Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Varese Calcio

Berni: “E’ fatta”. Nuovi sponsor e primi nomi. Presentazione il 16 giugno

In sostanza non è cambiato nulla da sabato scorso, ovvero da quando Berni e Basile, rappresentante degli acquirenti il primo e proprietario il secondo, hanno ufficializzato di aver trovato un accordo e che i tempi per concretizzarlo sarebbero stati “strettissimi”. Nei giorni successivi l’imprenditore emiliano ha continuato a portare avanti il lavoro iniziato nelle settimane scorse. Sono proseguiti i colloqui in sede, l’altro giorno è toccato a tutto il settore giovanile, e sono state poste le basi per far nascere un nuovo Varese.

BERNI galimbertiLe lungaggini hanno fatto aumentare lo scetticismo, ma Berni rassicura ancora una volta: “Stiamo solo perfezionando gli aspetti tecnici riguardo al passaggio di quote, si tratta di cavilli, ma orami è fatta” garantisce prima di precisare che la sua figura è “esclusivamente un punto di contatto”. Dunque non è ancora chiaro se Berni farà parte o meno dell’organigramma che verrà. Individuato nei mesi scorsi dai Catellani, ha fatto da collante con altri imprenditori e con la holding svizzera che sarà la nuova proprietaria. Alcuni soci (in foto) si sono già mostrati partecipando alla riunione in Comune della scorsa settimana senza però uscire allo scoperto. Lo faranno il 16 giugno, giorno in cui è stata già fissata la presentazione ufficiale del nuovo Varese. Appuntamento allo stadio dove ci sarà un vero e proprio evento in gran stile con tanto di concerto. Sarà svelato il progetto legato al Settore Giovanile e “il giorno dopo prendano il via i lavori di rifacimento a Varesello” svela Berni.

Non finisce qui. Il Varese ha due nuovi sponsor: quello tecnico non sarà più la Macron e poi c’è quello principale di maglia che è già stato individuato. Ai futuri colori biancorossi è stato accostato il marchio Amadori, ma Berni ci ha categoricamente smentito questa voce: “Magari lo conoscessi. Lo conosco solo di nome”.
Infine, spuntano le prime indiscrezioni su qualche nome. Quello che ci è rimbalzato, non confermato, ma nemmeno smentito, è quello di Mattia Ghielmi. Di chi si tratta? Dell’imprenditore nel settore dell’edilizia (commercializzazione di cemento e acciaio) residente in Canton Ticino, ma cresciuto a Marchirolo. Un nome non nuovo in quanto era già stato accostato al Varese nell’estate del 2015, quando invece la vecchia società passo ad Alì Zeiter prima di fallire.

Elisa Cascioli