Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Canottaggio

Campionati Italiani – In 1200 alla Schiranna per un weekend a tutto remo

Sabato 16 giugno e domenica 17 giugno Varese sarà la capitale del remo tricolore: alla Schiranna di Varese, infatti, si terranno i Campionati Italiani Coop Senior, Junior, Pesi Leggeri e Para Rowing organizzati dalla Canottieri Varese con la collaborazione della Federazione Italiana Canottaggio, il Comitato FIC Lombardia, il Comune di Varese, la Provincia di Varese, la Regione Lombardia e la Camera di Commercio.

RECORD RAGGIUNTO – E’ un evento di respiro nazionale che vede la partecipazione di ben 1199 atleti provenienti da 102 società da tutta Italia. Si tratta di un record assoluto per Varese e per i Campionati Italiani più in generale, mai così “affollati” come quest’anno. Rispetto all’edizione 2017, che si è svolta all’Idroscalo di Milano, ci sono 14 atleti in più, pronti a contendersi i 47 titoli italiani e le 141 medaglie in palio nelle varie categorie: 14 titoli Junior (6 femminili e 8 maschili), 14 Senior (6 femminili e 8 maschili), 10 Pesi Leggeri (4 femminili e 6 maschili) e 9 Para-Rowing (2 femminili, 2 maschili, 3 misti e 2 per ID).
I Campionati Italiani aprono un mese di grandi kermesse di livello nazionale a Varese - spiega l’olimpionico Pierpaolo Frattini, responsabile del Comitato Organizzatore -. Dopo il Campionato Italiano, infatti, come Canottieri Varese ospiteremo la Gara Regionale Allievi, Cadetti e Master domenica 24 giugno e il Festival Nazionale dei Giovani Allievi e Cadetti dal 6 all’8 luglio. Queste manifestazioni comportano un grandissimo impegno a monte e per questo voglio ringraziare tutti i volontari che stanno lavorando da quest’inverno per rendere possibile tutto ciò. Quanto al weekend che sta per arrivare, siamo molto contenti per i numeri ottenuti, frutto di una costante attenzione in questo ambito da almeno 10 anni ad oggi. Nel 2007 Varese ha lanciato un format per promuovere l’attività sportiva e insieme il territorio grazie agli eventi remieri e questo ha portato agli attuali risultati di rilievo dei quali siamo orgogliosi“.

campionati italiani canottaggio conferenzaA complimentarsi con la Canottieri Varese sono anche Fabrizio Quaglino, presidente del Comitato FIC Lombardia per il quadriennio 2017-2020, e Luciano Magistri, vicepresidente vicario della Federazione Italiana Canottaggio. “Il numero crescente di partecipanti che sta riscuotendo di anno in anno il Campionato Italiano è una naturale conseguenza dell’impegno profuso da Varese per il canottaggio. Il Lago di Varese è il miglior campo di gara in Lombardia e questo ha spinto altri club ad impegnarsi per migliorare il proprio. Sono convinto che sabato e domenica saremo spettatori di gare bellissime e Varese uscirà a testa altissima anche da questo appuntamento“, afferma Fabrizio Quaglino.
Gli fa eco Luciano Magistri: “Stiamo inaugurando un mese di canottaggio al top nella nostra provincia e, alle tre kermesse già citate, va aggiunto il Campionato Italiano Ragazzi, Under 23 ed Esordienti previsto a Corgeno il 30 giugno e il 1° luglio. Il Campionato Assoluto di canottaggio è la passerella del canottaggio italiano e tutti i migliori saranno qui. Sarà un spettacolo“.

LE AUTORITA’ – Grande soddisfazione è espressa durante la conferenza stampa anche dalle autorità presenti. “Ringrazio la Canottieri Varese che ci mette anima e cuore – afferma Dino De Simone, Assessore allo Sport del Comune di Varese -. I numeri sono pazzeschi e ci fanno capire come il nostro lago sia una risorsa pazzesca. Come amministrazione varesina, stiamo lavorando sul risanamento di questo lago che lo renderà ancora più bello e ancora più appetibile per eventi di livello nazionale e internazionale. L’obiettivo è quello di arrivare ad essere nel 2020 un’eccellenza della sostenibilità ambientale“.
Il consigliere provinciale Giuseppe Licata aggiunge: “Questo tipo di evento ha una valenza sportiva ma anche di valorizzazione del nostro territorio e del nostro lago. Aver battuto Milano come numero di iscritti è positivo per la nostra provincia anche dal punto di vista turistico ed economico“.
Infine, Sabrina Guglielmetti della Varese Sport Commission: “I numeri sono molto interessanti e lasciano intendere che il nostro progetto stia andando bene. Sempre più persone vengono a Varese per lo sport e per le bellezze del territorio“.

PROGRAMMA – Le gare scatteranno alle ore 9 di sabato con le batterie di qualificazione e il pomeriggio sarà animato dai recuperi. Domenica mattina dalle ore 8 sono fissate le semifinali e, a seguire, dalle ore 9 si disputeranno le finalissime.
Tutti potranno assistere gratuitamente alle gare dalla tribuna predisposta alla Schiranna dalla Canottieri Varese  nei pressi dell’arrivo delle regate. Grazie all’accordo con la Rai, inoltre, sarà montato un maxischermo per permettere di seguire metro dopo metro. Su Rai Sport le gare saranno trasmesse dalle ore 9 alle 11.30 in web streaming sul sito Rai.it e in replica in tv dalle 18 alle 20.30.

LE STRUTTURE – Grande attenzione è stata data al campo di regata e agli spazi limitrofi per gli atleti. Sui pontili di partenza delle gare sono stati installati semafori e un impianto di amplificazione che adeguano Varese agli standard degli eventi internazionali. Il Parco Zanzi della Schiranna sarà trasformato in un parco dove troveranno alloggio le oltre 240 imbarcazioni.
Un occhio di riguardo particolare è dedicato al settore Para-Rowing che avrà un pontile dedicato e gli atleti percorreranno un camminamento totalmente accessibile anche alle carrozzine tra il Parco Zanzi e la zona di imbarco. Un centro di primo soccorso sarà allestito dalla sezione di Varese della Croce Rossa Italiana e il punto di intervento sarà collegato direttamente all’ospedale via internet.

GLI ATLETI – Se 1199 sono gli atleti totali attesi a Varese, 151 sono quelli della nostra provincia. Il gruppo più numeroso è quello della Canottieri Gavirate con 60 atleti e 19 imbarcazioni all’opera; a seguire la Canottieri Varese (32 atleti e 15 barche), Corgeno (29 atleti e 9 barche), Monate (10 atleti e 5 barche), Arolo (7 atleti e 5 barche), Luino (5 atleti e 3 barche), Caldé (4 atleti e 2 barche) e Germignaga (4 atleti e una barca).
Tra i big nostrani in azione, tutti attualmente al raduno della nazionale olimpica proprio alla Schiranna, ci saranno Andrea Micheletti, Federica Cesarini, Ilaria Broggini e Veronica Calabrese.

Manca all’appello Sara Bertolasi che, avendo ripreso ad allenarsi soltanto da pochi mesi, ha preferito continuare con il lavoro specifico e prepararsi per la lunga estate remiera. Dopo l’appuntamento in casa, infatti, gli atleti partiranno per Linz, in Austria per la seconda prova di Coppa del Mondo (22-24 giugno), saranno a Livigno per una preparazione in altura tutto il mese di luglio in vista degli Europei a Glasgow (2-5 agosto) e dei Mondiali a Plovdiv, in Bulgaria (9-16 settembre).

Laura Paganini