Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A

11^ GIORNATA – Verbano sempre più su. Vergiatese, bel colpo! La Rhodense super il Pavia

tribuna vergiateVERGIATE – Secondo impegno casalingo consecutivo per la Vergiatese di mister Marzio che affronta, nell’11° turno del campionato di Eccellenza lombardo gir. A, il Settimo Milanese, altra matricola del girone che, dopo un brillante inizio sta attraversando un momento di appannamento pur avendo una classifica più che buona. Nessun indisponibile per effetto delle decisioni del giudice sportivo per entrambe le formazioni che hanno quindi defezioni solo per motivi fisici o scelte tecniche. Granata di casa reduci da due vittorie consecutive tra le mura amiche, ospiti reduci da 4 partite nelle hanno raccolto solo 2 punti. Partita quindi con sguardo sulla zona calda della grauatoria che invita entrambe le formazioni a cercare di fare punti. Con una prestazione davvero cuore e grinta, ed un pizzico di fortuna che aiuta gli audaci, la Vergiatese incassa la terza vittoria casalinga di fila liquidando comunque un buon Settimo Milanese che si è confermata buona squadra.

PRIMO TEMPO - Parte subito forte la formazione milanese del Settimo che, dopo qualche minuto di studio, al 4′ effettua una manovra avvolgente sul lato sinistro con Annoni che appena in area scarica per Aneli che chiama Pasiani ad una intervento miracoloso con una deviazione di puro istinto da pochi metri che mette il pallone in angolo. La Vergiatese prova a rispondere qualche minuto più tardi col solito Becerri che si propone a sinistra, salta un uomo e mette in mezzo un veleoso pallone sul quale la retroguardia ospite si rifugia in angolo. Sugli sviluppi dalla bandierina però la parabola non produce alcun effetto per gli uomoni di Marzio. Al 12′ ancora pericoloso il Settimo con un tiro a giro dal limite di Fulciniti che l’estremo difensore granata devia in angolo con minor affanno rispetto alla precedente conclusione. Ancora Fulciniti tre minuti dopo punta l’uomo e lo salta e appena entrato in area prova con un diagonale rasoterra a sorprendere Pasiani col pallone che però si spegne di poco a lato. Al minuto 17′ episodio molto dubbio in area della Vergiatese. Un tiro non difficile non viene trattenuto da Pasiani probabilmente anche per il pallone viscido, sulla sfera si butta ancora Fulciniti, vera spina nel fianco, ed il difensore locale Cattaneo prende un pò tutto…ovvero palla e gamba dell’avversario. Gli ospiti protestano invocando il rigore ma il direttore di gara lascia proseguire. L’avvio veemente dei milanesi, però, tiene la Vergiatese molto guardinga e la costringe a fraseggi nella sua porzione di metà campo. Con tutti i rischi del caso data la pesantezza del terreno di gioco martoriato dalla pioggia caduta fino a poco prima dell’inizio della gara. Al 23′ finalmente un lampo granata con Becerri che aggancia bene al limite sinistro dell’area avversaria, salta un uomo, come spesso gli riesce, e conclude colpendo però male e spedendo la sfera molto lontano dai pali di Colombo. Poco dopo ancora Settimo avanti con azione caparbia di Cesana che però viene contenuto da De Angelis molto bravo a non commettere fallo in area e ad intercettare la sfera liberando. Alla mezz’ora Anelli riceve dal limite e protegge bene il pallone. Su di lui il granata Menga è troppo fisico e commette ingenuamente fallo da posizione pericolosa. Al tiro si presenta Coppini ma la barriera respinge e salva la porta locale da una parabola che poteva essere molto insidiosa. Al 36′ altra azione ben manovrata dagli ospiti che portano al tiro ancora Anelli con Pasiani che deve compiere un doppio intervento per fare propria la palla scivolosa. A quattro dal termine delle prima frazione sugli sviluppi di un angolo, furibonda mischia in area locale che si conclude, dopo vari batti e ribatti, con un diagonale a lato e col risultato che non si sblocca. La disposzione tatica dei “grigi” di Molluso, però, è ben efficace e la Vergiatese soffre e combatte con le armi che ha. Tra queste l’arma del contropiede che al 44′ premia una ottima incursione di Caputo sulla sinistra che offre un rasoterra “cioccolatino” al centro dell’area sul quale Vitulli arriva puntuale e con un tiro ad incrociare che si infila all’angolo basso alla sinistra di un incolpevole Colombo porta la Vergiatese avanti oltre i suoi meriti. Il Settimo, colpito alla prima vera scorribanda offensiva dai granata quasi non ci crede. Ma è il bello (o il brutto cit.) del calcio. La prima frazione si chiude così un pò sorprendentemente, dato l’andamento del macth, con il risultato di 1-0 per i padroni di casa.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre senza alcuna sostituzione e con tutti gli undici effettivi in campo per entrambe le formazioni. L’equilibrio rotto sul finire del primo tempo ha dato però fiducia alla Vergiatese che rispetto alla prima frazione di gioco parte con un piglio diverso. Dopo due dopo due minuti di gioco, infatti, la catena di sinistra con Caputo e Amelotti conquista una punizione pericolosa dalla quale la palla gettata in area da Becerri non trova nessun avanti granata pronto al tap-in per il possibile raddoppio. Il Settimo però è vivo e da una incursione dalla destra di De Lucia, nasce un cross sul quale il solito Fulciniti stacca perfettamente di testa anticipando tutta la difesa locale. Sulla sfera destinata all’angolino però Pasiani compie il secondo intervento notevole della sua positiva giornata e salva il vantaggio deviando in angolo. Il terreno non aiuta i tecnici oggi ma va detto che il livello qualitativo delle giocate nella fase iniziale del secondo tempo è più che apprezzabile con partita che si fa guardare molto piacevolmente. Al 12 incursione ospite dalla sinistra con palla mezza in mezzo per l’accorrente Anelli che devia al volo con buona coordinazione ma senza fortuna con pallone che si spegna un paio di metri sopra il montante della porta locale. Tre minuti dopo una pregevole ripartenza di Segalini viene fermata dal roccioso Tomassone con Becerri tutto solo che se innescato avrebbe potuto far molto male. Mister Marzio, alla prima interruzione, richiama il suo giocatore a maggior altruismo ed al 21 lo sostituisce con Menga Luca. Il Settimo spinge e collezione cacli d’angolo a ripetizione ma la retroguardia locale tiene sempre alta la guardia. Al minuto 27 la Vergiatese resta in inferiorità numerica con Vitulli che prende il secondo giallo per un fallo che forse poteva non essere così pesantemente punito (il primo per proteste invece poteva risparmiarselo). Sulla consequente punizione la parabola deviata in mischia finisce sul palo alla sinistra di Pasiani che smanaccia poi in angolo. In questa occasione la fortuna è stata amica dei locali che nonostante l’inferiorità provano comunque a pungere e in una azione di contropiede al 30′ il neoentrato Menga cade in area su contrasto regolare e becca giallo per simulazione. Il Settimo in superiorità numerica spinge come un ossesso però perché la Vergiatese accusa logica stanchezza su un campo davvero molto probante sotto il profilo fisico. Il tecnico dei milanesi se ne accorge e mette tutte le punte fresche che ha per scardinare la difesa granata che si arrangia come può gettando tutte le sue energie a difesa di un prezioso vantaggio. Nei 4 minuti di recupero nel finale gli uomini di Marzio sono ovunque a disinnescare le azioni del Settimo, segnale che la squadra sa soffrire e fare punti pesanti badando al sodo incassando tre punti fondamentali nella lotta per la permanenza in categoria.

I MIGLIORI IN CAMPO
Vergiatese – Pasiani: 7,5. sempre attento e autore di interventi risolutivi. il primo a pochi minuiti dall’inizio risolutivo perché lo svantaggio avrebbe cambiato tutta la partita. Gatto
Settimo Milanese – Fulciniti 7. il più pericoloso degli ospiti. gli è mancata solo la zampata finale.

TABELLINO
VERGIATESE – SETTIMO MILANESE (1-0) 1-0

Vergiatese: Pasiani 7,5, Cattaneo 6,5 (42′ st Grippo), Caputo 7, Nocciola 7, Menga M. 7, De Angelis 7, Vitulli 6, Amelotti 7,5, Segalini 6 (21′ st Menga Luca 6), Becerri 6,5 (37′ st Bianchi), Guarda 6,5. A disposizione. Taverna, Grippo, Pescara, Trionfo, Calegari, Rando, Menga L., Perotti, Bianchi. All. Marzio.
Settimo Milanese: Colombo 6, De Lucia 6.5, Di Biase 6, Coppini 6 (13′ st Moretti 6), Tomassone 6,5, Becchi 6, Fulciniti 7, De Grandi 5,5 (25′ st Marchetti), Anelli 6,5, Annoni 6 (40′ st Pesca), Cesana 6 (dal 37 st Petrolà). A disposizione: Puglia, Spaggiari, Cozzi, Bollini, De Marco, Petrolà, Marchetti, Pesca, Moretti. All. Molluso.
Arbitro Romei di Isernia.
Marcatori: pt: 44′ Vitulli (V).

- RISULTATI E CLASSIFICA
_________________________________________________

Le altre partite:

VARESINA-BUSTO 81 2-2 (0-0) – La diretta
__________________________________________________________________________

VOGHERESE-VERBANO 0-2 (0-1)
Vogherese: De Toni, Salcone (41’ st Andrini), Riceputi, Cavaliere (37’ st Bollini), Tambussi, Chierico (1’ st Schingo), Buscaglia (17’ st Domenichetti), Barcella, Grasso,  Selmi, Franchini. A disposizione: Spinella, Colonna, Abbà Ronchi, Gugliada, Lerta. Allenatore: Beretta.
Verbano: Ruzzoni, Santagostino, Scurati, Cannizzaro, Crociati, Malvestio, Roveda, Dervishi (43’ st Leonardi), Doria (25’ st Oldrini), Caldirola (40’ st Dal Santo), Gomez. A disposizione: Menegon, Gecchele, Togni, Jelmini, De Maddalena. Allenatore: Costanzo Celestini.
Arbitro: Re Depaolini di Legnano.
Marcatori: pt: 6′ Caldirola (V); st: 75′ Dervishi su rig. (V).
Grande successo del Verbano che si dimostra più forte e più squadra in casa della temibile Vogherese. La giovane capolista supera gli avversari con un gol per tempo infliggendo loro il secondo ko di fila. Al 6′ Caldirola porta in vantaggio i rossoneri approfittando di un errore difensivo. Nella ripresa Dervishi chiude il match su rigore.
__________________________________________________________________

CASTANESE-ARDOR LAZZATE 0-1 (0-0)
Castanese:
Mainini, Belloli, Okala (37′ st Triacca), Bianchi, Zingaro, Guerci (1′ st Scaglione), Greco, Barbaglia, Ramirez, Constantin, Martelli A disposizione: Mustica, Oldani, De Bernardi, Vidhi, Sciocco Allenatore: Garavaglia.
Ardor Lazzate: Bardaro, Peverelli, Frontini, Calviello, Sala, Greco, Confalonieri (27′ st Chiarello), Corti, Gambino (22′ st Carrafiello), Scapinello (41′ st Musumeci), Sinigaglia  A disposizione: Ghirlardi, Fasoli, Guiherme, Pieri, Mondoni, Pizzi Allenatore: Vianello.
Arbitro: Coradi di Brescia.
Marcatori: st: 13′ Scapinello (A).
Non basta il cambio in panchina alla Castanese, sconfitta di misura dal Lazzate. A regalare tre punti importanti al gialloblù è Scapinello che al 13′ della ripresa si invola in area con un’azione personale e il suo sinistro è chirurgico. Negli ultimi secondi i neroverdi vanno vicino al pari: decisivo Bardaro con una parata salva risultato.
____________________________________________________________

MARIANO-ACC.PAVESE 2-4
Mariano:
Comi, Sironi, Malvestiti, Innocenti, Testini, Bianchi, Gualandris, Bertani, Diaferio, Delle Fave, Zorloni A disposizione: Franco, Cristiano, Ballabio, Roscio, Pozzi, Asnaghi, Citterio, Brendolini Allenatore: Borghi
Accademia Pavese: Binaschi, Giugno, Coppini, Maggi, Filadelfia, Rorato, Castillo, Provasio, Romano, Grossi, Catania A disposizione: Ugazio, Davena, Avino, Baruffi, Losi, Oviahon, Coscia, Cavallini, Mangiarotti Allenatore: Albertini.
Arbitro: Schiavini di Crema.
________________________________________________________________________

RHODENSE-PAVIA 3-1 (1-0)
Rhodense: Mantovani, Messaoudi, Formato, Bianchi, Venza, Degirogio, Zanus, Castelnuovo (35′ st Primavera), Gentile (36′ st Riosa), Caruso, Miculi (25′ st Scaccabarozzi). A disposizione: Torri, Villa, Galbiati, Pastori, Battaglia, Incoronato. All. Raspelli.
Pavia: Mandelli, La Placa, Nucera, L’Erede, Piscopo, Romani, De Stradis (28′ st Katseris), Bilello, De Segastizbal, Cotello, Lizzio. A disposizione: Maestroni, De Bartolo, Samina, Lazzari, Bellantoni, Khlifi, Tufo, Otionello. All. Melosi.
Arbitro: Bortolozzo di Varese.
Marcatori: pt: 23′ Gentile (R), st: 4′ st Gentile (R), 5′ Bellantoni (P) 40′  Caruso su rig (R).
La Rhodense si aggiudica uno scontro diretto che le permette di tenere il passo della capolista Verbano. Gentile sblocca il match al 23′ e poi raddoppia a inizio ripresa. Bellantoni risponde per il Pavia con un rasoterra. Al minuto 40′ Piscopo aggancia Riosa in area e viene espulso per doppio giallo: sul dischetto si presenta Caruso per il 3-1 orange.
_____________________________________________________________

ALCIONE-FENEGRò 5-0 (3-0)
Alcione: Festinese, Tresca, Aramini (33′ st Arosio), Torrisi, Caon, Martinoia, Zingari (33′ st Melogli), Moratti, Cicogna (27′ stCortesi), Orlandi (9′ st Remuzzi), Laraia (27′ st Adorni). A disposizione: Angeleri, Pica, Pavia, Ortiz. All. Berti.
Fenegrò: Belotti, Curci, Allegrino (5′ st Lagotana), Cannataro, Luciani, Volonté, Borgoni, Rollo (20′ stCompagnone), Buzzi (27′ st Favari), Curci (9′ st Zappulli), Mariani. A disposizione: Bianchi, Anselmi, Calini. All. Fiorito.
Arbitro: Pizzi di Bergamo.
Marcatori: pt 8′ Zingari (A), 16′ Orlandi su rig (A), 18′ Martinoia (A); st: 10′ Cicogna (A), 32′ Zingari (A).
L’Alcione si risolleva rifilando un pokerissimo all’ultima della classe in una partita senza storia. Già a fine primo tempo i padroni di casa conducono 3-0. Nella pioggia di solo sono da sottolineare: la scelta di tempo perfetta di Martinoia che sfrutta un traversone dalla destra, la punizione di Zingari sopra la barriera e il gran tiro al volo di Cicogna.
____________________________________________________________________

sopralluogo sesto calendeSESTESE-CALVAIRATE (rinviata)
Sestese: Bordin, Okaigni, Novello, Botturi, Tornini, Del Vitto, Coppola, Rovrena, Coulibaly, Lombardo, Caraffa. A disposizione: Serra, Frigerio, Zorzetto, Oprandi, Ventola, Marin Fumagalli, Mehmetaj, Zanchin. All. Tomasoni.
L’unico campo impraticabile del Girone A di Eccellenza è risultato quello di Sesto Calende dove il match con la Calvairate non ha potuto prendere il via. La decisione è stata presa qualche minuto prima del fischio d’inizio dopo il sopralluogo del direttore di gara.