Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

La Pro stecca ad Alessandria. Vince la Juventus 2-0

Alessandria – Tenera è la notte. Ma solo per la Juventus. Il copione del Monday Night del “Moccagatta” è (più o meno) sempre il solito. Due gol subiti nella ripresa (Touré e Pereira), nequizia di Mangano, dubbio arbitrale e Pro Patria al verde (e non per dire). Tre trasferte sinistramente gemellari.
Javorcic si fida degli undici di Pontedera con la Carrarese e non cambia nulla. Santana parte ancora dalla panca. Zironelli deve rinunciare a Parodi e Fernandes e si affida al marchio di fabbrica 3-4-2-1.
Domenica si torna finalmente allo “Speroni” per la classicissima con la Pro Vercelli.

FOTOGALLERY 05 Juve-Pro Patria 0-1 07 Juve-Pro Patria 14 Juve-Pro Patria Pessotto Nedved

 

 

 

LA CRONACA

Secondo tempo

95′ non succede più nulla: 2-0! Terza sconfitta in striscia in trasferta per la Pro, terzo risultato utile consecutivo per la Juventus Under 23. Risultato magari bugiardo ma che fa comunque classifica.

90′ ancora 5′ di recupero. Sfida largamente in archivio.

85′ Gazo da fuori, Del Favero respinge. Ma il match è andato.

83′ ultimo cambio per Zironelli. Olivieri sostituisce il marcatore Pereira. Sul gol Mangano a luci rosse.

80′ raddoppio della Juventus. Pereira da fuori, Mangano si fa piegare le mani: 2-0!

77′ punizione di Le Noci, sugli sviluppi Molnar bloccato nell’area bianconera.

75′ entrata robusta di Sané, giallo. Pro a trazione anteriore, la Juve tiene.

70′ organizzare di cambi. Morelli e Mavididi per Di Pardo e Bunino nella Juve; Sané, Gazo e Gucci per Galli, Bertoni e Pedone nella Pro. Esaurito il bonus di Javorcic.

69′ altro corner. Questa volta non succede nulla.

65′ qualche bustocco in tribuna allude alla sudditanza. L’episodio resta controverso. Pronto Gucci.

63′ terzo angolo tigrotto, Molnar pareggia in tap in su parata di Del Favero dopo testa di Santana. Si alza la bandierina di Polo-Grillo: offside. Ma ci sono dubbi.

62′ Juve pericolosa di rimessa, brividi per Mangano.

61′ Santana prende il posto di Mastroianni. La Pro cerca di reagire.

57′ Fietta per Colombo, Le Noci capitano. Lo svantaggio fa riflettere. La Pro aveva fatto poco, la Juve (praticamente) nulla.

53′ fuori Zanimacchia e Touré, dentro Muratore ed Emmanuello.

52′ Pedone fermato in qualche modo da Del Favero, proteste ma Marini lascia correre. Sesta rete subita, tutte nei secondi tempi.

50′ problema per Bertoni, assistito dal medico sociale Luca Castiglioni.

48′ vantaggio bianconero. Touré si infila e supera Mangano: 1-0! Era il primo tiro in porta della Juve. Difesa tigrotta passiva.

21.41 si riprende con un certo anticipo.

Spettatori: generosi 350 da ufficio stampa Juventus. Nessun cambio nell’intervallo. Patrizia Testa saluta i commentatori Raisport dopo essere intervenuta in diretta.

Primo tempo

45′ nessun recupero. Prima frazione in archivio con 0-0 palliduccio. Meglio la Pro. Ma con poca pericolosità.

43′ ammonito Lombardoni. In curva cori anti Novara. Si accende il clima derby per mercoledì 17.

42′ Javorcic manda a scaldarsi Disabato, possibile prima scelta della ripresa.

36′ giallo a Kastanos, fallo su Colombo. Sulla punizione Mora ribattuto. Nel palazzo adiacente, un balconista e una donna alla finestra.

35′ la Pro non riesce a sfondare. Un paio di errori in rifinitura di Colombo.

28′ Bertoni sforna una via di mezzo tra un tiro e un assist, centrata la curva. C’è davvero poca partita.

25′ Le Noci ci prova dal parcheggio, a lato. Ritmo compassato. Pro che non vuole replicare la gestione dei 90′ delle ultime due gare.

18′ Le Noci in profondità. In qualche modo sella cava Del Favero.

10′ secondo angolo bustocco, Le Noci alto.

8′ primo corner tigrotto guadagnato da Mastroianni. Nulla di fatto sulla battuta combinata Le Noci/Bertoni/Le Noci.

5′ clima da porte chiuse. Una trentina gli ultras biancoblu in curva. Parecchi bustocchi (o affini) in tribuna.

2′ Mastroianni per Le Noci, di testa alto.

20.43 si comincia

Javorcic chiede la prestazione ai microfoni di Raisport (Mario Somma al commento).

Pro Patria come da rifinitura. Juve in bianconero, Pro in verde. Quello cromatico è argomento delicato, da affrontare in altra sede. Pochi intimi come da copione. In tribuna alcuni ex biancoblu come (in ordine sparso) Riccardo Guffanti, Fabio Artico, Luca Salvalaggio, Beppe Manari, Roberto Cappai e Giampaolo Calzi. Presenti per la Juve anche Pessotto e Nedved.

IL TABELLINO
Juventus Under 23 – Pro Patria 2-0 (0-0)
Juventus Under 23 (3-4-2-1): Del Favero; Andersson, Alcibiade, Coccolo; Di Pardo (dal 70′ Morelli), Touré (dal 53′ Emmanuello), Kastanos, Beruatto; Pereira (dall’83′ Olivieri), Zanimacchia (dal 53′ Muratore); Bunino (dal 70′ Mavididi). A disposizione: Zappa, Nicolussi Caviglia, Israel Wismer, Pozzebon, Kameraj, Nocchi, Capellini. Allenatore: Mauro Zironelli
Pro Patria (3-5-2): Mangano; Molnar, Battistini, Lombardoni; Mora, Colombo (dal 57′ Fietta), Bertoni (dal 70′ Gazo), Pedone (dal 70′ Gucci), Galli (dal 70′ Sané); Le Noci, Mastroianni (dal 61′ Santana). A disposizione: Tornaghi, Marcone, Pllumbaj, Disabato, Boffelli, Zaro, Ghioldi. Allenatore: Ivan Javorcic
Arbitro: Nicolò Marini di Trieste (Polo-Grillo / Miniutti)
Marcatori: Touré al 48′, Pereira all’80′
Angoli: 0-4   Ammoniti: Kastanos (J), Lombardoni (PP), Sané (PP), Muratore (J), Battistini (PP)  Recupero: 0′ pt / 5′ st

Giovanni Castiglioni

- RISULTATI E CLASSIFICA

- LA SALA STAMPA

- LE PAGELLE