Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Serie D, Varese Calcio

Pagelle di fine stagione: Zazzi e Palazzolo, tra passione e lacrime

Come ogni finale di anno scolastico che si rispetti, ecco puntuali i promossi e i bocciati. Nelle pagelle della classe Varese Calcio, che ha ricevuto una grossa bocciatura sul campo all’esame finale retrocedendo in Eccellenza, emerge che la difesa ha fatto meglio dell’attacco, rimandato quasi in toto, mentre il centrocampo ha a sua volta zoppicato.
Qui teniamo conto esclusivamente delle prestazioni dei singoli a prescindere dalle vicende societarie che, questo è fuori da ogni dubbio, hanno del tutto condizionato l’andamento e il rendimento del gruppo, sia dal punto di vista del morale, sia sotto l’aspetto tecnico considerando le scelte fatte.

- PAGELLE FINALE – 1^ PARTE: difesa e centrocampo

07 seregno-varese battistelloCENTROCAMPISTI
Marco Muca sv:
il giovane ’99 ci ha provato non lasciando il segno. Intangibile.
Andrea Battistello 6: stagione dai due volti. Prima metà da dimenticare, seconda parte di rilievo con tante ottime prestazioni che a volte lo hanno fatto risultare tra i migliori. L’unica pecca un rendimento non costante. Potenzialità.
Christian Monacizzo 6.5: dopo l’infortunio non è più stato lo stesso e il suo rendimento è calato, ma non ci dimentichiamo di tutto il resto di stagione davvero straordinario. Ha molto spesso tenuto in piedi il centrocampo da solo. Impeto e battito.
Federico Zazzi 6.5: girone di andata in grande difficoltà, poi la svolta c’è stata col cambio di allenatore. Ritorno molto positivo con diversi spunti, qualche scintilla, ma è mancata la consacrazione finale. Ad un passo.
15 varese-castellazzo infortunio moraoMarco Morao 7: il migliore tra i giocatori arrivati a dicembre. Una vera e propria boccata d’aria. Ha dato ossigeno alla squadra con prestazioni grintose, di carattere e di volontà. Ci è piaciuto in tutto. Corazza.

ATTACCANTI
Lorenzo Lercara 5: di chance ne ha avute, ma anche quest’anno le ha sfruttate malissimo. Un gran gol che rimarrà impresso nella memoria non può bastare. Infruttuoso.
Manuel De Carolis 5: si presenta con un gol a Como, inutile, ma comunque d’orgoglio, e poi più niente. Quando pensiamo a lui ricordiamo solo tuffi, falli, cartellini gialli, rovesciate a vuoto. Alla sua prima esperienza in un campionato fuori dal Sud Italia non ha dimostrato qualità sebbene ci abbia messo volontà. Scarico.
Cosimo La Ferrara 5: tanta boria, poca sostanza. Nullo.
Loris Melesi 5: chiamato in causa al momento del bisogno, non ha lasciato il segno. Inconsistente.
Fabien Ba 5.5: assist e doppietta pazzesca a Pavia, l’unica partita in cui è riuscito a “spaccare”. Per il resto tanta corsa, ma è mancato tutto il resto. Tempesta.
Varese-Bra 21 filomenoFrancesco Filomeno 5.5: le doti ci sono tutte, piedi buoni e qualità, eppure è mancato qualcosa. Di sicuro i gol, un po’ la condizione (dopo il lungo infortunio) e di conseguenza la continuità. Arrivato per dare la scossa, ma ha tremato solo la terra sotto ai suoi piedi. Smacco.
Thomas Pedrabissi 5.5: anche lui ha fatto vedere qualcosina di buono, ma non è stato sufficiente ad evitare il peggio. Punto di domanda.
Nicolò Palazzolo 7.5:
dall’inizio alla fine, c’è sempre stato perché ci è voluto essere rifiutando l’offerta della Caronnese e poi non perdendo la testa dopo il salto in Serie C sfumato. Capocannoniere con 12 centri, ha tenuto in piedi la squadra nel complicatissimo girone di ritorno. Purtroppo è mancato nella partita decisiva. Stoffa.

 

LEGGI ANCHE:

- LE PAGELLE DELL’ANDATA – Portieri e difensori

- LE PAGELLE DELL’ANDATA – Centrocampo e attacco

eli.ca.