Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A

10^ GIORNATA – Stop Busto 81, il Verbano sorpassa ed è primo. La Vergiatese strapazza la Sestese. Castanese, che beffa!

tifo sestese-vergiateseVERGIATE - Al comunale “Landoni” di Vergiate si affrontano, in un derby molto sentito e dalla storia antica, la Vergiatese di Alessandro Marzio e la Sestese dei giovani tanti giovani (ben otto del nuovo secolo ndr) guidata in panchina da Paolo Tomasoni. Padroni di casa privi di capitan Calzi e del furetto Segalini, entrambi fermati per un turno dal giudice sportivo dopo la trasferta di Voghera conclusasi con una sconfitta immeritata per i granata. Sestese invece con tutto l’organico a disposizione e reduce dalla rimonta adrenalinica sul quotato Settimo nel turno precedente . La classifica non particolarmente felice per entrambe le formazioni impone però, in aggiunta alla rivalità che accompagna ogni “stracittadina” che si rispetti (Vergiate e Sesto confinano tecnicamente), di prestare molta attenzione al match con l’imperativo per entrambe le squadre di evitare passi falsi assai pericolosi. Ma il calcio, si sa, è sport dove la palla “è rotonda” (cit) e gli assoluti non esistono soprattutto in partite ricche di carica emotiva. Con una prova convincente la Vergiatese si impone sulla Sestese e conquista i tre punti respirando e superando gli ospiti in classifica. Per gli uomini di Tomasoni invece un derby da dimenticare in fretta.

vergiatesePRIMO TEMPO - Inizio di studio tra le due formazioni con Vergiatese più propositiva e Sestese pronta a ripartire soprattutto a destra col veloce Caraffa. Al 10′ prima azione degna di nota con Becerri che semina un paio di avversari scarica sulla sinistra per l’accorrente Vitulli che mette in mezzo ma la guardia del sestese Bordin è pronta a bloccare la palla insidiosa. Al 12 incursione di capitan Amelotti che appoggia a destra per Guarda. Controllo del puntero locale e tiro che però resta esito. Due minuti dopo grande palla gol non sfruttata dalla Vergiatese col tiro di Menga Luca che viene deviato in angolo a pochi metri dalla linea del gol. Sugli sviluppi del corner palla a Becerri che semina due avversari e fa secco sul primo palo un incolpevole Bordin facendo esplodere la torcida locale (tanti i ragazzi delle giovanili a fare il tifo sugli spalti. Bello). Vergiatese dunque avanti con merito. La reazione della Sestese giunge solo al 19′ con un tiro di Fumagalli, autore di una buona azione, che però rimane facile preda di Pasiani. La Sestese è nervosa però, non trova sbocchi e subisce la disposizione dei granata di casa determinati e con un Amelotti che, supportato dal solito Vitulli e in regia da un attento Nocciola, agisce alle spalle di Guarda e racoglie tutte le seconde palle di fatto impedendo ai biancazzurri qualsiasi manovra pericolosa. Alla mezz’ora incursione del granata Vitulli dalla destra con Botturi che deve usare molto mestiere per fermare il centrocampista di casa. Al 35 minuto la Sestese si affaccia con una buona trama nella trequarti locale con Lombardo che conquista una punizione pericolosa dal limite. Al tiro si presenta l’esperto Rovrena che però calcia veramente male e spedisce il pallone molto distante dai pali di Pasiani che controlla senza alcun timore. Il coach sestese prova a scuotere i suoi ma la Vergiatese comanda le operazioni ed è in fiducia mentre gli ospiti sbagliano tutto o quasi. A cinque minuti dal termine dellla prima frazione granata vicini al raddoppio con Amelotti chiuso in extremis da favorevole posizione, dall’intervento provvidenziale di Novello che evita una certa capitolazione. Al 42′ prima ammonizione per il terzino sestese Okaingni che ferma in maniera scomposta un ispiratissimo ed a tratti incontenibile Amelotti (ancora lui ndr). Si chiude senza alcun minuto di recupero la prima parte della gara con una Vergiastese meritatamente in avanti su un’impalpabile Sestese.

sesteseSECONDO TEMPO - Si riparte nella ripresa senza alcun cambio da entrambe le parti. Nei primi minuti il copione non cambia però. Vergiatese padrona del match e Sestese incapace di imbastire una manovra che possa impensierire la retroguardia degli uomini di Marzio. Al 5 Becerri fa secco Novello sulla fascia e mette un mezzo un pallone molto insidioso sul quale però Guarda non può intervenire per la buona copertura della difesa biancazzurra. All’ottavo minuto azione di confusione in area vergiatese con palla che finisce però nelle mani di Pasiani sinora spettatore non pagante della partita. Al nono giunge il raddoppio granata. Becerri salta due uomini sulla fascia sinistra e mette in mezzo per Amelotti che con un controllo supera altri due difensori e fa secco Bordin. La Sestese sbanda. Alla ripresa del gioco infatti, la squadra di Tomasoni perde un pallone banale e lancia involontariamente Becerri che controlla entra in area e viene atterrato da Botturi. Rigore ineccepibile che lo stesso Becerri trasforma dagli undici metri con un tiro potente e preciso. In due minuti, praticamente, la Vergiatese ha di fatto chiuso la partita con un doppio colpo da kappao. L’episodio da inizia alla girandola delle sostituzioni da entrambe le parti. Ed proprio dll nuovo entrato sestese Coulibaly che, con una azione personale molto apprezzabile, che si riapre il match. Il laterale di colore, fugge sulla linea di destra, fa il suo ingresso in area e dal vertice della stess calcia con forza sul secondo palo per il 3-1 che riapre un pò la contesa. Al minuto 32 st Marin quasi approfitta di un mezzo pasticcio (l’ennesimo) della difesa sestese e solo l’arbitro lo ferma per una spinta che francamente troppo lieve per giustificare un fallo. La fiammata dei sestesi però non lascia tracce nella convinzione granata che infatti continuano che a proporsi in avanti con buone trame. Al 37 st Pasiani compie un buon intervento su fendente pericoloso dalla sinistra di Caraffa uno dei più positivi nel naufragio degli gli ospiti. Le ultime fasi della partita sono piuttosto nervose. La Sestese, più con la rabbia che con il gioco, prova a riaprire definitivamente la contesa ma gli uomini di Marzio difendono il risultato prezioso con molta determinazione fino al fischio finale che giunge dopo 4 minuti di recupero. Il Derby del ticino si è con meritodei granata di Marzio.

I MIGLIORI IN CAMPO
VERGIATESE: Becerri: 8. sempre vivo, presente e pericoloso. La sblocca. mette Amelotti davanti alla porta. Si conquista il rigore che chiude le ostilità. Letale .
SESTESE: Coulibaly: 7 . entra solo nella ripresa ma con lui gli avanti sestesi si fanno vedere. Gol molto bello per potenza e precisione. Da mettere prima.

IL TABELLINO
VERGIATESE – SESTESE 3-1 (1-0)
Vergiatese: Pasiani 6, Cattaneo 6 (dal 11 st Grippo 6), Caputo 7 (dal 29 st Trionfo sv), Nocciola 7, Menga M. 6,5, De Angelis 6, Menga L. 6,5, Vitulli 6,5 (al 25 Perotti sv), Amelotti 7,5 , Becerri 8, Guarda 6 (al 16 st Bianchi 6). A disposizione: Taverna, Grippo, Viganotti, Trionfo, Fede, Calegari, Rando, Perotti, Bianchi. All. Marzio
Sestese: Bordin 6, Okaingni 6, Novello 5,5, Botturi 5 (dal 29 st Esopi sv), Rovrena 5,5, Frigerio 5 (al 16 st Marin 6), Coppola 6, Fumagalli 5,5 (dal 16 st Del Vitto 6), Mehmetaj 5,5, Lombardo 5,5 (dal 11 st Coulibaly 7), Caraffa 6,5. A disposizione: Serra, Esopi, Zorzetto, Del Vitto, Tondini, Ventola, Caliman, Marin, Coulibaly. All. Tomasoni
Arbitro: Lotito sez. Cremona. Assistenti Travaini e Maurello.
Marcatori: pt: 15  Becerri (V), 9′ Amelotti (V), 10′ Becerri su rig. (V); st: 15′ Coulibaly (S).
Ammoniti: al 42 pt Okaingni (ses). al 27 st Botturi. al 33 st Nocciola (ver) al 40 st Menga Mattia. al 45 st Becerri (ver).

Massimo Gnocchi

________________________________________________________________________________________________________

- RISULTATI E CLASSIFICA
____________________________________________________

LE ALTRE PARTITE

ARDOR LAZZATE-VARESINA 2-1
________________________________________________________________________________________________________________

VERBANO – MARIANO 3-0 (2-0)
Verbano: Ruzzoni, Santagostino, Gecchele (42’ st.Leonardi), Dal Santo, Crociati, Malvestio, Noseda, Dervishi(24’ st. Cannizzaro), Doria (42’ st. Leonardi), Caldirola 87’ st. Oldrini), Gomez. (20’ st. Scurati). A disposizione: Menegon, Jelmini, De Maddalena.  All. Celestini.
Mariano: Comi, Cristiano (30’ st. Sironi), Malvestiti, Innocenti, Testini, Bianchi, Zorloni( 14’ st.Ballabio), Bertani(41’ st. Roscio), Diaferio (10’st. Pozzi), Delle Fave, Gualandris(39’ st. Citterio). A disposizione: Franco, Ballabio, Asnaghi, Marta. All. Borghi.
Arbitro: Marinoni di Lodi.

Marcatori:  pt: 26’  Doria, 38’ Doria; st: 33’  Gecchele.
Continua inarrestabile la marcia del Verbano che coglie l’ennesimo successo. Una vittoria che vale più di altre considerando lo scivolone dell’oramai ex capolista Busto 81 che perde esattamente come la Vogherese. I rossoneri di Celestini ne approfittano nell’immediato balzando in testa al girone. La doppietta di Doria mette al sicuro il match già nel primo tempo: al 26′ sfrutta un filtrante di Caldirola e batte il portiere in diagonlae; poi raddoppia sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 33′ completa l’opera Gecchele che firma il 3-0 su assist dell’incontenibile Doria. ____________________________________________________________________________________________________________________________

ACCADEMIA PAVESE-CASTANESE 3-2
Acc. Pavese: Binaschi, Giugno, Coppini (42′ st Mori), Pasotti (27′ st Grossi), Filadelfia, Rorato, Zani, maggi, Romano, Catania, Provasio (45′ st Coscia). A disposizione: Ugazio, Davenia, Baruffi, Losi, Castillo, Mangiarotti. All. Albertini.
Castanese: Mainini, Scaglione (1′ st Okala, 25′ st Pacchooni), Sciocco, Guerci, Zingaro, Belolli, Greco, Barbaglia, Ramirez (34′ st Oldani), Constantin, Martelli. A disposizione: Mustica, De Bernardi, Triacca, Vidhi. All. Palazzi.
Arbitro: Pastori di Busto Arsizio.
Marcatori: pt: 40′ Catania (A), 42′ Barbaglia (C), 43′ Romano (A); st: Costantin (C), 48′ Filadelfia (A).
Ancora un beffa per la Castanese che vede sfumare il pareggio all’ultimo minuto. E’ un botta e risposta quello che va in scena sul campo dell’Accademia Pavese. La gara si accende sul finire di primo tempo quando Catania sblocca la gara in facore dei padroni di casa, Barbaglia pareggia dopo un minuto e dopo un minuto ancora Romano sigla il 2-1 per i pavesi. Nella ripresa pareggia Costantin; quando i neroverdi pensavano di portarsi a casa un punto, è arrivato come una doccia fredda il gol del 3-2 di Filadelfia.
___________________________________________________________________________________________________________________________
BUSTO 81-RHODENSE 0-2 (0-1)
Busto 81: Monzani, Rossi (1′ st Nejmi), Napoli (14′ st Torraca), Mhaimer (30′ st Milani), Sorrentino, Scarcella, Panzetta, Mauro, Urso, Mira, Anzano. A disposizione: Seitaj, Baglio, Pellini, Silla, Decarlo, Persiani. All. Crucitti.
Rhodense: Mantovani, Messaoudi, Formato, Bianchi (37′ st Battaglia), Venza, Degiorgio, Zanus, Castelnuovo, Gentile (37′ st Pastore), Caruso, Miculi (20′ st Riosa). A disposizione: Torri, Villa, Galbiati, Primavera, Bruno, Rossi. All. Raspelli.
Arbitro: Martino di Firenze.
Marcatori: pt: 43′ Gentile (mischia di testa in area batti e ribatti), st. 10′ Miculi (mischia in area, di piede).
La Rhodense ritrova la vittoria battendo la favorita, nonché capolista, Busto 81. Gli orange provano subito a dettare legge e al 12′ è decisiva la parata di monzani sul colpo di testa di gentile. AIl Busto 81 si mangia le mani in due occasioni: prima al 27′ quando Mauro, in area a tu per tu col portiere, manda alto, e poi al 7′ della ripresa quando Anzano sbaglia completamente mira su rigore (fischiato dopo un fallo in uscita del portiere, ammonito). Il secondo tempo è caratterizzato dall’arrembaggio del Busto 81 che non riesce ad andare a segno. Al 10′ raddoppia Miculi sfruttando un altro batti e ribatti in area.
______________________________________________________________________________________________

SETTIMO MILANESE-FENEGRò 0-0
Settimo Milanese: Colombo, De Lucia, Di Biase (44′ st Di Benedetto), Annoni (24′ st Villani), Tomassone, Becchi, Cesana, De Grandi (43′ st Pesca9, Anelli, Marchetti (32′ st Coppini), Petrolà (9′ st Moretti). A disposizione: Sburlati, Spaggiari, Cetrangolo, Cozzi. All. Molluso.
Fenegrò: Belloni, Curci, Barlusconi, Cannataro, Luciani, Picozzi, Rollo (7′ st Mariani), De Vincenzi, Curci (37′ st Lagotana), Borgoni, Favari (13′ st Buzzi). A disposizione: Bianchi, Allegrino, Zappulli, Robbiani, Calini, Aloe. All. Fiorito.
Arbitro:Giudice di Frosinone.
Mister Fiorito esordisce sulla panchina del Fenegrò portando a casa un punto dal difficile campo del Settimo Milanese.
_________________________________________________________________________________________________

CALVAIRATE-VOGHERESE 1-0 (0-0)
Calvairate: Casanova, Ferrari, Bianchini, Visigalli (24’ st Sarina), Barazzetta, Manzoni, Zappetti, Stefania, Quaggio (38’ st Licciardiello), Conte, Montanari (14’ st Passoni). A disposizione: Arena, Beccaria, Corti Valerio, Verri, Paduano, Senesi. All: Claudio Nichetti.
Vogherese: De Toni, Salcone, Riceputi, Colonna (1’ st Gugliada), Silvestri (cap.), Tambussi, Buscaglia, Selmi (28’ st Domenichetti), Franchini, Schingo (1’ st Grasso), Bollini (28’ st Cavaliere).
A disposizione: Pittaluga, Barcella, Corti Lorenzo, Lerta, Giardina. All: Gianluca Beretta.
Arbitro: Brozzoni di Bergamo.
Marcatori: st: 3′ Manzoni (C).
Si ferma la corsa della Vogherese che va incontro alla prima sconfitta stagionale. Ai padroni di casa basta una punizione di Manzoni al 3’ della ripresa per ottenere la posta piena.
__________________________________________________________________________________________________
PAVIA-ALCIONE 2-1 (1-0)
Pavia: La Placa, Nucera (46′ st Tufo F.), L’Erede, Piscopo, Romano, De Stradis, Ottonello (43′ st Lazzari), De Segastizabal (29′ pt Bilello), Cotello, Lizzio. A disposizione: Maestroni, Di Bartolo, Tufo A., Bellantoni, Khlifi, Anzalone. All. Melosi.
Alcione: Ageleri, Ziraga (5′ pt Martinoia), Tresca, Arosio, Carlone (30′ pt Laraia), Remuzzi (41′ st Cortesi), Zingari (37′ st Pavia), Caon (29′ st Moratti), Ortiz, Orlandi, Adorni. A disposizione: Festinese, Pica, Melogli, Cigogna. All. Berti.
Arbitro: Matina di Palermo.
Marcatori: pt: 7′ De Segastizabal (P); st: 3′ Orlandi su rig. (A), 25′ Lizzo (P).
Il Pavia batte l’Alcione e prende fiato risalendo un paio di posizioni. Il solito De Segastizabal sblocca la gara dopo 7′ sfruttando il cross di De Stradis. Al 3′ della ripresa l’Alcione pareggia con Orlandi su rigore, ci pensa Lizzo a risolvere il match, bravo a sfruttare un errore difensivo. Recupera palla e batte Angeleri per il 2-1 finale.
________________________________________________________________________________________________________________________________