Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A

2^ GIORNATA – Il Verbano vince il big match. Esultano Busto 81 e Sestese

BESOZZO – Due su due per il Verbano che alla prima stagionale alla “Bombonera” mette in cascina i tre punti contro un Ardor Lazzate troppo brutto per essere vero; 2-0 il risultato finale. Pratica archiviata già nel primo tempo con Dervishi (17’) e Doria (26’) per poi controllare agevolmente il match senza praticamente rischiare nulla. Verbano promosso a pieni voti, Ardor Lazzate rimandato al prossimo esame.

ardor lazzatePRIMO TEMPO – Dopo la bella prestazione di mercoledì in Coppa, mister Celestino conferma il 3-4-3 con Doria e Dervishi confermati, mentre Caldirola non viene rischiato dal primo minuto e Oldrini prende il suo posto. Gomez e Roveda sugli esterni insieme a Dal Santo e Malvestio in mezzo compongono il reparto mediano, mentre Scurati, Crociati e Gecchele schermano l’estremo difensore Ruzzoni. L’Ardor Lazzate risponde invece affidandosi al 4-3-1-2, con Scapinello che ha il compito di innescare Butti e Sinigaglia; Greco in cabina di regia è affiancato da Musumeci e Confalonieri, mentre il reparto difensivo si compone con la linea a quattro Peverelli-Giudici-Corti-Carrafiello e Nocco tra i pali. In avvio il Verbano dimostra subito il suo potenziale quanto al 6’ Malvestio imbuca per Doria che salta con facilità Nocco e tocca quindi a Corti salvare sulla linea. L’Ardor prova a reagire affidandosi all’inventiva di Scapinello, ma la sua conclusione dal limite si spegne sul fondo. Gli ospiti provano a difendere con una linea alta, ma vengono perforati facilmente e al 17’ ne pagano le conseguenze: altro lancio splendido di Malvestio, questa volta per Dervishi, che addomestica il pallone e di mezzo esterno beffa Nocco siglando l’1-0. L’Ardor accusa il colpo e rischia un micidiale uno-due, ma la conclusione di controbalzo di Doria su sponda involontaria di Dervishi è alta sulla traversa. Al 26’ pasticcio difensivo dell’Ardor che perde palla al limite dell’area, Doria ringrazia e col piattone deposita il pallone alle spalle di Nocco per la seconda volta. La difesa ospite è un buco continuo: al 34’ Roveda, completamente solo sul versante destro, rientra e prova un sinistro a giro che dopo la deviazione di Confalonieri accarezza il palo alla sinistra di uno spiazzato Nocco. Due minuti più tardi altro lancio lungo per Dervishi che confeziona un vero e proprio cioccolatino per Doria, ma Nocco in qualche modo riesce a sventare in angolo, anche se l’attaccante poteva decisamente fare meglio. Sugli sviluppi del corner Crociati si ritrova il pallone fra i piedi e tanta un destro a incrociare che attraversa tutto lo specchio della porta senza incontrare deviazioni. Ormai sembra un tiro al bersaglio e Nocco deve fare gli straordinari prima su Roveda e poi su Oldrini. Antonelli capisce che così non può continuare e corre ai ripari inserendo Fasoli al posto di Musumeci per una difesa con tre centrali, ma in questo finale di frazione il copione non sembra cambiare più di tanto. Squadre a riposo sul 2-0 per il Verbano, parziale che avrebbe potuto essere anche più ampio.

SECONDO TEMPO – L’Ardor prova a partire forte, anche se il Verbano non ha problemi a contenere; nei primi minuti si segnala solo un diagonale di Scapinello abbondantemente fuori misura. I padroni di casa non stanno comunque a guardare e sono sempre pronti a pungere: al 6’ ottimo spunto di Roveda e cross teso per l’inzuccata di Gecchele che non centra lo specchio non di molto. Al 17’ Dervishi lotta al limite dell’area e di fisico fa suo il pallone in mezzo a due avversari, per poi servire Oldrini che di prima intenzione prova a chiudere col mancino sul primo palo; grande intervento di Nocco a mano aperta che nega il tris. Tre minuti più tardi l’estremo difensore ospite è ancora protagonista e con una scivolata al limite dell’area riesce ad anticipare l’accorrente Doria, lanciato da Oldrini. L’Ardor non riesce a farsi vedere davanti e continua a sbandare in difesa: in successione Corti e Greco regalano due palloni pericolosi a Dervishi e Doria, ma in entrambi i casi la retroguardia ospite riesce in qualche modo a sventare il pericolo. Al 37’ l’Ardor si fa vedere concretamente per la prima volta in avanti con il bello spunto di Mondoni, il cui sinistro sibila vicino al palo alla destra di Ruzzoni. Si tratta però di un fuoco di paglia, dato che è sempre il Verbano ad essere più pericoloso col solito Dervishi, il cui sinistro dal limite è bloccato da Nocco con un tuffo plastico. I cinque minuti di recupero servono poco: match indirizzato fin dal primo tempo e il 2-0 finale sta stretto ai padroni di casa.

I COMMENTI
Costanzo Celestini (allenatore Verbano): “Sono molto contento perché tre partite in una settimana non erano facili da gestire, ma lo abbiamo fatto molto bene. Oggi non era una partita facile: giocavamo con un caldo bestiale contro un’ottima squadra toccata nell’orgoglio dopo la sconfitta della prima giornata. Abbiamo disputato un ottimo primo tempo, nel quale potevamo anche arrotondare, poi nella ripresa complice la stanchezza siamo calati un po’, ma comunque la difesa è stata impeccabile; siamo stati bravi a non farli giocare palla a terra, dato che con la loro tecnica avrebbero potuto metterci in difficoltà. In ogni caso è una bellissima soddisfazione: siamo una squadra giovane, ma anche qualitativa e intelligente. Non dimentichiamoci che il nostro primo obiettivo è comunque quello di arrivare a 40 punti, per cui adesso recuperiamo le energie per un altro scontro importantissimo”.
Silenzio stampa per Gianluca Antonelli. Rischio esonero?

I MIGLIORI IN CAMPO
Dervishi (Verbano) – voto 7.5: mattatore de match. Apre le danze con un delizioso tocco d’esterno e ogni volta che il pallone capita dalle sue parti si prospetta un pericolo per l’Ardor.
Nocco (Ardor Lazzate) – voto 6.5: se il parziale finale non è più ampio lo si deve in gran parte a lui. Dopo qualche indecisione fa quel che può e, considerando che arrivano avversari da ogni posizione, lo fa bene.

IL TABELLINO
VERBANO – ARDOR LAZZATE 2-0 (2-0)
Verbano: Ruzzoni 6, Scurati 6, Gecchele 6.5, Dal Santo 6, Crociati 6, Malvestio 7 (41’ st Cannizzaro sv), Roveda 6.5, Dervishi 7.5 (50′ st Togni sv), Oldrini 6.5 (44’ st Leonardi sv), Doria 7 (45’ st Conti), Gomez 6 (4’ st Santagostino 6). A disposizione: Menegon, Caldirola, De Maddalena. Allenatore: Celestini.
Ardor Lazzate: Nocco 6.5, Peverelli 5.5, Carrafiello 5.5, Corti 5, Greco 5.5, Giudici 5 (19’ st Martelli 5.5), Confalonieri 5.5 (1’ st Calviello 6), Musumeci 5 (41’ st Fasoli 6), Sinigaglia 5.5, Scapinello 5.5 (24’ st Mondoni 6), Butti 5.5 (1’ st Chiarello 6). A disposizione: De Curtis, D’Astoli, Ronchi, Frontini, Mondoni. Allenatore: Antonelli
Arbitro: Spasari di Soverato (Arshad di Bergamo – Gilardi di Lecco).
Marcatori: pt: 17’ Dervishi (V), 26’ Doria (V).
Note: soleggiato, campo in discrete condizioni. Spettatori: 250 circa. Ammoniti: Malvestio (V), Dervishi (V), Oldrini (V), Sinigaglia (A), Scapinello (A), Gecchele (V), Santagostino (V). Calci d’angolo: 6-1. Recuperi: 3’+5’.

                                                                                                                       Inviato Matteo Carraro

RISULTATI E CLASSIFICA

LE ALTRE PARTITE (in aggiornamento)

VARESINA-CASTANESE 3-1
__________________________________________________________________

sesteseSESTESE-FENEGRO’ 2-1 (0-1)
Sestese: Bordin, Okaingni, Zorzetto, Del Vitto, Botturi (1’ st Caraffa), Frigerio, Ventola (53’ st Coppola), Rovrena, Mehmetaj, Lombardo (30’ st Siano), Coulibaly (48’ st Cazacu). A disposizione: Serra, Oprandi, Esopi, Fumagalli, Zanchin. All. Tomasoni.
Fenegrò: Belloni, Pelucchi (17’ st Rollo), Curdi, Cannataro, Luciani, Picozzi, Compagnone, De Vincenzi, Curci, Zappulli (17’ st Buzzi), Borgoni. A disposizione: Gatto, Gori, Lagotana, Mariani, Bernasconi, Allegrino, Favari. All. Magni.
Arbitro: Scarano di Seregno.
Marcatori: pt: 35’ De Vincenzi (F); st: 5’ Caraffa (S), 7’ Lombardo (S).
Bel successo in rimonta per la Sestese di Tomasoni che risponde nella ripresa al gran gol all’angolino da fuori area di De Vincenzi che porta in vantaggio i comaschi. Caraffa risponde a inizio ripresa e poco dopo arriva il gol vittoria di Lombardo, in ribattuta da fuori area.
_________________________________________________________________________

VERGIATESE-PAVIA 0-1 (0-1)
Vergiatese: Pasiani, Cattaneo (16’ st Grippo), Caputo, Amelotti, Menga M., Pescara, Menga L. (14’ st Nocciola), Vitulli (40’ st De Angeli), Guarda (19’ st Segalini), Bianchi (34’ Perotti), Becerri. A disposizione: Cutrupi, Ciambelli, Tutone, Moussafir. All. Marzio.
Pavia: Maestroni, Miculi, Romano, Ottonello, Piscopo, Samina, Bilello (45 st De Stradis), Garofalo (1’ st Katserus), Anzalone (7’ st Micciché), Cotello, Dentice (3’ st Lizzio). A disposizione: Borrelli, Lerede, Tufo A., Mayulu, Tufo F.. All. Di Blasio.
Arbitro: Cremonese di Lodi.
Marcatori: pt: 32’ Cotello (P).
Il Pavia porta via tre punti d’oro in casa della Vergiatese al termine di una partita senza grandi emozioni. Decisivo il gol di Cotello che, poco dopo la mezzora, entra in area, scambia col compagno e la infila all’angolo. Da segnalare l’espulsione per doppia ammonizione al 50’ di Romano (Pavia).
________________________________________________________________________

CALVAIRATE-BUSTO 81 1-4 (0-3)
Calvairate: Arena, Paloschi, Paduano (11’ pt Franchini), Sante (13’ pt Licciardello), Barazzetta, Lo Perfido, Senesi (15’ pt Conte),  Verri, Quaglio, Visigalli, Zappettini. A disposizione: Casanova, Beccaria, Corti, Panepinto, Ferrari, Nicolosi. All. Bressan.
Busto 81: Monzani, Nejmi, Baglio (31’ st Napoli), Mira, Sorrentino, Scarcella, Panzetta, Silla (31’ st Mauro), Urso (19’ st Torraca), Mhaimer (31’ st Milano), Anzano. A disposizione: Seitaj, Pellini, De Carlo, Passafiume, Persiani. All. Crucitti.
Arbitro: Garbo di Monza.
Marcatori: pt: 8’ Urso (B), 20’ Silla (B), 39’ Urso (B); st: 29’ Anzano (B), 40’ Licciardello).
Grande prova quella del Busto 81 che sul sintetico mostra tutte le sue qualità. Urso sblocca la gara su assist dalla destra di Panzetta, poi Silla raddoppia con un piattone dal limite dell’area. Prima dell’intervallo la squadra è già sul 3-0 con la doppietta di Urso su assist di Anzano. Il sovrano non si accontenta e firma anche lui il tabellino sfruttando la ripartenza del neonetrato Torraca. Licciardello firma il gol della bandiera nel finale.
_________________________________________________________________

MARIANO-RHODENSE 1-3 (1-1)
Mariano: Comi, Sironi, Cristiano, Testini, Bianchi, Innocenti, Zorloni (40’ st Ballabio), Bertani, Diaferio, Delle Fave, Gualandris (10’ st Pozzi ). A disp. Franco, Roscio, Malvestiti, Shala, Asnaghi, Brendolini, Sciascia. All. Borghi.
Rhodense: Mantovani, Messaoudi, De Giorgio, Scaccabarozzi, Venza, Percuoco  (42’ st Riosa sv), Zanus 5(42’ st Villa), Castelnuovo, Gentile, Caruso 6 (29’ st Bianchi6), Battaglia (16’ st Miculi 6.5). A disp. Torri, Pastori, Primavera, Bruno, Incoronato. All. Raspelli.
Arbitro: Pastori di Busto Arsizio.
Marcatori: pt: 19’ Delle Fave (M), 36’ rig. Caruso (R); st: 21’ Gentile (R), 39’ Bianchi (R).
Si conferma anche in trasferta la Rhodense che condanna il Mariano alla seconda sconfitta. I padroni di casa passano in vantaggio, ma la Rhodense reagisce e pareggia su rigore dal dischetto (fallo di Sironi su Gentile e gol di Caruso). Gentile ribalta il risultato nella ripresa e poi Bianchi chiude definitivamente il risultato.
____________________________________________________________________

VOGHERESE-ALCIONE MILANO 2-2 (1-1)
Vogherese: De Toni, Scalone, Riceputi, Colonna (1’ st Domenichetti), Silvestri, Tambussi, Buscaglia (45’ st Lerta), Maione, Grasso, Schingo (21’ st De Matteo), Franchini. A disposizione: Pittaluga, Barcella, Schirinzi (39’ st Coulibaly), Viganò, Bollini. All. Tassi.
Alcione Milano: Festinese, Remuzzi, Aramini, Torrisi, Carlone, Martinoia, Adorni (28’ st Melogli), Moratti (35’ st Braga), Cicogna (12’ st Ortiz), Zingari (35’ st Laraia), Caon. A disposizione: Angeleri, Arosio, Audino, Ziraga, Cortesi. All. Berti.
Arbitro: Giordano di Palermo.
Marcatori: pt: 13’ Zingari (A), (V); st: 5’ Grasso (V), 43’ Zingari (A).
______________________________________________________________________

SETTIMO MILANESE-ACCADEMIA PAVESE 2-0
Settimo Milanese: Colombo, De Lucia, Spaggiari, Moretti, Tomassone, Becchi, Fulciniti, De Grandi, Anelli, Cesana, Petrolà. A disposizione: Sburlati, Amante, Di Biase, Zanaboni, Villani, Pesca, Bollini, Cozzi, Annoni. All. Molluso.
Acc. Pavese: Binaschi, Giugno, Coppini, Avino, Filadelfia, Rorato, Maggi, Provasio, Zani, Grossi, Catania. A disposizione: Ugazio, Devenia, Baruffi, Pasotti, Losi, Cavallini, Oviahon, Castillo, Foppa. All. Albertini.
Arbitro: Marinoni.
Marcatori: pt: 3’ e 33’ Anelli.

RISULTATI E CLASSIFICA