Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

24^ giornata – Vince il Cas, tiene botta il Gorla. Tris Aurora, goleada San Marco a Luino

CUGLIATE FABIASCO – Il Tre Valli non naviga in acque ottimali e in cerca di riscatto ospita l’Ispra di mister Pasetti che se vuole aumentare il distacco dalle avversarie alle sue spalle è tenuta a non inciampare.
Tris dell’Ispra che si impone per 3 a 1 in casa del Tre Valli, anche se il risultato è un po’ duro per quello che i ragazzi hanno mostrato nel corso della partita. Partita condizionata anche da errori e scelte arbitrali del tutto discutibili.

Tre ValliPRIMO TEMPO – Avvio rapido per l’Ispra che si guadagna un angolo a 2 minuti dall’inizio e in area Dardha non trova l’impatto giusto. Ripartenza Ispra che questa volta vede protagonista Ba Elhadji che non trova il tempo giusto sulla palla e la manda fuori. Al 5’ il primo brivido per il Tre Valli lo crea Trizio che mette in area una palla insidiosa ma viene prontamente respinta in angolo.
Dopo due giri di lancetta punizione per i nero-verdi battuta da Borella che attraversa tutta l’area senza trovare un compagno.
Al 12’ il dieci Golisciano si fa tutta la metà campo e indirizza a Bouraya una splendida palla ma finisce oltre i pali. Al 18’ ancora Bouraya si trova da solo in area, stoppa la palla col petto e calcia, tiro poco preciso e finisce di poco sopra la traversa. Altra occasione per la squadra ospite, ancora una volta con Ba Elhdaji che davanti al portiere prova un pallonetto ma senza centrare la porta. Al 25’ goal dell’Ispra con Verde che, grazie anche ad una bella azione di Ba Elhadji, a tu per tu con il portiere mantiene la freddezza e con precisione chirurgica mette a segno la rete del vantaggio. Due minuti dopo raddoppio Ispra questa volta con Ba Elhadji su passaggio di Golisciano, che firma il raddoppio con un bel tiro a giro. Alla mezz’ora occasione Tre Valli con Borella ma il palo nega la rete.
Ancora Verde che si fa vedere, scarta gli avversari di potenza e crossa per Ba Elhadji che non riesce ad arrivarci complice una scivolata.
Al 38’ occasionissima per la squadra isprese sempre con l’11 Ba Elhadji ma Roca salva sulla riga ed evita il peggio.
Doppietta di Verde al 42’, con una posizione molto dubbia ma l’arbitro concede il goal sulle proteste dei giocatori dei Tre Valli che reclamano il fuorigioco.
Al 45’ Binda segna con una toccata di testa, ma anche in questo caso la posizione è molto dubbia. Non vengono concessi minuti di recupero.

IspraSECONDO TEMPO – I ragazzi di mister Pasetti non vogliono abbassare la guardia e dopo due minuti Bouraya indirizza una palla a Ba Elhadji ma la sfera rimbalza sul piede e finisce fuori. Risponde subito Pastorelli che in posizione favorevole in area spreca un’occasione trovando una palla che si spegne alta. Trascorsi 8 minuti dalla ripresa Golisciano è vicino al goal, la palla esce di poco oltre l’incrocio dei pali.
Ci sta provando in ogni modo il Tre Valli a trovare la rete, non si sono persi d’animo.
Il neo entrato Lamorte al 23’ di rovesciata non trova la porta ma da apprezzare il gesto tecnico.
A pochi minuti dalla mezz’ora Binda si presenta a battere una punizione dal limite ma la palla attraversa l’area senza trovare teste amiche. Sono passati 30 minuti e Trizio si fa tutta la fascia sino ad arrivare in area ma impatta male la palla.
Animi un po’ accesi in questo momento anche per alcuni errori arbitrali che non sta dirigendo l’incontro in maniera impeccabile e il gioco ne risente. Sottocorna al 45’ calcia ma la palla viene fermata dal portiere in modo efficace. L’Ispra in questo secondo tempo ha calato un po’ l’intensità di gioco.
Triplice fischio dell’arbitro dopo 4 minuti di recupero.

I MIGLIORI IN CAMPO
Binda (Union Tre Valli) 6.5
– uno dei migliori tra i suoi scesi oggi in campo, si mostra propositivo e dimostra le sue qualità tecniche.
Verde (Ispra) 7 – che dire, partita impeccabile e non solo per la doppietta ma ha anche confermato di essere un giocatore solido e significativo per la squadra.

I COMMENTI
Vincenzi
: “La valutazione dell’arbitro non ha aiutato e due suoi errori ci hanno costato il goal e questo ha determinato la partita , anche se anche la squadra ha commesso errori banali anche sui goal subito, però i ragazzi hanno cercato in ogni modo di trovare la rete.  Io sono rivenuto qui e conosco già la squadra e le ultime partite le abbiamo giocate molto meglio e i ragazzi stanno dando tutto. Bisogna andare avanti fino alla fine”.
Pasetti: “Soddisfatto sì anche se il secondo tempo non molto anche a causa del goal preso alla fine del primo tempo . Nella ripresa siamo rientrati col piede giusto. Ora l’obiettivo del quinto posto lo vedo un po duro a causa della sconfitta di domenica scorsa e ora penso di domenica in domenica, potremmo avvicinarci e sperare”.

IL TABELLINO
Union Tre Valli – Ispra 1-3
(1 -3)
Union Tre Valli:
Zullo 6, Benedetto 6 (dal st 1’ Martini 6), Trizio 6.5, Coppola 6, Roca 6.5, Touili 6, Borella 6.5 (dal st 14’ Harabi 6), Grosset 6, Binda 6.5, Pastorelli E. 6.5, Frigeri 6.5 (dal st 20’ Pastorelli N. 6.5) A disposizione: Aiello, Martini, Pastorelli N., Harabi Allenatore: Vincenzi
Ispra: Sabatino 6.5, Cerutti 6, Cialona 6.5, Pomi , Magistri 6, Becerri 6.5, Bouraya 6.5 (dal st 3’ Lamorte 6.5), Dardha 6.5 (dal st 3’ Marzetta 6.5) , Verde S. 7 ( dal st 20’ Battiston 6), Golisciano 7 (dal st 36’ Antonetti), Ba Elhadji 6.5 ( dal st 10’ Sottocorna 6) A disposizione: Tenti, Lamorte, Marzetta, Battiston, Sottocorna, Antonetti, Binda Allenatore: Pasetti
Arbitro: Avromon di Busto Arsizio
Marcatori: pt: 25’ Verde (I), 27’ Ba Elhadji (I), 42’ Verde (I), 45’ Binda (T)
Note: Giornata serena, terreno in buone condizioni, spettatori 20 circa. Ammoniti: st:4’ Marzetta (I), 22’ Martini (T), 32’ Roca (T) Angoli: 6-4 Recupero: 0’+4’

Inviata Roberta Sgarriglia

————————————————————————————————————————————————————

BUSTO ARSIZIO – Ci si aspettava che ai fini della classifica fosse un match più determinante, ma complice un cammino turbolento da parte dei varesini, ecco che Cas – Cantello Belfortese sarà gara in cui i bustocchi faranno di tutto per vincerla col fine di mantenere la vetta, mentre i biancorossi risponderanno con orgoglio, carica agonistica e qualità. Quello che è certo è che questi non saranno novanta minuti banali ed infatti, complice un Berton in formato super, la gara regala un buon ritmo, qualche emozione e tre punti fondamentali: i bustocchi battono 2 a 0 i varesini grazie alla doppietta del loro bomber.

CasPRIMO TEMPO – Via le nuvole si comincia sotto un bel sole e con due squadre propositive fin dai primi minuti. Gli ospiti si fanno vedere con un paio di corner ed un tiro da fuori di Italiano, il Cas risponde con l’incursione di Cavaleri, tiro di sinistro blocca bene Boschini in uscita. Al 13’ dopo una respinta corta della retroguardia varesina, ecco Caccia cercare gloria di destro al volo, palla lontana dalla traversa. Poco dopo è invitante il cross di Caccia che imbecca Berton con la difesa ospite messa non benissimo, si salva l’accoppiata Da Pos – Boschini mentre la panchina blues reclama una spinta in area. Al 18’ ancora Cas ed è ancora Berton ad andare vicinissimo al gol: saltato Mariano mirino puntato sul palo lungo, Boschini ci arriva con la punta delle dita e manda in angolo. Dopo qualche minuto d’affanno, con Berton che tiene sempre col fiato sospeso la difesa biancorosso, il Cantello torna in avanti con la combinazione Italiano – Arena F. – Italiano, quest’ultimo va alla conclusione dal limite di sinistro ma non trova il bersaglio. Al 30’ la chance è per il destro vellutato di Pantelis da punizione, tentativo s’infrange sulla traversa.  Al 35’ cambia il risultato: palla lunga Da Pos si fa saltare, Cavaleri restituisce a Berton ma il passaggio è lungo, Boschini esce male e si fa scavalcare, Motta pare salvare tutto sulla linea di testa ma va di testa e la fa sbattere direttamente sul corpo di Berton: 1 a 0. Dopo poco l’occasione è per il destro su punizione di seconda di capitan Ossola, nonostante la distanza notevole la sfera non va lontana dal montante alto. C’è ancora tempo per un calcio da fermo dal limite questa volta in favore dei padroni di casa, non è fortunato però Nardone che questa volta manda alto. Ancora un paio di manovre a centrocampo, poi dopo 2’ di recupero arriva il duplice fischio. Si va al riposo sull’ 1 a 0 per il Cas dopo una prima frazione in cui il solito Berton ha dato filo da torcere alla retroguardia ospite, ma negli altri reparti i bustocchi non sono apparsi così solidi al cospetto di un Cantello che ha cercato di fraseggiare il più possibile.

CantelloSECONDO TEMPO – Si ricomincia senza cambi ma con le panchine che si muovono, in campo nei primi minuti c’è solo il Cas e, nemmeno a dirlo c’è ancora Berton. Dopo due palle pericolose in area biancorossa, ci pensa Caccia a gestire al meglio una palla in mezzo, lancio col contagiri per Berton, l’attaccante stoppa, controlla, semina Mariano e castiga nuovamente Boschini. 2 a 0. Dopo la girandola di cambi, che vede da un lato i biancoblù cambiare assetto con Cavaleri arretrato a terzino e con Castiglioni F. – Berton tandem d’attacco e dall’altro l’ingresso di Bianchi e Markaj, la doccia fredda del Cantello diventa gelata: Castiglioni F. neoentrato viene strattonato da Ossola, già ammonito, secondo giallo e i biancorossi in dieci. Nonostante l’inferiorità numerica ora i biancorossi, complice anche la nuova linfa, giocano un po’ più leggeri e per due volte sfiorano il 2 a 1. Prima quando Motta fa tutto da solo e poi con un tiro a giro fa la barba al palo, poi con il destro a scendere di Veronesi, Heinzl attento si salva in corner. Squadre spaccate, i ragazzi di Criscimanni tentano con qualche fiammata ma poca lucidità, i locali non si scompongono troppo e giocano con la scioltezza di chi sa di avere in pugno il match. Gli ultimi minuti scorrono senza grossi intoppi, qualche fallo che spezzetta un po’ il gioco, gli ultimi cambi e sei minuti di recupero. Il Cas vince 2 a 0 sul Cantello Belfortese e continua la sua corsa scudetto.

I MIGLIORI IN CAMPO
Berton 8 – Amici dello Sport:
fa tutto lui, il primo gol con un po’di fortuna, il secondo da attaccante vero, il sacrificio in fase difensiva quando serve. Imprescindibile.
Veronesi 6.5 – Cantello Belfortese: gioca con più spregiudicatezza e pulizia rispetto ai compagni, va in calando nella ripresa.

I COMMENTI
Cau (allenatore Amici dello Sport):Possiamo dirlo senza mezzi termini che nell’aria c’è tensione perché in pentola bolle qualcosa di grosso, tutto ciò va a discapito del gioco e della lucidità soprattutto in alcuni frangenti, però ci sono anche partite contro squadre che magari hanno poco da dire a livello di classifica ma hanno voglia e qualità di dimostrare il loro valore come in questo caso, allora ci devi mettere il carattere, il sacrificio e tutto quello che si è visto oggi, mancano sei partite e sappiamo bene che dipende tutto da noi“.
Criscimanni (allenatore Cantello Belfortese):Per quanto riguarda la partita purtroppo quando prendi due gol così e ti ritrovi anche un uomo in meno è difficile, noi sicuramente abbiamo creato poco nonostante Giacopinelli si sia dato da fare, ma questo è un problema di tutto l’anno, speriamo solo di recuperare al 100% Markaj perché è un giocatore a cui teniamo molto; ci terrei inoltre a precisare però che sono orgoglioso di allenare questa squadra a prescindere dalla classifica e che non cambierei i miei giocatori con nessuno, perché ad un certo punto questa partita è sembrata il mercato, con proteste assurde ed insulti razzisti, ecco noi non siamo questo“.

IL TABELLINO
Amici dello Sport – Cantello Belfortese 2-0 (1-0)
Amici dello Sport:
Heinzl 6, Tirelli 6 (dal 41’ st Iorfida sv), Bolognini 5.5 (dal 8’ st Macchi 6), Turconi 6.5 (dal 41’ st Oprandi sv), Panarese 6, Oldani 6, Caccia 6.5 (dal 24’ st Alessi 6.5), Azimonti 6, Berton 8, Nardone 6 (dal 11’ st Castiglioni F 6.5.), Cavaleri 6.5. A disposizione: Ferni, Castiglioni L., Oprandi, Castiglioni F., Macchi, Alessi, Iorfida, Agrello, Negri. Allenatore: Cau
Cantello Belfortese: Boschini 5, Mariano 5 (dal 8’ st Bianchi 6), Motta 5.5, Arena F. 6 (dal 18’ st Martini 6), Da Pos 5.5, Ossola 5.5, Veronesi 6.5 (dal 30’ st Candiloro 6), Italiano 6,  Giacopinelli 6 (dal 39’Calemme), Pantelis 6, Fontana 6 (dal 8’ st Markaj 6). A disposizione: Tripodi, Adamo, Bianchi, Calemme, Candiloro, Lazzarini, Markaj, Martini, Michelotti. Allenatore: Criscimanni.
Arbitro: Ceri di Pavia
Marcatori: pt: 35’ Berton (A); st: 4’ Berton (A).
Note: Giornata nuvolosa, terreno in discrete condizioni, spettatori 100 circa. Espulsi: Ossola (C). Ammoniti: Bolognini (A), Oldani (A), Italiano (C), Ossola (C), Mariano (C), Turconi (A), Veronesi (C),  Macchi (A),   Angoli: 2-5. Recupero: 2’+6’ .

Inviata Mariella Lamonica

————————————————————————————————————————————————————

ARCISATE – Passa la Solbiatese ad Arcisate. Nel primo tempo le squadre si affrontano senza correre troppi rischi, i padroni di casi riescono ad essere pericolosi in un paio di buone occasioni, entrambe le volte con Ponti alla conclusione ma il gol non arriva, prima il palo e poi il fuorigioco negano la gioia del vantaggio ai padroni di casa. Nel secondo tempo la partita è più fisica, nella prima parte le squadre sembrano prendersi le misure fino all’azione del vantaggio degli ospiti che rompe gli equilibri. La reazione della valceresio c’è stata ma le azioni prodotte non sono state abbastanza incisive da cambiare di nuovo il risultato.

ValceresioPRIMO TEMPO – I padroni di casa scendono in campo con un 4-3-3 mentre gli ospiti si schierano con un classico 4-4-2. Partono decisi i padroni di casa, al 8′ primo squillo della valceresio con cross dalla destra di Bosio per Ponti anticipato di un soffio prima di concludere. La Valceresio spinge sulle fasce, al 15′ azione sulla sinistra con Robustellini ma il cross non è fortunato. Prima occasione anche per gli ospiti al 18′, Ventura riceve sulla trequarti ed è bravo e veloce a guadagnarsi lo spazio per il tiro da fuori che sfiore il palo. La partita è bella con emozioni da entrambe le parti, contropiede degli ospiti, cross dalla desta di Lo giudice che trova pronto Dicara in uscita. Occasionissima al 28′ per la valceresio, lancio da dietro di Di Carluccio, Ponti controlla con Bossi che non lo molla, l’attaccanti riesce a concludere in velocità ma la palla si stampa sul palo. Buona proposta di gioco della Valceresio, che fa scivolare palla da un lato all’altro e attaccando lo spazio libero, la difesa ospite però è attenta, due minuti dopo stessa trama, scambio nello spazio fra Piccinotti e Bosio che da buona posizione trasmette ancora a Ponti che fa gol, ma la rete è annullata per fuorigioco. Ancora dalla sinistra si sviluppa l’offensiva dei verde-bianco, la palla gia in modo confuso e dopo una serie di rimpalli con arriva il tocco vincente e finisce in angolo. Negli ultimi minuti le squadre sono attente in difesa e a non sbilanciarsi. Si và negli spogliatoi sullo 0 – 0.

SolbiateseSECONDO TEMPO – Al rientro in campo le squadre partono cariche, al 1′ incursione sulla destra dei padroni di casa, uscita di Policastro per anticipare l’arrivo di Ponti, i due hanno un brutto scontro, per fortuna si rialzano subito dopo. Altro scontro due minuti dopo fra Nzie e Bossi L, adesso iniziano ad arrivare i gialli. I giallo-blu portano molti uomini davanti, affidando a Monticelli e Bellumore la responsabilità del centrocampo. Occasione sugli sviluppi di un calcio di punizione per i padroni di casa, al 19′ Bosio mette in mezzo, la palla arriva a Iorio che controlla e gira verso la porta, conclusione fuorimisura. Al 20° l’episodio che rompe gli equilibri, Bossi L. Porta palla su azione centrale, subisce fallo, il direttore concede il vantaggio, palla a Ventura che mette al centro e sugli sviluppi Ana Petre raccoglie e infila per il vantaggio Solbiatese. I padroni di casa reagiscono con un colpo di testa di Di carluccio su calcio d’angolo, palla di poco fuori. Ancora i padroni ci casa con Dell’orto su punizione, ma il suo tiro è centrale al 35°. Nel finale tante polemiche per un uscita di Policastro su Gioppo che và giù, l’arbitro non ha dubbi e fa proseguire. Non c’è più tempo per i padroni di casa per cercare il pari. Passa la Solbiatese 0 – 1

I MIGLIORI IN CAMPO
Ponti (Valceresio) 6,5
Spesso pericoloso, bravo ad attaccare lo spazio e nelle combinazioni in velocità
Di carluccio (Solbiatese) 6,5 Sempre puntuale in difesa, sostiene le avanzate, sfiora anche il gol  con colpo di testa.

I COMMENTI
D’onofrio Basso(Allenatore Valceresio): “Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, creando tanto nel primo e nel secondo tempo, rischiando solo nell’occasione del gol. Potevamo far meglio e abbiamo avuto anche un po di sfortuna. La squadra è viva e sono convintissima che per le prossime partite faremo altre buone prestazioni”.
Ferrenti Giuseppe (Vice Capitano Solbiatese): “Volevamo questa vittoria per la classifica e per  trovare più tranquillità, ora dobbiamo cercare di fare continuità altrimenti è difficile salvarsi”.

IL TABELLINO
Valceresio – Solbiatese 0 – 1 (0 – 0)
Valceresio:
Dicara 6, Di carluccio 6,5 Robustellini, 6,5 Iorio 6 (dal 23° Giardino), Ndzie 5,5, Dell’orto 6,5, Coccioli, Puka 6 (dal 23° Cinieri), Ponti 6,5, Piccinotti 6,5, Bosio 6,5 (dal 40° st Gioppo). A disposizione: Vavassori, Rania, Visconti, Giardino, Cinieri, Rigoni, Premoli, Barozzi, Gioppo. Allenatore: D’onofrio Basso
Solbiatese: Policastro 6, Ferrenti 6, Cosenza 6, Bossi A 6, Figliolia, Monticelli 6 (dal 40° st Gobbato), Bellumore 6, Bossi L 6,5 (Manfredi dal 40° st) , ana Petre 6,5 Lo Giudice 6,5 (dal 40° st Cerutti), Ventura 6,5. A disposizione: Carullo, Castelli, Cerutti, Gobbato, Libralon, Accetta, Manfredi, Mattiuz
Allenatore: Castiglioni Piero
Arbitro: Pizzarelli (Milano)
Marcatori: Ana Petre 20° (S)
NOTE: Giornata soleggiata. Terreno in erba. Spettatori circa 70. Ammoniti: Ponti 1° st (V), Nzie 3° st (V), Bossi L. 14° st (S). Recupero 0 + 5 Angoli 5 – 4

Inviato Antonio La Montagna

 

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Tradate – Arsaghese 1-1 (0-0)
Tradate: 
Drago, Verna, Panuccio (dal 21’ st Moretti), Galluzzo D., Aresi, Akpolat, Guerrini (dal 19’ st Sava), Galluzzo M. Rossato (dal 46’ pt Re), Camara (dal 24’ st Knouzi), Dama.A disposizione: Giugliano, Moretti, Crivellari, Traore, Calderaro, Knouzi, Re, Sava. Allenatore: Garantola
Arsaghese: Franishta (dal 1’ st Cosentino), Ricci (dal 40’ st Diakate), Castoldi, Carnaghi, Mai, D’Aloia, Fontana C. (dal 27’ st Caprioli), Lo Bello, Caimano (dal 49’ st Gjini), Palese, Gueye (dal 1’ st Tamborini). A disposizione: Cosentino, Bernasconi, Caprioli, Agrini, Guidali, Tamborini, Gjini, Diakate. Allenatore: Marsich
Arbitro: Alia di Milano
Marcatori: st: 38’ Knouzi (T), 45’ rig. Fontana (A)
Poche occasioni e alla fine un punto a testa con i due gol che arrivano tutti nel finale.
Se nel primo tempo si conta appena un tiro per parte, tiri che non impensieriscono i rispettivi portieri, nella ripresa la gara non decolle e succede tutto negli ultimi minuti.
Al 38’ Knouzi riceve palla su lancio lungo, l’Arsaghese chiama il fuorigioco per l’arbitro è tutto regolare e Cosentino viene freddato a tu per tu. Gli uomini di Marsich non ci stanno, si gettano in avanti con la forza della disperazione, e collezionano due palle pericolose in area su cui non ci arriva nessuno. Succede però che al 90’ Lo Bello subisce fallo in area e guadagna il penalty. Fontana impeccabile dal dischetto regala l’1 a 1 ai suoi.

Folgore Legnano – Gorla Maggiore 1-2 (0-1)
Folgore Legnano
: Colombo, Panozzo (dal 32’ st Scandroglio), Castellotti, Cattaneo, Monti, Corizzo, Chiodini (dal 1’ st Brun), Russo, Bertola, Moretta, Catalano.A disposizione: Bertuola, Brun, Giglio, Scandroglio, Gagliardi, Ciocia, Favareto, Ristori. Allenatore: Colombo
Gorla: Galizia, Antonini, Pietroboni, Bernasconi, Caristina, Voltan, Ruggia (dal 5’ st Moreli), Bene (dal 21’ st Maharacha), Puricelli, Ippolito, Falsaperna. A disposizione: Savastano, Toutcha, De Simone, Perri, Morelli, Vecerina, Mahracha. Allenatore: Contaldo
Arbitro: Bacchetta di Monza
Marcatori: pt: 35’ Falsaperna (G); 33’ Catalano (F), 43’ rig. Falsaperna (G)
Il Gorla vince e convince e fa tre punti d’oro sul difficile campo della Folgore Legnano rimettendosi così in seconda posizione.
Nel primo tempo la gara la sblocca al 35’ Falsaperna che riceve un lancio lungo di Puricelli, scatto che brucia la retroguardia di casa e lob che beffa Colombo in uscita. Subito dopo ancora Falsaperna e soprattutto Ippolito potrebbero raddoppiare: quest’ultimo calcia un sassata da fuori ma trova la grande risposta del numero uno legnanese. La risposta della Folgore sta in un tiro di Moretta che Galizia respinge senza rischiare troppo.
Nella ripresa il Gorla continua a manovrare fin quando al 33’ subisce l’1 a 1: punizione dei locali, la difesa del Gorla prova ad applicare la trappola del fuorigioco mentre Catalano insacca, per l’arbitro è tutto regolare e palla di nuovo al centro. Quando pensi che ormai il pareggio sia cosa fatta ecco che si scatena Puricelli: tifo da fuori, mano di Cattaneo, giallo e punizione dal limite. Calcio da fermo e ancora mano del numero quattro che rimedia il secondo giallo e concede il penalty. Ci pensa Falsaperna a sfruttare nel miglior modo una chance che vale il successo. 1 a 2.

Luino Maccagno – San Marco 0-5 (0-3)
Luino Maccagno: 
Braccio, Parietti (dal 17’ st Pizzuti), Ghelfi (dal 1’ st Granai), Bellini, Iozzino, Dozzio, Belkhadir, Tansini (dal 26’ st Bianchi), Lucanto, Testa, Silipo (dal 7’ st Cracas). A disposizione: Passera, Scaglioni, Pizio, Bianchi, Granai, Cracas, Pizzuti, Notturno, Arioli. Allenatore: Granai
San Marco: Pitaro, Bellin, Cortellaro (dal 27’ st Petenà), Salmoiraghi (dal 17’ st Migliore), Primi, Roncato (dal 22’ st Principato), Napolitano, Gallarati, Gallo (dal 12’ st Carraro), Possoni (dal 5’ st Lambertini), Vendemmiati. A disposizione: Polimeni, Vergari, Principato, Diouf, Lambertini, Petenà, Migliore, Carraro, Andreolli. Allenatore: Marchiorato
Arbitro: Chiariello di Legnano
Marcatori: pt: 15’ Gallarati (S), 28’ Gallo (S), 40’ Napolitano (S); st: 15’ st Gallarati (S), 33’ Vendemmiati (S)
Alza la manita la San Marco che rifila addirittura 5 gol al Luino Maccagno.
La partenza però vede un’azione confusa dei padroni di casa che per poco non vanno vicini al gol quando da dentro l’area e per tre volte consecutive, trovano l’opposizione della San Marco, l’ultima è quella di Gallo che salva con un incredibile colpo di tacco sulla linea. Al 15’ si scatenato i bustocchi: Gallarati alza la palla nel controllo, non ci pensa due volte e calcia d’esterno destro insaccando all’incrocio dei pali. Al 28’ ecco il raddoppio firmato Gallo che su cross di Vendemmiati trova il colpo di testa vincente. Prima del duplice fischio ecco anche il tris, con Napolitano che trasforma un rigore conquistato da Vendemmiati.
Nella ripresa ancora dominio San Marco con Gallarati che al 15’ realizza la doppietta personale grazie all’incornata perfetta da corner. I conti li chiude Vendemmiati, che dopo aver ricamato assist, si concede anche il gol sempre di testa sfruttando al meglio un cross di Bellin.

Aurora Cantalupo – Brebbia 3-0 (0-0)
Aurora Cantalupo: 
Pansera, Moneta, Simone (dal 15’ st Gioeli), Vernocchi, Banfi (dal 40’ st Castelli), Bortignon, Tapinetto (dal 42’ st Serighelli), Moretta, Busatto, D’Ascanio, Luraghi (dal 35’ st Progress). A disposizione: Spirito, Pasotti, Castelli, Progress, Mencarelli, El Atrouchi, Ruggeri, Serighelli, Gioeli, Allenatore: Senziani
Brebbia: Voltolini, Ventura, Marchesotti, Galbignani, Frattini, Ruffo, Lourani, Squizzato (dal 30’ st Stigliani), Quadrelli, Milano, Reggiori (dal 40’ st Pascalis). A disposizione: Mattioni, Traore, Stigliani, Cizzico, Pascalis, Mirabella, Mahotta.Allenatore: Pizzuti
Arbitro: Travaini di Busto Arsizio
Marcatori: st: 28’ 32’ rig. 45’ D’Ascanio (A)
Ci pensa un super D’Ascanio a regalare con una tripletta la vittoria ai suoi.
Nel primo tempo poche emozioni, o meglio qualche chance la fa registrare l Brebbia, ci vuole tutta l’attenzione di Pansera.
Nella ripresa succede tutto in un quarto d’ora. Gli ospiti sbagliano un disimpegno, la palla arriva a D’Ascanio che lanciato a rete non sbaglia e trova l’ 1 a 0. Quattro minuti dopo manda in ghiaccio il match con un calcio di rigore che vale il 2 a 0, i conti li chiude praticamente allo scadere con qualità: pallonetto da fuori area e fine dei giochi. L’Aurora Cantalupo ringrazia il suo numero dieci e torna al successo.

Antoniana – Vanzaghellese 1-0 (1-0)
Antoniana
: Melchiorre, Negri, Muggeri, Badji, Larocca, Ranieri, Macchi, Santaniello, Sorrentino, Corbetta, Venturelli. A disposizione: Paroni, Maneggia, Mantovan, Zaroli, Maglio, Tirdea, Macretti, Ranieri. Allenatore: Pavone
Vanzaghellese: Rogora, Cobianchi, Moro, Lo Piccolo, Daggiano, Villa, Spadaccino, Suman, Izzo, Mombrini, Vago.A disposizione: Bonini, Pisoni S., ,Colombo, Stefanazzi, Quaini, Gadji, Marnati, Ferioli. Allenatore: Trubia
Arbitro: Chanchoul di Monza
Marcatori: pt: 6’ Macchi (A)
Novanta minuti di Antoniana e la Vanzaghellese finisce ko.
La gara si mette subito bene per i padroni di casa che la sbloccano al 6’ minuto con il tiro al volo di Macchi su assist di Sorrentino. Il pressing alto dei ragazzi di Pavone funziona, gli ospiti non riescono ad imbastire azioni di gioco ed i padroni di casa per poco non vanno vicino al raddoppio ancora con Macchi, ma Rogora con una gran parata gli dice di no.
Nella ripresa i giallorossi non alzano assolutamente il piede dall’acceleratore e nonostante non riescano a trovare il 2 a 0, nemmeno quando Andrea Ranieri a porta spalancata calcia incredibilmente alto, non rischiano quasi nulla, la Vanzaghellese è inerme e al triplice fischio è festa giallorossa.

In redazione Mariella Lamonica