Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Eccellenza girone A

27^ giornata – Vincono le capoliste, Verbano di misura sulla Sestese. Bene anche il Legnano, Cassano ko

BESOZZO – Al termine di una partita dall’alto gradiente agonistico, giocata su un campo pesante, il Verbano si impone sulla Sestese per 1-0, grazie alla rete realizzata nel finale, sugli palla d’angolo, da Bratto. Successo meritato per la formazione di Celestini che ha fatto l’incontro per tutti i novanta minuti di gioco senza correre mai rischi. Ai padroni di casa un po’ di amaro in bocca per una sconfitta maturata a una manciata di minuti dal triplice fischio.

PRIMO TEMPO –  Il Verbano prende subito in mano le redini del gioco, imponendo alla Sestese i propri ritmi. L’assetto tattico dei padroni di casa mette in difficoltà gli ospiti sugli esterni, con Micheli che può usufruire di ampi spazi. La prima occasione della partita è per il Verbano con Micheli che scende sulla fascia, mette al centro, sulla palla si avventa Oldrini che anticipa diretto avversario e portiere, il tocco del numero sette rossonero viene frenato dal terreno pregno d’acqua e Boardi blocca. La spinta dei padroni di casa non cala di intensità e gli ospiti sono costretti a ripiegare nella propria metà campo. Al 15’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Amelotti gira al volo, tiro forte, ma centrale e Boardi blocca sicuro. Con il passare dei minuti la Sestese riesce a uscire dal guscio anche se Spadavecchia rimane inoperso. Al 38’ la più nitida occasione porta la firma di Monteverdi, subentrato a Verde uscito per infortunio. Il numero sedici rossonero gira al volo un cross dalla destra con palla che si stampa sulla traversa. Dopo un minuto di recupero il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con Kate al posto di Pozzi nelle fila delle Sestese. Nessun cambio, dopo quello operato nel primo tempo per i padroni di casa. Non cambia il copione del match, con il Verbano padrone del campo e Sestese chiusa in difesa che concede pochi spazi. Al 16’ palla di Amelotti di per l’inserimento di Gecchele, il mancino del numero tre rossonero è deviato in angolo. Sul corner testa di La Marca e palla alta di poco. L’offensiva rossonera conosce il suo massimi sforzo con la formazione di Celestini stabilmente nelle metà campo offensiva e la Sestese che arranca e si affida a lanci lunghi a scavalcare il centrocampo. Al 22’ Oldrini conclude a lato di interno destro un buon pallone al limite dell’area. Il forcing rossonero produce calci d’angolo in serie e molti cross insidiosi in area ospite, ma poche le conclusioni verso la porta di Boardi che al 30’ esce bene in uscita bassa su Amelotti. Nei minuti finali affiora la stanchezza e le squadre si allungano. Al 38’ si vede la Sestese con una bella con conclusione da fuori area di Roncari e palla che sibila il palo alla sinistra di Spadavecchia. Al 44’ tiro dalla distanza di Micheli, palla deviata in angolo. Sulla palla d’angolo, la palla rimane nell’area piccola con Bratto che risolve in rete per il vantaggio del Verbano. Nei minuti di recupero Mantegazza rimedia due cartellini gialli nella stessa azione, fallo e proteste, e lascia la Sestese in dieci.

I MIGLIORI IN CAMPO
MICHELE 7  (VERBANO)
: spinge con continuità sulla fascia si vede anche alla conclusione.
FOLCIA 6.5   (SESTESE): confronto corretto e di grande agonismo con Licciardello. Apprezzabili alcuni anticipi.

I COMMENTI
Celestini (allenatore Verbano)
: “Vittoria che premia la nostra voglia di vincere e l’impegno messo in campo dai ragazzi”.
Roncari (allenatore Sestese): “Peccato per aver preso gol su palla da fermo a pochi minuti dalla fine. Ci siamo difesi con ordine e abbiamo giocato con determinazione e impegnoˮ.

IL TABELLINO
Verbano
-Sestese 1-0  (0-0)
Verbano
: Spadavecchia 6, Micheli 7, Gecchele 6.5, La Marca 6.5, Bratto 7, Scurati 6, Oldrini 6 (26’ st Giradino 6), Dal Santo 6, Licciardello 6.5, Verde 6 (28’ st Monteverdi 6.5; 18’ st Caliman 6), Amelotti 6. A disposizione: Perna, Sorrentino, Malvestio, Casalinuovo. Allenatore: Celestini.
Sestese
: Boari 6.5, Bonizzoni 6 (12’ st Nalesso 6), Lonardi 6, Roncari 6.5, Folcia 6.5, Mantegazza 6, Pozzi 6 (1’ st Kate 6) Leontini 5.5 (Ventola 6), Mehmaetaj, Blanda 6, Fioroni 6. A disposizione: Martignoni, De Grandi, Del Vitto, Corbani. Allenatore: Roncari.
Arbitro:
Sig. Stefano Foresti di Bergamo.
Marcatori:  st: 41’Bratto (V) .
Note: Spettatori 200 circa. Ammoniti: Fioroni (S), Amelotti (V); Dal Santo (V), Mantegazza (S). Espulsi: Mantegazza (S) per doppia ammonizione.  Angoli: 9-2. Recupero: 1+3

LA FOTOGALLERY

Inviato Marco Gasparotto

LEGNANO – Il Legnano vince sotto un diluvio universale, la partita con il SanColombano è stata equilibrata quasi per tutta la partita. Nel primo tempo poco Legnano e tanto SanColombano, Piccolo sbaglia un rigore , Anedda è super , poi sulla respinta Ioance sciupa tutto a porta vuota. Nella seconda frazione di gioco la pioggia si fa sempre più fitta, i giocatori in campo ne risentono così mister Tomasoni lancia Romano, ci mette pochi minuti per segnare il gol che sblocca il match. Il SanColombano cerca comunque il pareggio ma i lilla si difendono bene. A partita finita Panigada si fa quasi tutto il campo palla al piede e viene steso in area. È proprio lui a trasformare il rigore e chiudere così la partita.

LegnanoPRIMO TEMPO-  Al 2’ imbucata pericolosa di Bianchi, la palla arriva tra le braccia di Anedda non senza qualche pericolo.  Passa un minuto e Grasso prova il tiro, deviato di poco in calcio d’angolo. Sugli sviluppi dello stesso calcio d’angolo, Valsecchi evita problemi smanacciando fuori, in agguato c’era Panigada. Al 15’ calcio d’angolo di Grasso, Bianchi stacca benissimo e colpisce di testa , la palla esce di pochissimo alla destra di Valsecchi.  Al 23’ Bottone cerca e trova Grasso in area di rigore, lo stop del numero 11 lilla non è dei migliori e la palla finisce fuori.  Al 33’ atterrato in area di rigore Piccolo: rigore, fallo commesso da Ortolani, ma  Anedda para il rigore, non aveva calciato male Piccolo, Anedda para e devia sul palo, sulla ribattuta Ioance sbaglia a porta vuota.  Al 36’ colpo di testa di Piccolo, la palla finisce ampiamente a lato. Passa un minuto e il Legnano ha la possibilità di andare in vantaggio: cross di Myrteza per Grasso che, però, manca l’appuntamento col pallone. Al 42’ clamoroso salvataggio sulla linea di Ortolani, Bianchi si invola sulla fascia superando di scavetto Anedda, Ortolani si fa perdonare del rigore concesso salvando sulla linea. A un minuto dal termine del primo tempo Provasio calcia da buona distanza, tiro deviato sopra la traversa. Al 47’ Panigada si gira in area di rigore e fa partire un sinistro che finisce sull’esterno della rete. Finisce con questa azione il primo tempo

SancolomabnoSECONDO TEMPO-  Al 3’ Myrteza lancia Grasso, palla che però finisce tra le braccia di Valsecchi. Passa un minuto e succede di tutto: Panigada entra in area e salta due uomini, poi calcia col sinistro ma Valsecchi devia, la palla finisce a Myrteza che calcia sul secondo palo ma non trova la porta . All’8’ tiraccio di Provasio, palla che esce ampiamente. Al 12’ punizione di Fogu, Anedda respinge coi pugni.  Al 16’ tiro di Bianchi,deviato in angolo, il SanColombano con coraggio. Al 17’ Anedda para su Bianchi, Piccolo prova il tapin ma colpisce involontariamente Anedda scatendo una piccola rissa risolta successivamente. Al 19’ Odi pizza di mancino la palla sul secondo palo, fortunatamente per il Legnano il tiro non è letale ed esce di pochi metri alla destra di Anedda.  Al 25’ Bottone sbaglia un rigore in movimento, tradito dal terreno non riesce a dade potenza. Passa un minuto e ci prova Bonomi ma il tiro è debole, ora è un bel Legnano. Al 33’ cross di esterno di Panigada, Romano in mezza rovesciata scheggia la traversa, anche sfortuna per il Legnano. Al 34’ Odi salta Mele in area e mezzo in mezzo, nessuno colpisce la palla. Al 36’ gol di Romano, si invola verso l’are di rigore avversaria, salta Valsecchi e segna, freddissimo davanti al portiere e grande gol.  Al 43’ Panigada si fa 30 metri palla al piede e viene atterrato in area , calcio di rigore. Al 44’ Panigada trasforma il penalty e segna il 2-0 che chiude la partita. Al 47 punizione a due per il Legnano in area di rigore:  palla sulla barriera dopo spazzata via dalla difesa ospite , su questa azione si conclude il match.

I MIGLIORI IN CAMPO
Romano
 ( Legnano) 7:  entra e segna, scelta azzeccata del mister e grande senso del gol di Alex Romano, bella prestazione
Bianchi (San Colombano) 6,5:  Sinceramente il migliore in campo per i suoi, il capitano gioca e cerca fino all’ultimo di tenere in equilibrio il suo centrocampo. Non era facile, soprattutto per le brutte condizioni del campo

I COMMENTI
Tomasoni( allenatore Legnano) : “
Il terreno di gioco ha condizionato la partita però pensavo peggio sinceramente. È una vittoria meritata, abbiamo creato tanto nonostante il SanColombano sia una buona squadra. Chi è subentrato dalla panchina ci ha dato una mano. Trenchev? È giovane, l’anno prossimo vediamo se tenerlo ancora in prima squadra oppure farlo crescere nel settore giovanile”

IL TABELLINO
Legnano-SanColombano 2-0 (0-0)
Legnano:
 Anedda, Ortolani, Scarcella( dal 40’ pt Azzolin), Bianchi, Bottone, Mele, Myrteza( dal 27’ st Romano),  Bonomi( dal 33’ st Borghi),  Panigada, Provasio( dal 13’ st Trenchev),  Grasso.  A disposizione: D’ippolito,  Marcolini, Brusa. Allenatore: Tomasoni
Sancolombano: Valsecchi, Ioance, Pignatiello, Fumasoli( dal 39’ st Albertini),  Locatelli, Milani, Odi, Molinelli, Piccolo, Bianchi( dal 39’ st Squintani), Fogu( dal 31’ st Gazzaneo). A disposizione : Bossi, Pernice,  Geamanu, Di Frisco. Allenatore: Aquilante Arbitro:  Vailati di Crema (Asciemprener- Marra).
Marcatori: st 36’Romano (L), 44’ Panigada (L)

Inviato Niccolò Crespi

Le altre partite

BUSTO 81 – ACCADEMIA GAGGIANO 3-1 (1-0)
Busto 81: Brescello, Maggiore (32’ st Agosti), Napoli (20’ st Bisceglia), Borghesi, Volpini, Nocciola, D’Ausilio (25’ st Moroni), Scapinello, Berberi (32’ st Rosana), Casorati, Anzano. A disposizione: Rossi, Soldi, Bisceglia, Dell’Aera, Moroni, Rosana, Agosti. All: Tricarico.
Accademia Gaggiano: Amadori, Spadaccino, Maisto, Mura, Davenia Lo, Allegretti, Checchi, Conti, Principe, Ventura, Bertocchi. A disposizione: Moro, Abbate, Carta, Casiraghi, Cozzi, Davenia Lu, Chieppa. All: Iannotti.
Arbitro: Cappai di Cagliari (Taverna – Lorenzi)
Marcatori: pt: 20’ Berberi (B); st: 5’ Berberi (B), 15’ Anzano (B), 45’ Maisto (A)
Il Busto piazza il tris e continua a correre in testa alla classifica. Biancorossi che mettono subito in chiaro le cose con Berberi in contropiede al 20’. Al 5’ della ripresa il bomber bustocco dialoga con Anzano e raddoppia. Ed è lo stesso Anzano che al 15’ chiude la pratica sfruttando il filtrante di Scapinello. All’ultimo respiro il Gaggiano insacca la rete della bandiera con Maisto che risolve una mischia su calcio d’angolo.

CITTA’ DI VIGEVANO – CALVAIRATE 1-1 (1-0)
Città di Vigevano: Campironi, Binda Pienti, Cudicini (24′ st Sidonio), Lagonigro, Dalia, Disarò, Bonvini, Baratto, Dioh (36′ st Aldrovandi, 39′ st Cicala), Salomoni, Ragusa. A disposizione: Colombo C, Favale, Cerri, Mancin All. Pisani.
Calvairate: Casanova, Fronda, Paduano (20′ st Montanari), Stefania, Barazzetta, Manzoni, Gentile (47′ st Conte), Sarina, Lolli, Visigalli (39′ st Cecere), Zappettini. All. Quattromini. A disposizione: Ciaralli, Cecere, Boiocchi, Lambertini, Invernizzi.
Arbitro: Palmieri di Conegliano (Montanelli – De Palma)
Marcatori: pt: 43’ Salomoni (V); st: 35’ Manzoni (C).
Vigevano e Calvairate si dividono la posta. Equilibrio nel risultato, nelle emozioni e anche nei gol che arrivano nello stesso modo. Al 43’ del primo tempo Salomoni da fuori area centra la porta e firma il vantaggio casalingo. Gli ospiti rispondono al 35’ con Manzoni che come il suo avversario prima insacca con uno spiovente dalla lunga distanza che fissa il punteggio sull’1-1.

FENEGRO’ – LOMELLINA 3-0 (1-0)
Fenegrò: Giocarolli, Cassina (90’ Bertelli), De Vincenzi, Djibo, Bello, Putignano (82’ Arcuri), Panzetta, Nardi (86’ Laraia), Pizzini, Gestra (72’ Mercorillo), Torraca (78’ Curia). A disposizione: Intorre, Tentardino. All: Broccanello.
Lomellina: Marchesotti, Bardone (34’ Casula), Guido, Calvio, Severino, Ivaldi, Susbenso (64’ Kolaj), Grimaldi (87’ Beccaris), Farina (87’ Cabella), Amello, Rignanese. A disposizione: Gilardi, Santarossa, Sala. All: Civeriati.
Arbitro: Collier di Gallarate (Morotti – Bevilacqua)
Marcatori: pt: 28’ Torraca (F); st: 25’ Pizzini (F), 33’ Mercorillo (F)
Tris del Fenegrò sul Lomellina. I biancoblu vanno in vantaggio con Torraca al 28’ del primo tempo. Nella ripresa Pizzini al 25’ sfrutta un brutto retropassaggio di un difensore e insacca il raddoppio. La ciliegina sulla torta la mette Mercorillo sfruttando il lancio di Putignano e chiudendo i conti al 33’.

CAVENAGO FANFULLA – ALCIONE 4-1 (3-1)
Cavenago Fanfulla: Ballerini, Oddone, Colombi, Arodi, Zanoni, Patrini, Zingari, Brognoli, Mazzini, Battaglino, Fall. A disposizione: Cozzi, Romano, Nikolov, Palmieri, Cissè, Ghizzoni, Caselli. All: Ciceri.
Alcione: Angeleri, Bruschi, Razzari, Mangiarotti, Orlandi, Campolongo, Soto Franco, De Simeis, Senesi, Pellegatta, Italia. A disposizione: Carello, Marinoni, Lo Perfido, Rossi, Oliveto, Pelli, Biagini. All: Pizzi.
Arbitro: Delli Carpini di Isernia (Monardo – Cossovich)
Marcatori: pt: 6’ Italia (A), 13’ Oddone (C), 25’ Mazzini (C), 42’ Battaglino (C); st: 45’ Zingari (C)
Espulsi: De Simeis
Il Fanfulla affonda l’Alcione. Poker dei bianconeri padroni di casa che al 6’ vanno sotto per colpa di Italia che firma il vantaggio ospite. Poi l’Alcione si fa recuperare e sorpassare. Con un tiro cross Oddone pareggia i conti al 13’ e spiana la strada al raddoppio di Mazzini che al 25’ insacca nell’angolino basso. Dal dischetto Battaglino al 42’ mette una seria ipoteca sul risultato finale. In attesa del ko che arriva al 45’ della ripresa con Zingari che entra in area e supera il portiere in uscita.

CASTELLANZESE – FBC SARONNO 4-0 (3-0)
Castellanzese: Heinzl, Tatani, Lombardi (53′ Greco), Fiore, Zingaro, Ghilardi, Rota (84′ Porchera), Bigioni, Colombo (75′ Milazzo), Pedergnana (15′ Rondanini), Urso (80′ Arrigoni). A disposizione: Pasiani, Battista. All: Palazzi.
Fbc Saronno: Frigerio, Ferraro (85′ Borghi), Favero, Onwudebe, Candiani, Galimberti, Marzorati (46′ Vieira), Roberto (87′ Zanzi), Alanca, Lardera, Surace. A disposizione: Crivelli, Pisoni, Bonfieni, Bruno. All: Aiello
Arbitro: Ferretti di Brescia (Ionut – Macchi)
Marcatori: pt: 21’ Zingaro (C), 24’ Colombo (C), 28’ Rota (C); st: 86’ Rota (C)
Poker della Castellanzese in casa con il Saronno. I neroverdi ci impiegano venti minuti ad ingranare, poi in sette giri d’orologio mettono in ghiaccio i tre punti: al 21’ firma il vantaggio Zingaro di testa; al 24’ il raddoppio di Colombo su calcio di punizione; e al 28’ scavino di Rota che fa tris. È sempre lui che con un tiro cross beffardo all’86’ piazza il poker. Per il Saronno è notte fonda.

 RISULTATI E CLASSIFICA

In redazione Alessio Colombo