Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A

13^ GIORNATA – Il Verbano vince a Vergiate e resta primo. Busto 81 c’è, Varesina quarta

VERGIATE - Sul terreno amico del comunale di Vergiate intitolato a “Tullio e Masetto Landoni”, in una giornata grigia fredda e piovosa con terreno in precarie condizioni, nel match clou di giornata i locali granata guidati in panchina dal grande ex Mister Marzio affrontano, per la 13° di andata del girone A di Eccelenza lombarda, la capolista Verbano di Mister Celestini e dello storico patron Barbarito. La Vergiatese, reduce da una striscia di tre vittorie consecutive che l’hanno fatta risalire sino al 9° posto della graduatoria generale dopo un avvio difficile, oggi ha la chance di interrompere il cammino dei primi della classe, ovvero i rossoneri di Besozzo del bomber Doria (capocannoniere provvisorio del raggruppamento) in serie utile da ben 9 giornate e quest’anno più che mai nella rosa delle pretendenti al salto in serie D. Match dunque aperto e poco condizionato da calcoli di classifica se non forse per gli ospiti, chiamati appunto a difendere il primato dall’incalzante Busto 81 solo attraverso un risultato positivo. In una gara maschia e combattuta ma corretta, il Verbano passa meritatamete a Vergiate e mantiene la vetta del girone.

verbanoPRIMO TEMPO - Partita subito calda nel freddo uggioso di Vergiate nonostante il campo non permetta giocate di “fino”. Prima conclusione di Becerri a lato al 2′. Un minuto più tardi è il rossonero Roveda a impegnare la difesa locale. Preludio al gol che arriva al ’5 con una galoppata sulla destra dello stesso Roveda che entrato in area tira potente ed insacca alle spalle di Pasiani che vede sfilare la sfera tra le sue gambe. Un minuto dopo Verbano ancora pericoloso con un batti e ribatti in area granata. Il gol a freddo “rompe” la visione tattica della Vergiatese che accusa il colpo e fatica a guadagnare campo pur giocando gagliardamente. Al minuto 14 Pasiani blocca un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e sulla ripartenza innesca Becerri che arriva alla conclusione impreciso e mostrando che comunque a squadra di casa c’è. Al 17′ però nuova scorribanda rossonera con la difesa locale che impedisce a Doria una conclusione a colpo sicuro da pochi passi. Buona ripatenza Vergiatese al minuto 21 con incursione del solito Becerri. Due minuti dopo però arriva il doppio vantaggio per la capolista. Imbeccato ancora Roveda con Caputo che lo chiude in ritardo, cross perfetto con torre di di Doria che offre a Caldirola un pallone che lo stesso scarica in rete con un preciso sinistro. La Vergiatese è colpita duro ma non in ginocchio ed infatti al ’26 con Segalini, ben imbeccato da Amelotti, accorcia le distanze con un pregevole piatto al volo. Peccato che il direttore di gara annulli per un fuorigioco molto dubbio. Alla mezz’ora è ancora la Vergiatese a cercare la via del gol sempre con Becerri che da buona posizione calcia però ancora a lato. Due minuti dopo Doria impegna Pasiani con un tiro dal limite dopo un errato disimpegno della difesa locale un pò in ambasce quando il Verbano pressa alto. Buona incursione di Segalini poco dopo la mezz’ora ma anche in questa circostanza la Vergiatese non riesce ad andare al tiro. Ci riesce però al ’37 quando dalla sinistra Caputo mette una palla molto insidiosa sulla quale Becerri si getta con astuzia e tecnica e cn un tocco pregevole insacca alla spalle di Ruzzoni per l’1-2 che riapre il match. Nella stessa azione si infortuna il rossonero Santagostino che è costretto al cambio con l’innesto di Scurati. Il gol riaccende la squadra di Marzio che prova per ben due volte tra il ’40 ed il ’41 a raggiungere il pareggio con due azioni entrambe però sfumate poco prima del tiro. Se il Verbano però credeva che il doppio vantaggio avesse chiuso le ostilità sbagliava. Ruvido contrasto alla fine del primo tempo con Amelotti che becca un giallo per proteste. La prima frazione di gioco si chiude così con il Verbano avanti di una lunghezza ma con la partita viva e tutta da vedere nella ripresa vista la generosità della vergiatese.

vergiateseSECONDO TEMPO - La ripresa si apre senza cambi e con le luci dei riflettori accesi perché la pioggia ed il buio incombono. Al sesto minuto il Verbano sostitisce Doria un pò arrugginito oggi con Oldrini forse per provare a scardinare col gioco aereo la retroguardia granata. La partita è combattuta e di buon ritmo nonostante il campo pesante ma nei primi dieci minuti non si registra alcuna conclusione in porta. Ma come sempre in questi casi alla prima è gol. E a realizzarlo per il 3-1 del Verbano è Dervishi con una perfetta punizione dai 25 metri che si insacca nel sette alla sinistra di un incolpevole Pasiani. La squadra di casa accusa e per provare a rimetterla in piedi Marzio al 16 fa un doppio cambio. Fuori Segalini e Vitulli per Guarda e Menga M. e proprio Guarda al primo pallone ricevuto impegna Ruzzoni al primo intervento di giornata con un tiro potente ma centrale. Due minuti dopo ancora Guarda, innescato dal subentrato Menga L., si presenta in area abbastanza libero. Stavolta calcia più angolato ma debole e per l’stremo difensore ospite non è difficile deviare la sfera e sventare la minaccia. Una ccasione così per riaprire la partita non andava forse sprecata. Dopo i pericoli corsi infattiil Verbano serra le fila e prova a mettere al sicuro un risultato prezioso. Alla mezz’ora ci prova ancora Becerri (sempre lui) che però calcia debole nelle braccia di Ruzzoni ben piazzato. Sulla ripartenza palla buona per Dervishi che però calcia alto da buona posizione. Ancora Verbano al minuto ’34 con Oldrini che addomestica un difficile pallone i area e di punta impegna Pasiani che si rifugia in angolo. Ancora Oldrini in azione di contropiede al ’39 chiama Pasiani ad un difficile intervento per contenere il passivo. Un minuto dopo ancora l’estremo difensore locale mette in angolodi piede un pericoloso tiro deviato da un compagnodi squadra che stava per beffarlo, facendosi trovare pronto e attento. Sono gli ultimi sussulti di una gara piacevole e giocata a viso aperto dalle due squadre con la capolista che conferma la sua superiorità tecnico tattica al cospetto di una Vergiatese volitiva ma che si è fatta mettere sotto troppo presto. Dopo 4 minuti di recupero, durante i quali Becerri sigla la sua doppietta a 60 secondi dalla fine, il direttore di gara sancisce il risultato con tutti sotto la doccia a pensare alla prossima partita.

I MIGLIORI IN CAMPO
Vergiatese: Becerri 7,5. Nonostante non sia il suo campo gioca sempre con intelligenza e tecnica. Il primo gol una zampata di classe. Il secondo bello ma tardi.
Verbano: Roveda 7,5. Spacca la partita subito con un gol ed una fuga con cross che vale un assist per il raddoppio. Cala alla distanza ma prima ha già fatto la differenza.

IL TABELLINO
VERGIATESE – VERBANO 2-3 (1-2)
Vergiatese: Pasiani 6,5, Cattaneo 6 (dal 28 st Grippo sv), Caputo 6, Nocciola 6,5, Menga M 6, De Angelis 6,5, Vitulli 6 (dal 16 st Menga L 6), Amelotti 6,5, Segalini 5,5 (dal 16 st Guarda 5,5), Becerri 7,5, Bianchi 6 (dal 33 st Perotti). A disposizione: Taverna, Grippo, Pescara, Trionfo, Calzi, Rando, Menga L., Perotti, Guarda. All. Marzio.
Verbano: Ruzzoni 6, Santagostino 6 (dal 38 pt Scurati 6), Gecchele 6,5, Dal Santo 6,5, Crociati 6,5, Malvestio 6, Roveda 7,5, Dervishi 7 (dal 40 st Sana), Doria 5,5 (dal 6 st Oldrini 6), Caldirola 7 (dal 44 st De Maddalena), Gomez 6,5. A disposizione: Menegon, Scurati, Cannizzaro, Oldrini, Sana, Ogni, Leonardi, De Maddalena, Jelmini. All. Celestini
Arbitro Costa sez. Busto A. Assistenti Monelli e Cicognani.
Marcatori: al 5 pt Roveda (verb), al 23 pt Caldirola (verb), al 37 pt Becerri (verg), al 15 st Dervishi (verb), al 45+3 st Becerri (verg).

Massimo Gnocchi


FOTOGALLERY Vergiatese-Verbano 15 Vergiatese-Verbano 05 Vergiatese-Verbano 08

___________________________________________________________________

- RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite:

- VARESINA-FENEGRO’ (in diretta)
______________________________________________________________________

In aggiornamento:

MARIANO-BUSTO 81 1-3 (0-1)
Mariano: Comi, Frigerio, Malvestiti, Innocenti, Testini, Bianchi, Zorloni (29′ st Ballabio), Bertani, Diaferio, Delle Fave (8′ st Gualandris), Sironi. A disposizione: Franco, Cristiano, Asnaghi, Roscio, Pozzi, Citterio, Shala. All. Rovellini.
Busto 81: Monzani, Nejimi, Baglio (48′ st Persiani), Mhaimer (15′ st Urso), Sorrentino, Scarcella, Panzetta, Silla (10′ st Mauro), Torraca (34′ st Decarlo), Mira, Milani (42′ st Passafiume). A disposizione: Seitaj, Pellini, Rossi, Klos. All. Crucitti.
Arbitro: Cerea di Bergamo.
Marcatori: pt: 44′ Torraca su rig. (B); st: 14′ Mauro (B), 31′ Torraca (B), 48′ Diaferio (M).
Vittoria senza sforzi quella ottenuta dal Busto 81 che si conferma la seconda forza del campionato sempre alle spalle del Verbano. Silla si guadagna un calcio di rigore che Torraca trasforma portando in vantaggio i bustocchi poco prima dell’intervallo. Mauro raddoppia al 14′ del secondo tempo con un gran bel gol di testa, in tuffo, su cross di Panzetta. Al 31′ Torraca chiude la partita battende in uscita il portiere al termine di una bella azione corale con Mira e Milani. All’ultimo secondo il gol della bandiera dei comaschi, un mancino sul palo lontano di Diaferio che sfrutta un lancio lungo.

______________________________________________________________________

sesteseSESTESE-ACCADEMIA PAVESE 1-2 (1-1)
Sestese: Bordin, Oprandi, Novello, Botturi, Tondini (33′ st Zanchin), Del Vitto (22′ st Mehmetaj), Coppola, Rovrena, Coulibaly, Lombardo (33′ st Marin), Caraffa. A disposizione: Serra, Zorzetto, Ventola, Fumagalli. All. Tomasoni.
Acc. Pavese: Bianschi, Giugno, Losi, Pasotti, Filadelfia, Rorato, Catania (12′ st Zani), Castillo, Romano (44′ st Oviahon), Grossi (1′ st Davenia), Provasio (10′ st Coscia). A disposizione: Ugazio, Baruffi, Mori, Cavallini, Coppini. All. Albertini.
Marcatori: pt: 31′ Caraffa (S), 41′ Rorato (A).
Note – Espulso Pasotti (A) al 45′ per doppia ammonizione.
Sfortunata sconfitta in casa della Sestese contro l’Accademia Pavese su un campo ai limiti della praticabilità. Sestese in vantaggio con bel gol di Caraffa nel primo tempo, ospiti bravi a sfruttare le due uniche occasioni da gol che condannano i padroni di casa pronti a riscattarsi nel recupero casalingo di mercoledì sera contro la Calvairate.
______________________________________________________________________

CASTANESE-PAVIA 2-2 (1-2)
Castanese: Mainini, Belolli, Okala (21′ st Scaglione), Martelli, Zingaro, Bianchi, Greco, Barbaglia, Fasani (49′ st Sciocco), Constantin, Guerci. A disposizione: Mustica, Finotti, De Bernardi, Triacca, Vidhi. All. Garavaglia.
Pavia: Mandelli, Romano, La Placa, Bilello (20′ st L’Erede), Piscopo, Lazzari, Lizzio (43′ st Di Bartolo), Ottonello, De Segastizabal, Cotello, Katseris (20′ st Bellantoni). A disposizione: Maestroni, Rocchetti, Khlifi, Tufo, Mannara, Borrelli. All. Melosi.
Arbitro: Esposito di Bergamo.
Marcatori: pt: 4′ Cotello (P), 23′ Barbaglia (C), 43′ Ottonello (P); st: 7′ Mandelli (C).
Espulso Piscopo al 42′  (P) per proteste.
Un buon punto contro il Pavia quello raccolto dalla Castanese che vuole cambiare marcia. Al 4′ gli ospiti la sbloccano con Cotello che riceve indietro e beffa Mainini con un rasoterra. Al 23′ ecco la risposta neroverde con Barbaglia che insacca di testa su angolo. Tutto da rifare al 43′ quando Ottonello scavalca la barriera sul punizione dal limite e piazza il 2-1 pavese. La Castanese non si lascia intimorire e pareggia ancora su corner con la deviazione vincente di Mandelli (7′). Il gol dà sicurezza ai padroni di casa che creano occasioni per vincerla, ma finisce in parità.
______________________________________________________________________

RHODENSE-ALCIONE 0-1 (0-0)
Rhodense: Mantovani, Riosa, Formato, Scaccabarozzi, Venza, Di Giorgio, Zanus, Castelnuovo, Gentile, Caruso (11′ pt Bianchi), Miculi. A disposizione: Torri, Belbusti, Gabiati, Messaoudi, Pastori, Rossi, Mazzacchera, Incoronato.
Alcione: Angeleri, Remuzzi, Tresca, Torrisi, Carlone, Martinoia, Cicogna (27′ st Laraia), Moratti, Ortiz, Caon, Melogli (36′ st Adorni). A disposizione: Festinese, Pica, Arosio, Donelli, Pavia, Zingari, Di Muro.
Arbitro: Daddado di Barletta.
Marcatori: st: 5′ Melogli (A).
Vittoria e terzo posto per l’Alcione che espugna un campo difficilissimo. Pesano sulla Rhodense le tante assenze. Decide il gol di

______________________________________________________________________

CALVAIRATE-SETTIMO MILANESE 4-0 (2-0)
Calvairate: Casanova, Paloschi, Bianchini, Conte (23′ st Verri), Lo Perfido, Ferrari, Zappettini (26′ st Baiardo), Stefania (32′ st Corti), Licciardello (36′ st Senesi), Visigalli, Quaggio (32′ pt Sarina). A disposizione: Arenza, Manzoni, Paduano, Beccaria. All. Nichetti.
Settimo Milancese: Colombo, De Lucia (32′ st Pacchieni), Spaggiari, Coppini, Tomassone, Becchi (32′ st Zababoni), Cesana (32′ st Di Benedetto), De Grandi, Anelli, Moretti (1′ st Fulcini), Petrolà. A disposizione: Boccignone, Di Biase, Comito, Pellegata, Annoni. All. Molluso.
Arbitro: Spinelli di Milano.
Marcatori: pt: 4′ e 25′ (su rig.) Licciardello; st: 35′ Licciardello (C), 47′ Baiardo (C).
Poker della Calvairate che liquida il Settimo Milanese con due gol per tempo. Protagonista induscusso Licciardello che porta in vantaggio la squadra, raddoppia su rigore e poi nella ripresa cala il tris. Completa l’opera Baiardo.

______________________________________________________________________

VOGHERESE– ARDOR LAZZATE 2-0 (0-0)
Vogherese: De Toni, Barcella, Andrini, Cavaliere, Tambussi, Riceputi, Buscaglia, Selmi, Franchini, Colonna (40’ st Domenichetti),Bollini (28’ st Schingo). A disposizione: Spinella, Silvestri, Passarella, Corti, Ceaus, De Matteo, Lerta.  All: Beretta.
Ardor Lazzate: Bardaro, Peverelli,  Carrafiello Calviello, Altoe (30’ st Giudici), Greco, Masumeci (17’ st Frontini), Confalonieri (27’ st Mondoni), Sinigaglia, Scapinello, Chiarello. A disposizione: De Curtis, Fasoli, D’Astoli, Pieri, Diop, Gambino.  All:  Pignatiello.
Arbitro: Gallorini di Arezzo.
Marcatori: st: 12’ Buscaglia (V), 46’ Selmi (V).