Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Il Trofeo Bellomo torna nella bacheca della UYBA

CASTELLANZA – La UYBA vince il Trofeo Bellomo, che mancava nella bacheca bustocca dal 2013. Al PalaBorsani di Castellanza, Gennari e compagne superano Scandicci per 3-2 (25-19, 20-25, 25-16, 24-26, 15-11) nella prima vera partita amichevole della stagione.
Se le toscane si presentano senza le azzurre Lucia Bosetti, Malinov e Pietrini così come senza la brasiliana Adenizia e le serbe Stevanovic e Milenkovic, tutte impegnate in Giappone nei Mondiali in corso di svolgimento, e quindi con tante giovani a rimpolpare la panchina, le farfalle devono rinunciare a Meijners, infortunata al polso destro, e tengono in panchina Berti che accusa un problema muscolare.

Herbots trofeo bellomo 2018La prova delle farfalle dà morale al gruppo e fa già intravedere le potenzialità che potranno venire fuori nel corso della stagione. MVP del match è la new entry belga Herbots (in foto a destra) che, dopo un avvio a rilento, si è scatenata fatturando 21 punti (2 ace, 1 muro e 42% in attacco). Ne fa quattro in meno di lei (17 punti con 39% in attacco) l’opposto connazionale Grobelna, autrice di un ottimo primo set (8 punti). Bene anche Gennari (16 punti con 2 ace e 1 muro) in attacco così come in difesa e nel dare la carica alla squadra da vera capitana. Da affinare l’intesa tra Orro e le centrali (meglio Bonifacio di Botezat, ma c’è da lavorare), mentre in difesa Leonardi è sempre attenta. Buono l’impatto di Piani, subentrata in corsa su Grobelna, Cumino (entrata nel terzo per Orro) e Peruzzo.

Mercoledì il gruppo partirà alla volta dell’ormai tradizionale “ritiro” a Chiavenna. Sabato e domenica prossima la UYBA parteciperà al “Trofeo di Chiavenna” e sabato alle ore 17 sarà opposta a Novara nella prima semifinale).

I SESTETTI – UYBA in formazione tipo con Orro in diagonale con Grobelna, Botezat e Bonifacio al centro (Berti solo in panchina perchè sofferente per un problema muscolare), Gennari e Herbots in banda e Leonardi libero. Scandicci è ha un sestetto rimaneggiato formato da Caracuta (capitana) in regia, Haak opposto, al centro Mastrodicasa e Mazzaro, in banda l’ex Papa e Mitchem e libero Merlo.

 

LA DIRETTA

QUINTO SET – Per il set finale Mencarelli si affida a Piani e Peruzzo, che entrano al posto di Piani e Gennari. L’avvio è biancorosso (4-1), ma Scandicci pareggia i conti (4-4) ed è la carica di Herbots a riportare a galla la UYBA che va a +2 con l’ace di Botezat (7-5). A mandare al cambio campo (8-7) è il bel primo tempo di Bonifacio. Peruzzo in posto quattro e poi a muro su Zago danno il massimo vantaggio alle farfalle (10-7) che, con un altro muro, questa volta di Bonifacio, vola sul +4 (11-7). Bonifacio è sulla cresta dell’onda (13-9), ma a chiudere sul 15-11 ci pensa Herbots.

QUARTO SET – Mencarelli si affida ancora per questo set alla diagonale titolare Orro-Grobelna e dall’altra parte fa lo stesso Parisi con Mitchem, gettata di nuovo nella mischia con Bisconti in panca. La UYBA scappa subito sul 6-2 e Scandicci cambia l’opposto con Zago in campo e Haak a sedere. Herbots non ha paura e sigla di potenza l’ace del 7-2 prendendosi gli applausi del pubblico presente. Le toscane, però, reagiscono: Zago, appena entrata, dà la scossa (8-6), Mazzaro firma l’ace dell’8-7 e serve una super Gennari a spezzare l’inerzia del momento tutta favorevole a Scandicci (9-7). Il pareggio, tuttavia, arriva poco dopo e Zago confeziona l’ace del sorpasso (9-10). Due ottimi primi tempi di Bonifacio (finalmente servita) riportano in scia le farfalle (11-11) che operano il sorpasso con il muro di Botezat per il 14-13. E’ sempre la numero 18, che ha riacquistato fiducia, a mettere a terra l’ace del 16-14. Le due squadre procedono poi a braccetto (20-20) fino all’ace contestato ma convalidato ad Orro (22-20). Scandicci riprende la UYBA (il 22-22 è altrettanto contestato per un tocco a muro forse non visto) e approfitta di un errore biancorosso per siglare il 22-23. Grobelna mette a terra il 23-23, Gennari il 24-23, Zago annulla il primo match point (24-24) e con il mani fuori conquista il 24-25. Poi è Botezat a buttare fuori malamente il primo tempo del 24-26.

TERZO SET – La UYBA inizia il set con un piglio differente da quello con il quale aveva chiuso quello precedente e picchia forte con Herbots (5-3), cresciuta molto dopo il primo parziale (per lei 6 punti e 56% in attacco in questo set). Le biancorosse volano sul 10-7 (Orro spinge bene a muro), ma poi incappano in un vero momento no e Scandicci impatta sul 10-10 (Herbots murata due volte e pipe di Grobelna in rete). Così, coach Mencarelli decide di spezzare l’inerzia cambiando la diagonale e chiamando in causa Cimino e Piani per Orro e Grobelna. L’impatto sulla gara di Piani è ottimo e la giovane numero 1 si presenta con due diagonali precisi (12-10) e con l’ace del 14-11 che consiglia a Parisi di chiamare time out. Il mani out di Gennari e la schiacciata lunga di Bisconti (messa in posto quattro al posto di Mitchem) danno il +5 alla UYBA (19-14) che tiene botta (ace di Cumino per il 22-16) e si prende il set d’autorità con Piani (25-16).

SECONDO SET – Il parziale si apre in modo piuttosto equilibrato (2-2) e a scavare il primo break biancorosso ci pensano le solite Gennari e Grobelna (8-6). Scandicci recupera sull’8-8 con il muro su Herbots e mette la freccia con una bomba di Haak, autrice di 7 punti e il 33% complessivo (8-9). Le ospiti si mantengono avanti (11-14) trovando più continuità nei colpi d’attacco e facendo entrare più nel vivo del gioco le centrali, cosa che non accade spesso invece nella metà campo bustocca. La UYBA prova ad avvicinarsi con il bel muro di Bonifacio (16-18) e ancora di più poco dopo con due punti ravvicinati di Herbots (5 punti per lei con un muro e 31% in attacco) e l’ace di Orro che riaccendono la speranza, valgono il 19-21 e costringono Parisi a chiamare time out. Scandicci scappa di nuovo (19-23), conquista il 20-24 grazie ad un regalo delle farfalle e poi fa calare il sipario sul 20-25.

PRIMO SET – Il primo punto della sfida è l’ace di capitan Gennari per l’1-0 biancorosso. Le toscane poi prendono il comando delle operazioni con Haak e Papa e la UYBA rincorre rimanendo però sempre in scia della squadra di coach Parisi. Si mette in buona evidenza soprattutto Grobelna (6-7), autrice di potenti schiacciate da posto 2, ma anche da 4 e in pipe (per lei 8 punti totali nel set con il 57% in. attacco). Più in ombra invece l’altra belga Herbots (3 punti con il 38% nel set), non precisissima in questa fase iniziale anche in ricezione. Il primo muro della UYBA vale l’11-11 ed è firmato da Botezat. Il sorpasso, invece, porta i nomi di Herbots e Gennari (per lei 7 punti e il 50% in attacco) per il 14-12 sul quale Parisi chiama il primo time out. Al ritorno in campo, l’errore di Haak, e i punti di Grobelna e Gennari portano le farfalle sul +3 del 16-13, distacco che Busto riconquista anche poco dopo con Gennari ed Herbots (20-17). A chiudere il conti sul 25-19 è l’ace di Orro.

 

IL TABELLINO
UYBA-Scandicci 3-2 (25-19, 20-25, 25-16, 24-26, 15-11)
UYBA: Piani 7, Peruzzo 2, Herbots 21, Grobelna 17, Gennari 16, Comino 1, Orro 6, Leonardi (L), Bonifacio 9, Berti ne, Botezat 8. Allenatore: Mencarelli. Battute vincenti: 11. Battute errate: 11. Muri: 11.
Scandicci: Mastrodicasa 10, Qershia ne, Bisconti, Santini ne, Mitchem 13, Merlo (L), Papa 7, Ghezzi ne, Haak 12, Mazzaro 8, Zago 12, Caracuta 2, Vasileva ne. Allenatore: Parisi. Battute vincenti: 4. Battute errate: 10. Muri: 10.

 

- I COMMENTI DELLE GIOCATRICI

 

IL PRECAMPIONATO DELLA UYBA
19/09 – UYBA – Millenium Brescia ore 17 Palayamamay
30/09 – “Trofeo Bellomo” a Castellanza: UYBA – Savino del Bene Scandicci ore 17
3/5 ottobre – Allenamenti a Chiavenna
6/7 ottobre – “Trofeo di Chiavenna” a Chiavenna con Conegliano, Monza e Novara – sabato 6/10: ore 17 Novara-UYBA, ore 20.30 Conegliano-Monza. 7/10: finali
11 ottobre – UYBA-Zanetti Bergamo ore 17 Palayamamay
12 ottobre – Triangolare a Novara con Novara e Cannes. Ore 16: Le Cannet-UYBA. Ore 18: Novara-Perdente Gara 1. Ore 20.00 Novara-Vincente Gara 1.
20/21 ottobre – “Memorial Ferrari” a Novara con Novara, Bergamo e Monza

Laura Paganini