Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

27^ giornata – Pokerissimo Gavirate, vince anche la Castanese. Tris Rhodense, due rinvii per pioggia

VERGIATE – Vittoria di capitale importanza per la Vergiatese che torna così in piena corsa per i playoff. Non è stata semplice però la partita per i ragazzi del d.s. Franco Tosca, perché il Brebbia, in una posizione di classifica alquanto deficitaria, è venuto al “Tullio e Masetto Landoni” giocando una gara concretamente a viso aperto. Primo tempo sostanzialmente equilibrato, con i padroni di casa che non sono riusciti a scardinare la difesa eretta da mister Pierluigi Contaldo. Nella ripresa, complice la rete siglata da Bianchi, la Vergiatese è riuscita a mettere in cassaforte il risultato e ad imporsi alla fine all’inglese, in vista dei prossimi impegni di calendario alquanto provanti.

Vergiatese-Brebbia 2PRIMO TEMPO – Giuseppe Fiorito dispone i suoi inizialmente con il 4-2-3-1. Sull’altro fronte gli ospiti si schierano con il 4-4-2. La cronaca si apre al 22′, quando Gningue serve Paolillo che smarca Bianchi il quale calcia a lato da buona posizione. 7′ dopo Martinoia centralmente prova il tiro, però il portiere ospite ben appostato para a terra. Il cronometro segna quindi il 32′ quando Bianchi innesca Gningue che crossa al centro dove però nessun compagno riesce a trovare la stoccata vincente. La prima frazione di gara è ad appannaggio dei padroni di casa. Al 42′ ancora la Vergiatese pericolosa dalle parti di Stefanelli: azione prolungata di Gningue che resiste alla carica di un avversario, ma la deviazione di quest’ultimo nella conclusione a rete dell’avanti granata si rivela provvidenziale.

SECONDO TEMPO – Al 6′ Cerri tenta il tiro dal vertice sinistro del palo però il portiere ospite ci arriva sulla propria sinistra. 2′ dopo nuovamente Cerri prova da fuori la conclusione che viene deviata da Gaballo, Stefanelli è bravissimo con un balzo felino a mandare la sfera in calcio d’angolo. Al 12′ ancora Cerri dalla mancina con una conclusione a giro conquista il corner grazie al recupero straordinario dell’estremo del Brebbia. Al 18′ sugli sviluppi di un’azione manovrata Gningue a fil di palo mette sul fondo. 4′ dopo l’ex giocatore della Castellettese difende caparbiamente la sfera e calcia non di molto lontano dagli incroci. Al 28′ azione insistita della Vergiatese: Gningue per Martinoia in corsa che calcia alto sopra la traversa. Al 29′ arriva la rete dei locali. Bianchi scambia con un compagno calcia improvvisamente in porta a filo d’erba. La palla inganna Stefanelli e si insacca alla propria destra. Il raddoppio giunge al 35′. Gningue resiste alla carica di Pietroboni, e poi con la più classica delle azioni di contropiede deposita il pallone in rete scavalcando il portiere in uscita. La Vergiatese controlla fino al 90′ e incamera così i tre punti.

I MIGLIORI IN CAMPO
Gningue (Vergiateste) – voto 7,5: Molto della Vergiatese passa da lui. Quando è in condizione la squadra ne trae giovamento. Le sue sortite offensive sono un pericolo costante per gli avversari. Generoso.
Gaballo (Brebbia) – voto 6,5: La difesa regge per oltre un tempo. L’esperienza è merce rara in queste categorie e si vede. Detta perfettamente i tempi del reparto fino al gol di Bianchi. Caparbio.

IL TABELLINO
Vergiatese-Brebbia 2-0 (0-0)
Vergiatese: Fabbricatore 6,5, Fronte 6,5, Cerri 7, Martinoia 6,5, Adami 7, Picco 6,5, Bianchi 7 (dal 41′ st Conrero ng), Paolillo 6, Loo 6 (dal 34′ st Dutto ng), Gningue 7,5 (dal 45′ st Shala ng), Ruffo 6,5 (dal 1′ st Cotarello 6). A disposizione: Didoni, Modde, Brondolin. Allenatore: Fiorito.
Brebbia: Stefanelli 5,5, Pietroboni 5, Roncari 5, De Taddeo 6 (dal 16′ Scalamandre 5,5), Gaballo 6,5, Hamataj 5,5, Bardotti 5, Squizzato 5,5, Quadrelli 5 (dal 26′ st Milano 6), Galbignani 5 (dal 35′ st Cizzico ng), Abati 6. A disposizione: Antonelli, Camale, Shabani. Allenatore: Contaldo.
Arbitro: Pozzi di Varese (Vignolo di Varese – Benevento di Busto Arsizio).
Marcatore: st: 29′ Bianchi (V), 35′ Gningue (V).
Note: Giornata piovosa, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Cerri (V), Bianchi (V), Paolillo (V), Roncari (B) e Shala (V). Calci d’angolo 9-0 per la Vergiatese. Recupero pt: 0′, st: 4′.

Inviato Andrea Paleari

 

BESNATE – Il Gavirate sconfigge senza poche difficoltà la Besnatese con il risultato finale di 3-5. Gli ospiti stanno quindi sulla scia del gruppo di testa, mentre la Besnatese potrà comunque farsi coraggio dopo una grande prestazione nonostante la sconfitta.

Besnatese-GaviratePRIMO TEMPO – Il Gavirate arriva a Besnate con l’intenzione di vincere e stare al ritmo di Castanese e Rhodense, mentre i padroni di casa vogliono punti per mantenersi in una zona tranquilla della classifica. Il Gavirate vuole impostare subito il proprio gioco e già al 1’ si fa vedere nell’area avversaria: Miele salta agilmente due difensori della Besnatese per poi crossare da destra. Il suo traversone trova la zuccata di Moro che insacca, ma in posizione di fuorigioco. Nei successivi minuti di gioco, gli ospiti provano a tenere il pallino del gioco con il possesso palla e i continui scambi di palla tra centrocampo e attacco (nonostante le condizioni del campo di gioco), mentre la Besnatese prova a sorprendere gli avversari sfruttando la difesa alta del Gavirate che potrebbe lasciare spazi per gli attaccanti della formazione di casa. Al 13’, è la Besnatese a sferrare un colpo: la difesa del Gavirate non spazza bene e regala il pallone a Berardi, il quale avanza, ma tira con troppa potenza e poca precisione. Il Gavirate reagisce al 16’: Cristian Caon compie un’egregia discesa sulla fascia sinistra e crossa in mezzo dove trova Moro che purtroppo arriva scoordinato al colpo di testa e manda la palla altissima. Nonostante le azioni del Gavirate, è la Besnatese a passare in vantaggio al 20’: Angelucci prova a entrare in area, ma trova l’opposizione avversaria, l’11 decide quindi di scaricare la sfera di gioco sui piedi di Cimino che mette un cross basso nell’area piccola che non trova un compagno ma nemmeno il tocco di nessun difensore e si infila in rete portando la Besnatese avanti. Il Gavirate non ci sta e pareggia immediatamente al 21’: Moro si trova al limite dell’area, ma spalle alla porta, perciò tocca il pallone per Miele che con un preciso tiro da fuori trafigge Vitareti per l’1-1. Le emozioni del primo tempo non finiscono qua perché al 25’ viene assegnato un rigore alla Besnatese per una trattenuta in area da parte di un difensore del Gavirate su un cross dei padroni di casa. Alla battuta si presenta Angelucci che spiazza Giorgetti alla sua destra per firmare il nuovo vantaggio della Besnatese. I ritmi sono altissimi perché il Gavirate vuole assolutamente pareggiare per tenersi in corsa per la promozione diretta in Eccellenza, mentre la Besnatese vuole rimanere attaccata a questo vantaggio, ma al 34’, gli ospiti tornano in partita: i giocatori di casa non difendono bene su un corner avversario e non curano l’incursione di Ricci che sul secondo palo tocca in rete per riportare la partita in parità. Al 40’ e al 42’, Federico Caon ha due occasioni fotocopia per il 2-3: il numero 11 viene innescato entrambe le volte dalla fascia destra, ma in area non riesce ad insaccare, sfiorando il palo sinistro in tutte e due le occasioni.

SECONDO TEMPO – Dopo le emozioni del primo tempo, i giocatori di entrambe le squadre tornano in campo con la stessa intensità mostrata precedentemente con la Besnatese che utilizza le fasce per colpire e il Gavirate che inaspettatamente sta sulla difensiva. Il Gavirate reagisce solo all’8: da posizione defilata ci prova Ricci. Il suo tiro finisce a lato dopo essere stato sfiorato da tutti i giocatori del Gavirate in area di rigore. Al 12’, la Besnatese rimane in 10 uomini: Berardi compie un fallo tattico trattenendo un avversario a metà campo e riceve il secondo cartellino giallo della partita. Nonostante ciò, è proprio la Besnatese a segnare al 15’: Angelucci entra in area da sinistra utilizzando il proprio fisico e poggia la palla nell’area piccola per Tosetto che deve solo insaccare. Al 19’, il Gavirate pareggia per la terza volta: gli ospiti conquistano un calcio di punizione da una posizione defilata, Moro è alla battuta e prova il tiro che prende il volo per poi terminare nell’angolino basso della porta di Vitareti dopo aver toccato il palo. Il Gavirate non vuole più rincorrere e aggredisce gli avversari: al 21’ un’incomprensione della difesa della Besnatese regala il pallone a Ricci che in area viene però murato da Pellegrini. Dal canto suo, la Besnatese non vuole arrendersi: al 26’ è Randon F. a provarci da fuori area, ma il suo tiro viene toccato con qualche rischio in angolo da un difensore avversario. Il Gavirate attacca e mette alle corde la Besnatese finchè non trova il vantaggio al 34’: gli ospiti entrano senza difficoltà in area dalla fascia sinistra e il pallone che passa l’area di rigore viene prima sfiorato da Miele e poi colpito con decisione da Mendez il quale porta finalmente il Gavirate avanti. La Besnatese vuole riaprire i giochi al 38’: la punizione di F. Randon pesca il colpo di testa di Pellegrini che però finisce tra i guantoni di Giorgetti. Il Gavirate riparte immediatamente e al 39’ chiude la partita con un gol fotocopia del precedente: questa volta è Moro a mettere sui piedi di Mendez un rigore in movimento che deve essere solamente spinto in rete. Il 3-5 chiude i giochi: il Gavirate abbandona Besnate con i tre punti e resta in lotta per la promozione diretta.

I MIGLIORI IN CAMPO
Angelucci (Besnatese) – voto 6.5:
Firma un gol e un assist che fanno sperare i suoi: inoltre mette in difficoltà la difesa avversaria con il suo fisico.
Miele (Gavirate) – voto 7:
segna e crea: la vittoria del Gavirate passa attraverso il suo numero 10 che è il motore di tutto il gioco degli ospiti.

I COMMENTI
Epifani (all. Besnatese):
“Abbiamo fatto un’ottima prestazione contro una signora squadra. Non siamo riusciti mai a gestire il vantaggio, ma sono soddisfatto perché abbiamo fatto il nostro con gol e numerosi tiri in porta”.
Iori (all. Gavirate): “Vincere su questo campo dopo essere andato sotto nel punteggio per tre volte non è semplice. Abbiamo fatto molti errori in difesa, ma la squadra ha avuto un atteggiamento che mi è piaciuto molto. Siamo in alto con le altre, ma ora dobbiamo solo pensare a continuare col nostro percorso”.

IL TABELLINO
Besnatese-Gavirate 3-5 (2-2)
Besnatese:
Vitareti 5.5, Dal Cortivo 5.5, Cimino 5.5, Martignoni 5, Randon A. 5, Berardi 5, Battistello 5.5 (dal 16’ st Pellegrini 6), Dani 6 (dal 38’ pt Tosetto 6.5), Bonfante 6.5 (dal 37’ st Vecchio sv), Randon F. 6.5, Angelucci 6.5. A disposizione: Novello, Pellegrini, Passafiume A., Vecchio, Rappa, Passafiume F., Tosetto. Allenatore: Epifani
Gavirate: Giorgetti 6, Petruzzi 5 (dal 1’ st Mendez 7), Pivetta 6 (dal 24’ st D’Amico 6), Jammeh 6, Baglio 5.5, Candeliere 6, Ricci 6.5, Caon C. 6, Moro 7 (dal 44’ st Marzetta sv), Miele 7 (dal 44’ st Oliverio sv), Caon F. 6.5. A disposizione: Berton, D’Amico, Testa, Parente, Oliverio, Mendez, Marzetta. Allenatore: Iori
Arbitro: Bortolozzo di Varese (Frasson-Amelio)
Marcatori: pt: 20’ Cimmino (B), 21’ Miele (G), 25’ Angelucci R (B), 34’ Ricci (G); st: 15’ Tosetto (B), 19’ Moro (G), 34’ Mendez (G), 39’ Mendez (G).
Note – giornata piovosa, campo in discrete condizioni. Dani esce al 39’ del primo tempo per un infortunio alla gamba. Recupero pt: 2’; st: 4’. Ammoniti: Berardi, Martignoni (B); Petruzzi (G). Esplusi: Berardi (B). Tiri (in porta): 9(6)-12(8). Angoli: 3-6.

Inviato Lorenzo Valentino

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Morazzone – Castanese 0-2 (0-1)
Morazzone:
Palamini, Passera, Lo Presti, Suman, Martini (st 34’ Vezzoli), Milani (st 14’ Pascale), Libralon, Pantelis, Ghizzi, Berton, Chakir (st 20’ Costa). A disposizione: Beltrami, Di Stefano, Loielo, Bovo. All: Dallo
Castanese: Ndiaye, Nejmi, Gazzea, Pettinicchio, Bianchi, Belloli, Lepori (st 31’ Izzo), Di Dio, Colombo, Barbaglia (st 20’ Panozzo), Venturelli. A disposizione: Fornisco, Zaro, Banfi, Omodei, Muzzupappa. All: Cataldo
Arbitro:
Gadaleta di Milano
Marcatori:
pt 25’ Barbaglia (C); st 5’ Di Dio (C)
Vittoria esterna per la Castanese che sbanca il campo di Morazzone. Barbaglia sblocca poco prima della metà del primo tempo su azione di calcio d’angolo, Di Dio raddoppia nella ripresa con una conclusione di contro-balzo su cross di Colombo per lo 0-2 finale.

Base 96 – Uboldese 3-1 (3-0)
Base 96:
Redaelli, De Laurentis, De Petri, Cicola (st 42’ Boniardi), Quitadamo, Larese, Longoni (st 17’ Galliani), Molteni N (st 33’ D’Ovidio), Tagliabue (st 41’ Ferrario), Simoni, Molteni A (st 24’ Carraro) A disposizione: Giraldi, Galli. All: Martinelli
Uboldese:
Menegon, Bartucci, Borgia (st 10’ Rossi), Colombo, Moneta, Corrado, Tartaglione, Costanzo (st 5’ Airaghi), Petruzzellis, Martucci (st 7’ Trionfo), Maugeri. A disposizione: Polidoro, Yessoufou, Fuschi, Calabria. All: Maestroni
Arbitro:
Borchielli di Milano
Marcatori:
pt 4’ Tagliabue (B), 18’ Larese (B), 46’ Cicola su rigore (B); st 44’ Maugeri (U)
Tris interno per la Base96 che batte l’Uboldese. Pratica già risolta dopo i primi 45’, chiusi dai padroni di casa in vantaggio di tre reti. Sblocca dopo 4’ Tagliabue, raddoppia Larese intorno alla metà della frazione prima del rigore di Cicola nel finale. Nel secondo tempo, poco prima del 90’, arriva il gol della bandiera per gli ospiti siglato da Maugeri.

Solaro – Belfortese 0-0
Solaro:
Drago D, La Groia, Morales, Sulka, De Boni, Sponga, Donato (st 14’ Clerici), De Giovanni, De Milato, Fichera (st 8’ Emiliano), Santobuono. A disposizione: Di Venosa, Valenti, Frasson, Magro, Cerminara. All: Leo
Belfortese: Catanese, Motta, Lovisetto (st 16’ Santillo), Da Pos, Ossola, Beretta, Markaj, Marrocco (st 17’ Fusco), Cereti, Tasco (st 38’ John), Fontana (st 28’ Giacopinelli). A disposizione: Pucci, Mariano, Vincenzi. All: Zanotti
Arbitro:
Dell’Oro di Milano
Nessun gol e un punto ciascuna per Solaro e Belfortese. In un campo ai limiti del praticabile e sotto una pioggia battente, le migliori occasioni capitano ai padroni di casa. Sul finire del primo tempo, Catanese para un rigore a Sulka che poi si avventa sulla respinta ma spedisce alto. Al 20’ della ripresa un nuovo super intervento del portiere ospite dice di no al tiro in mischia di Sponga.

Portichetto – Rhodense 0-3 (0-2)
Portichetto:
Confalonieri, Gasparini, Arlati, Baitieri, Rizzi (st 20’ Condoluci), Brenna (st 9’ Carrino), Belluzzi (st 29’ Giacominelli), Ambrosetti (st 25’ Condoluci), Coccioli (st 16’ Pecora), Meroni, Ostarello. A disposizione: Barbieri, Battaglino. All: Manzoni
Rhodense:
Torri, Borsani, Sala, Hyso, Zanus, Meriggi, Mainardi, Castelnuovo, Beretta, Caruso, Di Noto. A disposizione: De Biasio, Uggeri, Di Vico, Colombo, Prada, Vitale, De Souza. All: Crucitti
Arbitro:
Catanzaro di Catanzaro
Marcatori:
pt 20’ Caruso (R), 25’ Mainardi (R); st 22’ Di Noto (R)
La Rhodense torna dalla trasferta contro il Portichetto con i tre punti in tasca, frutto degli altrettanti gol rifilati alla formazione di casa. Caruso apre le marcature con una botta dal limite, Mainardi raddoppia poco dopo di testa mentre nella ripresa Di Noto conclude un’azione personale con la rete dello 0-3 finale.

Lentatese – Cob91 rinviata per impraticabilità del campo
Arbitro:
Radicioni di Milano

Bresso – Guanzatese rinviata per impraticabilità del campo
Bresso
: Crudo, Cossa, Formato, Villa, Myall, Menghetti, Bezzi, Cesana, Vottari, Zumpano, Elli. A disposizione: Belotti, Ripamonti, Bazzo, Frigato, Tremolada, Pigazzini, Miculi. All: Raspelli
Guanzatese: Sampietro, Bonella, Monaco, Brambilla, Visioli, Spotti, Carà, Miscellini, Girola, Lamanna, Pappalardo. A disposizione: Rezzonico, Marinoni, Puggioni, Vittani, Giudici, Amadeo, Colombo. All: Papis
Arbitro:
Carrozzo di Seregno