Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Collabora con Noi, Tiro con Arco

Gli Arcieri Tre Torri fanno centro al “1° Memorial Gianni Bernardini”

Luigi Dragoni si è aggiudicato la prima edizione del trofeo dedicato al compianto campione, che si è tenuta tra sabato e domenica scorsi a Cardano al Campo presso il Palazzetto dello sport di via Carreggia che ha ospitato ben 135 arcieri, riunitisi per rendere onore all’atleta che ha portato l’arco compound in Italia con la complicità di Giorgio Poggi.

Non è difficile capire come mai a Carmen Ceriotti, plurititolata a livello italiano e moglie di Gianni Bernardini, sia scappata una lacrima nel consegnare il premio istituito a memoria del suo grande campione a Luigi Dragoni, giovane atleta della nazionale compound. L’emozione è ancora tanta a 10 mesi dalla scomparsa di uno dei più importanti soci della 04/065, la società che per 19 anni ne ha portato il nome. Luigi Dragoni (Arcieri del Roccolo) si è conquistato un trofeo che rimarrà nella storia, essendo la prima edizione di questo “Memorial Gianni Bernardini”, grazie ad un ottimo punteggio (590), il primo assoluto nella divisione compound, che gli ha permesso di superare, non senza fatica, il compagno di squadra Alessandro Lodetti e Alessandro Dagrada (Every Archery), che si sono fermati entrambi a 582 punti.

In questa occasione speciale, gli arcieri, che da sempre contribuiscono a dare lustro alla compagnia che una volta era il “By Bernardini Archery Team”, hanno deciso di ricordare un atleta che ha dato tanto alla loro società, contribuendo a costruirne il fornito palmarès con vari titoli italiani. Gianni Bernardini, tuttavia, è stata una figura poliedrica nel mondo del tiro con l’arco, cimentandosi anche nel ruolo di allenatore della nazionale italiana compound e di produttore di materiale arcieristico grazie al marchio industriale “By Bernardini Archery”, fondato nel 1989.

Per quanto riguarda la cronaca della gara, il programma si è svolto in 4 turni, suddivisi tra sabato e domenica, ed ha visto un notevole successo di partecipazione, con ben 135 arcieri, per la maggior parte della divisione arco compound (61), che hanno ovviamente deciso di rendere omaggio così al compianto campione della loro disciplina.

Passiamo ai risultati della competizione. Per la divisione compound, sono saliti a podio rispetto alla classifica di classe individuale nel senior maschile Dragoni Luigi (Arcieri del Roccolo) 590, Lodetti Alessandro (Arcieri del Roccolo) 582, Dagrada Alessandro (Every Archery) 582, nel senior femminile Grilli Eleonora (Compagnia Arcieri Monica) 569, Vailati Facchini Francesca (Arcieri Tre Torri) 566, Crespi Elena (Arcieri Tre Torri) 565, nel master maschile Rugiero Giovannino (Arcieri Tre Torri) 574, Salvoni Gianmario (Arcieri Lodigiani) 571, Porta Luigi (Arcieri Solese) 570 e nel master femminile Tomaselli Cinzia (Arcieri del Sesia) 555.

Rispetto alle squadre della divisione compound, nella classe master maschile vincono gli “Arcieri Tre Torri” (Rugiero, Lombardi, Lauria; 1.692), davanti ad “Arcieri Solese” (Porta, Enghel, Gatti; 1.656) ed “Arcieri Cormano” (Raschi, Monti, Mattarello; 1.641), mentre tra le senior femminili si aggiudicano il primo posto le ragazze degli “Arcieri Tre Torri” (Vailati, Crespi, Papa) con 1.689 punti. Grande battaglia tra le squadre senior maschili, ma alla fine la spuntano gli “Arcieri Novegro” (Yildirim, Marinelli, Borruso) con 1.734 punti, davanti ad “Arcieri del Roccolo” (Dragoni, Lodetti, Ceriotti; 1.727), “Arcieri Tre Torri” (Uggeri, Laudari, Beretta; 1.723) e “Arcieri Castiglione Olona” (Bongrani, Battaini, Ravazzani; 1.708).

I primi tre posti delle classifiche individuali di classe della divisione olimpico sono andati a senior maschile Monti Mirko (Compagnia Arcieri Monica) 550, Giangregorio Carmine (Compagnia Arcieri Monica) 548, Rossi William (Compagnia Arcieri Monica) 543, senior femminile Fusè Arianna (Arcieri di Cerano) 551, Cantù Gloria (Arcieri Tre Torri) 550, Viotto Erica (Arcieri Tre Torri) 545, master maschile Calò Martino (Arcieri Tre Torri) 560, Baron David (Arcieri Tre Torri) 548, Canossa Valerio (Arcieri Cameri) 546 e master femminile Moschini Annamaria (Arcieri Tre Torri) 541, Ghilardi Marisa Emilia (Arcieri della Martesana) 451

Tra le squadre, vittoria degli “Arcieri Tre Torri” tra le senior femminili (Cantù, Viotto, Moltrasio; 1.619) e nella classe master maschile (Calò, Baron, Tonelli; 1.639), davanti ad “Arcieri Cameri” (Canossa, Gandolfini, Rasi; 1.581) e “Arcieri del Roccolo” (Moroni, Borsani, Buosi; 1.391). Tra gli atleti senior maschili, vince la squadra della “Compagnia Arcieri Monica” (Monti, Giangregorio, Rossi) con un totale di 1.641, davanti ad “Arcieri Tre Torri” (Santinello, Frigerio, Grossoni; 1.488) e “Team Archery Venegono” (Bertuzzi, Casarotto, Cavretti; 1.450)..

Nella divisione arco nudo, i primi tre gradini del podio se li sono aggiudicati senior maschile Rudoni Alessio (Arcieri Tre Torri) 529, Marraro Salvatore (Arcieri Tre Torri) 495, Scandroglio Daniele (Compagnia Arcieri Monica) 480, senior femminile Bianco Emanuela (Arcieri Castiglione Olona) 453, ranicolo Carola (Arcieri di Cerano) 422, Gallazzi Federica (Compagnia Arcieri Monica) 420, master maschile Filippini Ambrogio (Compagnia Arcieri Monica) 481, Fabbian Adriano (Arcieri dell’Airone) 474, Grosso Walter (Arcieri Solese) 472 e master femminile Salmoirago Isabella (Arcieri Tre Torri) 459, Varisco Maria Giuseppina (Arcieri Tre Torri) 442, Bovi Antonietta (Arcieri Tre Torri) 346.

Per quanto riguarda le squadre della divisione arco nudo, il primo posto tra le atlete master è andato agli “Arcieri Tre Torri” (Salmoirago, Varisco, Bovi) con 1.247 punti, mentre gli “Arcieri del Sesia” (Termignoni, Fierro, Galizzi; 1.349) non sono riusciti a vincere nella categoria senior maschile, dominata sempre dagli atleti di casa (Rudoni, Marraro, Zermian) con un punteggio totale di 1.498.

[email protected]