Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

9^ giornata – Cade la Vergiatese, sorpasso Muggiò. Morazzone e Rhodense salgono al secondo posto

MORAZZONE – Il Morazzone non si ferma più e centra il terzo successo consecutivo senza subire gol ai danni di un Universal Solaro che gioca bene, ma non concretizza e forse il passivo di 3-0 è troppo pesante. Padroni di casa subito avanti alla prima occasione con il gran gol di Vezzoli, e in chiusura di tempo arriva il raddoppio firmato Romeo, complice l’uscita sbagliata di Divenosa. Nella ripresa Ghizzi dagli undici metri blinda il risultato che resiste fino al triplice fischio. Grande prova dei ragazzi di Stincone, mentre arriva il primo brusco stop per Crucitti, rimandato al prossimo  esame.

PRIMO TEMPO – Il Morazzone di mister Stincone vuole continuare a vincere e per farlo si affida ad un 4-4-2 che sa molto di 4-2-4, dato che Vezzoli e Groppo sono spesso in linea con le due punte Romeo e Ghizzi, lasciando Libralon e Pozzi a far diga in mezzo al campo. I centrali di difesa sono Patella e Picetti, mentre Canazza e Colavito agiscono da terzini; in porta Martignoni. Risponde mister Crucitti con un 4-4-2 più compatto: Scherma e Miculi sono i riferimenti offensivi, mentre in mediana prendono posto Sulka e Bajoni affiancati sulle fasce di Prota e Mercorillo. La linea difensiva si compone con Messaudi e Baglio terzini, Paolillo e Leoncini centrali; Divenosa tra i ali completa l’undici titolare. Buon inizio degli ospiti che provano a far gioco nella metà campo avversaria, ma senza mai impensierire realmente Martignoni. Il Morazzone è più cinico e al 14’ si fa vedere in attacco con una bella azione personale di Vezzoli che prova il destro a giro bloccato senza troppi problemi da Divenosa. È il preludio al gol perché al 16’ Vezzoli si ripete, scherzando con Messaudi e questa volta il suo destro insidioso scavalca Divenosa infilandosi sotto la traversa: è 1-0. Il Morazzone si difende con ordine, ma rischia grosso sull’unica disattenzione: al 27’ Scherma si presenta solo davanti a Martignoni, ma incredibilmente spara alto. L’episodio da fiducia agli ospiti, ma alla mezzora l’Universal Solaro si divora letteralmente un altro gol: in contropiede Messaudi, a tu per tu con Martigononi, mira l’angolino basso, ma l’estremo difensore è strepitoso nell’opporsi a mano aperta. Sul ribaltamento di fronte Groppo pesca Romeo in area, ma in qualche modo Divenosa si oppone. Al 38’ lo schema su calcio d’angolo porta Libralon alla conclusione, respinta da Prota all’altezza del primo palo. Al 43’ Scherma prova a farsi perdonare l’errore precedente, ma di sinistro dal limite dell’area strozza troppo la conclusione che Martignoni controlla spegnersi sul fondo. Il Morazzone, invece, è più cinico e al 45’ raddoppia: Romeo lancia Ghizzi sull’out che la rimette in mezzo per il compagno, Divenosa buca in pieno l’uscita e Romeo di piatto infila a porta vuota. 2-0 forse troppo severo per l’Universal Solaro, che paga caro la scarsa concretezza sottoporta.

SECONDO TEMPO – L’Universal Solaro prova subito a partire forte, ma il sinistro di Scherma è facile preda di Martignoni. Al 7’ Miculi ci prova da lontano, alto sulla traversa. Ma il Morazzone quest’oggi è sinonimo di incisività e al 10’ cala il tris con Ghizzi che si guadagna (ammonito Leoncini) e trasforma un calcio di rigore. Crucitti prova a dare una svolta con il doppio cambio Franco-Vottari per Bajoni e Scherma, ma oggi sembra non essercene. Al 25’ ci prova di punta Messaudi, ma ancora una volta Martignoni si oppone. Al 37’ ancora protagonista l’estremo difensore che blocca a terra la conclusione di Mercorillo, ultimo ad arrendersi dei suoi. Due minuti più tardi azione fotocopia con lo stesso esito. Il Morazzone, forte del vantaggio, si limita a controllare i minuti finali senza correre troppo rischi. L’Universal Solaro, dopo un buon inizio, si è spenta progressivamente, demoralizzata dalle tante occasioni sprecate.

I MIGLIORI IN CAMPO
Ghizzi (Morazzone) – voto 7.5: semplicemente devastante. Insieme ai suoi compagni di reparto fa impazzire la retroguardia ospite. Spettatore non pagante sul primo gol, serve l’assist per il raddoppio e chiude i conti con un rigore impeccabile.
Mercorillo (Universal Solaro) – voto 6.5: buona prova in mezzo al campo e anche quando i suoi compagni si spengono prova a dare una scossa. Anche lui ha dovuto fare i conti con Martignoni.

I COMMENTI

Ivan Stincone (allenatore Morazzone): “Faccio i complimenti ai miei ragazzi per quello che hanno fatto oggi. Siamo una squadra che sta crescendo molto, ma c’è da lavorare ancora. Nel secondo tempo la gestione della partita è stata praticamente perfetta, mentre il risultato del primo tempo è bugiardo perché tra il primo e il secondo gol sembravamo quasi intimoriti e gli avversari avrebbero meritato il pari. Martignoni ha fatto una grande prestazione, come del resto anche gli altri. Faccio un applauso alla linea difensiva perché nonostante manchi Bosetti, fondamentale per noi, è da tre partite che non subiamo gol”.
Paolo Crucitti (allenatore Universal Solaro): “La squadra nel primo tempo mi è piaciuta molto e se c’era qualcuno che doveva passare in vantaggio eravamo noi. Poi il secondo e il terzo gol ci hanno tagliato le gambe e mentalmente siamo calati. Dispiace, perché la prestazione c’è stata, ma la partita di oggi ci fa capire come manchi ancora qualcosa. Problema tecnico o mentale? Con la società ci siamo confrontati e sappiamo che nella prossima finestra di mercato dovremo intervenire nel reparto difensivo. Cercheremo comunque di fare il massimo dei punti da adesso fino a dicembre, ma resto assolutamente fiducioso sulle nostre possibilità di centrare la salvezza”.

IL TABELLINO
MORAZZONE – UNIVERSAL SOLARO 3-0 (2-0)
Morazzone: Martignoni 7, Canazza 6, Colavito 6.5, Pozzi 6.5 (dal 36’ st Pascale), Patella 6, Picetti 6, Groppo 6 (dal 41’ st Di Stefano sv), Libralon 6.5, Ghizzi 7.5 (dal 35’ st Giordano sv), Vezzoli 7 (dal 26’ st Chakir 6), Romeo 7.5 (dal 38’ st Boscolo sv). A disposizione: Tomasini, Di Stefano, Egnoletti, Passera, Fontana, Boscolo. Allenatore: Stincone
Universal Solaro: Divenosa 5, Messaudi 5, Baglio 6, Bajoni 5.5 (dal 12’ st Franco 6), Paolillo 6, Leoncini 5.5, Prota 6, Mercorillo 6.5, Scherma 5.5 (dal 13’ st Vottari 6), Sulka 5.5, Miculi 5.5. A disposizione: Dossena, La Groia, Magro, Morales, Quaglia, Boniardi, Robbiani. Allenatore: Crucitti
Arbitro: Emiliano di Abbiategrasso (Brambilla di Lecco – Caggiula di Legnano)
Marcatori: pt: 16’ Vezzoli (M) 45’ Romeo (M); st: 10’ rig. Ghizzi (M)
Note: nuvoloso, campo in buone condizioni. Spettatori: circa 70. Ammoniti: Patella (M), Leoncini (US), Colavito (M). Angoli: 4-5. Recuperi: 0+4’

Inviato Matteo Carraro

————————————————————————————————————————————————————

FAGNANO –  C’è fame di punti nella parte bassa della classifica, con i padroni di casa che vogliono dimenticare l’ultima sconfitta e gli ospiti che vengono da un pareggio e scendono in campo per allungare le distanze. Il primo tempo vede il Fagnano in vantaggio per 1-0, nel secondo tempo va al raddoppio. La partita finisce 2-0.

PRIMO TEMPO –  Mister Raza schiera un ordinato 4-4-2, stesso modulo scelto da Mister Martinelli per questa trasferta. La partita inizia a ritmi blandi con un possesso palla leggermente più alto per il Fagnano. Il primo tiro arriva dopo 5 minuti di gioco, con un tentativo da fuori area di Terzi. Bertagnoli è impegnato al 10’, con un’uscita facile su un tiro di Guerriero. Al 15’ è punizione dal limite per il Fagnano. Va al tiro Ingribelli, ma il tiro è troppo rasoterra e viene respinto dalla barriera. La Lentatese cerca di pressare e si avvicina pericolosa nella metà campo dei padroni di casa, guadagnandosi una punizione da una buona posizione. Calcia bene Termini, che supera la barriera obbligando Bertagnoli a respingere in calcio d’angolo. Il gioco si ferma momentaneamente per un fallo su Innocenti, costretto a lasciare momentaneamente il campo. Ne approfitta il Fagnano insistendo sulla fascia destra, il pallone penetra in area ma nessuno lo colpisce e Tagliabue può parare in tutta tranquillità. Gli animi si accendono e il gioco diventa piuttosto falloso. Terzi viene fermato mentre volava sulla fascia sinistra e successivamente accusa un fastidio all’inguine. L’arbitro ferma il gioco e l’infortunato lascia il campo per lasciare il posto a Putignano. La Lentatese reclama un rigore al 40’ per un fallo su Salvetti. Il gioco però continua e il Fagnano si guadagna un calcio d’angolo decisivo da cui nasce il goal: è Denis Manuzzato a mettere in rete, portando la sua squadra in vantaggio nella fase finale del primo tempo. Gli uomini di Raza non si accontentano e vogliono subito il raddoppio. Ci provano con una punizione calciata da Gjoka, ma Ingribelli manca lo specchio della porta. La Lentatese non si fa comunque intimorire e torna all’attacco, ma la difesa di casa è brava a fermare le loro incursioni. Sono 3 i minuti di recupero considerate le varie interruzioni di gioco durante questo primo tempo. Il risultato non cambia e le squadre rientrano negli spogliatoi sull’1-0.

SECONDO TEMPO – Stessa formazione per i padroni di casa e un cambio per la Lentatese. Sono proprio gli ospiti a farsi sentire nei primi minuti di gioco con un palo che fa tremare il Fagnano e una potenziale occasione su calcio d’angolo con Bertagnoli che non lascia passare il pallone. Su errore della Lentatese riparte il Fagnano con Ingribelli che supera gli avversari ma si defila troppo sulla destra e perde una buona occasione per rinforzare il vantaggio. Punizione per la Lentatese al 12’ con Fagone che mette in mezzo un buon pallone, ma nessuno riesce ad approfittarne e il possesso palla è ancora del Fagnano. Su una punizione per i padroni di casa il gioco si ferma per uno scontro di gioco tra Ingribelli e Tagliabue. L’arbitro lascia correre e si ricomincia con una rimessa dal fondo. La Lentatese vuole riaprire la partita e Pozzati ci prova da fuori area, ma manca di precisione. È ancora lui dopo qualche minuto, questa volta colpisce bene ma Bertagnoli è molto bravo a respingere. Al 26’ Denis Manuzzato viene steso in area: l’arbitro fischia il rigore. Va proprio Manuzzato al dischetto, ma para Tagliabue. Sono passati appena 5 minuti quando è ancora Manuzzato in splendida forma a trovarsi a tu per tu davanti al portiere dopo aver seminato il panico tra la difesa avversaria: Tagliabue interviene sulle gambe per evitare il goal e Sommaruga concede giustamente un secondo rigore. Manuzzato non si fa intimorire dal precedente errore e questa volta mette a segno. Raddoppia il Fagnano al 31’ minuto di gioco. La Lentatese incassa il colpo e tuttavia continua con orgoglio, con un buon tiro dal limite dell’area intercettato da un ottimo Bertagnoli. Ci prova ancora Rampoldi al 40’ con un rasoterra che finisce tra le mani di Bertagnoli. Il Fagnano non concede altri spazi e porta a casa la vittoria.

I MIGLIORI IN CAMPO
Manuzzato D. (Fagnano) 8 – 
Sblocca la partita, si guadagna due rigori e mette al sicuro la vittoria dal dischetto. Prestazione eccellente.
Pozzati (Lentatese) 6.5 –  Nascono da lui le principali occasioni da goal della Lentatese. Ha una buona visione di gioco.

I COMMENTI
Raza (allenatore Fagnano):
“Una vittoria fondamentale con una prestazione che aspettavamo da molto. Abbiamo bisogno di questa umiltà per sperare nella salvezza. Dopo aver sboccato il risultato i ragazzi si sono caricati ancora di più e hanno capito cosa serviva per portare la partita a casa. Questi 3 punti ci danno molta fiducia e ci aiutano a ripartire dopo la sconfitta di domenica scorsa. Ora ci serve continuità per fare un buon campionato. Grande giornata di Manuzzato, Sponga, Bertagnoli, ma in generale complimenti a tutta la squadra. Negli ultimi minuti è entrato un 2000, Cappio Baccaneto, che avevo fatto esordire con il Saronno: è sicuramente il futuro della squadra”.

IL TABELLINO
FAGNANO – LENTATESE 2-0 (1-0)
Fagnano
: Bertagnoli 7, Garri 6 (dal 44’ st Cappio Baccaneto 6), Terzi (dal 33’ pt Putignano 7), Galbiati 6.5, Clerici 6, Sponga 6, Manuzzato M. 6, Beltemacchi 6.5 (dal 35’ Mastromarino 6.5), Manuzzato D. 8 (dal 45’ st Abati 6), Gjoka 6.5, Ingribelli 7. A disposizione: Trubia, Brun, Mastromarino, Abati, Plebani, Garzonio, Putignano, Cappio Baccaneto, Gabri Allenatore: Raza
Lentatese: Tagliabue 5, Perani 5.5, Pozzati 6.5, Termini 5.5, Fagone 6, Merone 5.5, Malacarne 5.5, Guerriero 5.5, Salvetti 6, Innocenti 5.5 (dal 1’ st Banfi 6), Rampaldi 6 A disposizione: Calabrò, Siani, Fontana, Meroni, Pozzoli, Banfi, Perucchini, Sandri, Cassano Allenatore: Martinelli
Arbitro:  Sommaruga di Como (Di Francesco, Colombo)
Marcatori: pt: Manuzzato D. (F); st: Manuzzato (F)
Note: Giornata nuvolosa. Terreno in perfette condizioni. Spettatori circa 130. Ammoniti: Salvetti (L), Tagliabue (L).  Calci d’angolo: 4-8. Recupero: 3’+3’

Inviata Silvia Alabardi

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite
Base 96 – Saronno 1-0 (0-0)
Base 96:
Redaelli, Ballabio, De Petri, Quitadamo, Cicola, Larese, Carraro, Molteni N, Ponti (st 40’ Emiliano), Troiano (st 21’ Mainardi), Panin (st 46’ Piva). A disposizione: Bonvissuto, Arienti, De Laurentis, Elezi, Ceppi, Tagliabue. Allenatore: Castellazzi
Saronno: Seveso, Maggiore, Parisi, Ortolan, Confuorto, Stevanin, De Carlo (st 5’ Rossi), Appella (st 39’ Nappi), Surace, Szekely, Scavetta. A disposizione: Scolfaro, Spitaleri, Puzziferri, Penna, Lardera, Busnelli, Francioso. Allenatore: Imburgia
Arbitro:
Esposito di Bergamo
Marcatori:
st 24’ Larese (B)
Alla Base 96 basta un super gol di Larese poco dopo la metà della ripresa per avere la meglio del Saronno. Il numero 6 riceve palla sugli sviluppi di un corner e scarica in porta una botta al volo che non lascia scampo a Seveso.

Cob91 – Guanzatese 4-0 (2-0)
Cob91:
Riboldi, Napoli, Genovese D (st 30’ Profeta), Leone (st 40’ Mastrapasqua), Genovese S, Andreotti, Personè (st 20’ Bartolotti), De Vita, Turconi (st 25’ Granato), Amelotti, Davì (st 15’ Stellari). A disposizione: Dosoli, Novi, Giuliani, Disca. Allenatore: Provasi
Guanzatese:
Fumagalli, Bonella, Monaco, Sagnella (st 13’ Paganini), De Boni, Bruschi, Coppola (st 10’ Borghi), Scaccabarozzi (st 25’ Lamanna), Girola, Colombo, Molteni (st 1’ Pappalardo). A disposizione: Nava, Raimondi, Puggioni, Pirotta, Gaddera. Allenatore: Vizza
Arbitro:
Faye di Brescia
Marcatori:
pt 25’ Personè (C), 38’ Turchi (C); st 5’ e 18’ Personè (C)
Poker della Cob91 che schianta la Guanzatese con due gol per tempo. Personè sblocca al 25’ con un colpo di testa, Turchi raddoppia al 38’ con un tiro dal limite dopo un’azione corale partita da metà campo. Nella ripresa sale in cattedra Personè che completa la sua tripletta con due gol fotocopia: conclusione al volo dal limite e Fumagalli battuto. Allo scadere la Guanzatese potrebbe trovare la rete della bandiera, ma il rigore di Pappalardo colpisce il palo esterno e termina sul fondo.

Meda – Uboldese 3-1 (0-1)
Meda:
Cassina, Castella, Orsi, Tavella, Cortinovis, Marano, Cutoli, Fumagalli (st 17’ Vitulli), Galliani, Battaglino (st 47’ Frigerio), Manca (st 17’ Bianco). A disposizione: Giraldi, Citterio, Busneri, Beltrametti, Viganò, Tallarita. Allenatore: Cairoli
Uboldese:
Ceveli, Bartucci, Valenzano, Colombo, Razzari, Corrado (st 43’ Marangoni), Petruzzellis, Maiorano, Muzzupappa, Bartucci, Morelli (st 37’ Airaghi). A disposizione: Bertoldo, Papillo, Omodei, Cakollari, Berti, Galli, Besati. Allenatore: Maestroni
Arbitro:
Radice di Sesto San Giovanni
Marcatori:
pt 20’ Bartucci (U); st 9’ Manca (M), 19’ Vitulli (M), 44’ Cortinovis (M)
Successo in rimonta per il Meda contro l’Uboldese. Al vantaggio di Bartucci al 20’ del primo tempo su errore in fase di rinvio di Cassina, risponde al 9’ della ripresa Manca con un tiro da fuori area. Vitulli completa la rimonta dieci minuti dopo, prima del sigillo definitivo di Cortinovis allo scadere con un colpo di testa su azione da calcio d’angolo.

Olimpia – Gavirate 1-0 (1-0)
Olimpia:
Rossi, Calizzi, Brivio, Bottone (st 21’ Pasci), Manera, Visconti, Zonta, Confeggi, La Iacona, Piazza (st 45’ Monteverdi), Niesi (st 21’ Sassi). A disposizione: Vitareti, Caliman, Keller, Chiurato, Santillo, Qosaj. Allenatore: Rinaldi
Gavirate:
Teseo, Jammeh, Broggini (st 37’ Petruzzi), Testa (st 35’ Ricci), Esteri (st 13’ Centani), Candeliere, Boldini (st 14’ Cervellin), Caon, Mendez, Miele (st 24’ Cinotti), Di Noto. A disposizione: Albe, Pisoni, Gaspari, Moro. Allenatore: Crippa
Arbitro:
Schiavini di Crema
Marcatori:
pt 35’ La Iacona su rigore (O)
L’Olimpia vince di misura contro il Gavirate al termine di una gara giocata prevalentemente a metà campo. Decisivo, alla mezz’ora del primo tempo, il rigore di La Iacona concesso per un fallo su Brivio. Nella ripresa è ancora La Iacona a sfiorare il raddoppio con un colpo di testa sul palo al 30’, mentre il forcing finale del Gavirate non basta a centrare il pareggio ed evitare la sconfitta agli uomini di mister Crippa.

Rhodense – Vergiatese 1-0 (0-0)
Rhodense:
Mantovani, Pastori (st 28’ Borsani), Formato, Bonizzi, Degiorgio, Galbiati, Zanus, Colombo (st 27’ Incoronato), Gentile (st 47’ Prada), Caruso (st 42’ Beretta), Battaglia. A disposizione: Rusco, Meriggi, Nosotti, Tiriolo, Incoronato, Lodi. Allenatore: Raspelli
Vergiatese: Calvaruso, Pozzobon, Cattaneo, Casas (st 46’ Di Dio), Lombardi, Cantoni, Arrigoni, Martinoia (st 34’ Tatani), Falco, Kate (st 4’ Maugeri), Bertani (st 38’ Baca). A disposizione: Giorgetti, Suanno, Brondolin, Turconi, Inguimbert. Allenatore: Cavicchia
Arbitro: Palumbo di Bari
Marcatori:
st 32’ Galbiati (R)
La Vergiatese scivola al cospetto della Rhodense, che si aggiudica il match con il minimo scarto. Ad essere decisivo è il colpo di testa di Galbiati al 32’ del secondo tempo che spiazza Calvaruso finalizzando una punizione battuta da sinistra.

Muggiò – Besnatese 2-1 (1-1)
Muggiò:
Pungente, Banfi, Brevi, Cesana, Sessi, Ghezzi, Gigante (st 26’ Greco), Alitto (st 15’ Norrito), Ghidelli, Tentori, Zambrano. A disposizione: Mancuso, Sanfilippo, Bonavoglia, Barzan, Bonetto, Lascala, Ricci. Allenatore: Natobuono
Besnatese: De Stefano, Dal Cortivo (st 25’ Berardi), Cimino, Randon, Martignoni, Comani, Corcione, Cova Caiazzo (st 25’ Bonizzoni), Angelucci, Dani (st 25’ Russo) , Bonfante (st 30’ Passafiume). A disposizione: Novello, De Lodovici, Gennari. Allenatore: Rasini
Arbitro:
Malerba di Sesto San Giovanni
Marcatori:
pt 3’ Ghidelli (M), 15’ Martignoni (B); st 15’ Ghidelli (M)
Il Muggiò supera la Besnatese per 2-1. Vantaggio immediato dei padroni di casa con Ghidelli grazie a un colpo di testa ad incrociare su cross proveniente da destra. Gli ospiti rimettono il match in equilibrio al quarto d’ora con il tap-in di Martignoni dopo il salvataggio sul colpo di testa di Angelucci e sfiorano il sorpasso al 42’ con lo stesso Angelucci (palo esterno), ma devono capitolare al 15’ della ripresa quando Ghidelli approfitta di un errore in fase di rinvio di Martignoni senza dare scampo a De Stefano. Allo scadere l’arbitro non concede un rigore alla Besnatese per un fallo di mano, apparso piuttosto netto, di un difensore del Muggiò su un cross dalla destra.

In redazione Indro Pajaro