Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Seconda Categoria girone Z

21^ giornata – Botta e risposta Lonate Ceppino e San Michele, il Bosto tiene il passo

GAVIRATE – Termina con il punteggio di 2-0 la sfida tra San Michele e Caravate, una vittoria dei padroni di casa grazie alla quale ribadiscono la loro supremazia, condivisa con il Lonate, sul girone. Dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato, la gara cambia volto nei primi momenti del secondo tempo, quando una gestione forse troppo fiscale del direttore di gara lascia il Caravate in un uomo in meno per quasi tutto un tempo. Grazie alla superiorità numerica il San Michele prende campo e segna i due gol che valgono la vittoria.

San MichelePRIMO TEMPO – Comincia abbastanza in sordina lo scontro tra San Michele e Caravate, nei primi minuti di gara entrambe le squadre faticano a costruire azioni ragionate, frutto anche delle difese, molto aggressive sulla palla e sempre attente nella copertura degli spazi. Con il passare dei minuti è il San Michele a prendere il campo grazie alla sua solita manovra avvolgente, sfruttando bene le fasce e ribaltando il fronte con facilità, senza però arrivare mai a conclusioni pericolose. Il Caravate ha due belle opportunità su calcio di punizione ma non riesce a centrare la porta difesa da De Leo. Ci prova da fuori Nicora per il San Michele, e la sua bella conclusione è parata dalla punta delle dita di Rottoli. Anche Ciccone prova il tiro dalla distanza, ma senza grossi risultati. Quando si avvicina la mezz’ora la gara diventa sfilacciata, con le due formazioni che si affidano solo a lanci lunghi e a palle inattive per provare a sbloccare il risultato. È appunto sugli sviluppi di un calcio d’angolo che Ciccone sferra un diagonale potente che però si spegne sull’esterno della rete. Pochi minuti dopo, è ancora la bandierina a regalare emozioni, con il colpo di testa di Danieli che è di pochissimo largo alla destra della porta di Rottoli, che era rimasto a guardare la torsione del difensore del San Michele. Non passano neanche un paio di minuti che si ripropone la stessa identica situazione, con il colpo di testa di Danieli e il tentativo di ribattuta in porta da parte di Nicora, che però non riesce a colpire la palla in allungo. Nel finale ci prova Sellitti con una punizione dal limite per il Caravate, ma la palla è leggermente alta sopra la traversa. Il primo tempo si conclude sul punteggio di 0-0.

CaravateSECONDO TEMPO – In un inizio di primo tempo avaro di gioco e occasioni, è il nervosismo a prendere il sopravvento, con interventi al limite da una parte e dall’altra. il limite viene raggiunto quando Agosti atterra Cabras prendendosi l’ammonizione. Dopo aver subito uno schiaffo sulla nuca, viene ammonito anche Cabras per simulazione a causa dell’eccessiva reazione. Il numero 7 del San Michele esce dal campo senza chiedere il permesso del direttore di gara e rende così il secondo giallo. Dopo reiterate proteste in un clima di nervosismo generale, il gioco si interrompe per più di cinque minuti, e il Caravate si trova in dieci contro undici. Il San Michele ne approfitta e pochi minuti dopo sigla il gol dell’1-0 con un bel colpo di testa di Ena, capace di svettare sopra tutti e battere Rottoli. La reazione del Caravate non si fa aspettare, con gli ospiti che provano a recuperare il risultato con azioni veloci e precise, mancando solo la finalizzazione sui piedi di Federici e Giannantoni. Proprio nel momento di maggior pressione del Caravate sulla difesa avversaria, i padroni di casa organizzano il contropiede perfetto, con una grande discesa sulla destra da parte di Agosti, che mette in mezzo un bel pallone solo da depositare in porta da Ciccone, siglando così il raddoppio del San Michele. Anche sotto di due gol e un uomo, il Caravate non rinuncia ad attaccare, e si avvicina al gol prima con Giannantoni e poi con Ennaour. Nei minuti finali la gara ha poco da raccontare, e termina sul punteggio di 2-0.

I MIGLIORI IN CAMPO
San Michele: Danieli 7:
solita ottima prova del difensore del San Michele, che copre bene l’area con la sua prestanza fisica e la sua aggressività.
Caravate: Minchio 6.5: buona spinta sulla fascia per il terzino del Caravate.

I COMMENTI
Lorenzi (San Michele): “Anche se non abbiamo concretizzato, siamo stati superiori anche nel primo tempo. La vittoria è fuori discussione, la stima reciproca tra i due allenatori è importante, davvero complimenti a loro, sono una bella squadra”
Minervino (Caravate): “Abbiamo tenuto testa per un’ora, l’espulsione non cambia niente, sono cose che fanno parte del gioco, poi in 10 abbiamo avuto difficoltà a difendere e non c’è stata più partita, con un uomo in meno era abbastanza impossibile. Non c’è stata una parapiglia esagerata, una partita maschia, ma entrambi noi allenatori siamo stati bravi a calmare gli animi.”

IL TABELLINO
SAN MICHELE CALCIO – CARAVATE 2-0 (0-0)
San Michele:
De Leo, Agosti, De Taddeo, Danieli, Cereti, Ena (25’ st Bartolomei), Speltra, Bilato, Ciccone (30’ st Mastropietro), D’Andolfi (29’ pt Landi), Nicora (40’ st Cova S.). A disposizione: Bianchi, Tenti, Mastropietro, Bartolomei, Ghezzi, Landi, Cova G., Cova S., Ceccarelli. All. Lorenzi.
Caravate: Rottoli, Casartelli, Minchio (24’ st Ballistrocchi), Petri (1’ st Ennaour), Infantino, Sellitti, Cabras, Sinuelli (19′ st Rotella), Federici (28’ st Sinatra), Giannantoni, Pedron (8’ st Luminoso) . A disposizione: Callegarini, Balistrocchi, Bogni, Ennaour, Luminoso, Marzaro, Rotella, Sinatra, Bottelli. All. Minervino.
Arbitro: Lanzavecchia di Varese
Marcatori: st: Ena 17’ (S), Ciccone 26’ (S)
Ammoniti: pt: Bilato 31’ (S), Casartelli 32’ (C) st: Giannantoni 7’ (C), Agosti 9’ (S), Cabras 10’ (C), Danieli 44’ (S)
Espulsi: st: Cabras 12’ (C)

Inviato Marco Mastrorilli

————————————————————————————————————————————————————

CAPOLAGO – Le sfide di vertice sono sempre interessanti per la classifica e lo sono ancora di più quando le due formazioni in campo hanno una rivalità dettata dalla lotta per il primo posto nel campionato precedente. All’andata tra Sommese e Bosto finì 3-3 con i granata in grado di recuperare due reti di svantaggio negli ultimi venti minuti di gioco. Nel match di ritorno la Sommese beffa subito il Bosto nelle battute iniziali con un gol di Zaro, nella ripresa però i padroni di casa sono un’altra squadra rispetto ai primi 45′ e dominano in lungo e in largo creando occasioni a ripetizione: Lovisetto fa una doppietta in cinque minuti, Giardini chiude i conti su calcio d’angolo. Il Bosto torna alla vittoria dopo due passi falsi esterni.

PRIMO TEMPO – Sul primo pallone della partita la Sommese trova subito il vantaggio con un cross dalla destra di Martinello che trova Zaro libero sul secondo palo: l’attaccante ospite deve solo appoggiarla in rete per lo 0-1. La squadra di mister Peloso, in divisa neroazzurra, sembra decisamente in palla e conclude – pur senza creare grandi pericoli – altre due volte verso la porta difesa da Marcon nei minuti successivi con Martinello e Bonfrate. La reazione del Bosto è affidata a un’iniziativa personale di Giardini che va via bene sulla sinistra, ma la difesa ospite riesce a rifugiarsi in corner; al 10′ ancora Giardini spaventa la retroguardia neroazzurra dopo un rimpallo al limite dell’area, conclusione potente ma a lato. In mischia alla mezz’ora, su una punizione da lato, è di nuovo Giardini, da terra, a provare il colpo dell’1-1: la difesa fa muro nell’area piccola. I ritmi sono alti, ma dopo l’inizio scoppiettante entrambe le squadre faticano a sorprendere due reparti difensivi attenti e compatti. Torna ad essere pericolosa la squadra ospite nell’ultima fase del primo tempo ancora con un cross di Martinello dalla destra, Sterlicchio impatta di testa ma non riesce a indirizzare verso la porta. Si va negli spogliatoi sullo 0-1, frutto del maggior cinismo di una Sommese capace di trasformare in oro l’unica vera occasione del primo tempo.

SECONDO TEMPO – Il Bosto fa capire subito di volere con forza il pareggio e Giardini sfodera un grande filtrante alto per Lovisetto, il capitano di casa può calciare da pochi passi: grande risposta di Zocco Ramazzo. I gialloblù comunque non si perdono d’animo e, su una punizione da metà campo, il pallone balla in area rimpallo dopo rimpallo ed è proprio Lovisetto a trovare la zampata dell’1-1. Passano due minuti e Ghiringhelli apre per Tuveri, che ha spazio sulla sinistra: appoggio per Borrelli, passaggio corto per Carabelli, filtrante sul secondo palo ancora per Lovisetto, che calcia sotto le gambe di Zocco Ramazzo per il 2-1. Il Bosto ha un atteggiamento completamente diverso rispetto al primo tempo e ancora Giardini ci prova dopo essersi girato bene al limite, Zocco Ramazzo respinge. La Sommese torna in attacco al quarto d’ora con un cross di Rabaini per la testa di Martinello, Marcon blocca. Ultima azione per Martinello, sostituito da Hernandez; dentro anche D’Arienzo e Meneghetti per Colombo e Zaro tra gli ospiti, Piatti per Borrelli tra i padroni di casa. Giardini al 20′ sradica una palla al limite dell’area dai piedi di Franceschi e Carabelli se la ritrova tra i piedi per provare a incrociare a giro: conclusione alta. Lovisetto, già ammonito, lascia il campo a Palvarini, così come Tuveri a Dicara, per la seconda e la terza sostituzione gialloblù; quarto cambio per la Sommese con Perilli per Battaglia. Marcon fa un miracolo alzando sopra la traversa una deviazione di testa di un compagno al 25′, sugli sviluppi del corner fallo in attacco di Rabaini. Si va di là ed è calcio d’angolo per il Bosto: Tasco calcia teso verso l’area piccola e Giardini gira a rete per il 3-1. Epifani sostituisce Carabelli e Giardini e inserisce Granata e Mezzalira; ultimo cambio per Peloso con Degradi che subentra a un buon Franceschi. Il Bosto batte veloce una punizione da metà campo al 39′ e crea un’altra occasione da gol con Granata che libera Piatti al tiro, Zocco Ramazzo non si fa battere e respinge. Su corner Tasco calcia in porta, Zocco Ramazzo ci mette la mano e respinge sul palo interno: la palla arriva a Palvarini che calcia a botta sicura, Zocco Ramazzo dice ancora no col piede sulla riga di porta. La Sommese non riesce più a rendersi pericolosa, il Bosto trionfa per 3-1 con una netta superiorità nel secondo tempo.

I MIGLIORI IN CAMPO
Lovisetto (Calcio Bosto) 7.5
: scheggia impazzita a centrocampo tra inserimenti, recuperi, corsa e qualità. Nel secondo tempo fa tutto in cinque minuti: sfiora subito il gol, poi ne fa due da rapace vero. Maestoso.
Zocco Ramazzo (Sommese) 7: mai impegnato nel primo tempo, nella ripresa invece si trova giocatori del Bosto che calciano a ripetizione verso la sua porta. Fa quello che può, con un paio di miracoli, evitando che il passivo diventi anche più pesante.

IL TABELLINO
CALCIO BOSTO – SOMMESE 3-1 (0-1)
Calcio Bosto: Marcon, Pellegrini, Tuveri (dal 25′ st Dicara), Fronte, Ghiringhelli, Lovisetto (dal 23′ st Palvarini), Giardini (dal 34′ st Mezzalira), Bonanni, Borrelli (dal 14′ st Piatti), Tasco, Carabelli (dal 29′ st Granata). A disposizione: Dal Zotto, Chemoli, Vista, Fiori. Allenatore: Epifani.
Sommese: Zocco Ramazzo, Rabaini, Montagnoli, Franceschi (dal 31′ st Degradi), Battaglia (dal 25′ st Perilli), Colombo (dal 7′ st D’Arienzo), Martinello (dal 14′ st Hernandez), Sterlicchio, Lo Moro, Bonfrate, Zaro (dal 17′ st Meneghetti). A disposizione: Gagliotto, Lucarelli, Donello, Mercandelli. Allenatore: Peloso.
Marcatori: pt: 1′ Zaro (S); st: 2′ e 5′ Lovisetto (B), 28′ Giardini (B).
Arbitro: Sig. Manzoni di Varese.
Note: spettatori 70 circa. Pomeriggio caldo e soleggiato. Terreno di gioco in sintetico. Ammoniti: Martinello (S), Lovisetto (B), Ghiringhelli (B), Giardini (B), Degradi (S), Palvarini (B). Angoli: 8-2. Recupero: 0′ + 5′.

Inviato Filippo Antonelli

Le altre partite

Nessun problema per il Lonate Ceppino, che vince senza patemi sul campo dei Sumirago Boys e si mantiene in linea per il primo posto (pari punti con il San Michele, ma con una partita in meno): reti di Novello, Granelli e Mirra per la capolista. Vittoria importante per gli uomini di Tomasini anche per rispondere ai successi di Bosto e San Michele su Sommese e Caravate.
Colpo importante per la Cuassese, che regola una Calcinatese sempre più giù in classifica e guadagna così margine sulla Sommese e sul Ceresium Bisustum, sconfitto da un’Aurora Induno che in questo girone di ritorno sembra inarrestabile. Accorcia ulteriormente anche il Cairate, con un perentorio 2-0 firmato Fiumicelli-De Luca sulla Ternatese.
Bene anche Buguggiate e Laveno Mombello, che non prendono sotto gamba le sfide contro Lavena Tresiana e San Luigi Albizzate e aggiungono al proprio score altri tre punti importanti per mantenersi in linea di galleggiamento a centro classifica.
RISULTATI E CLASSIFICA