Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

18^ giornata – Folgore Legnano inarrestabile, Brebbia di misura. Tre campi impraticabili per neve

BREBBIA – A Brebbia arriva il Cantello Belfortese, che dopo il successo di settimana scorsa vuole continuare su questa scia ma i ragazzi di mister Pizzuti stanno dimostrando, partita dopo partita, carattere e voglia di staccarsi dalla coda della classifica. La spunta il Brebbia che si impone con una partita di sostanza su un Cantello a tratti spento, finisce 2 a 1.

BrebbiaPRIMO TEMPO – In questa giornata fredda e nevosa bastano 11 minuti ai ragazzi di casa che, sfruttando un errore ospite, passano in vantaggio con una rete firmata da Reggiori su assist di Louraini.Al 22’ Adamo prova la conclusione ma Stefanelli ci mette la manona e respinge in angolo. Alla mezz’ora occasione per il Cantello con Markaj ma il suo destro sfiora il palo.Ci sta provando la squadra ospite a pareggiarla e Lazzarini riesce a smarcarsi ma la palla trova l’esterno della rete. A due minuti dalla fine occasione per il Brebbia con una mischia in area ma nessuno riesce ad approfittarne. L’arbitro concede due minuti di recupero e manda le squadre negli spogliatoi.

CantelloSECONDO TEMPO – Ripresa che riprende con gli stessi 22 uomini del primo tempo e se da una parte la compagine di casa cerca il secondo goal che permetterebbe di respirare un po di più, dall’altra parte la squadra ospite non si da per vinta. Prima vera occasione della ripresa al 20’ con Mirabella che di girata non trova lo specchio della porta. Sempre lui, dopo un minuto, a tu per tu con il portiere non riesce ad indirizzare la palla in rete. Al 24’ Milano colpisce prima il palo ma subito dopo gonfia la rete e porta i suoi in vantaggio. Punizione battuta da Italiano, tiro potente ma si spegne alto oltre la traversa. Al 36’ Motta trova un goal da cineteca da fuori area riaprendo così la partita. Ultima occasione, triplice fischio al Comunale.

I MIGLIORI IN CAMPO
Ruffo (Brebbia) 7
– bella prestazione, solido e concentrato, manovra la squadra.
Motta (Cantello Belfortese) 6.5– non solo ha segnato un goal che vale il prezzo del biglietto ma ha giocato con intensità tutti i 90 minuti.

I COMMENTI
Criscimanni (CantelloBelfortese): “Abbiamo regalato un tempo ed è stato difficile recuperare su un campo cosi e ha inciso questo. Mi aspetto sempre che diano il massimo come al secondo tempo. Occasione persa per accorciare ma si guarda avanti”.
Pizzuti (Brebbia): “Soddisfatto della prestazione poi su un campo così. La squadra ha cambiato registro dalle ultime partite e noi continuiamo a fare quello che ci serve per salvarci”.

IL TABELLINO
Brebbia– Cantello Belfortese 2-1 (1-0)
Brebbia:
Stefanelli 6.5,Ventura 6.5, Marchesotti 6.5, Lombardo 6, Mazzotta6, Galbignani 6.5, Louraini 6.5, Ruffo 7, Quadrelli 6.5 (dal st 12’ Milano 6.5), Mirabella 7 (dal st37’ Cunati), Reggiori 6.5 A disposizione: Mattioni, Traore, Pascalis, Stigliani, Cunati, Milano Allenatore: Pizzuti
Cantello Belfortese: Boschini 6, Motta 6.5, Adamo 6.5 (dal st 37’ Di Bari), Da Pos 6, Ossola 6.5, Arema 6, Bianchi 6.5, Italiano 6.5, Fontana 6.5, Markaj 6.5 (dal st 24’ Arena), Lazzarini 6.5(dal st 24’ Martini). A disposizione:Pucci,Di Bari, Mariano, Arena, Candloro, Michelotti, Martini Allenatore:Criscimanni
Marcatori: pt: 11’ Reggiori(B) st: 24’ Milano(B), 36’ Motta(C)
Note: Giornata nevosa, campo al limite della praticabilità, spettatori 20 circa. Ammoniti: pt:39’ Reggiori(B), st: 21’ Boschini(C) Angoli: 1-8 Recupero: 2’+4’

Inviata Roberta Sgarriglia

————————————————————————————————————————————————————

ARCISATE – Su un campo innevato sistemato quel tanto che basta per poterci giocare la Valceresio supera in tranquillità per 3-1 un’Arsaghese mai realmente in partita. Pronti via e la Valceresio passa con il solito Piccinotti che approfitta dell’indecisione della difesa ospite. Al 38’ Iori firma il raddoppio, ringraziando l’estremo difensore ospite che non trattiene il pallone sul cross di Cinieri. Nella ripresa al 23’ Piccinotti si guadagna e trasforma il rigore del 3-0, mentre dieci minuti dopo gli ospiti accorciano le distanze con l’inzuccata di Nebuloni. Vittoria importante per la Valceresio che permette agli uomini di D’Onofrio di continuare la rincorsa alla vetta; c’è ancora da lavorare tanto per l’Arsaghese.

PRIMO TEMPO – 4-2-3-1 per la valceresio con Ponti davanti supportato da Rigoni, Cinieri e Piccinotti. In mediana Ndzie e Iori fanno da diga davanti alla difesa, composta da Di Carluccio e Azzolin terzini con Soave e Dell’Orto centrali a protezione di Dicara tra i pali. Risponde l’Arsaghese con il 4-3-3, affidandosi all’estro offensivo di Fontana, Gnadolgo e Caimano. A centrocampo prendono posto Diedhiou, Lobello e Gueye, mentre la linea difensiva si compone con Bernasconi, Mai, Nebuloni e Castolgi; Franishta in porta completa l’undici titolare. Passano circa dieci secondi dal fischio d’inizio e la Valceresio passa in vantaggio: Cinieri, lanciato in profondità, la mette tesa in mezzo per Piccinotti che, approfittando dell’incertezza dei centrali e del portiere ospite complice il campo innevato, spinge in rete il pallone dell’1-0. La risposta dell’Arsaghese non si fa attendere e al 7’ tocca a Dell’Orto murare la conclusione a botta sicura di Lobello. Al 24’Franishta (classe ’00) rimedia un brutto colpo alla testa a seguito di uno scontro fortuito con Piccinotti, motivo per cui Marsich è costretto al doppio cambio per rispettare il numero di under presenti in campo: al 26’ spazio dunque al secondo portiere Cardi (’95) e dentro il classe ’99 Cardi che rileva il già ammonito Diedhiou (’92). E il neo-entrato Cardi rischia di combinarla grossa al 33’ quando non trattiene un facile cross di Di Carluccio, anche se è reattivo nel recuperare la sfera prima di un possibile intervento di Rigoni. La frittata la combina invece al 38’ quando non trattiene il cross basso di Cinieri, ma questa volta si avventa sul pallone Iori che scaraventa in rete per il 2-0. Dopo un minuto di recupero si conclude il primo tempo: una partita sicuramente non bella, pesantemente condizionata dal terreno di gioco innevato.

SECONDO TEMPO – A inizio ripresa la nevicata si fa più consistente, appesantendo ancora di più il campo. Il match ne risente: tanti errori da una parte e dall’altra, molti scontri a centrocampo e praticamente nessuna occasione da gol. Al 23’ Piccinotti si procura con scaltrezza un rigore, ingenuo Nebuloni nella circostanza, e lo trasforma con una conclusione potente siglando la doppietta personale. L’Arsaghese accusa il colpo, anche se riesce ad accorciare le distanze al 33’ con l’inzuccata di Nebuloni in mischia su corner, con il difensore che riscatta l’ingenuità commessa in occasione del penalty. L’episodio dà coraggio agli ospiti che qualche istante dopo potrebbero trovare un altro gol, ma l’accoppiata Azzolin-Dicara neutralizza il colpo di testa di Caimano. Senza particolare sussulti il match termina dopo 4’ di recupero.

I MIGLIORI IN CAMPO
Piccinotti (Valceresio) – voto 7
: si fa sempre trovare pronto in area di rigore, smista bene il gioco, si procura e trasforma il rigore del 3-0 che vale la doppietta personale; tuttofare. Nota di merito anche a Cinieri, al quale manca solo il gol.
Gandolfo (Arsaghese) – voto 6: prestazione incolore dell’Arsaghese. Tra tutti Gandolfo è l’unico che prova di tanto in tanto a illuminare la manovra. Menzione anche per Nebuloni che riscatta l’ingenuità in occasione del penalty con un bel colpo di testa che vale il gol della bandiera.

I COMMENTI
Basso D’Onofrio (allenatore Valceresio)
: “Fino alle 14.30 non sapevamo se avremmo giocato, per cui tenere alta la concentrazione in una situazione del genere non era semplice. Direi che l’abbiamo fatto egregiamente, dato che siamo passati in vantaggio dopo una decina di secondi. Poi siamo stati bravi a gestire la partita e a chiuderla nel momento opportuno, senza subire praticamente nulla; in ogni caso c’è da lavorare molto dato che alcune situazioni non mi sono piaciute. Era importante vincere anche per continuare la striscia di risultati utili consecutivi che dura dalla seconda giornata; adesso testa al derby contro anche se è molto probabile un rinvio qualora la situazione meteo non migliori. L’importante è proseguire su questa strada, andando a migliorare là dove nel girone d’andata abbiamo sbagliato. Nel momento in cui il campionato comincerà la sua fase calda ci faremo trovare pronti”.

IL TABELLINO
VALCERESIO – ARSAGHESE 3-1 (2-0)
Valceresio
: Dicara 6, Di Carluccio 6.5, Azzolin 6, Iori 6.5 (dal 25’ st Premoli 6), Soave 6, Dell’Orto 6.5, Rigoni 6 (dal 43’ st Rania sv), Ndzie 5.5, Ponti 6.5 (dal 43’ st Visconti sv), Piccinotti 7, Cinieri 7 (dal 28’ st Coccioli 6) A disposizione: Lania, Giardino, Visconti, Robustellini, Fontanella. Allenatore: D’Onofrio
Arsaghese: Franishta 5.5 (dal 26’ pt Cardi 5), Bernasconi 5.5 (dal 20’ st D’Aloia 6), Castoldi 6 (dal 1’ st Palese 6), Diedhiou 5.5 (dal 26’ pt Ricci 5.5 – dal 39’ st Brivio sv), Mai 5.5, Nebuloni 6, Caimano 6, Lobello 6, Gueye 5.5, Gandolfo 6, Fontana 5. A disposizione: Conserva, Caprioli, Guidali. Allenatore: Marsich
Arbitro: Malacrida di Como
Marcatori: pt: 1’ Piccinotti (V), 38’ Iori (V); st: 23’ rig. Piccinotti (V), 33’ Nebuloni (A)
Note: neve, campo in brutte condizioni. Spettatori: circa 100. Ammoniti: Diedhiou (A), Lobello (A), Ricci (A). Angoli: 2-3. Recuperi 1’+4’

Inviato Matteo Carraro

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite
Luino – Vanzaghellese 0-4 (0-2)
Luino:
Passera, Ghelfi, Scaglioni, Bellini, Iozzino, Arioli, Belkhadir (st 24’ Notturno), Dozzio, Testa (st 34’ Matranga), Pezzi (st 29’ Granai), Andreani (st 14’ Silipo) A disposizione: Braccio, Granai, Silipo, Matranga, Notturno, Cracas, Pizzuti. Allenatore: Cracas
Vanzaghellese: Mainini, Pisoni, Moro, Lo Piccolo (st 36’ Quaini), Daggiano, Vago (st 34’ Bellin), Stefanazzi, Suman (st 36’ Grassi), Izzo, Pisoni (st 24’ Ascente), Mombrini (st 11’ Colombo). A disposizione: Rogora, Grassi, Colombo, Bellin, Quaini, Ascente. Allenatore: Trubia
Arbitro: Barbuscio di Como
Marcatori: pt 26’ Suman (V), 35’ Daggiano (V); st 18’ Suman (V), 44’ (V)
Poker esterno della Vanzaghellese contro il Luino. Al 26’ Suman trova l’angolino basso dopo uno scambio con Pisoni, al 35’ è invece Daggiano ad insaccare di testa sugli sviluppi di un corner. Nella ripresa è ancora Suman ad andare a segno con un tiro da fuori area, prima del definitivo 0-4 siglato da Izzo dall’interno dell’area piccola.

Tradate – Folgore Legnano 0-2 (0-0)
Tradate:
Drago, Traorè, Crivellari, Moretti, Galluzzo M, Galluzzo D, Calderaro, Guerrini, Knouzi (st 20’ Camara), Re (st 39’ Rossato), Dama. A disposizione: Giugliano, Gigli, Verna, Akpolat, Camara, Rossato, Sava. Allenatore: Garantola
Folgore: Bertuola, Panozzo, Castellotti, Cattaneo, Monti, Re, Colombo (st 18’ Ciocia), Russo, Gazzardi (st 49’ Scandroglio), Moretta (st 46’ Ristori), Bertola (st 27’ Catalano). A disposizione: Colombo, Gadda, Gagliardi, Scandroglio, Catalano, Chiodini, Brun, Ristori, Ciocia. Allenatore: Colombo
Arbitro: Colitti di Sesto San Giovanni
Marcatori: st 1’ Drago aut. (F), 29’ Moretta (F)
La Folgore Legnano sbanca il campo di Tradate vincendo per 2-0 al termine di una partita gestita senza affanni. Dopo un primo tempo all’insegna dell’equilibrio, nella ripresa gli ospiti vanno subito a segno grazie allo sfortunato autogol di Drago che svirgola un retropassaggio di un difensore. Il raddoppio è invece opera di Moretta che riceve il cross di Gazzardi e spara una sassata al volo sotto la traversa.

Cas – Tre Valli rinviata
Cas
: Heinzl, Vacirca, Bolognini, Turconi, Iorfida, Tirelli, Caccia, Alimonti, Berton, Nardone, Castiglioni F. A disposizione: Heinzl, Castiglioni L, Oprandi, Mariani, Macchi, Alessi, Ferrario, Gamaa, Agrello. Allenatore: Cau
Tre Valli: Zullo, Benedetto, Girardi, Roca, Londino, De Maddalena, Touili, Pastorelli, Martini, Harabi, Trizio. A disposizione: Aiello, Frigeri, Grosset, Binda. Allenatore: Iori
Arbitro: Savarese di Saronno

San Marco – Ispra sospesa sul risultato di 1-1
San Marco:
Pitaro, Landonio, Cortellaro, Salmoiraghi, Principato, Primi, Gallarati, Possoni, Napolitano, Migliore, Vendemmiati. A disposizione: Polimeni, Lambertini, Vergari, Diouf, Andreolli, Petenà, Airoldi, Inzaghi, Kuklv. Allenatore: Marchiorato
Ispra: Sabatino, Cialona, Dardha, Modde, Magistri, Gaballo, Verde F, Ba, Verde S, Golisciano, Marzetta. A disposizione: Tenti, Pomi, Bouraya, Antonetti, Sottocorna, Becerri. Allenatore: Pasetti
Arbitro: Bacarella di Gallarate

Aurora – Antoniana 2-2 (0-2)
Aurora
: Pansera, Pasotti, Simone, Vernocchi, Castelli, Villacis, Tapinetto, Moretta, Ruggeri, D’Ascanio, Luraghi. A disposizione: Colnaghi, El Atrouchi, Gariboldi, N’pongui, Busatto, Mencarelli, Cossu, Gilardengo, Thoiard. Allenatore: Senziani
Antoniana
: Paroni, Venturelli, Muggeri, Zaroli, Negri, Ranieri, Venturelli, Santaniello, Ranieri, Corbetta, Macchi. A disposizione: Melchiorre, Larocca, Maneggia, Mantovani, Badji, Maglio, Mileo, Tirdea. Allenatore: Pavone
Arbitro: Bertin di Como
Marcatori: pt 4’ Ranieri (AN), 30’ Santaniello rig (AN), st 4’ Moretta (AU), 46’ Ruggeri (AU)
Pareggio per 2-2 al termine di Aurora-Antoniana. Gli ospiti chiudono il primo tempo sul doppio vantaggio grazie alla rete di Ranieri al 4’ su assist di Corbetta e al rigore di Santaniello alla mezz’ora. Nella ripresa Moretta accorcia con un gran tiro da fuori, mentre Ruggeri trova il pareggio nel recupero al termine di un’azione combinata.

Gorla Maggiore – SolbiateInsubria rinviata
Arbitro: Brotto di Seregno

In redazione Indro Pajaro