno 4-1 (2-0)
Olimpia:
Rossi, Calizzi, Brivio (st 38’ Santillo), Papasodaro (st 36’ Di Dio), Zonta, Manera (st 37’ Chiurato), Piazza (st 26’ Monteverdi), Confeggi, La Iacona, Ferrari, Niesi (st 20’ Arrigoni). A disposizione: Ambrosetti, Pasci, Visconti, Sassi. Allenatore: Rinaldi
Saronno:
Nucera, Puzziferri, Carluccio (st 32’ Vannucci), Morandi (st 14’ Inzaghi), Confuorto (st 28’ Patea), Stevanin, Bocellari, Rossi, Strano (st 16’ Busnelli), Scavo, Szekeley (st 36’ Spitaleri). A disposizione Scolfaro, Guerriero, Balconi, Vannucci. Allenatore: Imburgia
Arbitro:
Adragna di Milano
Marcatori:
pt 10’ Ferrari (O), 42’ Piazza (O); st 23’ Arrigoni (O), 31’ Ferrari (O), 49’ Scavo (S)
Netto successo interno dell’Olimpia che si impone per 4-0 contro il Saronno. Ferrari spezza l’equilibrio dopo dieci minuti approfittando di un assist involontario di Stevanin, Piazza raddoppia poco prima dell’intervallo presentandosi solo in area ed insaccando con un tiro centrale. Nella ripresa Arrigoni cala il tris ribadendo in porta il tiro di Ferrari respinto dalla traversa, poi ci pensa lo stesso Ferrari ad arrotondare ulteriormente il risultato alla mezz’ora. Inutile, in pieno recupero, il gol della bandiera di Scavo con una conclusione dal limite dell’area.

Rhodense – Uboldese 0-1 (0-0)
Rhodense:
Mantovani, Pastori, Formato, Bonizzi, Degiorgio (st 31’ Beretta), Gazzea, Zanus, Incoronato (st 17’ Colombo), Gentile, Caruso, Battaglia (st 17’ Lodi). A disposizione: Englaro, Sanneh, Hyso, Guarino, Prada, Triolo. Allenatore: Raspelli
Uboldese:
Menegon, Bartucci, Di Vito, Razzari, Valenzano (st 31’ Maggioni), Corrado, Tartaglione, Maiorano, Porchera, Martucci, Muzzupappa. A disposizione: Giglio, Berti, Colombo, Soldi, Papillo, Galli, Morelli, De Milato. Allenatore: Maestroni
Arbitro:
Dell’Oro di Sondrio
Marcatori:
st 47’ Muzzupappa (U)
Scivolone a domicilio per la Rhodense che dopo una settimana è costretta a cedere la testa della classifica. L’Uboldese vince con il minimo scarto: decisiva, nel recupero, la rete di Muzzupappa che riceve un lancio dalle retrovie, si invola tutto solo verso la porta e a tu per tu con Mantovani non sbaglia.

Muggiò – Vergiatese 1-4 (0-2)
Muggiò:
Pungente (pt 35’ Mancuso), Sanfilippo, Zambrano, Cesana, Sessi, Ricci, Gigante (pt 35’ Pozzi), Odone, Ghidelli, Tentori, Norrito. A disposizione: Ghezzi, La Scala, D’Agostino, Banfi, Brevi, Bonavoglia. Allenatore: Natobuono
Vergiatese: Caputo, Dolce, Azzolin (st 20’ Cattaneo), Shala, Cantoni, Trionfo, Martinoia (st 35’ Tatani), Vitulli (st 30’ Baca), Caccia, Inguimbert (st 30’ Kate), Guarda. A disposizione: Pappa, Lombardi, Randon, Galbersanini, Bertani. Allenatore: Gatti
Arbitro:
Viola di Abbiategrasso
Marcatori:
pt 20’ Azzolin (V), 34’ Inguimbert (V); st 25’ Caccia (V), 30’ Guarda (V), 35’ Ghidelli (M)
Torna al successo la Vergiatese che dimentica il ko di settimana scorsa contro la Rhodense e supera in trasferta il Muggiò. Gara indirizzata già alla fine del primo tempo, chiuso con gli ospiti avanti di due gol grazie alle marcature di Azzolin su assist di Martinoia e Inguimbert che insacca a porta vuota. Nella ripresa Caccia cala il tris al 25’, mentre poco dopo Guarda realizza un gran gol al volo su cross di Azzolin. Ininfluente la rete di Ghidelli al 35′.

Cob91 – Gavirate 2-3 (0-0)
Cob91:
Riboldi, Ghidoni, Genovese D, Leone, Genovese S, Andreotti, Stellari (st 15’ Davi), Pioggia (st 34’ De Vita), Troiano (st 27’ Personè), Amelotti, Mastrapasqua (st 12’ Bortolotti). A disposizione: Gasparini, Profeta, Novi, Calì, Mori. Allenatore: Provasi
Gavirate:
Albe, D’Amico, Petruzzi, Esteri, Broggini, Candeliere, Mendez (st 27’ Qosaj), Caon, Di Noto (st 17’ Cinoti), Miele (st 39’ Jammeh), Galli (st 17’ Pinorini L). A disposizione: Teseo, Pinorini G, Triacca, Montagner, Bottone. Allenatore: Pra Floriani
Arbitro:
Vismara di Lecco
Marcatori:
st 2’ Miele (G), 15’ Bortolotti (C), 21’ Genovese S (C), 33’ Caon (G), 38’ Cinotti (G)
Il Gavirate espugna il campo della Cob91 con una vittoria maturata negli ultimi minuti. Dopo un primo tempo bloccato, Miele sblocca il risultato ad inizio ripresa sul filtrante di Esteri. Al quarto d’ora il neo entrato Bortolotti rimette le cose in equilibrio sugli sviluppi di un rimpallo a centro area, sette minuti dopo Genovese S firma il sorpasso con un tiro che carambola sulle gambe di un paio di difensori avversari ed entra in rete. Alla mezz’ora un super gol di Caon dai 25 metri dritto all’incrocio ristabilisce di nuovo la parità, prima del colpo del ko firmato Cinotti che sfrutta un cross di D’Amico per il 2-3 finale.

In redazione Indro Pajaro