Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Scherma

Como e Livorno, l’ASG raccoglie doppi frutti

Sabato a Como, al Trofeo Ferrante ha esordito per l’Accademia Scherma Gallaratese nella categoria open ff Chiara Garofalo centrando una grande finale ad otto. Nella categoria ragazzi/allievi Alessandro Aspesi tira fuori le unghie e, dopo un buon girone, vince la prima diretta, cede alla seconda ma fa vedere una buona scherma.
Nella categoria giovanissimi Tiago Albino è artefice di una grandissima gara: grazie ad un girone senza sbavature salta di diritto il primo turno di diretta, vince il secondo e si arrende a causa di un briciolo di inesperienza poco prima di entrare nella top 8. “E’ stato bravissimo e comincia a prendere coscienza delle sue doti – spiega la mestra Costanza Del Bianco -”.
Nella giornata di domenica aprono le danze le prime lame, squadra capitanata da Matteo Morosini e composta da Alice Macchi e Alessandro Cortelezzi. I tre conquistano il primo posto nel tabellone di eliminazione diretta grazie ad un girone che non ha lasciato spazio a dubbi. Saltano di diritto la prima diretta e arrivano, superando vari turni in finale dove fanno loro un bellissimo argento. “Questi bambini sono una grande certezza dell’asg che continua a far crescere un movimento di piccoli schermitori – è il commento di Del Bianco -”.
Nella categoria ragazze/allieve Camilla Monte si porta a casa un bellissimo sesto posto agguantato con una grande volontà. Gaia Scaltritti si ferma ai piedi della top 8 ma dimostra una buona dose di determinazione.

A Livorno, invece, nel trofeo internazionale “I love Fencing”, Lorenzo Bonardi si mette al collo la medaglia di bronzo nella categoria maschietti/giovanissimi. Lorenzo conduce la gara con maturità esemplare e consapevolezza del suo valore; il suo talento è indiscusso e questo bronzo internazionale lo fa vedere in pieno.
Nella categoria ragazze/allieve Rebecca Bonardi fa un buon girone nonostante le difficoltà e perde l’ingresso nelle sedici esprimendo però una buona scherma e facendo vedere di possedere una grande testa. Wendy Testa, dopo in buon girone, vince abilmente il primo di diretta ma poi cede per la top 8 con un netto calo di concentrazione. Rimane comunque una più che discreta prestazione per la fiorettista che prende sempre più coscienza del suo valore.
Matteo Morosini tira tra le prime lame e si conferma ancora una volta una grande certezza dell’asg regolando quasi tutti gli avversari. Nella categoria ragazzi/allievi Salvatore Calì supera il girone e poi cede al primo di diretta incappando in un ostico avversario e peccando di un po’ di concentrazione. Filippo Galli, influenzato, avanza dopo il girone e poi perde contro un fortissimo atleta anche a causa di discutibili decisioni arbitrali. Tommaso Iovino supera abilmente il girone, vince primo e secondo turno ma, complice troppo nervosismo, si arrende al terzo.
Nella categoria bambine/giovanissime Elisa Piperno tira come una leonessa, supera senza problemi il girone, si aggiudica il primo di diretta e poi esce sconfitta contro la cinese che poi vincerà la gara.
Nella categoria cadetti, infine, Andrea Tamborini vince 15/14 il primo turno di diretta facendo capire che la sua ritrovata indole da guerriero, ma si ferma ad un passo dalla top 8.
L.P.