Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Serie D

Gaburro: “Adesso manca solo un passo alla Serie C”. Monza: “Orgoglioso della mia squadra”

Espugnare il Comunale di Caronno Pertusella non è mai facile, ma il Gozzano di Marco Gaburro, ex di turno, è arrivato con la giusta dose di determinazione e al termine di una partita maschia, forse non spettacolare quanto ci si poteva aspettare, ma intensa è riuscito ad imporsi per 2-0 sulla Caronnese. Le reti di Perez e Gemelli regalano ai piemontese tre punti d’oro che permettono loro di restare in vetta anche se non molla il Como (2-1 alla Varesina) e resta a meno due.

“Era una partita troppo importante da vincere – esordisce Gaburro (nella foto in alto) – per cui sapevo che l’atteggiamento della squadra sarebbe stato quello giusto. Lo spirito battagliero si vede in quei contrasti che magari in un match qualsiasi avremmo potuto perdere, cosa che non è successa oggi. Oggi ho visto nei miei ragazzi quella determinazione che contraddistingue le squadre che vogliono vincere un campionato. La Caronnese non ci ha regalato nulla, com’è giusto che sia, ma la grinta di cui parlavo prima è stata l’ago della bilancia che ha fatto pendere il match in nostro favore. Siamo i padroni del nostro destino, anche se il Como non molla, per cui domenica dobbiamo scendere in campo con il solo obiettivo di superare l’Arconatese per tagliare il traguardo che meritiamo di raggiungere per primi. Manca solo un ultimo passo alla Serie C e mi auguro che sarà un passo deciso, senza inciampi. Com’è stato tornare da ex? Diciamo che l’ultima mia partita qui non era andata benissimo, poi la squadra è cambiata molto per cui la maggior parte dei giocatori non ho avuto la possibilità di allenarli. Per quanto riguarda lo staff e la dirigenza è stato un piacere rivederli. Chiaramente prima dell’inizio del match avevo sentimenti un po’ contrastanti, ma come ho già detto oggi era troppo importante vincere per cui al fischio d’inizio l’emozione ha lasciato spazio alla concentrazione”.

Se al Gozzano manca un passo alla Serie C, alla Caronnese ne mancano invece molti. Già certi dei playoff i ragazzi di Aldo Monza (nella foto a sinistra) 20180429_173108speravano comunque di concludere l’ultima partita casalinga della stagione in un altro modo. La sconfitta, secondo Monza, non sminuisce quanto fatto nel corso della stagione: “I miei complimenti vanno ai ragazzi, sono orgoglioso di loro, perché hanno giocato alla pari contro quella che si sta dimostrando essere la squadra più forte di categoria. I complimenti vanno logicamente fatti anche al Gozzano che di giornata in giornata dimostra perché è la miglior difesa e il miglior attacco della categoria. Noi siamo sempre stati competitivi su ogni campo e la classifica lo dimostra dato che nelle ultime sei stagioni lo score della Caronnese di quest’anno è secondo solo al record di 82 punti ottenuto da Zaffaroni”.

Passando poi alla partita la disamina di Monza è chiara e precisa: “All’inizio eravamo troppo contratti, come se fossimo intimoriti. Poi dopo il loro vantaggio abbiamo cominciato ad affacciarci in attacco e soprattutto nel secondo tempo avremmo meritato il pari, ad esempio nell’occasione della traversa di Corno. Chiaro che il loro secondo gol, arrivato in un momento in cui eravamo sbilanciati, ci ha tagliato le gambe. Meglio con Villanova? Villanova ha disputato una stagione fantastica, ma purtroppo a questo punto della stagione devo fare delle scelte e qualcuno deve finire in panchina. Il suo approccio è stato però decisamente positivo ed è un giocatore che ci tornerà utile per i playoff”.

Chi mancherà sicuramente ai playoff è Massaro che ha cominciato ad accusare qualche problema fisico a cominciare dalla gara di andata. “Massaro è un’assenza che pesa – conferma Monza – anche perché avendo giocato 21 partite su 37 è stato il capocannoniere fino a qualche giornata fa; numeri che fanno capire il suo livello. Dopo la sosta invernale, oltre a lui, è venuto a mancare anche Corno e in sei partite abbiamo raccolto solo tre punti; quello è stato il momento che ha deciso la stagione. Nella finestra di mercato è comunque arrivato Fall che si sta ben comportando e anche lui, come tutti del resto, sarà un tassello fondamentale per i playoff. Per concludere voglio ribadire un concetto molto importante: siamo un grande gruppo, solido, unito e lotteremo fino alla fine per raggiungere il nostro obiettivo”.

A margine c’è stato anche l’intervento del DS della Caronnese Giuseppe Cannella che ha aggiunto in prima persona anche i suoi complimenti alla squadra: “Abbiamo disputato una stagione fantastica e i complimenti vanno a tutti. Peccato finire così, perdendo l’ultima in casa: abbiamo avuto le occasioni per segnare, ma il Gozzano è stato più cinico. Questo è il calcio purtroppo e la classifica dice che ad oggi siamo la terza forza del campionato; complimenti a chi sta sopra”.

- FOTOGALLERY CARONNESE GOZZANO 02CARONNESE GOZZANO 04CARONNESE GOZZANO 09

LEGGI ANCHE:
- LA PARTITA
RISULTATI E CLASSIFICA

Matteo Carraro