Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Prima Categoria girone A

1^ giornata – Cantello Belfortese scoppiettante. Bosto in rimonta, tris Tradate

CRENNA DI GALLARATE – Una settimana fa uno scoppiettante 3 a 3 valevole per il girone di Coppa Lombardia, oggi di nuovo opposte e ancora “più sul serio”: è il momento di Crennese Gallaratese – Cantello Belfortese e della primissima giornata di campionato. La neopromossa contro una delle più deluse dello scorso campionato, chi avrà la meglio?
In rimonta ad avere la meglio è stato il Cantello Belfortese: la doppietta di Fontana ed il gol di Italiano, piegano una Crennese mai doma e molto volenterosa, ma un po’ sciupona in fase offensiva.

crennesePRIMO TEMPO – Ci mette 7′ la squadra di casa per passare in vantaggio. Bella la spinta di Capitale sulla destra, palla tagliata di Gramuglia per Antonino che in area approfitta dello scivolone di Da Pos e piazza sul palo lungo. 1 a 0. Più ordinate le ripartenze della Crennese al cospetto di un Cantello, invece, che fatica a trovare la quadra. La prima vera palla invitante firmata Cantello arriva al 17′ quando è bello il passaggio in fascia di Touilli a Russo, il numero nove rifornisce Binda ma di testa, l’attaccante, sfiora soltanto. È sempre insidiosa la Crennese quando si porta in fase offensiva. Il tiro centrale di Gramuglia non desta preoccupazioni a Boschini, ma i biancoblù danno sempre l’impressione di poter far male. E al 20′ il raddoppio è vicinissimo: ancora Gramuglia per Antonino, questa volta ci vuole la manona di Boschini per togliere la sfera da sotto la traversa. Dopo alcune palle perse di troppo, il Cantello Belfortese prova a dare segnali di risveglio. Una bella situazione in area potrebbe portare gli ospiti alla conclusione più di una volta, ma la conclusione arriva solo con Russo che si fa respingere il tiro dalla difesa biancoblù. Ci vorrebbe una giocata per rimetterla in equilibrio e la giocata arriva al 36′ quando Fontana se la mette sul destro, si procura lo spazio e calcia un missile dai venticinque metri, palla imprendibile per Sarati e 1 a 1. La Crennese non demorde, e la chance del 41′ fa gridare al gol quando il tiro dal limite di Callegari, deviato, pare davvero insaccarsi nell’angolino, ci pensa Boschini in tuffo a tirar giù la saracinesca. Sempre Boschini protagonista al 43′ quando in due tempi salva sulla punizione di Apone. Nel’ultimogiro di lancette scontro in cui Binda prende un colpo alla testa, l’attaccante rimane a terra ma poi si rialza e rientra in gioco. Due minuti di recupero, al metà gara è 1 a 1. Più ordinata e precisa la squadra di casa, Cantello che invece dà segnali positivi solo dal gol del pareggio in poi.

cantelloSECONDO TEMPO – Si riparte senza cambi ma con la stessa cinica Crennese. Di Bari raddoppia ingenuamente su Gramuglia, il numero otto però spizza e rifornisce Callegarin che a tu per tu con Boschini, e nonostante il recupero di Motta, non può sbagliare. 2 a 1. I biancoblù rischiano grosso al 7′ quando c’è uno scontro in area tra Peroni e Fontana, per l’arbitro è tutto regolare. I biancorossi però continuano a pasticciare in area e solo la mira imprecisa di Zantomio e di Callegarin li salva. Criscimanni sceglie Giacopinelli per Russo, il Cantello prova a scuotersi. Il primo pericolo arriva da corner, con l’azione conclusa dal piazzato di Arena che però non trova lo specchio, il secondo pericolo lo crea Fontana da punzione, palla che sfiora l’incrocio dei pali. I biancorossi vivono di fiammate. Touilli per poco non va a bersaglio con un tiro insidioso da fuori, devia provvidenzialmente Sarati. Criscimanni non ci sta, doppio cambio: fuori Toulli e Binda, dentro Michelotti e Ciss. Al 30′, però, la manovra più offensiva dei varesini frutta un calcio di rigore grazie ad Italiano. Sul dischetto si presenta Fontana che non sbaglia. Due minuti più tardi rimonta completata: Italiano da appena dopo la metà campo, sulla sinistra, calcia una punizione che diretta in porta che beffa un Sarati non impeccabile. 2 a 3. Ci si aspetta un quarto d’ora vivacissimo. Ed infatti c’è ancora vita perchè Antonino con una serpentina in area raggira la difesa ospite, calcia a botta sicura ma la palla si stampa sul palo. Con la pioggia che si è abbattuta negli ultimi venti minuti, il campo inizia a diventare davvero scivoloso, inoltre la stanchezza di questo primo match si fa sentire, ne esci fuori una gara, ora, frammentata. I locali ci provano con orgoglio e si gettano in area biancorossa, Cantello arroccata dietro, stringe i denti. Quattro minuti di recupero, ma il risultato non cambia più. Cantello espugna Crenna vincendo 3 a 2.

I Migliori
Antonino 7 – Crennese Gallaratese: si fa trovare pronto dopo 7′, lotta e crea scompiglio per tutto il resto del match.
Fontana 7.5 – Cantello Belfortese: si vede poco ma quando si vede è determinante: eurogol e freddezza che valgono una doppietta.

I COMMENTI
Foglia (direttore Crennese Gallaratese): “Abbiamo giocato a modo nostro, peccato per le occasioni sprecate sul 2 a 1, potevamo chiuderla, ma il campionato è lungo ed il nostro obiettivo resta la salvezza”.
Criscimanni (allenatore Cantello Belfortese): “Sono contento per la reazione dei ragazzi, ci aspettavamo una partita difficile perchè li avevamo già incontrati in coppa e sappiamo che sono una buona squadra, noi però dobbiamo lavorare in tutte le situazioni ed in tutti i reparti”.

Crennese Gallaratese – Cantello Belfortese 2-3 (1-1)
Crennese Gallaratese: Sarati 5.5, Capitale 6.5, Bogni 6, Zoccarato 6, Peroni 6, Milani 6 (dal 41′ Martignoni sv) , Antonino 7, Gramuglia 6.5, Callegarin 6.5 (dal 31′ st Marchioro), Apone 6.5, Zantomio 6. A disposizione: Diana, Marchioro, Bellin, Libralon, Elmazi G., Martignoni, Sartorato, Elmazi R., Mercuri. Allenatore: Mona
Cantello Belfortese: Boschini 7, Motta 6.5, Santillo 6.5, Da Pos 6, Di Bari 5.5, Touilli 6 (Dal 26′ st Michelotti 6), Arena 6, Italiano 6.5, Russo 6 (dal 12′ st Giacopinelli 6), Binda 6.5 (dal 28′ st Ciss) 6.5, Fontana 7.5 (dal 43′ st Robustellini sv). A disposizione: Rimaldi, Mariano, Mognon, Robustellini, Calemme, Michelotti, Martini, Giacopinelli, Ciss. Allenatore: Criscimanni.
Arbitro: Feneri di Milano
Marcatori: pt: 7′ Antonino (CG), 36′ Fontana (CB), st: 4′ Callegarin (CG), 30ì’rig Fontana (CB), 32′ Italiano (CB)
Note: Giornata soleggiata, terreno in sintetico, spettatori 70 circa. Espulso: Zantomio (CG). Ammoniti: Santillo (CB),  Angoli: 3-3 Recupero: 2’+3′.

Inviata Mariella Lamonica

___________________________________________________________________________

bosto-san micheleCAPOLAGO (VA) - Comincia l’avventura di Prima Categoria per Bosto e San Michele, le due squadre che un anno fa si sono contese il Girone Z di Seconda (vinto dal San Michele): entrambe sono neopromosse ed entrambe sono all’esordio assoluto in Prima. Il San Michele comincia alla grandissima trovando subito il gol con Ciccone su calcio d’angolo, ma il Bosto ribalta il risultato già nel primo tempo con una doppietta di Tasco. Nella ripresa il San Michele ci prova con intensità ed entrambe le squadre hanno buone occasioni, ma il risultato non cambia. Vince il Bosto per 2-1.

PRIMO TEMPO - Come nei due precedenti di campionato dello scorso anno, il San Michele va in vantaggio nei primissimi minuti con una rete di Ciccone: è un corner da destra di Landi che pesca Cereti sul secondo palo, sponda a mezza altezza per il suo numero 9 che di testa, da pochi passi, appoggia in rete. Il Bosto reagisce con un’apertura di Tasco per Pellegrini largo a destra, cross per la testa di Bonanni che va a un millimetro dall’1-1. Ci riprova Cereti con una punizione dalla sinistra, palla sull’esterno della rete. Ad ogni occasione per una squadra, risponde l’altra: irresistibile l’azione personale di Marco Alongi, che si accentra da sinistra e calcia verso l’angolino, ma trova la grande risposta di Bianchi. Al quarto d’ora scende il diluvio su Capolago. Al 25′ Bianchi è impreciso in uscita e favorisce Bonanni sulla respinta, il tiro a botta sicura è deviato da Di Stefano sulla riga di porta. Si prosegue e, su un cross basso dello stesso Bonanni, Tasco viene atterrato da Cereti a centro area: è lo stesso Tasco ad incaricarsi della battuta, col mancino arriva l’incrocio e la palla entra per l’1-1. Dieci minuti più tardi incredibile l’errore della coppia Bianchi-Agosti: l’estremo difensore del San Michele tenta il dribbling su Tasco e rischia di perderla, la palla termina sui piedi di Agosti che, pressato da Bonanni, non riesce a controllare; Bonanni va subito in mezzo da Tasco, che col suo sinistro fa 2-1 di prima intenzione. Bianchi però si riscatta prontamente quando, su un corner battuto corto per Tasco, toglie la palla dall’incrocio su un’altra conclusione precisa dell’attaccante gialloblù. Il San Michele riesce a riprendere le forze e le energie al 43′ per cercare il pari, si gira bene Candiloro in acrobazia da appena dentro l’area ma Marcon è attento e respinge in tuffo. L’arbitro, dopo un minuto di recupero, manda le squadre negli spogliatoi: 2-1 per il Bosto all’intervallo.

SECONDO TEMPO - Epifani sceglie subito Giardini per Tuveri e arretra Lovisetto a sinistra. Il Bosto è la prima squadra a farsi vedere con un cross fa Pellegrini dalla destra su cui arriva Giardini in acrobazia: palla sul fondo. Il San Michele nei primi 10′ ha più intensità e prova spesso a cercare la profondità, anche se la difesa del Bosto tiene bene la linea. C’è però una serie di calci d’angolo a favore degli ospiti, che i gialloneri non riescono a sfruttare. Canestrelli e Carabelli per Granata e Alongi nel Bosto, Cervellin e Cova per Ceccarelli e Landi nel San Michele. Subito buona combinazione per il neoentrato Carabelli per Tasco, ma questa volta il 10 del Bosto col destro calcia centrale. Dall’altra parte è un altro neoentrato, Cova, a provare la conclusione: palla alta. Tasco è ispirato e ha il mirino sulla porta ospite: al 23′ prova su punizione verso il palo del portiere, Bianchi respinge. L’arbitro Enis si mangia il fischietto quando, su un lancio millimetrico di Tasco, Carabelli viene steso da Bianchi in uscita: si prosegue. Sfiora il pareggio il San Michele alla mezz’ora quando un palla lunga sfila e favorisce Ciccone, che però non trova la porta col destro. Munari per Fiori nel Bosto: il 2002, innescato da Carabelli, ha subito una grande occasione, ma Bianchi neutralizza in tuffo. Saporiti cerca di cambiare la gara con De Taddeo e D’Andolfi per Di Stefano e Cereti, nel Bosto esce invece l’autore della doppietta Tasco per lasciare posto a Pezzino. Cova è entrato col piede giusto e costruisce ancora un’occasione dialogando con D’Andolfi, che si accentra e calcia: Marcon controlla in due tempi. Dopo tanto soffrire, il Bosto riesce a uscire di nuovo e Pezzino guadagna una punizione dal limite: ancora attento Bianchi a respingere la punizione di Giardini. Si torna nell’altra metà campo e questa volta è Pezzino a commettere fallo dal limite: Caturano colpisce un compagno di squadra e la palla va sul fondo. Non ci sono più occasioni per un San Michele che dimostra grande voglia di riaprire la gara, ma che non trova particolari spunti: dopo quattro minuti di recupero, il Bosto vince per 2-1.

FOTOGALLERY bosto-san michele 10 bosto-san michele 13 bosto-san michele 06
I MIGLIORI IN CAMPO
Tasco (Calcio Bosto) 7.5: qualità da vendere quando tocca il pallone, è presente pressoché in tutte le occasioni pericolose create dal Bosto. Si conquista e realizza il rigore del pareggio, segna il gol vittoria con un tiro di prima e sfiora anche la tripletta dalla distanza. Giornata memorabile.
Caturano (San Michele) 6.5: ha il merito di mettere in costante apprensione la difesa di casa con lanci millimetrici per gli esterni. Nella fase centrale della ripresa mostra un po’ di nervosismo e perde in lucidità, ma torna fuori alla grande nel finale.

IL TABELLINO 
CALCIO BOSTO – SAN MICHELE 2-1 (2-1) 
Calcio Bosto: Marcon, Pellegrini, Tuveri (dal 1′ st Giardini), Fronte, Granata (dal 14′ st Canestrelli), Vista, Lovisetto, Bonanni, M. Alongi (dal 20′ st Carabelli), Tasco (dal 38′ st Pezzino), Fiori (dal 29′ st Munari). A disposizione: Arrigoni, J. Alongi, Ghiringhelli, Sgarbi. Allenatore: Epifani.
San Michele: Bianchi, Agosti, Ceccarelli (dal 16′ st Cervellin), Tenti, Di Stefano (dal 31′ st De Taddeo), Caturano, Cereti (dal 33′ st D’Andolfi), Ricci (dal 30′ st Tancredi), Ciccone, Landi (dal 16′ st Cova), Candiloro. A disposizione: De Leo, Nicora, Bartolomei, Smeraglia. Allenatore: Saporiti.
Marcatori: pt: 5′ Ciccone (S), 26′ rig. e 36′ Tasco (B).
Arbitro: Sig.ra Enis di Como.
Note: spettatori 150 circa. Pomeriggio nuvoloso. Terreno di gioco in sintetico. Ammoniti: Ceccarelli (S), Giardini (B), Caturano (S), Tasco (B), Canestrelli (B), Marcon (B). Angoli: 5-5. Recupero: 1′ + 4′.

Inviato Filippo Antonelli

_____________________________________________________________________

RISULTATI 1^ GIORNATA E CLASSIFICA

Le altre partite:

ARSAGHESE-SOLBIATESE 0-4

Folgore Legnano – San Marco 2-0 (0-0)
Folgore Legnano: 
Bertuola, Panozzo, Castellotti, Cattaneo, Rosana, Corizzo, Ristori (dal 27′ st Gazzardi), Russo, Brun (dal 14′ st Ciocia – dal 48′ Scadroglio), Moretta (dal 44′ st Favareto), Scherma (dal 46′ st Castiglioni).A disposizione: Colombo, Re, Alex, Gazzardi, Favareto, Gagliardi, Ciocia, Castiglioni, Scandroglio.Allenatore: Colombo
San Marco: 
Cardi, Vergari, Landonio (dal 4′ st Petenà), Corrado, Principato, Roncato, Kuklev (dal 30′ st Inzaghi), Gallarati (dal 20′ st Turconi) , Carraro, Lambertini, Cortellaro. A disposizione: Polimeni, Primi, Quatraro, Bellin, Passafiume, Salmoiraghi, Turconi, Petenà, Inzaghi.Allenatore: Efrem – Torretta
Arbitro: Molino di Sesto San Giovanni
Marcatori: st: 17′ Castellotti (F), 32′ Scherma (F)
Buona la prima per la Folgore Legnano. Primo tempo equilibrato con un’unica occasione degna di nota quella di Russo che fa la barba all’incrocio dei pali.
Nella ripresa il gol dei locali arriva al 17′ con Castellotti che rientra sul destro e con un tiro a giro disegna una parabola imprendibile. Al 21′ traversa di Cattaneo di testa, mentre al 32′ ci pensa Scherma a sfruttare al meglio un lancio in profondità di Moretta, liberandosi del diretto avversario e poi battendo Cardi. 2 a 0.

Nuove Fiamme Oro Ferno – Ispra 2-3 (1-3)
NFO Ferno: Migliorin, Crivelli, Madeo L., Madera, Pace, Tatani, Turri, Casotto, Boccato, Ciccone, Casiraghi. A disposizione: Ferrario, Madeo A., Camara, Viceconte, Menini, Traore, Gaudio, Dal Cortivo.Allenatore:Minniti
Ispra: Scapolo, Dardha, Cerutti, Gaballo, Hamataj, Modde, Battistello (dal 40′ st Lamorte), Della Torre, Verde (dal 45′ st Bouraya), Magistri, Brovelli (dal 30′ st Milano). A disposizione: Tenti, Lamorte, Antonetti, Cazzulli, Bouraya, Milano.Allenatore: Baratelli
Arbitro: Barbata di Legnano
Marcatori: pt:1′ Verde (I), 6′ 20′ Della Torre (I), 40′ Turri (F); 45′ Camara (F)
Passa l’Ispra in casa del Ferno.
Primo tempo da urlo per i ragazzi di Baratelli che si sbloccano subito con Verde. Palla recuperata da Battistello, passaggio smarcante e Verde che non si fa pregare. Cinque minuti più tardi è già raddoppio con Della Torre che si fa trovare pronto sulla ribattuta dopo la traversa di Gaballo. E proprio Della Torre si ripete al 20′ con un tiro che termina la sua corsa all’incrocio dei pali. Prima del duplice fischio ci pensa Turri ad accorciare le distanze.
Nella ripresa l’unico gol arriva all scadere quando Camara risolve la mischia in area e fissa il risultato sul 2 a 3.

Tradate – Valceresio 3-1 (1-0)
Tradate: Martignoni, Akpolat (dal 36′ st Basaglia), Panuccio, Moretti, Galluzzo D., Romano, Dama, Monticelli (dal 37′ pt Sava), Ana Petre, Guerrini, Stefanazzi (dal 44′ st Lattuada). A disposizione: Rosi, Sava, Sava, Basaglia, Lattuada, Knouzi, Boukari, Verna.Allenatore: Garantola
Valceresio: Dicara, Di Carluccio, Dell’Orto, Robustellini (dal 14′ st Ambrosoli), Ndzie, Carini (dal 30′ st Coccioli), Cinieri, Bosio, Rigoni (dal 14′ st Lo Presti), Piccinotti, Golisciano. A disposizione: Carullo, Dogbo, Soave, Premoli, Ambrosoli, Coccioli, Lo Presti, Scalamandrè, Barozzi. Allenatore: D’Onofrio
Arbitro: Alia di Milano
Marcatori: pt:35′ Ana Petre (T); st: 20′ Stefanazzi (T), 21′ rig. Ana Petre (T), 40′ rig. Golisciano (V)
Un Tradate cinico castiga una Valceresio troppo sciupona.
Pronti via l’occasione è ghiotta per Bosio che da pochi passi sparacchia su Martignoni. Alla mezz’ora traversa – riga di Carini su punizione. Cinque minuti più tardi passano i locali grazie al tiro – cross di Ana Petre.
Nella ripresa al 20′ arriva il raddoppio di Stefanazzi che in area, si gira bene e poi batte Dicara. Al 30′ doccia gelata per gli ospiti che restano in dieci per l’espulsione di Piccinotti. La Valceresio ci prova ancora ed accorcia al 40′ con un rigore di Golisciano ma non c’è più tempo: Tradate batte Valceresio 3 a 1.

Antoniana – Ticinia Robecchetto 0-0 (0-0)
Antoniana: Savastano, Muggeri, D’Aloia (dal 31′ st Negri), Monza, La Rocca, Ranieri S., Mantovan, Gorletta, Mileo (dal 10′ st Ranieri A.), Corbetta (dal 26′ st Carlomagno), Morelli (dal 40′ st Stabile). A disposizione:Melchiorre, Negri, Pastanella, Noci, Stabile, Straface, Sorrentino, Carlomagno, Ranieri A.Allenatore: Colombo
Ticinia Robecchetto: Ghirardelli, Oppici (dal 9′ st Sardo), Lovati (dal 28′ st Talpo), Croci (dal 17′ st Ventura), Cattaneo, Valloni, Mira, Limonta, Sessa (dal 38′ st Agosti), Bigioni, Demetrio (dal 13′ st Pochini).A disposizione:Ferracin, Talpo, Sardo, Ventura, Pochini, Mazzon, Bighiani, Agosti, Chiodini.Allenatore: Cislaghi
Arbitro: Bertin di Como
Finisce 0 a 0 tra Antoniana e Ticinia Robecchetto.
Primo tempo ricco di occasioni di cui una eclatante per parte ed entrambe dal dischetto. Al 15 Sessa si presenta davanti a Savastano ma il numero uno respinge al mittente. Cinque minuti più tardi è Mileo di fronte a Ghirardelli ma anche lui si lascia ipnotizzare. Altre chance per Corbetta e Morelli ma la porta ospite resta inviolata.
Nella ripresa si tirano un po’ i remi in barca, 45 minuti sostanzialmente equilibrati che alla fine vedono le due squadre dividersi la posta in palio.

Turbighese – Accademia Bmv 1-1 (0-1)
Turbighese: Noto, Borsani, Crini, Frontini, Garavaglia, Bigoni, Tambara (dal 29′ st Ascente), Valsesia, Bonzida, Del Vecchio, Tolotti (dal 29′ st Lopresti). A disposizione: Mazzoleni, Pedroli, Corbascio, Maglione, Lopresti, Ferrario, Ascente, Spreafico. Allenatore: Giubertoni
Accademia Bmv: Rogora, Vacirca (dal 1′ st Cobianchi), Pisoni Simone (dal 31′ st Mombrini), Lo Piccolo, Villa, Vago, Bellin, Suman, Izzo (dal 31′ st Epoli), Pisoni Stefano (dal 9′ st Gandolfo), Venturelli A. (dal 39′ st Pesce). A disposizione: Bonini, Venturelli R., Cobianchi, Mombrini, Pesce, Bonina, Epoli, Gandolfo, Colombo.Allenatore: Trubia
Arbitro: Meneghel di Gallarate
Marcatori: pt: 30′ Izzo (A); st: 30′ rig. Valsesia (T)
Un gol per tempo e alla fine è 1 a 1 tra Turbihese e Accademia Bmv.
Partono forte i padroni di casa che nella prima mezz’ora sprecano più di una chance sia con Del Vecchio che con Bonzida. La risposta ospite è cinica: scambio al limite dell’area, Izzo subentra e beffa Noto in uscita.
Nella ripresa la gara è più equilibrata. Rogora si supera sull’incornata di Del Vecchio e devia sulla traversa, ma poi ci pensa Valsesia a sfruttare un calcio di rigore al 30′ e a regalare un punto ai suoi compagni.

 

In redazione Mariella Lamonica