Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

29^ Giornata – Pazzo Fagnano: batte il Tradate e festeggia la promozione. Arsaghese ai playoff

I VERDETTI - Con gli incontri giocati oggi pomeriggio, si è conclusa la stagione regolare per il campionato di Prima Categoria. Il Fagnano batte il Tradate e festeggia la vittoria del campionato e il salto in Promozione. Il Tradate seppur sconfitto, si classifica secondo e in virtù del distacco maggiore di 9 punti nei confronti dell’Ispra, quinta in graduatoria, passa direttamente al secondo turno dei play-off, quando affronterà la vincente tra Gorla Maggiore, terza, e Arsaghese, giunta quarta. Le due formazioni si affronteranno in gara unica il 6 maggio in quel di Gorla con i padroni di casa che avranno a disposizione due risultati su tre.
Per i play-out, già certi Luino Maccagno e Cairate, con quest’ultima formazione che ha il fattore campo a favore grazie alla netta vittoria maturata oggi proprio contro i luinesi.

FAGNANO OLONA – Ci sono partite che non hanno bisogno di presentazione, come potrebbe esclusa da tutto ciò Fagnano – Tradate? L’epilogo di un’intera ed infinita stagione, passa da qui. Passa da quest’ultima giornata in cui la sorte ha voluto che a sfidarsi fossero proprio loro, prima contro seconda della classe. E se tutto ciò non bastasse ecco che a rincarare la dose c’è quel distacco in classifica di appena tre punti che potrebbe voler dire tutto o niente. Tutto perché i padroni di casa hanno bisogno di un punto per laurearsi campioni, niente (che poi sarebbe ancora più di tutto), perché se il colpaccio del Tradate diventasse realtà, allora il parimerito in vetta rimanderebbe la chiusura di una stagione ricca di colpi di scena.
Succede davevro di tutto ma alla fine è festa Fagnano: battuto il Tradate in rimonta per 3 a 2. Gli uomini di Raza conquistano una storica promozione.

FagnanoPRIMO TEMPO – E’ partita tesa e lo si capisce fin dalle prime battute con poche occasioni e gara piuttosto frammentata. Alla prima vera chance, però il Fagnano colpisce: Ranieri si conquista un calcio d’angolo, alla bandierina va Beltemacchi, cross perfetto e stacco imperioso del numero nove che vale l’1 a 0. Fagnano vicino al raddoppio ma sulla pennellata di Manuzzato M., il fratello Denis non ci arriva per questione di centimetri. La risposta del Tradate sta bella girata dal limite di Del Vecchio, ottimo movimento dell’attaccante ma mira errata e palla sopra la traversa. I ritmi alti non lasciano spazio all’immaginazione, Fagnano non alza il piede dall’acceleratore mentre Tradate prova a sfruttare la velocità sulle fasce. E al 32’ ci riesce benissimo con Re che converge e mette una palla tagliata di destro su cui si avventa Knouzi che trova l’angolino giusto: 1 a 1. Riprova a guadagnare metri la squadra di casa ma dal canto loro gli ospiti occupano bene gli spazi e chiudono ogni spiraglio. Smorzato il sinistro di Ranieri, poi ribattuta, invece, la conclusione da fuori di Badji ma al 43’ succede quello che non ti aspetti: Basaglia ha la palla sul destro e senza pensarci troppo prova un dritto per dritto che castiga Bertagnoli. 1 a 2 ad un paio di minuti dal termine della prima frazione. Ed è proprio così che si chiude la prima frazione di gioco.

 

TradateSECONDO TEMPO – Si ricomincia senza cambi e con il Fagnano che deve necessariamente fare di più. L’autore della marcatura biancorossa cerca l’eurogol dai venticinque metri e per poco con il suo destro a spiovere non beffa un Menescardi che si rifugia in angolo. E’ scatenato l’attaccante e poco dopo guadagna un altro corner pesantissimo perché proprio lui propizia l’autorete di Moretti che vale il 2 a 2. Gli uomini di Raza cercano di chiudere la pratica e continuano con una manovra insistente, manovra premiata al minuti 24 quando la premiata ditta Manuzzato D. – Fiumicelli vale il tris: perfetto l’assist del capitano per il neoentrato che riceve sul sinistro, mette a sedere il diretto avversario e col destro fa secco Menescardi. Esplosione di gioia per lui e gli oltre duecento tifosi accorsi al campo. Al 33’ ruba palla Beltemacchi in mezzo al campo e si invola sulla sinistra ma poi anziché metterla in mezzo tenta un sinistro che termina a lato la sua corsa. Girandola di cambi, Belvisi sceglie i suoi giocatori più offensivi, Raza risponde con forze fresche coprendosi solo negli ultimi minuti. I biancoblù raccolgono tutte le energie provando ogni sortita offensiva, Fagnano regge l’urto con forza e orgoglio. Cinque interminabili minuti di recupero, poi al triplice fischio è festa biancorossa.

I Migliori
Ranieri A. 7.5 – Fagnano: ci mette tutto, anima, cuore, gol e malizia. Si carica la squadra sulle spalle nel momento più delicato. Leader.
Re 7 – Tradate: l’assist per il gol del pareggio è pregiato, la sua velocità è sempre una delle armi più insidiose del Tradate. Prezioso.

IL TABELLINO
Fagnano – Tradate 3-2 (1-2)
Fagnano: Bertagnoli 7, Vacirca 7, Terzi 7, Badji 7, Bacchion 7, Cicchetti 7, Spadaccino 6.5 (dal 26’ st Mastromarino 6.5), Beltemacchi 7 (dal 45’ st Ranieri S. sv), Ranieri A. 7.5 (dal 17’ st Fiumicelli 7.5), Manuzzato M. 7.5, Manuzzato D. 7.5 (dal 37’ st Moretta) A disposizione: Brando, Adamo, Moretta, Mastromarino, Cancian, Ranieri S., Fiumicelli.  Allenatore: Raza.
Tradate: Menescardi 6, Casotto 6.5 (dal 42’ st Turcato sv), Crosti 6 (dal 26’ st Gariboldi 6), Galluzzo M. 6.5, Paolillo 6.5, Galluzzo D. 6, Re 7 (dal 28’ st Guerrini 6), Basaglia 6.5, Del Vecchio 6, Knouzi 6.5, Moretti 5.5 (dal 28’ st Cosentino 6). A disposizione: Nidoli, Broggi, Cosentino, Guerrini, Gariboldi, Turcato, Sementa, Allenatore: Belvisi.
Arbitro: Dania di Milano
Marcatori: pt: 12’ Ranieri A. (F), 32’ Knouzi (T), 43’ Basaglia (T); st: 11’ aut. Moretti (T), 24’ Fiumicelli (F)
Note: Giornata serena, terreno in buone condizioni, spettatori 200 circa. Ammoniti: Badji (F), Cicchetti (F), Knouzi (T), Fiumicelli (F), Manuzzato M. (F), Basaglia (T),  Angoli 5-2. Recupero: 1’+5’.

Inviata Mariella Lamonica

ARSAGO SEPRIO – All’andata finì in pareggio; un girone dopo riecco Arsaghese ed Ispra sfidarsi, con una posta in palio ben più alta per i padroni di casa: il treno playoff. L’Arsaghese è obbligata a vincere e sperare nella sconfitta del Tradate, oggi impegnato nel decisivo big match sul campo del Fagnano, mentre gli ospiti hanno già visto sfumare l’obiettivo, visto il distacco dai tradatesi, maggiore di 9 punti. L’incontro termina in festa per i biancorossi, che con un tranquillo 2-0 superano gli avversari e ricevono buone notizie da Fagnano: i primi della classe si laureano campioni e l’Arsaghese sfiderà ai playoff il Tradate.

Arsaghese-IspraPRIMO TEMPO – Un’atmosfera fuori dal normale accompagna i giocatori all’ingresso in campo, con una curva improvvisata, tanti bambini, la società spinge e sostiene così la squadra per chiudere il campionato in bellezza. Dopo nemmeno un minuto, l’Arsaghese passa in vantaggio grazie a Lo Bello: il numero 8 tenta un cross dalla fascia per Palese, ma nessuno raggiunge la palla, Khingava viene tratto in inganno dai movimenti dell’attaccante e la palla finisce in rete. I biancorossi continuano nell’impostazione del gioco e creano numerose occasioni soprattutto con Palese e Fontana. L’Ispra riesce a rispondere all’ottimo inizio avversario solo al 10’, quando Volorio si invola sulla fascia, supera un terzino e tenta un tiro debole e fuori di poco. Al 19’ un buon cross di Caimano trova il taglio di Sciarini in mezzo all’area che impatta, ma Khingava respinge in corner. Un minuto più tardi è ancora il numero 4 a tentare la gloria personale, ma senza fortuna. Al 27’ però il portiere avversario nulla può sul micidiale sinistro incrociato di Fontana che, innescato da Palese di testa, si indirizza verso l’area ed esplode un diagonale che termina la sua corsa sotto il sette, portando così il tabellino a 2-0. L’Ispra tenta di rientrare in partita con più occasioni da corner, ma né Volorio né Lamorte riescono ad impensierire Cardi. Al 30’ ancora Sciarini si libera di un paio di avversari con un gran giocata e innesca Caimano sulla fascia, ma l’azione termina con un nulla di fatto. Poco dopo, il direttore di gara annulla un gol in rovesciata dello stesso Caimano, colto in fuorigioco. Poco prima del termine della prima frazione di gioco, Verde prova un eurogol al volo da fuori, alto di poco. Al 45’ il numero 9 stacca di testa da corner, ma la palla viene respinta senza difficoltà.

Festa ArsagheseSECONDO TEMPO –  Nel secondo tempo, l’intensità di gioco si abbassa e le buone notizie che arrivano da Fagnano portano la squadra di Marsich ad un calo di concentrazione. Nonostante questo, l’Ispra difficilmente riesce a cogliere impreparata la difesa arsaghese, nemmeno quando Nebuloni viene sostituito per Carnaghi, subentrato speciale dei padroni di casa. Al 16’ l’Arsaghese rischia di complicarsi la vita da sola, in particolare a causa delle respinte imprecise di Cardi, che spesso mettono in difficoltà la difesa di casa. Al 20’ un rasoterra di Golisciano sfugge dalle mani del portiere di casa e rischia di finire in porta, ma Mai riesce a salvare. Un’altra risposta disattenta di Cardi su un destro di Della Torre viene poi rimediata dall’onnipresente capitano di casa. Al 23’ Colombo serve Guidali in area e il suo tiro colpisce il palo dopo una serie di rimpalli fortunati. Grazie all’entrata di Carù, i biancorossi potrebbero chiudere la partita al 33’, quando lo stesso subentrato serve in area Colombo e il suo tiro viene fortuitamente respinto di piede da Khingava. La partita termina senza altre azioni insidiose e con ottime notizie dal big match di Fagnano: l’Arsaghese vola ai playoff contro la seconda della classe Tradate, dopo aver disputato una stagione impeccabile, forse con qualche punto perso per strada, ma con un obiettivo ben chiaro e finalmente concretizzato.

I MIGLIORI IN CAMPO
Fontana (Arsaghese) – voto 7,5:
Imprendibile sulla fascia, riesce a disinnescare ogni pallone senza mai sbagliare. Il 2-0 è un suo tiro meraviglioso che termina sotto il sette.
Verde (Ispra) voto 6: Mette in seria difficoltà la difesa arsaghese con rapidi movimenti e tiri che diventano insidiosi anche grazie alle incertezze di Cardi.

IL TABELLINO
Arsaghese – Ispra 2-0 (2-0)
Arsaghese:
Cardi 5,5, Cagnetta 6,5, Castoldi 6,5, Sciarini 7, Mai 7, Nebuloni 6,5 (6’st Carnaghi 6,5), Caimano 6,5 (16’st Colombo 6,5), Lo Bello 7, Guidali 7 (33’st Mantovan 6), Palese 7 (42’st Manfredi sv), Fontana 7,5 (32’st Carù 6,5). A disposizione: Franishta, Rossi. Allenatore: Marsich
Ispra : Khingava 6 (30’st Mattioni sv), Volorio 6, Dardha 5,5, Palatrasio 5 (10’st Sottocorna 5,5), Mazzotta 5,5, Lombardo 5 (dal 19’st Cerutti 5,5), Lamorte 5,5 (dal 19’st Magistri 5,5), Della Torre 5,5, Verde 6,  Golisciano 6, Fagnani 6 (dal 22’st Reggiori 5,5). A disposizione: Molinari. Allenatore: Colombo
Arbitro: Di Ronza di Busto Arsizio 6,5
Marcatori: 1’pt Lo Bello, 27’pt Fontana (A).
Note: giornata serena, campo in buone condizioni. Spettatori 120 circa. Ammoniti: Palatrasio (I); Tiri (in porta): 12(9) – 14(5); calci d’angolo 2-8; fuorigioco 4-0. Recupero: 1+2.

 

Inviato Nicolò Bonetti

RISULTATI E CLASSIFICA

A breve la fotogallery della festa del Fagnano, tutti i tabellini e le partita

Le altre partite

S. Marco-Gorla Maggiore 1-1  (0-1)
San Marco: Martignoni, Bellin, Principato, Salmoiraghi (34’ st Diouf), Gallarati, Roncato (28’st Primi), Bugini (20’ st Cortellaro), Possoni, Virili, Lambertini (28’ st Antonello, 42’ st De Vita). A disposizione: Polimeni, Andreolli. All. Rasini.
Gorla Maggiore: Marrazzo, Husci, Coppola, Bonizzi, Di Simone (14’ st Favaretto), Bernasconi, Strazzella (31’ st Ippolito), Mireku, Falsaperna, Saramin, Bene (14’ st Bernacchi). A disposizione: Savastano, Bernacchi, Andrello, Saldarini, Favaretto, Ippolito. All. Piana.
Arbitro: Sig. Alessio Villano di Gallarate.
Marcatori. pt: 25’ Husci; st: 10’ Vendemmiati.
Partita equilibrata. San Marco più pericoloso nel primo tempo, ma sono gli ospiti ad andare in vantaggio. Al 25’ uscita di Martignoni palla che arriva sui piedi di Husci che da fuori area con una  palombella batte l’estremo difensore di casa. Nella ripresa il pareggio dei padroni di casa scaturisce da una ripartenza Possoni, che serve palla in mezzo, velo di virili, Vendemmiati controlla e tira di interno sul primo palo e palla in fondo al sacco

Amici dello Sport-Valceresio 1-3 (1-1)
Amici dello Sport: Ferni, Castiglioni, Bolognini, Macchi, Re, Borsani, Falvella, Aziomonti, Cavaleri, Agrello, Turconi. A disposizione: Melchiorre, Lodedo, Castiglioni, Mariani, Zaroli, Nardone, Alessi. All.Cau.
Valceresio: Dicara (1’ st Ambrosetti), Giardino, Di Carluccio, Ndizie, Soave, Carini, Furlan (1’ st Visconti), Iori (25’ st Cinieri), Nigro, Piccinotti (30’ st Fontanella), Turri (25’ st Bosio). A disposizione: Italiano. All. D’Onofrio.
Arbitro: Sig. Riccardo Meneghel di Gallarate.
Marcatori. pt: 25’ Cavaleri (A) 28’ su rig. Piccinotti (V); st: 40’ Ndizie (V), 42’’ Fontanella (V).
La partita si anima solo dopo il vantaggio dei padroni di casa a opera di Cavaleri che batte Di Cara con un bel tiro da fuori area. Il pareggio della Valceresio arriva su calcio di rigore per atterramento in area di Turri, dal dischetto trasforma Piccinotti. Nel finale di partita le reti del successo ospite. Al 40 Ndizie conclude in rete a termine di un’azione personale, due minuti più tardi la rete del 1-3 la firma l’esordiente Fontanella, classe 1999, prodotto del vivaio, controllo di petto e girata al volo di sinistro che non lascia scampo all’estremo difensore ospite.

Union Tre Valli-Antoniana 1-0 (0-0)
Union Tre Valli: Lucisano, Sandoval, Girardi, Campana, Tafuri, Roca, Follis, Dozzio (30’ st Trizio), Touilli, Binda, Frigeri (35’ st Bosetti). A disposizione: De Leo. All. Vincenzi.
Antoniana: Salvadori, Maneggia, Bertolotti, Bongiorno, Di Bari, Negri, Macchi, Santaniello, Ana Petre, Corbetta, Lualdi. A disposizione: Paroni, Pastenella, Cuviello, Niang, Lo Piccolo, Zaro, Pignataro. All. Airoldi.
Arbitro: Sig. Andrea Airaghi Colombo di Legnano.
Marcatori: st: 30’ Binda (U).
Partita di fine stagione, con ritmi blandi e gioco compassato. L’Union Tre Valli è più pericolosa e trova la rete della vittoria nel secondo tempo con Binda che, su cross di Tafuri, insacca sottomisura.

Vanzaghellese-Folgore Legnano 7-1  (3-0)
Vanzaghellese: Mainini, Grassi, De Laurentis (26’ pt Marazzi), Vago, Pisoni, Foglia, Bellin (19’ Bonina), Finato (9’ st Battiston), Ghelfi (Gadij), Gandolfo (34’ st Vacirca), Pisoni. A disposizione: Trubia, Battiston.All. Trubia.
Folgore Legnano: Garghetti, Colombo, Favaretto (19’ st Gadda), Scandroglio, Morelli, Cattaneo (19’ st Giglio), Caccia (21’ st Chiodini), Russo, Bosco, Colombo, Tagliabue (1’ st Catalano). A disposizione: Gadda, Ristori, Giglio. All. Ferrario.
Arbitro: Sig. Marco Airoldi di Lecco.
Marcatori. pt: 12’ Finato (V), 22’ e 41’ Bellin (V);st: 9’ Bellin (V), 24’ su rig. Gandolfo (V), 30’ Marazzi (V), 35’ Ghelfi (V), 45’ Catalano (F).
Partita a senso unico, con la Vanzaghellese che sommerge di gol la Folgore Legnano. Bellin sigla una personale tripletta, l’ultimo a termine di una bella azione personale. A fil di sirena, il fortunoso gol della bandiera da parte degli ospiti messo a segno da Catalano.

In redazione Marco Gasparotto