Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Farfalle show ma non basta: Novara vince al tie-break

BUSTO ARSIZIO – Davanti ad oltre 4100 spettatori a riempire il Palayamamay, la UYBA si arrende per 2-3 (26-24, 30-28, 19-25, 24-26, 10-15) alla capolista Novara che, dunque, rimane imbattuta in questo campionato e sale a 28 punti (24 per la UYBA). Avanti 2-0 nel conto dei set, le farfalle subiscono il ritorno delle piemontesi che si impongono al termine di una partita combattutissima e caratterizzata da scambi lunghi ed emozionanti. Da rimproverare a Gennari e compagne c’è ben poco; c’è solo da applaudire l’ottima prestazione, fatta di sostanza, qualità, grinta e cuore, la migliore dell’anno delle biancorosse. Qualche rammarico, però, rimane per l’epilogo del quarto set: in vantaggio 23-19, la UYBA è stata recuperata e superata ai vantaggi (24-26). Da segnalare la prova maiuscola di Grobelna, autrice di 26 punti (38% in attacco e 2 muri).
Mercoledì, giorno di Santo Stefano, Busto tornerà in campo: alle ore 17 sarà a Cremona al cospetto della Pomì Casalmaggiore di Arrighetti, Caterina Bosetti e Spirito.

I SESTETTI – Le padrone di casa scendono in campo con Orro in regia, Grobelna opposto, Bonifacio e Berti al centro, Gennari ed Herbots in banda e Leonardi libero. Novara risponde con Carlini in regia, Egonu opposto, Veljkovic e Chirichella centrali, Plak e Bartsch in banda e Sansonna libero.

 

LA DIRETTA

QUINTO SET – Grobelna ed Herbots iniziano bene il set, ma poi Egonu e Bartsch confezionano il primo strappo (2-5), tamponato subito da Mencarelli. Grobelna mura per il 3-5 e tira forte il 4-5 che rimette pienamente in corsa la UYBA. Il lungolinea di Egonu è in (4-6) e Novara va al cambio di campo avanti 8-5 dopo un ace fortunosissimo di Bartsch. Grobelna spara fuori (6-10) e Nizetich fulmina la UYBA (6-11) che, pur autrice di un’ottima partita, si arrende sul 10-15.

QUARTO SET – Tra le fila di Novara Barbolini conferma Nizetich, positiva nel set precedente e subentrata a Plak. Le due squadre procedono a braccetto rispondendo punto su punto ad un’iniziativa delle avversarie (4-4, 7-7) fino al break targato Bartsch (9-11). Grobelna accorcia e impatta sul 12-12 e poi è Gennari a mantenere sempre attaccata la UYBA e ad evitare che Novara scappi (13-13). Il sorpasso biancorosso è firmato dall’ace di Orro (17-16) e poi ribadito con il muro di Grobelna su Bartsch (18-16). Grobelna è scatenata (19-16), Egonu sbaglia (20-16) e Barbolini è costretto a chiamare il secondo time out ravvicinato. Bonifacio sale in cattedra (22-19), Peruzzo, appena entrata, sigla l’ace del 23-19 e sugli spalti è tripudio. Egonu, tuttavia, punisce per il 23-22 e Mencarelli ferma il gioco. Il 24-23 è di Grobelna che poi sbaglia la battuta (24-24). Nizetich controsorpassa (24-25) e Bartsch manda le formazioni al tie-break con l’ace del 24-26.
Statistiche set: 8 punti per Grobelna, 6 per Egonu: sono queste le due migliori delle due squadre.

TERZO SET – Dopo un avvio equilibrato, è Novara a prendere l’iniziativa e a scavare un buon margine (5-9) approfittando delle ricezioni e difese lunghe delle farfalle e di un buon tempo a muro delle sue giocatrici. A doppiare addirittura la UYBA è il turno al servizio di Nizetich per il 7-14. Le biancorosse sono in difficoltà, mentre alle ospiti riesce tutto. Mencarelli non può fare a meno di chiamare time out, ma Novara è in controllo e in questa fase ha una Bartsch particolarmente in vena. Busto si sveglia e prova a rispondere con Orro e Grobelna (15-20). Le piemontesi, tuttavia, non si lasciano sorprendere e controllano il possibile ritorno delle farfalle (18-24) e chiedono con Bartsch sul 19-25.
Statistiche set: 4 punti per Grobelna, 2 per Gennari, Orro e Bonifacio, nessuno per Herbots. Per Novara 7 punti per Bartsch, 6 per Nizetich e 5 per Egonu.

SECONDO SETHerbots si conferma caldissima anche in questo inizio di secondo set (3-1), ma Novara reagisce subito e ribatte colpo su colpo spingendosi al +3 del 6-9 sulla murata subita da Gennari. Un altro muro inflitto alla capitana costa il 7-11 e consiglia a Mencarelli di chiamare time out e sistemare qualcosa soprattutto a muro difesa. L’ace di Bartsch scava un ulteriore divario tra le due squadre (7-13), ma la UYBA risale con una Grobelna sempre più cercata e positiva (11-14) e una vera trascinatrice come Herbots (12-14); il suo ace vale anche il sorpasso del 16-15. Busto è in gas e l’ex Bonifacio mura Novara (17-15) facendo ribollire di entusiasmo il Palayamamay e costringendo Barbolini a chiamare time out. Il +2 lievita con il muro di Berti su Piccinini (20-17) e diventa +4 del 22-18 quando Gennari mette a terra un ace. Novara non ci sta e riagguanta il 22-21 con un pallonetto delizioso di Egonu e poi pareggia sul 22-22 con il muro di Veljkovic sulla pipe di Gennari. Herbots sbaglia (22-23), Gennari rimedia (23-23) e Orro ferma a muro Plak (24-23). Ai vantaggi, è un continuo ed emozionante botta e risposta (26-26, 28-28) fino all’errore di Veljkovic per il 30-28 che manda in visibilio il pubblico di viale Gabardi.
Statistiche set: 6 punti per Herbots, Grobelna e anche Bonifacio (3 a muro per quest’ultima). Per Novara la migliore è Egonu con 7 punti (35%).

PRIMO SET – La sfida si apre con l’ace un po’ fortunoso, a dire la verità, di Gennari per l’1-0 iniziale. Berti stoppa l’ex Bartsch a muro (2-1), ma l’errore di Grobelna ribalta tutto (2-3) e consente a Novara di mettere la testa avanti per la prima volta. Herbots è particolarmente ispirata, mentre dall’altra parte c’è Bartsch, oltre alla solita Egonu. Le due squadre procedono appaiate (8-8), difendono moltissimo e attaccano con forza privilegiando bande e opposti e meno le centrali. Sul 9-11, le farfalle risalgono sull’11-11 e poi mettono la freccia con Grobelna (12-11) che entra in partita e dalla fase centrale del set trova continuità nei suoi colpi. Sull’errore di Egonu, la UYBA confeziona il break che vale il 18-16 e Barbolini ferma il gioco. Al ritorno in campo, Novara pareggia con Egonu e Plak (18-18) e sempre con la numero 18 azzurra (ace) si porta sul 18-19 costringendo questa volta Mencarelli a chiamare time out. Il turno a servizio di Egonu fa malissimo a Busto (18-20), il video check premia Plak (18-21), ma le farfalle non mollano e con difese strepitose e una grande caparbietà conquistano il 20-21 e poi il 21-21 con il muro di Herbots sul tentativo di seconda di Carlini. Il Palayamamay si infiamma: ad Egonu risponde Herbots (22-22), il muro di Bonifacio su Veljkovic porta sul 23-23 e Grobelna dà il primo set ball alle padrone di casa (24-23), neutralizzato da Egonu (24-24). A chiudere il set sono due punti di capitan Gennari per il 26-24.
Statistiche set: Herbots 6 punti (33% in attacco e un muro), 5 punti per Grobelna (42%) e Gennari (67%). Dall’altra parte ben 11 punti per Egonu (1 ace, 2 muri e 53% in attacco).

 

Unet E-Work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara 2-3 (26-24, 30-28, 19-25, 24-26, 10-15)
Unet E-Work Busto Arsizio:
Piani ne, Peruzzo 1, Herbots 15, Grobelna 26, Gennari 12, Cumino, Orro 5, Leonardi (L), Bonifacio 12, Meijners ne, Berti 5, Botezat ne. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: 10. Battute vincenti: 5. Muri: 13.
Igor Gorgonzola Novara: Carlini 4, Stufi ne, Camera ne, Plak 7, Nizetich 13, Chirichella 7, Sansonna (L), Piccinini, Bici ne, Bartsch 23, Zannoni, Veljkovic 9, Egonu 33. All. Barbolini, 2° Baraldi. Battute errate: 15. Battute vincenti: 6. Muri: 14.
Arbitri: Sobrero – Prati
Spettatori: 4135. Incasso: 20.833€

Laura Paganini

RISULTATI E CLASSIFICA
I COMMENTI
- LE PAGELLE
FOTOGALLERY UYBA-Novara 13 leonardi by Molinari UYBA-Novara 14 herbots by Molinari UYBA-Novara 05 egonu by Molinari