Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

31^ giornata – Castanese e Rhodense appaiate in testa, frena il Gavirate. L’Olimpia ipoteca i playoff

CASTANO PRIMO –  Si preannuncia un campionato di Promozione dal finale pirotecnico per Castanese, Gavirate, Rhodense e Uboldese, raggruppate in soli 3 punti e tanto vicine al titolo da doverci assolutamente provare fino alla fine. Restano esigue le speranze dell’Uboldese, impegnata oggi sul campo della Castanese e poi in casa contro Rhodense, ma con il turno di riposo all’ultima giornata. Per questo, il big match di oggi presenta una sola condizione per la squadra di Maestroni. Anche la Castanese non deve perdere l’occasione, poiché le ultime due giornate la vedranno impegnata contro le altre concorrenti al titolo: Rhodense e Gavirate. Ogni aspettativa iniziale viene spazzata via dallo strapotere della Castanese che supera l’impegno giornaliero con un netto 3-0, che cancella le speranze di vittoria degli ospiti. Ora si deciderà tutto nella sfida diretta contro la Rhodense, oggi vittoriosa contro il fanalino di coda Guanzatese per 1-2.

PRIMO TEMPO –  La formazione di casa si presenta in completo rosa, mentre gli ospiti in nero. Il match inizia ad alta intensità e la squadra di casa cerca di non concedere nulla agli avversari. Alla prima ripartenza, però, gli ospiti reclamano un rigore: un delizioso esterno di Petruzzellis giunge in area per Tartaglione che viene atterrato in maniera dubbia e il direttore lascia correre. Dopo questo episodio, inizia un buon contropiede della Castanese che termina con un tiro senza esito di Colombo. Al 10’ una serie di scambi porta al tiro da fuori di Corrado, alto. Un minuto più tardi l’arbitro annulla giustamente una rete a Colombo, colpevole di aver fatto carica sul portiere durante lo stacco di testa dal limite dell’area piccola. La squadra di Cataldo insiste su entrambe le fasce e trova il gol al 12’ con il capitano: Venturelli si invola sulla fascia e riesce a far partire un cross meraviglioso all’altezza del dischetto, dove Lepori arriva con il giusto tempismo ed insacca indisturbato. L’Uboldese accusa lo svantaggio e rischia di subire il secondo gol al 24’, quando Barbaglia si trova sui piedi il pallone del raddoppio da posizione defilata e chiude troppo il piattone. Poco dopo, una punizione di Pettinicchio sorprende Menegon dalla distanza, ma la difesa ospite rimedia. La squadra di Maestroni prova a reagire al 30’ con Tartaglione, che prova il diagonale appena fuori area, ma la palla termina larga. In questo momento la Castanese si rifugia nella propria metà campo e adotta una tattica a tratti attendista, cercando di chiudere la partita in contropiede. Al 34’ gli ospiti potrebbero pareggiare l’incontro: dopo un recupero palla di Maiorano, Maugeri si trova il pallone sui piedi dal limite e tenta la botta da fuori, ma la risposta di Zenoni è attenta e sicura. Il primo tempo termina senza altre emozioni, con una Castanese che merita il vantaggio e un’Uboldese che però dà l’impressione di poter rientrare in partita.

SECONDO TEMPO –  La seconda frazione di gioco riprende con la squadra di Maestroni molto più intraprendente e che prova subito ad impensierire Zenoni con un tiro da fuori di Corrado, prontamente respinto. Al 7’ un cross insidioso di Tartaglione non trova nessuna deviazione in area di rigore e termina tra le braccia del portiere di casa. Al 12’ i padroni di casa rispondono da corner con una zuccata di Barbaglia, centrale. Al 15’ il direttore di gara concede un calcio di punizione dal limite per la Castanese per fallo su Colombo, ma la punizione di Barbaglia finisce alta di poco. A questo punto, il match resta equilibrato con poche vere occasioni da rete. Al 27’ diventa pericolo un traversone innocuo di Nejmi, sul quale Colombo riesce a spizzare senza angolare. Al 30’ Colombo ottiene e trasforma un calcio di rigore causato da un colpo di mano in mischia, nonostante Menegon avesse individuato l’angolo. Il penalty nasce da una mischia in area, dove regna la confusione e un difensore rossonero blocca la palla con la mano. Da questo momento l’Uboldese crolla totalmente e concede il tris al 35’: Fusco, lanciato in campo libero da Colombo, si dirige in area e piazza il pallone con estrema freddezza sull’uscita di Menegon. Al 43’ l’Uboldese sfiora il gol con una prodezza di Tartaglione, che rovescia dal dischetto e colpisce il legno alla sinistra di Zenoni. La partita si dirige verso l’epilogo senza altre emozioni e con la squadra di Cataldo che amministra il triplice vantaggio senza esitazioni ed ulteriori pericoli.

I MIGLIORI IN CAMPO
Colombo (Castanese) – voto 7,5:
La sua presenza davanti è il fiore all’occhiello di una squadra compatta e pronta per il salto di categoria. Non perde un pallone, lotta, difende, conquista. Trasforma il penalty del 2-0 in maniera impeccabile e chiude il match in maniera definitiva.
Maiorano (Uboldese) voto 6,5: Il capitano resta l’ultimo a crederci quando la squadra ormai ha capito di aver perso il match. Si rende pericoloso, recupera tanti palloni in mezzo e si propone in avanti.

IL TABELLINO
Castanese – Uboldese 3-0 (1-0)
Castanese:
Zenoni 6,5, Nejmi 6,5, Gazzea 6, Pettinicchio sv (dal 22’st Di Dio 6), Bianchi 6,5 (dal 40’st Colombo Davide sv), Belloli 6,5, Fusco 7, Lepori 7, Colombo Niccolò 7,5, Barbaglia 6,5 (dal 17’st Panozzo 6), Venturelli 7. A disposizione: Ndiaye, Zaro, Colombo Davide, Omodei, Izzo. Allenatore: Cataldo
Uboldese: Menegon 5,5, Bartucci 6, Fuschi 6,5 (dal 32’st Coppola), Colombo Emiliano 6, Trionfo 5,5 (dal 29’st Moneta 5,5), Corrado 5,5, Tartaglione 6, Maiorano 6,5, Petruzzellis 5,5 (dal 35’pt Rossi sv), Martucci 5, Maugeri 5. A disposizione: Polidoro, Moneta, Borgia, Galbiati, Airaghi. Allenatore: Maestroni
Arbitro: Cremonesi di Lodi 6 (Polverino – Prestini)
Marcatori: 12’pt Lepori (C); 30’st Colombo, 35’st Fusco (C).
Note: giornata serena, campo in condizioni ottimali. Spettatori 100 circa. Ammoniti: Colombo Niccolò, Fusco (C); Maiorano, Colombo Emiliano (U); Tiri (in porta): 7(6) – 6(3); calci d’angolo 3-4; fuorigioco 5-0. Recupero: 1+3.

 Inviato Nicolò Bonetti

 

MORAZZONE – Tra Morazzone e Gavirate finisce in parità al termine di una partita a larghi tratti dominata dagli ospiti, che passano in vantaggio a inizio di ripresa con Mendez, ma sono raggiunti nel finale da una rete di Colavito.

MorazzonePRIMO TEMPO – Schieramenti speculari per i due allenatori: 4-3-3. Partita giocata ad alti ritmi. È il Gavirate a fare la partita mettendo in campo una veloce circolazione di palla con ricerca degli esterni e dimostrando un maggiore tasso tecnico. Il Morazzone si difende bene, soffre, ma non rinuncia alle ripartenze. Le occasioni da rete sono tutte di marca ospite. Al 15’ diagonale di Miele dalla sinistra, Palamini respinge in tuffo. Al 22’ Miele mette in mezzo per la testa di Mendez e palla che centra la traversa prima di uscire sul fondo. Al 30’, l’intramontabile Caon Andrea, su punizione da posizione defilata, chiama Palamini alla deviazione in angolo. Sugli sviluppi dell’angolo, Mendez stacca più alto di tutti, ma la palla impatta sulla gamba del compagno di squadra Broggini e la difesa di casa libera. Sempre ospiti pericolosi, questa volta è Moro che si allarga sulla destra, lascia sul posto il diretto marcatore, ma il suo interno a giro sul secondo palo è fuori misura. Prima del riposo, Miele ha la palla buona, ma la sua conclusione è imprecisa e la palla finisce sul fondo.

GavirateSECONDO TEMPO – La ripresa inizia con i medesimi ventidue dell’inizio. Il Gavirate riprende subito a spingere e al 4’ passa in vantaggio. Lancio lungo di Caon Federico, la linea difensiva del Morazzone rimane ferma, Mendez anticipa Palamini in uscita, la palombella sta per terminare la propria corsa in rete, ma Costa respinge sulla linea di testa,  Mendez è il più lesto e mette in fondo al sacco. Il Gavirate continua a tenere in mano il bandolo della matassa, anche se la spinta è meno veemente. Al 21’ si vede il Morazzone in zona gol, con Broggini fuori dal campo infortunato, Suman recupera palla sulla trequarti del Gavirate, si invola verso la porta in una favorevole situazione di superiorità, ma spreca tutto con un improbabile pallonetto che termina alto. I padroni di casa prendono fiducia e al 24’ Ghizzi si gira bene in area, ma il suo interno sinistro a giro è fuori di poco. Gavirate alla conclusione con un destro sottomisura di Caon Federico a lato di poco, al termine di una bella combinazione sulla destra. Al 35’ Broggini esce zoppicante, al suo posto Robuistellini. Dopo 1’ diagonale di Moro, Palamini respinge. Nei minuti finali il Morazzone si spinge in avanti con tutti gli uomini e affidandosi a lunghi traversoni verso l’area. In una mischia in area Colavito si trova la palla sul destro e con fredezza batte Giorgetti con un preciso interno all’angolino basso. Nei minuti di recupero il Gavirate si spinge in avanti alla ricerca del gol vittoria, ma gli assalti finali non cambiano il risultato.

I MIGLIORI IN CAMPO
PALAMINI 7.5 (MORAZZONE)
: attento e sicuro tiene in partita i suoi con più di un intervento decisivo.
CAON  C. 6.5  (GAVIRATE): detta i tempi del gioco, facendo sempre la giocata giusta.

I COMMENTI
Marchiorato (allenatore Morazzone)
: “sono contentissimo della prestazione dei ragazzi che hanno giocato con l’intensità che avevo richiesto”.
Iori (allenatore Gavirate): “dopo una partita giocata bene, il risultato lascia l’amaro in bocca. Paghiamo a caro prezzo l’unica occasione che abbiamo concessoˮ.

IL TABELLINO
Morazzone
-Gavirate  1-1 (0-0)
Morazzone
: Palamini 7.5, Passera 6, Lo Presti 6, Suman 6, Milani 6, Costa 6 (dal 40’ st Facchin sv), Berton 5.5 (dal 45’ st Canazza sv),  Libralon 6 (dal 19’ st Patella 6), Ghizzi 6.5, Pantelis 5.5 (dal 25’ st Colavito 6), Vezzoli 6. A disposizione: La Sala, Pascale, Chakir. Allenatore: Marchiorato.
Gavirate
: Giorgetti 6, Petruzzi 6, Esteri 6.5, Testa 6, Broggini 6.5 (dal 35’ Robustellini 6), Candeliere 6, Caon f. 6, Caon C. 6.5, Moro 6.5, Miele 6, Mendez 6.5 (45’ st Pivetta sv). A disposizione: Verton, Tancredi, D’Amico, Baglio, Marzetta. Allenatore: Iori
Arbitro:
Sig. Leonardo di Spinelli.
Marcatori:  st: 4’ Mendez (G), 45’ Colavito (M).
Note: Spettatori 100 circa. Ammoniti: Mendez (G) . Espulsi: nessuno. Angoli: 5-0. Recupero: 1+3.

Inviato Marco Gasparotto

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Base 96-Brebbia 0-1 (0-1)
Base 96:
Redaelli, Piva, Molteni A (st 31’ De Petri), Cicola, De Laurentis, Larese, Longoni (st 36’ Boniardi), Molteni N, Tagliabue G, Carraro (st 22’ Ponti), Ferrario (st 13’ Simoni). A disposizione: Tagliabue F, Quitadamo, Galli. All: Martinelli
Brebbia: Stefanelli, Gaballo, Hamatay, Roncari, Squizzato, Bardotti, Scalamandrè (st 13’ De Taddeo), Verde, Quadrelli (st 22’ Milano), Abati (st 38’ Cizzico), Pietroboni. A disposizione: Raccagni, Galbignani. All: Contaldo
Arbitro:
Molinari di Brescia
Marcatori:
pt 20’ Scalamandrè (B)
Colpo del Brebbia che supera la Base 96 sfruttando al meglio una delle poche occasioni create. Padroni di casa due volte vicini al gol nel quarto d’ora inziale, prima con Cicola (gran parata di Stefanelli su un tiro indirizzato all’incrocio), poi con Ferrario, bloccato ancora una volta da Stefanelli a tu per tu. Al 20’ arriva la marcatura che decide la partita: Scalamandrè raccoglie il lungo lancio di Squizzato dalla trequarti e supera Redaelli con un colpo di testa. Nella ripresa la Base 96 ci prova ancora con Cicola e Ferrario, ma è il Brebbia a sprecare in contropiede con Abati la ghiotta chance per raddoppiare.

Besnatese-Solaro 1-1 (0-0)
Besnatese:
Novello, Dal Cortivo F, Corcione (st 44’ Tosetto), Passafiume A (st 43’ Rappa), Comani, Berardi (st 19’ Dani), Passafiume F (st 40’ Battistello), Martignoni, Bonfante (st 12’ Angelucci), Randon, Cinotti. A disposizione: Vitareti, Pellegrini. All: Epifani
Solaro: Di Venosa, Morales, Quaglia, Sulka, Frasson, Sponga, Emiliano (st 47’ De Boni), Santobuono, De Milato (st 36’ Donato), De Giovanni, Clerici (st 20’ Fichera). A disposizione: Drago, Leoncini, Prota, La Groia. All: Leo
Arbitro:
Maggioni di Lecco
Marcatori:
st 4’ Emiliano (S), 31’ Cinotti (B)
Pari e patta tra Besnatese e Solaro. Al repentino vantaggio nella ripresa di Emiliano, ben servito da un compagno sul secondo palo, risponde alla mezzora Cinotti sfruttando alla perfezione il cross di Angelucci.

Bresso-Cob91 2-2 (2-1)
Bresso
: Belotti, Cossa (st 29’ Menghetti), Formato, Tremolada (st 20’ Pigazzini), Myall, Frigato (st 24’ Spiacciariello), Villa, Bazzo, Miculi, Zumpano (st 7’ Fossati), Elli (st 14’ Besana). A disposizione: Crudo, Vottari. All: Raspelli
Cob91:
Pavanelli, Desogus (st 24’ Visaggio), Genovese D (st 27’ Rizzoli), Rossini, Genovese S, Andreotti, Tempesta, Pioggia, Provasi, Urbano, Favarato (st 8’ Carluccio). A disposizione: Riboldi, Guarnaschelli, Intravaia, De Vita. All: Provasi
Arbitro:
Serioli di Lovere
Marcatori:
pt 7’ Provasi (C), 39’ e 46’ Zumpano (B); st 30’ Visaggio (C)
Quattro gol e un punto ciascuno per Bresso e Cob91. Ospiti avanti grazie al gol di rapina di Provasi al 7’, ribaltato dalla doppietta di Zumpano nel giro di cinque minuti che manda le squadre al riposo con i padroni di casa in vantaggio. Nella ripresa, alla mezz’ora, arriva la rete in mischia del neo entrato Visaggio per il definitivo 2-2.

Portichetto-Belfortese 0-1 (0-1)
Portichetto:
Confalonieri, Condoluci, Carnevale, Baitieri, Rizzi, Brenna, Battaglino (st 30’ Carrino), Ambrosetti, Zanotta, Pecora (st 13’ Arlati), Coccioli. A disposizione: Barbieri, Talarico, Procopi, Ostarello, Meroni. All: Manzoni
Belfortese: Catanese, Lovisetto, Santillo, Cereti, Fusco, Ossola, Markaj, Beretta, Fontana (st 40’ Calemme), Tasco (st 16’ Lazzarini), Tarchi. A disposizione: Briatico, Mariano, Sinatra, Giacopinelli, Motta. All: Saporiti
Arbitro:
Tlich di Crema
Marcatori:
pt 45’ Fontana (B)
La Belfortese passa di misura sul campo del Portichetto, riducendo le speranze di salvezza dei padroni di casa al lumicino. Risolutoria la rete messa a segno da Fontana allo scadere della prima frazione.

Guanzatese-Rhodense 1-2 (1-1)
Guanzatese
: Sampietro, Bonella, Monaco, Giudici, Visioli, Spotti, Sarra, Bruni, Girola, Carà, Pappalardo. A disposizione: Maugeri, Pagani, Marinoni, Amadeo, Schifano, Pirotta, Lamanna. All: Papis
Rhodense: Mantovani, Borsani, Sala, Hyso, Zanus, Meriggi, Mainardi, Castelnuovo, Prada, Caruso, Di Noto. A disposizione: Torri, Tiriolo, Oldani, Vitale, Aloe, Beretta, Colombo. All: Crucitti
Arbitro:
Sgarella di Abbiategrasso
Marcatori:
pt 25’ Prada (R), 35’ Pappalardo (G); st 33’ Beretta (R)
La Rhodense resta appaiata alla Castanese in cima alla classifica vincendo per 1-2 contro la Guanzatese. Prada sblocca poco prima della mezz’ora, Pappalardo ristabilisce l’equilibrio dieci minuti più tardi. Nella ripresa arriva la zampata vincente di Beretta che a un quarto d’ora dalla fine regala i tre punti alla Rhodense.

Lentatese-Olimpia 1-2 (0-0)
Lentatese
: Englaro, Passanante, Greco, Lessio (st 31’ Monaco), Meroni T, Fontana (st 29’ Meroni W), Personè, Perani, Longoni (st 41’ Barbato), Bajoni, Innocenti. A disposizione: De Nicolo, Barbato, Geminiani, Monti, Malacarne. All: Brucoli
Olimpia: Boschini, Calizzi, Brivio, Okaigni (st 38’ Pesci), Montarese, Dell’Orto (st 16’ Borella), Sassi, Confeggi, Niesi (st 49’ Dell’Olmo), Maino (st 25’ Piazza), Scaramuzza. A disposizione: Rinaldi A, Visconti, Keller. All: Rinaldi
Arbitro:
Dell’Oro di Sondrio
Marcatori:
st 22’ Bajoni (L), 30’ Scaramuzza (O), 45’ Piazza (O)
L’Olimpia vince in rimonta contro la Lentatese e prenota un posto ai playoff. Succede tutto nella ripresa: al gol di Bajoni al 22’ risponde Scaramuzza alla mezz’ora, prima del guizzo decisivo di Piazza allo scadere che vale il successo per gli uomini di mister Rinaldi.

In redazione Indro Pajaro