Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Senza categoria

Boati in redazione. Ecco cosa è successo: due caccia e un aereo sospetto

ORE 11.30 - Poco fa, alle 11.15, due forti boati hanno scosso la nostra redazione: ci troviamo a Varese (Masnago), in via Caracciolo. Colti dallo spavento generale, ci abbiamo messo solo qualche attimo a capire che i due botti erano stati percepiti anche a diversi chilometri di distanza da noi.

Nessuna esplosione nelle vicinanze, nessuna bomba, né tantomento un attentato. Da quanto abbiamo appreso, a provocare i dui boati sono stati due caccia militari: dovrebbe trattarsi di Eurofighter Typhoon che, inseguendo un velicolo sospetto, si vocifera di AirFrance, hanno abbattuto la barriera del suono provocando il boom sonico.

L’onda d’urto dei due areei militari si è sentita in una zona molto estesa da Torino a Vicenza e anche in Svizzera oltre che a Varese, Como, Milano e Bergamo.

Siamo in attesa di notizie ufficiali.

aereo airfranceUFFICIALE ore 11.42 - “In questi istanti vi è la possibilità che due Eurofighter dell’ Aeronautica Militare partiti da Istrana, stiano effettuando le procedure di identificazione del seguente aeromobile in volo per Parigi Orly”. Fanno sapere dall’areoporto di Malpensa, è in questa zona che è stato rotto il muro del suono.

AGGIORNAMENTO ore 11.50- Il motivo del decollo dei jet è la strana rotta del volo di linea sopra la zona di Aosta, come dimostra la foto. Uno spazio sorvolato senza attivare il segnale  di identificazione probabilmente per problemi radio. Per motivi tecnici non sarebbe riuscito a mettersi in contatto con gli enti del controllo del traffico. E’ così scattato immediatamente lo “scramble”, ovvero il decollo dei caccia intercettori per identificare l’aereo sconosciuto. I Jet hanno accelerato oltre Mach 1 rompendo il muro del suono a bassa quota.

AGGIORNAMENTO ore 12.00- Il Boing 777 è partito alle 2.50 di questa notte dall’isola francese di Reunion nell’Oceano Indiano e sarebbe dovuto atterrare alle 11.50, volava con oltre un’ora di ritardo.

AGGIORNAMENTO ORE 12.20 - L’areo di linea è stato scortato ed è regolarmente atterrato nella capitale francese.

r[email protected]