Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Eccellenza girone A

30^ giornata – Cade il Busto 81, Fanfulla solo in testa. Verbano e Legnano di misura, goleada Fenegrò

LEGNANO –  Partita bloccata e a volte un po’ noiosa quella tra Legnano e l’ Accademia Pavese. Primo tempo più divertente del primo, la squadra padrona di casa si porta in vantaggio con una bella azione tra Romano e Grasso con quest’ultimo che infila Flommi sul suo palo. Nel secondo tempo poco o nulla, la formazione ospite sicuramente ha avuto una reazione anche se non influente . Il Legnano può ancora sperare nei playoff ma è difficile, molto difficile.  Per quanto riguarda l’ Accademia Pavese poco da dire, la formazione di Albertini è in lotta per la salvezza e proverà fino all’ultimo a raggiungere l’obiettivo.

LegnanoPRIMO TEMPO – Al 3’ subito Legnano pericoloso: calcio d’angolo battuto da Crea, ci prova Scarcella di tacco ma la palla esce di qualche metro sopra la traversa. Al 7’ calcia Grasso da posizione defilata, Flommi si distende bene in angolo.  Ancora Legnano al 16’ : Grasso crossa in area per Romano che però colpisce debolmente la palla. Minuto 22’ Crea prova il tiro dalla lunga dis, palla che termine fuori di qualche metro alla destra di Flommi.  Al 25’ Provasio lancia Grasso che calcia bene: la palla esce di pochissimo. Ancora Legnano al 28’ con una girata di testa di Romano che esce di pochi metri, c’è solo il Legnano in campo finora. Al 32’ vantaggio Legnano: Romano trova Grasso con una bellissima palla, il numero 11 anticipa Flommi e sigla il vantaggio lilla.  Si vede l’ Accademia Pavese al 45’ , Guarda calcia bene ma la palla esce di un metro alla sinistra di Anedda.

Accademia PaveseSECONDO TEMPO – Al 3’ Romano calcia alto dopo essere stato servito egregiamente da Mavilla. Un minuto dopo ci prova Baroncelli ma il tiro è una telefonata per Anedda. È un secondo tempo spento e senza emozioni finora, il Legnano mantiene la supremazia territoriale ma l’Accademia Pavese prova in qualche modo a pareggiarla, per ora con scarsi risultati.  Al 20’ si rivede il Legnano con il colpo di testa di Romano, parato da Flommi.  Al 29’ Myrteza calcia bene ma Flommi ribatte lontano dell’area. Punizione di Grasso al 33’: palla fuori di poco, bella esecuzione dell’attacante legnanese.  Al 41’ tiro velleitario di Dragoni, palla fuori di molti metri. Al 47’ Maggi di esterno impegna seriamente Anedda, palla in angolo.

I MIGLIORI IN CAMPO
Mavilla
 ( Legnano) 7: Buona prova del centrocampista lilla, tiene bene in campo tutti i novanta minuti, recupera pallone e a volte si esibisce in disimpegni spesso pericolosi, migliore in campo per i suoi.
Guarda ( Accademia Pavese) 6,5:  probabilmente quello che si è impegnato di più per i suoi, lotta e tiene palla, conclude poco a rete ma comunque discreta prestazione.

I COMMENTI
Tomasoni (allenatore Legnano): “
Abbiamo meritato, è stata difficile anche per le condizioni climatiche ma sono felice, è tutto per i tifosi . Oggi serviva vincere, la curva ci ha sempre aiutato . Io agitato ? Volevo giocare anche io, non volevo che i ragazzi calassero di attenzione durante la partita “

IL TABELLINO
Legnano-Accademia Pavese 1-0 (1-0)
Legnano:
 Anedda, Ortolani, De Angelis, Bianchi, Mavilla, Scarcella, Myrteza( dal 39’ st Azzolin),  Provasio, Romano, Crea( dal 24’ st Trenchev), Grasso. A disposizione: D’ippolito,  Marcolini, Bonomi, Borghi,  Rinaldi. Allenatore: Tomasoni
Accademia Pavese: Flommi, Carbone( dal 27’ st Malcovati),  Negri( dal 35’ st Dragoni),  Maggi, Filadelfia, Bottini, Cellari( dall’11’ st Dade Nomel),  Guarda, Gaudio, Castoldi. A disposizione : Binaschi, Lallo,  Marabelli,  Alessi.  Allenatore: Albertini
Arbitro:  Longoni di Seregno( Nicosia-Rotaru)
Marcatori:  pt: 32’ Grasso (L)

Inviato Niccolò Crespi 

Sestese punizioneSESTO CALENDE –  Scontro diretto importantissimo tra Sestese e Calvairate, con la squadra di casa che si presenta in campo un punto distante dall’avversaria, ma con ancora la partita da recuperare con il Vigevano. La squadra di Roncari scende in campo con grande determinazione e conquista una vittoria netta per 4-0 in una partita senza discussione.

PRIMO TEMPO –  La partita inizia con qualche attimo di ritardo a causa di un problema ad una rete della porta. La Sestese parte subito forte e il ritmo è abbastanza buono sin da subito. Al 5’ un’ottima combinazione da corner battuto corto tra Fioroni e Kate porta al tiro quest’ultimo che con un rasoterra sul primo palo impegna Casanova. Al 7’ Roncari trova ancora una volta preparato il portiere avversario, il quale respinge un insidioso tiro-cross. Un minuto più tardi la squadra di Roncari colpisce una traversa con Blanda dalla distanza. Gli ospiti provano a reagire sbilanciandosi nella metà campo avversaria, ma perdono decisamente il controllo della partita e lasciano ampi spazi ai biancocelesti. Al 17’ infatti la Sestese colpisce in contropiede: Fioroni si invola sulla fascia, rientra e dalla distanza disegna una parabola fantastica che si insacca sotto la traversa. Il momentaneo vantaggio casalingo potrebbe essere messo in discussione due minuti più tardi da Gentile, il quale riesce a liberarsi dei difensori avversari e ad incrociare un diagonale pericoloso, ma senza trovar fortuna. Ancora una volta la Sestese colpisce un legno, questa volta con Nalesso che sbaglia il cross e sorprende Casanova. La squadra di casa è padrona del gioco e al 31’ una splendida azione corale porta al raddoppio: Mehmetay lancia Blanda sulla fascia, il numero 7 vede il taglio di Kate in area di rigore e regala al compagno di squadra la palla del 2-0. A questo punto, gli ospiti sembrano scoraggiarsi di fronte al doppio svantaggio e costruiscono gioco senza idee. La Sestese si rintana nella propria metà campo e attende per ripartire in contropiede. Al 35’ da una ripartenza nasce la punizione del 3-0, trasformata in maniera impeccabile dal capitano Folcia. Il Calvairate prova a innescare azioni pericolose, ma invano. Solo al 42’ un cross arriva in area per Gentile che con una rovesciata sorvola la traversa.

SECONDO TEMPO –  La seconda frazione di gioco include pochi lampi creativi e momenti pericolosi. La squadra di casa continua la sua tattica attendista e cerca di sfruttare i contropiedi. Già al 11’ Blanda ha l’occasione di chiudere definitivamente il match, ma spara addosso al portiere. Al 20’ il Calvairate firma la sua condanna definitiva sul match, spegnendo ogni speranza di rimonta a causa dell’espulsione di Gentile per fallo di reazione. Poco dopo la squadra ospite giunge al suo unico tiro dell’incontro da calcio piazzato, prontamente disinnescato da Boari. I biancocelesti si riducono ad un possesso palla senza pretese, fino al 40’ quando la combinazione Mehmetay-Blanda-Memhemtay non riesce a portare il match sul 4-0 per poco. La gara si conclude con un ultimo lampo di Blanda e il gol di Fioroni, servito sul dischetto e libero di firmare la doppietta personale.

I MIGLIORI IN CAMPO
Folcia (Sestese) – voto 7:
Il vero e proprio faro della squadra, abile a disinnescare qualsiasi offensiva avversaria e guidare una difesa molto giovane ad un’impeccabile compattezza. Firma il 3-0 con una pennellata da calcio da fermo.
Stefania (Calvairate) voto 6,5: Il migliore dei suoi per grinta e personalità. Smista molti palloni in mezzo al campo e sembra non arrendersi mai.

IL TABELLINO
Sestese – Calvairate 4-0 (3-0)
Sestese:
Boari 6, Bonizzoni 6, Lonardi 6, Ventola 6,5 (dal 30’st Degradi 6), Folcia 7, Nalesso 6,5, Blanda 7, Roncari 6 (dal 18’st Pozzi 6), Memhetay 5,5, Kate 6,5 (dal 36’st Pallumbi sv), Fioroni 7. A disposizione: Martignoni, Corbani, Del Vitto, Lo Russo. Allenatore: Roncari.
Calvairate: Casanova 6, Paloschi 5,5, Fronda 5,5, Stefania 6,5, Baranzetta 5,5 (dal 33’st Novi 6), Manzoni 5,5 (dal 9’st Paduano 6), Gentile 5, Sarina 5,5 (dal 16’st Conte 6), Lolli 6 (dal 36’st Invernizzi sv), Cecere 5,5 (dal 18’st Montanari 5,5), Zappetti 5,5. A disposizione: Ciaralli e Galtarossa. Allenatore: Quattromini.
Arbitro: Casali di Crema 5,5 (Gervasoni-Bevilacqua).
Marcatori: 17’pt Fioroni, 31’ Kate, 35’ Folcia; 48’st Fioroni.
Note: giornata soleggiata e campo in buone condizioni. Spettatori 80 circa. Ammoniti: Lonardi (S); Zappetti, Stefania (C). Espulsi: Gentile (C). Tiri (in porta): 8(7) – 5(1); calci d’angolo: 4-3; fuorigioco: 3-2. Recupero: 1’+4’.

Inviato Nicolò Bonetti

Le altre partite

ARDOR LAZZATE – CAVENAGO FANFULLA 1-2 (1-1)
Ardor Lazzate: Mauri, Marchese, Carrafiello, Ferrari (83’ Sala), Bernello, Cassina (83’ Proserpio), Passoni, Martegani, Iacovelli, Villa (72’ Pizzi), Gibellini. A disposizione: Quadranti, Spano, Ingribelli, Migliore. All. Campi.
Cavenago Fanfulla: Ballerini, Oddone, Colombi, Laribi, Zanoni, Patrini, Arodi (89’ Palmieri), Brognoli, Mazzini, Zingari (85’ Caselli), Ghizzoni (72’ Kikolov). A disposizione: Limanovski, Romano, Cappato, Battaglino. All. Politi.
Arbitro: Ortu di Cagliari.
Marcatori: pt: 23’ Passoni su rig. (A), 28’ Colombi (F); st: 25’ Patrini (F).
Vittoria fondamentale del Cavenago Fanfulla che si scrolla di dosso il Busto 81, sconfitto a Cassano, e rimane da solo al comando con tre punti di vantaggio quando alla fine del campionato mancano tre giornate. Una vittoria in rimonta quella dei lodigiani dopo il rigore di Passoni che porta avanti i padroni di casa. Colombi pareggia i conti al 28’ su calcio d’angolo. Patrini sigla il gol vittoria al 25’ della ripresa di testa anticipando tutti.

UNION VILLA CASSANO-BUSTO81 2–1 (1-1)
Union Villa Cassano: Rota, Pozzobon, Della Volpe, Puka, Augliera, Pacifico, Scaccabarozzi, Comani (43’ st Sidki ), Ceci (31’ st Ferrari ), Ghidoli (22’ st La Iacona), Pisoni. A disposizione: Seitaj, Martini, Shala, Brebbia. All. Antonelli.
Busto 81: Brescello, Soldi (22’ st Moroni), Dell’Aera (36’ st Napoli ), Borghesi, Volpini, Nocciola, D’Ausilio, Scapinello, Berberi, Casorati, Anzano. A disposizione: Rossi, Maggiore, Bisceglia, Rosana, Agosti. All. Tricarico.
Arbitro: Palumbo di Bari.
Marcatori: pt: 19’ Scapinello (B), 43’ Ghidoli (U); st: 4’ Puka (U).
L’Union Villa Cassano batte per la seconda volta in stagione il Busto81 e si regala, praticamente, un altro anno di Eccellenza con una salvezza maturata con un super girone di ritorno.
Passa il Busto81 al 19’ con una conclusione di Scapinello su assist di petto di Casorati. Pareggia l’Union al 43’ con un potente tiro da fuori di bomber Ghidoli che si insacca nel sette non dando scampo a Brescello, un po’ troppo avanzato. Nel secondo tempo è decisivo Puka che al 4’ porta avanti l’Union su assist di Pozzobon. Non sono sufficienti i 4, poi diventati 5, minuti di recupero per pareggiare per il Busto81 che vede il Fanfulla avanzare a +3.

FOTOGALLERY CASSANO MAGNAGO CALCIO VS. BUSTO 81 CAMPIONATO ECCELLENZANELLA FOTO: CASSANO MAGNAGO CALCIO VS. BUSTO 81 CAMPIONATO ECCELLENZANELLA FOTO: CASSANO MAGNAGO CALCIO VS. BUSTO 81 CAMPIONATO ECCELLENZA NELLA FOTO:

 

 

 

LOMELLINA-VERBANO 0-1 (0-0)
Lomellina: Bonino, Severino, Guido, Sala (37′ st Susbenso), Crimaldi, Ivaldi, Kolaj (27′ st Beccaris), Amello, Farina (47′ st Rignanese), Cabella, Casula (41′ st Santarossa). A disposizione: Bardone, Patrucco, Caputo. All. Civerati.
Verbano: Spadavecchia, Micheli, Gecchele, La Marca, Bratto, Scurati, Oldrini (40′ st Giardino), Malvestio, Licciardello, Del Santo, Caliman (24′ st Monteverdi). A disposizione: Perna, Verde, Lo Vergine. All. Celestini.
Arbitro: Vailati di Crema
Marcatori: st: 45’ Micheli (V).
Il Verbano la spunta al 90’ grazie al gol di Micheli e, complice lo stop del Busto 81 a Cassano, tiene vivo i playoff. Tra terza e seconda i punti di distacco quando mancano tre partite alla fine sono al momento sono 8.

SARONNO-FENEGRO’ 0-8 (0-4)
Saronno: Frigerio (14’ st Crivelli), Bruno, Bonfieni, Pagani, Lagotana, Borghi (38’ st Paci), Bucchi (1’ st Cantoni), Zanzi (10’ st Tramontano), Ferraro, Alberti. A disposizione: Di Prospero. All.
Fenegrò: Intorre, Arcuri, Cassina (33’ st De Vincenzi), Dyibo, Bello (11’ st Candolini), Putignano, Panzetta (1’ st Nodari), Mercorillo, Pizzini, Gestara, Porracca (12’ st Curia). A disposizione: Giocarolli, Laraia, Nardi. All. Broccanello.
Arbitro: Vitelli di Milano.
Marcatori: pt: 4’ e 31’ Pizzini (F), Torraca su rig. (F), 44’ Panzetta (F); st: 15’ Nardi (F), 34’ Bonfieni aut. (F), 36’ Pizzini (F), Gestara (F).
Contro il Saronno già retrocesso è un monologo del Fenegrò che sale sull’otto volante piazzando un poker per tempo. Protagonista indiscusso l’ex di turno Pizzini che sigla la tripletta. L’attaccante classe ’86 sblocca la gara al 4’ su assist di Arcuri e raddoppia al 31’ di tacco. Al 33’ c’è il 3-0 di Torraca su rigore per fallo di mano di Zanzi. Poi Panzetta cala il poker dalla trequarti. Nella ripresa Nardi firma il 5-0, Bonfieni fa autogol, e poi arrivano altre due reti: la terza di bomber Pizzo e il definitivo 8-0 firmato Gestara.

ACCADEMIA GAGGIANO-CITTA’ DI VIGEVANO 3-0 ( 2-0)
Acc. Gaggiano: Amadori, Allegretti, Manolio (Fava 24′ st), Abbate (Conti 44′ st), Davenia, Mura, Checchi (Nappi al 30′ st), Rebuscini (Cozzi 35′ st), Principe, Casiraghi, Bertocchi (Ventura al 37′ st). A disposizione: Moro, Taverniti. All. Iannotti.
Città di Vigevano: Colombo C., Binda Pienti, Lombardo S., Cicala (Favale al 1′ st), Dalia, Lagonigro, Mancin (Aldrovandi al 1′ st), Disarò (Truzzi al 33′ st), Dioh E., Sidonio (Martella al 10′ st), Salomoni. A disposizione: Bonafé, Cerri L., Targa. All. Polizzotto.
Arbitro: Coradi di Brescia.
Marcatori: pt: 37’ Principe (A), 43’ Bertocchi (A); 17’ Checchi (A).
Torna in gioco l’Accademia Gaggiano che vince lo scontro diretto contro il Vigevano che crolla sotto i colpi Principe, Bertocchi e Checchi. La vittoria permette ai padroni di casa di riaprire i giochi sul fronte playout.

ALCIONE-CASTELLANZESE 0-3 (0-0)
Alcione: Angeleri, Marinoni, De Simeis, Lo Perfido, Orlandi, Campolongo, Coppini, Rossi, Soto, pellegata, Pelli (Biagini). A disposizione: Carello, Razzari, Confetti, Oliveto, Italia, Senesi. All. Pizzi.
Castellanzese: Pasiani, Tatani, Ghilardi, Rota, Zingaro, Tamai, Arrigoni, Bigioni, Milazzo, Pedergnana, Urso (Rondaini). A disposizione: Meinzl, Battista, Porghera, Fiore, Greco, Colombo. All. Palazzi.
Arbitro: Moretti di Como.
Marcatori: st:12’ Pedergnana (C), 25’ Rota (C), 48’ Greco (C).
L’inarrestabile Castellanzese festeggia la salvezza e inguaia l’Alcione. Dopo lo 0-0 del primo tempo, i neroverdi piazzano il tris nella ripresa che porta le firme di Pedergnana, bravo a sfruttare un pallone vagante dopo una deviazione, Rota, che sfrutta l’assist di Urso e segna a tu per tu, e Greco, a campo aperto in contropiede tutto solo davanti al portiere.

RISULTATI E CLASSIFICA

in redazione Elisa Cascioli