Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

17^ giornata – Beffa Vanzaghellese, Folgore Legnano in vetta. Bene Gorla e Cantello Belfortese

ISPRA – Seconda giornata del girone di ritorno che vede in scena il derby tra Ispra e Brebbia, sfida importante vista la loro posizione nella parte bassa della classifica. Incontro che si conclude con un pareggio anche se i ragazzi del Brebbia non hanno nulla da recriminare. Finisce 1 a 1.

IspraPRIMO TEMPO – Bastano 4 minuti per cambiare inerzia alla gara grazie a Mirabella che porta in vantaggio i suoi. Atteggiamento propositivo per entrambe le squadre che sentono il peso di questa gara e cercano in ogni modo di trovare la rete. Primi 25 minuti che scorrono con sprazzi di nervosismo in campo. Ci prova anche Reggiori ma, dopo un primo impatto non dei migliori, la palla finisce tra le mani del portiere. Al 30’ angolo per Brebbia ma la palla attraversa l’area e non trova nessuno.Poco dopo parata provvidenziale del portiere brebbiese Stefanelli che con la mano respinge la palla in angolo. Conclusione dalla distanza di Verde al 38’ ma il portiere accompagna fuori. Buon primo tempo dei ragazzi di mister Pizzuti,che si conclude senza recupero

BrebbiaSECONDO TEMPO – Protagonista della prima occasione della ripresa ancora Mirabella che si gira e tira ma il portiere la butta in angolo. Allo scoccare del nono minuto Louraini trova un tiro potente che esce di un soffio. Punizione per i ragazzi di casa concessa al 14’ battuta da Golisciano e respinta in angolo. Proprio su questo angolo arriva il goal del pareggio di Magistri che ne esce bene da una mischia in area. Un’espulsione di Cizzico al 29’ lascia i ragazzi del Brebbia in dieci. Al 37’ brivido Ispra con Golisiciano ma il palo nega la rete del raddoppio. Ultimi minuti di gioco rocamboleschi, le squadre spingono molto.

I MIGLIORI IN CAMPO
Golisciano(Ispra) 6.5
– veloce,presente su ogni occasione importante.
Mirabella(Brebbia) 7– solido,goal a parte come sempre supporto importante per la squadra.

I COMMENTI
Pizzuti (Brebbia): “Buona  partita come le ultime. Contento di quello fatto. Abbiamo coperto bene. Stiamo continuando a fare risultati a piccoli passi”.
Pasetti (Ispra): “Due punti persi,venivamo da un momento favorevole. Gli ultimi 15 minuti abbiamo sbagliato tanto. Pesano molto questi due punti dopo 3 vittorie però il nostro gioco rispetto a prima è migliorato”.

IL TABELLINO
Ispra – Brebbia 1-1 (0-1)
Ispra:
Sabatino 6.5 ,Cialona 6 (dal st 24’ Zaniboni), Dardha 6.5, Modde 6, Magistri (dal st 39’ Pomi), Gaballo, Verde F. 6.5 (dal st 35’ Bouraya), Ba Elhadji 6.5, Verde S. 6.5, Golisciano 6.5 , Marzetta 6.5 (dal st 20’ Sottocorna 6.5). A disposizione:Tenti, Pomi,Bouraya, Antonetti, Zaniboni,Becerri,Sottocorna Allenatore: Pasetti
Brebbia: Stefanelli 6,Louraini 7, Marchesotti 6,Lombardo 6.5,Frattini 6.5, Galbignani 6.5, Squizzato 6.5, Reggiori 6.5, Quadrelli 6 (dal st 19’ Cizzico), Mirabella 7 (Dal st 36’ Milano), Ruffo 7. A disposizione:Mattioni, Pascalis, Stigliani, Traore, Ventura, Milano, Cizzico Allenatore: Pizzuti
Arbitro:Villano di Gallarate
Marcatori: pt: 4’ Mirabella(B) st: 14’ Magistri(I)
Note: Giornata serena, terreno in buone condizioni, spettatori 40 circa. Ammoniti: pt:20’ Verde (I), 31’Lombardo (B) st: 26’ Verde S., 39’ Squizzato (B). Espulso:st 29’ Cizzico (B). Angoli: 7-3 Recupero: 0’+6’

Inviata Roberta Sgarriglia

————————————————————————————————————————————————————

CANTELLO – Rialzarsi, reagire e ripartire: quando un leone è ferito può ancora ruggire ed è questo che devono dimostrare Cantello Belfortese – Arsaghese proprio oggi una di fronte all’altra dopo la battuta d’arresto (pesante) della scorsa settimana. Ma non è solo la battuta d’arresto della prima di ritorno, è il vicolo cieco in cui si sono infilate entrambe come lo dimostra una classifica che le vede appaiate a quota 21 distanti ben 8 punti dall’ambito zona playoff. Dietrofront e riprendere a macinare km, vedremo chi oggi tra le due saprà imboccare la strada giusta.
Il ruggito (e la strada giusta) è quello del Cantello Belfortese: Markaj – Martini, i locali battono 2 a 0 l’Arsaghese.

CantelloBelfortesePRIMO TEMPO – Partenza a buoni ritmi per entrambe le squadre con i padroni di casa che sembrano avere un piglio ancora più arrembante. Il match è piuttosto frammentato, manovre poco fluide e qualche palla in area senza però particolari problemi per i due portieri. La prima vera chance nasce al 22’ quando Markaj riceve sulla sinistra, si accentra e scarica verso la porta destro sopra la traversa. Quattro minuti più tardi è sempre il numero dieci a cercare di sbloccarla da calcio da fermo, punizione deviata e Cardi blocca senza problemi. Cerca di scuotersi l’Arsaghese, oggi in maglia bianconera, e lo fa con la combinazione Castoldi – Lo Bello, tiro di prima intenzione da fuori del centrocampista ma Boschini c’è. Al 31’ tenta il gol dell’anno Arena Y e per poco non beffa il numero uno ospite: Markaj sulla linea del centrocampo lancia alle sue spalle il compagno che senza pensarci due volte vede il portiere un po’ fuori dai pali e calcia di prima intenzione. Cardi si salva complice anche la traversa deviando in corner. I biancorossi sono ora più padroni del campo, Arsago dovrebbe alzare un po’ il baricentro e si fa vedere solo sugli sviluppi di un calcio da fermo quando Gandolfo di testa non trova lo specchio da posizione favorevole. Al 40’ è ancora Arena Y a pescare Markaj, il centravanti si fa deviare la conclusione dalla difesa e palla a fil di palo. Un paio di minuti di recupero ed un paio di calci d’angolo ancora per i varesini, il risultato però non cambia. Si va al riposo sullo 0 a 0. Più Cantello che Arsaghese in questa prima frazione di gioco, vedremo se i locali sapranno trovare la via del gol nella ripresa o se l’Arsaghese riuscirà a cambiare ritmo.

ArsagheseSECONDO TEMPO – Si riparte senza cambi e con una palla insidiosa per parte ma è al 7’ arriva il momento più atteso: Markaj serve con un colpo di tacco Martini, palla di ritorno e sulla sinistra si beve il diretto avversario arriva sul fondo e quando tutti si aspettano il cross in mezzo la piazza sotto la traversa. 1 a 0. La reazione bianconera è timida e ci si affida ad una conclusione dalla distanza di Diedhiou, Boschini blocca senza problemi. Ed intanto al minuto 14’ ecco il 2 a 0 firmato Martini: il numero sette dall’incrocio delle linee dell’area calcia a giro sul secondo palo in caduta, e manda la palla là dove Cardi nulla può. Marsich non ci sta e prova mosse alternative: toglie Cardi per Franishta per avere un fuoriquota in campo poiché il cambio successivo è D’Aloia – Caimano. Il “portierino” è subito messo alla prova con una punizione a giro del numero dieci biancorosso, sfera che fa la barba al palo. Bianconeri ora a trazione anteriore ma eccezion fatta per un colpo di testa di Castoldi, dove è bravissimo Boschini a bloccare sulla linea, il Cantello rischia poco o nulla. Sono azioni arrembanti quelle dei bianconeri ma poco pungenti e la retroguardia di casa, con massima attenzione chiude ogni spazio. Il Cantello potrebbe chiuderla al 32’ quando ancora Markaj va alla ricerca di Bianchi con un cross sul secondo palo, il numero sei non ci arriva di un soffio. Gli animi in area si scaldano un po’ soprattutto per un contatto in area tra Arena F. e Fontana C., ma il direttore di gara opta per il fallo in attacco. Poco dopo è il mancino di Caimano a scaldare le mani di Boschini. I padroni di casa ora si coprono e chiudono ogni spiraglio, solo Fontana crea ancora qualche grattacapo. Ma nonostante i 5’ di recupero non succede più nulla. Il Cantello Belfortese vince con merito .

I MIGLIORI IN CAMPO
Markaj 7.5 – Cantello Belfortese:
ad uno come lui gli si chiede sempre qualcosa in più soprattutto in situazioni difficili, oggi trova un gol pesante che sa di liberazione, ed una prestazione confortante per sé e per la squadra. Bentornato.
Diedhiou 6 – Arsaghese: partita in sofferenza dei suoi, nella ripresa cerca di metterci il fisico e qualche conclusione da fuori.

I commenti
Criscimanni (allenatore Cantello Belfortese, oggi squalificata): “Dovevamo ripartire dopo una domenica difficile, eravamo in una situazione d’emergenza ed oggi abbiamo dimostrato tutti di poterci mettere qualcosa in più, nessuno dei ragazzi oggi si è risparmiato, anche chi è entrato per poco ha fatto bene, frutto di una settimana in cui ci siamo dati da fare, dobbiamo continuare su questa strada“.

IL TABELLINO
Cantello Belfortese – Arsaghese 2-0 (0-0)
Cantello Belfortese:
Boschini 6.5, Motta 7, Adamo 7, Di Bari 7, Mariano 7, Bianchi 7, Martini 7 (dal 34’ st Lazzarini sv), Arena F. 7, Fontana 7 (dal 43’ st Candiloro sv), Markaj 7.5 (dal 40′ Michelotti sv), Arena Y. 7. A disposizione: Pucci, Lazzarini, Mognon, Caruso, Michelotti, Valenti, Candiloro, Corti. Allenatore: Grassi
Arsaghese: Cardi 6 (dal 15’ st Franishta 6), D’Aloia 5.5 (dal 16’ st Caimano 6), Castoldi 6. Ricci 5 (dal 12’ st Guidali 5.5), Mai 6, Nebuloni 5.5, Fontana C. 6, Lo Bello 5.5, Diedhiou 6, Gandolfo 6, Brivio 5.5 (dal 44’ st Bernasconi sv). A disposizione: Franishta, Bernasconi, Caprioli, Conserva, Guidali, Caimano, Allenatore: Marsich.
Arbitro: Enis di Como
Marcatori: st: 7’ Markaj (C), 14’ Martini (C).
Note: Giornata serena, terreno in buone condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti: Mariano (C), Brivio (A), Nebuloni (A). Angoli: 5-6. Recupero: 2’+4’.

Inviata Mariella Lamonica

RISULTATI E CLASSIFICA

 

Le altre partite

Folgore Legnano – Aurora Cantalupo 1-0 (0-0)
Folgore Legnano: Bertuola, Panozzo, Castellotti, Cattaneo, Monti, Re, Ciocia, Russo, Gazzardi, Moretta, Bertola (dal 41’ Colombo F.). A disposizione: Colombo, Gadda, Gagliardini, Scandroglio, Catalano, Chiodini, Brun, Ristori, Colombo. Allenatore: Colombo
Aurora Cantalupo: Pansera, Busatto (dal 29’ st Pasotti), Villacis, Vernocchi, Banfi, Bortignon, Tapinetto, Moretta, Ruggeri (dal 38’ st Gioeli), D’Ascanio, Mencarelli (dal 24’ st Luraghi). A disposizione: Carrozzo, Mpongui, Luraghi, Gioeli, Simone, Gilardengo, El Atrouchi, Cossu, Pasotti. Allenatore: Senziani
Arbitro: Chanchoul di Monza
Marcatori: st: 9’ Bertola (F)
È una Folgore super quella che batta l’Aurora e per la prima volta si mette in testa alla classifica.
Al 10’ ci vuole la reattività di Pansera su Moretta per tenere la gara sullo 0 a 0. Poco dopo è Gazzardi a trovare l’incrocio dei pali su lob al numero uno ospite. Altra chance per Panozzo, sfera alta. L’unica vera occasione ospite arriva al 45’ quando Tapinetto si mette in proprio e dopo una serpentina si presenta in area, stavolta tocca a Bertuola salire in cattedra.
Nella ripresa al 9’ è 1 a 0: triangolo Gazzardi, Moretta, Bertola, il numero undici castiga Pansera con un piazzato sul palo lungo. I ragazzi di Senziani faticano a reagire, la Folgore ha ancora fame ma né Gazzardi prima (punizione all’incrocio, Pansera sempre pronto), né Castellotti poi chiudono i conti. A 10’ dal termine espressione blasfema che vede Bortignon finire anzitempo sotto la doccia, i legnanesi ora gestiscono e conducono in porto il match, prendendosi anche la vetta.

Amici dello Sport – Valceresio 1-1 (0-1)
Amici dello Sport: Ferni, Vacirca (dal 20’ st Macchi), Bolognini, Nardone, Iorfida (dal 15’ st Mariani), Tirelli, Caccia, Panarese, Berton, Agrello, Castiglioni F. (dal 25’ st Castiglioni L.). A disposizione: Heinzl, Castiglioni L, Paparazzo, Oprandi, Mariani, Gamaa, Macchi. Allenatore: Cau
Valceresio: Dicara, Di Carluccio, Azzolin, Robustellini, Dell’Orto, Carini, Cinieri, Ndzie, Ponti, Piccinotti, Ambrosoli. A disposizione: Pugliese, Giardino, Rania, Rigoni, Iori, Fontanella, Coccioli, Visconti. Allenatore: D’Onofrio
Arbitro: Zamagna di Saronno
Marcatori: pt: 15’ Carini (V); st: 25’ Castiglioni (A)
Finisce 1 a 1 tra Cas e Valceresio.
A sbloccarla è Carini in area che ci mette il piede dopo un corner. I padroni di casa guadagnano metri e costruiscono qualcosa in più sciupando però con Agrello a tu per tu, il numero dieci si perde al momento della conclusione.
Nella ripresa il primo a scatenarsi è Berton che raccoglie un lancio lungo e poi con un pallonetto tenta di beffare Dicara, ci riesce anche ma è la traversa ad impedirgli la gioia del gol. Al 25’ l’1 a 1 lo confezionano Panarese – Castiglioni F.: cross del primo, tempismo perfetto del secondo che dall’altezza del dischetto non sbaglia la zampata che rimette tutto in equilibrio. Girandola di cambi e qualche palla insidiosa ma il risultato rimane lo stesso fino al triplice fischio.

Gorla Maggiore – San Marco 2-1 (1-0)
Gorla Maggiore: Savastano, Pietroboni, Muhamed, Bahamad, Bernasconi, Voltan (dal 15’ st Toutcha), Antonini (dal 7’ st Ruggia), Puricelli, Bene (dal 13’ st Deservi), Ippolito, Falsaperna. A disposizione: Galizia, Zavatta, Deservi, Ruggia, Toutcha, Morelli, Mahracha. Allenatore: Contaldo
San Marco: Pitaro, Landonio (dal 23’ st Bugini), Cortellaro, Possoni, Principato (dal 30’ st Andreolli), Primi, Gallarati, Lambertini (dal 12’ st Salmoiraghi), Gallo (dal 24’ st Napolitano), Migliore (dal 10’ st Vendemmiati), Diouf. A disposizione: Polimeni, Caponio, Quatamano, Vergari, Bugini, Vendemmiati, Napolitano, Salmoiraghi, Andreolli. Allenatore: Marchiorato
Arbitro: Chiariello di Legnano
Marcatori: pt: 38’ Ippolito (G); st: 18’ rig. Falsaperna (G), 41’ aut. Toutcha (G)
Torna a vincere il Gorla Maggiore e lo fa battendo 2 a 1 una San Marco che invece in questo nuovo anno non riesce a scuotersi.
Gara tesa e quindi povera di occasioni eclatanti, il lampo però arriva al 38’ e porta la firma del capitano: cross di Hushi, sponda di petta di Falsaperna, Ippolito dal limite stoppa e tira battendo Pitaro con la complicità di una deviazione.
Nella seconda parte di gara arriva anche il 2 a 0 questa volta con Falsaperna che si procura un calcio di rigore e non sbaglia. San Marco non ci sta e si fa vedere dalle parti di Savastano, bravo a disinnescare un paio di conclusioni, per il resto è gestione gorlese. Il tutto però si complica quando al 40’ viene espulso Puricelli (doppio giallo) e quando il nuovo arrivato Toutcha per liberare l’area svirgola un pallone che finisce alle spalle di Savastano. Non c’è più tempo invertire le sorti del match, il Gorla fa bottino pieno.

Vanzaghellese – SolbiateseInsubria 0-1 (0-0)
Vanzaghellese: Rogora, Cobianchi, Pisoni Simone, Lo Piccolo, Daggiano, Vago, Bellin (dal 7’ st  Pisoni Stefano), Suman (dal 16’ st Stefanazzi), Izzo, Spadaccino (dal 46’ st Colombo), Mombrini. A disposizione: Mainini, Moro, Villa, Colombo, Pisoni Stefano, Stefanazzi, Ascente. Allenatore: Trubia
SolbiateseInsubria: Policastro, Ferrenti, Cosenza (dal 17’ pt Accetta), Bossi A., Cafaro (dal 35’ st Lo Presti), Bellumore, Figliolia, Manfredi (dal 13’ st Bossi L.), Ventura (dal 47’ st Libralon), Lo Giudice, Ana Petre (dal 39’ st Cerutti). A disposizione: Bottani, Castelli, Bossi L., Cerutti, Lo Presti, Libralon, Accetta, Mattiuz, Gobbato. Allenatore: Castiglioni
Arbitro: Colitti di Sesto San Giovanni
Marcatori: st: 50’ Libralon (S)
Paga dazio al 95’ la Vanzaghellese al cospetto di una SolbiateseInsubria che anche questa domenica dimostra di non mollare mai ed alla fine si presente tre punti pesantissimi.
Nel primo tempo è Mombrini al 17’ a trovare l’opposizione di Policastro. Ospiti guardinghi, Vanzaghellese più propositiva ma poco incisiva.
Nella ripresa prima chance ospite con Logiudce che da dentro l’area di testa mette a dura prova Rogora, poi però la partita del numero dieci finisce causa “qualche parolina di troppo” al direttore di gara. Dieci minuti più tardi si torna in parità numerica perché anche Cobianchi, dopo un fallo, con un buffetto reagisce su un avversario pure lui si vede sventolato in faccia il cartellino rosso.
A quel punto le squadre si affrontano a viso aperto fino alla fine: tentativi da un lato per Stefanazzi ed Izzo, che da pochi passi non trovano il tapin vincente, sul fronte opposto ecco Ana Petre ma Rogora gli dice di no per due volte, alla fine quando lo 0 a 0 pare scritto è un contropiede fulmineo quello che Libralon, neoentrato, finalizza e che manda in visibilio i gialloblù.

Antoniana – Luino Maccagno 1-0 (0-0)
Antoniana
: Melchiorre, Venturelli, Muggeri, Mantovan (dal 39’ st Zaroli), Negri, Ranieri S., Sorrentino (dal 39’ pt Mileo), Santaniello, Ranieri A. (dal 36’ st Badji), Maglio (dal 11’ st Corbetta), Venturelli. A disposizione: Paroni, Maneggia, Zaroli, Badji, Macchi, Corbetta, Mileo, Tirdea. Allenatore: Pavone
Luino Maccagno: 
Braccio, Testa (dal 45’ st Belkhadir), Scaglioni (dal 19’ st Folis), Bellini, Arioli, Dozzio, Iozzino, Andreani, Lucanto, Pezzi, Tensini (dal 25’ st Notturno). A disposizione: Passera, Ghelfi, Folisi, Belkhadir, Notturno, Granai, Matranga, Silipo. Allenatore:Cracas
Arbitro: Ronchi di Monza
Marcatori: st: 18’ Mileo (A)
La spunta l’Antoniana che batte il Luino Maccagno 1 a 0 e si prende tre punti pesantissimi in chiave salvezza.
Nel primo tempo dopo appena 4’ è già traversa di Andrea Ranieri che in mischia trova solo il montante alto. I padroni di casa tengono bene il campo ma non riescono a trovare il guizzo vincente.
Nella ripresa arriva al 18’ le rete che sblocca il match. Bella trama Santaniello – Venturelli, quest’ultimo va alla conclusione che il difensore devia servendo involontariamente Mileo, abile con la punta a castigare Braccio. I bustocchi potrebbero raddoppiare sempre con Mileo ma questa volta la sua rovesciata non ha fortuna con la mira. Luino fatica ed alla fine i ragazzi di mister Pavone vincono il match salvezza.

Union Tre Valli – Tradate 0-3 (0-0)
Union Tre Valli: Zullo, Trizio, Benedetto, De Maddalena, Londino, Martini (dal 30′ st Grosset), Pastorelli E., Touili, Frigeri, (dal 15′ st Pastorelli N.), Harabi, Binda. A disposizione: Aiello, Ranzoni, Gilardi, Roca. Allenatore: Iori
Tradate: Giugliano, Traorè, Crivellari, Maresti, Aresi, Galluzzo D., Guerrini, Galluzzo M., Knouzi, Verna, Re. A disposizione: Drago, Calderaro, Gigli, Rossato, Akpolat, Dama, Panuccio, Camara. Allenatore: Garantola
Arbitro: Di Summa di Varese
Marcatori:st: 15′ rig 20′ Re (T), 50′ Camara (T).

In redazione Mariella Lamonica