Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A, Varese Calcio

Scapinello torna da ex: “La Serie B nel cuore. A Fenegrò per rinascere”

Per la seconda volta Dennis Scapinello, classe 1995, torna al “Franco Ossola” come ex di turno e non sarà l’unico. Nel Fenegrò c’è infatti anche Loris Melesi che ha indossato la maglia biancorossa lo scorso anno in Serie D. Gli anni di Scapinello invece sono stati diversi, quelli nostalgici in Serie B. Il giocatore varesino, cresciuto nel vivaio biancorosso, è approdato in prima squadra nella stagione 2014/2015. “La Serie B giocata col Varese è qualcosa che non dimenticherò mai, è il ricordo più bello della mia carriera, mai dire mai, ma penso rappresenterà il mio top. Tre momenti mi resteranno sempre nel cuore: l’esordio a Carpi, l’esordio casalingo col Lanciano  e soprattutto la partita di Coppa Italia contro la Lazio; entrare allo Stadio Olimpico è davvero un’emozione pazzesca”.

Neto_ScapinelloIl fallimento del club ha un po’ tagliato le gambe al giocatore che aveva ancora qualche anno di contratto. Le stagioni successive le ha vissute in C con Lucchese e Cuneo prima di scegliere di ripartire dalla D in maglia Varesina. Poi è sceso ancora di categoria; lo scorso anno ha sfiorato la promozione in D con la maglia del Busto 81 e adesso ci riproverà col Fenegrò, club dall’attacco atomico. “Ho ritrovato Anzano e ne sono felicissimo. Voglio fare bene quest’anno mettendomi in luce e cominciando la scalata alle categorie più alte”.

Passare dalla B all’Eccellenza è stato un boccone amaro da digerire: “Ci sono stati tanti errori sia personali che non, ai quali si è aggiunta anche una buona dose di sfortuna. A Cuneo ho avuto troppi infortuni, dalla spalla rotta ai problemi al ginocchio. Nonostante la giovane età, infortuni del genere ti rallentano, diciamo che spezzano il ritmo della tua carriera”.

Cosa si prova ad affrontare il Varese da ex? “Sono innamorato del Varese, è una società storica del calcio italiano e deve stare almeno in Serie B. Una volta che ti entra dentro il biancorosso non ti abbandona mai e spero un giorno, se ci saranno le giuste condizioni, di tornare non come avversario. Per me è come tornare a casa, con la Varesina mi aveva fatto un effetto un po’ strano”.

Questo il suo commento sul campionato: “Non siamo partiti benissimo. Dopo la sconfitta in casa, abbiamo fatto una splendida gara a Legnano subendo il pari al 90′. Poi è arrivata la mazzata con la Castellanzese in una partita un po’ strana. Per fortuna domenica scorsa ci siamo riscattati col Busto 81″.

Che partità sarà quella col Varese? “La squadra è molto giovane e ha fatto bene finora per poi perdere con l’ultima in classifica. Questo dimostra che si può vincere o perdere con chiunque, noi sicuramente cerchiamo la vittoria a tutti i costi perché abbiamo già perso punti per strada; mi aspetto una sfida molto difficile da affrontare considerando che il Varese ha sempre fatto bene in casa. Sarà una gara tosta e bella”.

Elisa Cascioli