Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Altri Sport

Vela – “Bandalarga” pigliatutto “Sulla rotta dei Mazzarditi”

In quello che può essere definito meteorologicamente il primo vero weekend dell’estate 2018, si è svolta la trentatreesima edizione della Regata “Sulla rotta dei Mazzarditi”, valida come Act 5 del Campionato del Verbano 2018, una delle più classiche regate con percorso a crociera che si disputa dal 1986 nelle acque del Lago Maggiore organizzata del Circolo della Vela Ispra.

Presenti 22 imbarcazioni strettamente da regata e con equipaggi particolarmente agguerriti e qualificati, la regata è partita puntuale alle 9:05 da Ispra con un discreto vento di tramontana che ha portato velocemente le barche nel golfo di Laveno, e da qui sulla rotta verso i Castelli di Cannero, che da sempre rappresentano il simbolo della “Mazzarditi”.

In una giornata in cui il vento, pur se più leggero nella discesa verso Ispra, non è mai mancato, la flotta delle più belle barche da regata del Lago Maggiore ha dato vita ad una regata molto combattuta nelle varie classi.
A prevalere per la quarta volta come vincitore assoluto in tempo reale è stato il Farr Ultimate 30 “BANDALARGA” dell’armatore legnanese Piero Refraschini con al timone Tiziano Nava che, in virtù delle proprie caratteristiche di barca velocissima con venti medio-leggeri, ha presto fatto il vuoto alle sue spalle, prendendo largamente al traguardo di Ispra il Melges 30 “PAOLA” e l’Asso 99 “GHOST”.

“BANDALARGA” si è anche aggiudicato la classifica ORC OVERALL in tempo compensato, con rilevazione dei tempi per tutti i concorrenti ai Castelli di Cannero, dove precedeva però di soli 1’37” il D 772 “VIZIO” e di 4’07 il First 235 “GERONIMO”, due barche “piccole” a dimostrazione di come il sistema di compensi internazionale ORC adottato dalla Federazione Italiana Vela dia la possibilità a imbarcazioni di diversa stazza, se ben condotte, di competere alla pari con barche ad alte prestazioni in senso assoluto.

Nella Classe Amatoriale, novità introdotta da quest’anno nel Campionato del Verbano per avvicinare alla regata vera anche armatori che sino ad oggi si sono per lo più cimentati in veleggiate o manifestazioni non competitive, ha prevalso in tempo compensato il Grand Surprise “HORUS” dell’armatore Crema. Interessante la presenza del trimarano Diam 24 “ZANZARA” dell’armatore Beltrando, al debutto assoluto in regata sul Lago Maggiore con un tipo di barca che viene solitamente impiegata nel Tour de France a vela.

Una citazione di merito va all’equipaggio del catamarano “1/2 MALLOC” dell’armatore Marco Negri, iscritto nella Classe Amatoriale B. Avendo cambiato la configurazione delle vele e quindi richiesto un nuovo certificato che gli variasse il coefficiente di compenso, e non essendo l’informazione arrivata in tempo utile agli organizzatori, ha gareggiato col vecchio compenso e vinto la classifica Amatoriale Overall in tempo compensato, nonché quella della sua classe con inserito il vecchio coefficiente. Viste le classifiche, l’armatore si è premurato di avvertire il Circolo della Vela Ispra e segnalare che, in virtù del nuovo coefficiente assegnato alla sua barca, non sarebbe stato lui il vincitore. Recuperato il certificato, sono state modificate le classifiche e il Circolo ha deciso di assegnare a “½ MALLOC”, per il fair play dimostrato, lo speciale premio “Lo spirito della Mazzarditi”.


Questi i vincitori di tutte le classifiche della “XXXIII Mazzarditi”:

  • 1° assoluto percorso Ispra – Castelli di Cannero – Ispra: ITA-111 “Bandalarga”
  • 1° assoluto percorso Ispra – Castelli di Cannero: ITA-14 “Vizio”
  • 1° ORC Overall: ITA-111 “Bandalarga”
  • 1° Classe ORC A: ITA-111 “Bandalarga”
  • 1° Classe ORC B: ITA-1 “Jumanji”
  • 1° Classe ORC C: ITA-14 “Vizio”
  • 1° Classe amatoriale Overall: ITA-51 “Horus”
  • 1° Classe Amatoriale A: ITA-50 “Ghost”
  • 1° Classe Amatoriale B: ITA-51 “Horus”
  • 1° Classe Libera 5: ITA-719 “Pisolo”

[email protected]