Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Intrattenimento

WST-Show, conto alla rovescia: -13 al via

Un turista su cinque, percentuale analoga per italiani e stranieri, raggiunge le località di villeggiatura del nostro Paese per continuare a praticare in vacanza il proprio sport preferito: l’istantanea scattata nel 2014 dall’Osservatorio Nazionale del Turismo evidenzia un trend virtuoso che, sulla base di 60 milioni di pernottamenti nell’arco dei dodici mesi, fattura 9 miliardi di euro e cresce al ritmo considerevole del 6% annuo.

Questo il postulato forte su cui WST-Show – World Sport Tourism – la prima Fiera del Turismo Sportivo e Accessibile, si propone come sicuro catalizzatore di un settore avviato rapidamente a consolidarsi come risorsa di punta della nostra economia.
 
wst Locandina_3I vacanzieri che praticano sport sono infatti quelli che spendono mediamente di più – 113 euro giornalieri, oltre all’esborso per il viaggio – e vanno oltre ai fisiologici costi per l’ospitalità ricomprendendo anche l’accesso all’offerta culturale, ricreativa e di intrattenimento per periodi di soggiorno mediamente piu’ lunghi di quelli per una classica vacanza di riposo e svago.
I risultati dell’analisi condotta due anni fa dal Centro di Studi Turistici di Firenze confermano che sci e ciclismo, seguite dal trekking, sono le discipline più richieste e vedono muoversi da oltre confine, nell’ordine, soprattutto austriaci, svizzeri e tedeschi ma con giapponesi e statunitensi in notevole incremento seguendo un andamento che vede ogni anno spostarsi nel mondo, anche per mete lontane, dai 12 ai 15 milioni di persone, capaci di alimentare un risultato globale stimato in 800 miliardi di dollari, il 10% del fatturato internazionale del turismo. 
 
Trentino-Alto Adige, Lombardia ed Emilia-Romagna sono al momento le regioni che più soddisfano le esigenze del turista sportivo: la partecipazione di espositori dalle provenienze più varie a WST-Show, in calendario da giovedì 27 a domenica 30 settembre nei padiglioni di Malpensa Fiere a Busto Arsizio (Varese), è il segnale apprezzabile che lo sport inteso come chiave di lettura ottimale di una vacanza concepita all’insegna di salute, benessere e, in generale, di un livello significativo di qualità di vita, è concetto che è ovunque in Italia in fase di rapida assimilazione. Allargando il raffronto su base internazionale, operatori ecuadoregni, greci, spagnoli, portoghesi, tedeschi e russi hanno acquisito il loro stand per la rassegna che ha altresì incassato la conferma della presenza di buyers asiatici che da Giappone, Vietnam e India si uniranno a quelli in arrivo da Francia, Regno Unito, Bulgaria, Cipro e Turchia.
 
WST-Show, ideata e organizzata da T.w.i.s. di Latina e Stevents di Milano, proporrà un fitto programma di seminari, a contorno di tante competizioni allestite negli spazi fieristici esterni e in molti centri della provincia di Varese.
La vendita online di biglietti e pacchetti di accesso su www.ticketone.it procede intanto a ritmo decisamente serrato.
 
Le presentazioni ufficiali nella settimana di vigilia, che avranno inizio giovedì 20 settembre al Centro Congressi Ville Ponti piazza Litta, 2 Varese, forniranno nel dettaglio i programmi e soprattutto i valori di un’iniziativa di ampio respiro che, come sede della Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico venerdì 28, ha nell’inclusione senza barriere uno dei suoi punti fermi.
Uniti nel segno dall’hastag #wstuttiovunqueperfaresport’#
redazione@varese-sport.com