Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

25^ giornata – Tutto facile per il Fagnano, Gorla e Tradate tengono il passo. Ispra, colpo playoff

ARCISATE – Alla fine di una bella partita, soprattutto nella prima frazione, è l’Ispra a uscire vittoriosa. La prima frazione di gioco conclusa in parità con un gol per parte, all’iniziale rete di Turri per i padroni di casa, al 35’ risponde Lombardi di testa, fa seguito nei minuti di recupero un fortunoso gol di Lombardi con un tiro deviato dalla distanza. Beffa finale per la Valceresio, anche se l’Ispra, nel corso dei novanta minuti, ha dimostrato di essere una formazione dai valori tecnici più elevati.

IspraPRIMO TEMPO – Primo tempo divertente e ben giocato nonostante il terreno pesante e la pioggia. Tanta qualità nelle due formazioni in campo in particolare nelle fila dell’Ispra dove giocatori come Reggiori, Ambrosoli e Golisciano mostrano una tecnica da categoria superiore. La partita inizia nel migliore dei modi per la Valceresio che, dopo soli 5’ di gioco, sblocca il risultato con Turri che, innescato da un lungo lancio a scavalcare la linea difensiva da  parte di Soave, batte Khigava. L’Ispra sotto di una rete non si scompone e comincia a giocare dimostrando notevoli capacità di palleggio. Gli ospiti prendono possesso del gioco costringendo i padroni di casa nella propria metà difensiva. Al 12’ primo sussulto dell’Ispra, incursione di Golisciano, sinistro a giro a mezza altezza, blocca Dicara. Ancora il numero dieci ospite protagonista al 18’ con una punizione di interno tagliato che  Dicara respinge a due mani. La Valceresio non bada solo a difendere ma, in fase di possesso mette in difficolta sugli esterni la formazione ospite. Sono due i palloni provenienti dal fondo sui quali Turri manca l’appuntamento con il gol per questione di centimetri. In mezzo tanto Ispra che, al 35’ ottiene il meritato pareggio con Ambrosoli che, ben imbeccato da Reggiori, di testa anticipa il diretto marcatore e batte Dicara con una precisa spizzicata. Un minuto dopo il pari, sono ancora gli ospiti a farsi pericolosi con una veloce ripartenza, ma il tiro finale di Reggiori è respinto dalla difesa di casa.

ValceresioSECONDO TEMPO – La ripresa inizia senza novità tra i ventidue in campo. La Valceresio prova a prendere il comando del gioco, ma al 6’ sono gli ospiti ad andare vicini alla rete con Ambrosoli che intuisce un passaggio di alleggerimento di Italiano, si invola verso la porta di Dicara ma, dall’altezza del dischetto del rigore,Vit calcio addosso all’estremo difensore di casa in uscita. La partita è equilibrata, entrambe le squadre non rinunciano a giocare e possono approfittare dei maggiori spazi a disposizione. La qualità tecnica dell’Ispra opposta al dinamismo dei padroni di casa. Al 20’ bello scambio nello stretto tra Golisciano e Della Torre la palla finisce ad Ambrosoli che da fuori area colpisce la palla con troppo esterno e la sfera finisce a lato. Ospiti ancora pericolosi un minuto dopo con Ambrosoli che vince un contrasto a metà campo con Ndizie si invola verso l’area e prima di affrontare Soave conclude alto. Nel finale, quando il direttore di gara ha già assegnato i due  minuti di recupero arriva il gol ospite con Lombardo, uno dei meno brillanti dei suoi, che calcia da fuori area, pallone deviato dal muro difensivo di casa che finisce alle spalle di Dicara spiazzato dal cambio di traiettoria.

I MIGLIORI IN CAMPO
SOAVE 6.5  (VALCERESIO)
: con Ndizie regge l’urto delle individualità dell’Ispra. Gioca concentrato per tutti i novanta minuti.
DELLA TORRE 8  (ISPRA): tra i tanti piedi buoni dell’Ispra il giocatore fondamentale è lui. Quantità ed equilibrio tattico in fase di non possesso, geometria ed essenzialità in fase di possesso, difficile vederlo giocare a più di tre tocchi. Si vede anche alla conclusione.

I COMMENTI
Marchesi (direttore sportivo Valceresio)
: “Per quanto visto nella ripresa il pareggio era il risultato più giusto, anche se loro sono stati superiori dal punto di vista atletico”.
Colombo (allenatore Ispra): “Vittoria meritata. La partita l’abbiamo fatta sempre noiˮ.

IL TABELLINO
Valceresio
-Ispra 1-2  (1-1)
Valceresio
: Dicara 6.5, Quiroz 6, Di Carluccio 6, Bosio 5.5 (42’ st Iori sv), Soave 6.5, Ndzie 6.5, Furlan 6 (15’ st Favaretto 6), Italiano 6.5, Turri 6.5 (45’ st Nigro sv), Piccinotti 6, Cinieri 5.5. A disposizione: Ambrosetti, Visconti, Giardino,  Azzolin. Allenatore: D’Onofrio.
Ispra
: Khingava 6, Volorio 6.5, Dardha 6, Della Torre 8, Oldrini 6.5, Mazzotta 6.5, Ambrosoli 7, Lombardo 6, Reggiori 7, Golisciano 7, Verde 6.5 (42’ st Fagnani sv) . A disposizione: Mattioni, Cerutti, Sottocorna, Magistri, Minchio. Allenatore: Colombo.
Arbitro:
Sig. Andrea Zanichelli di Legnano.
Marcatori:  pt: 5’ Turri (V), 35’ Ambrosoli (I); st: 45’ Lombardi (I) .
Note: Spettatori 100 circa. Ammoniti: Soave (V), Reggiori  (I), Ndizie (V), Lombardo (I). Angoli: 4-8. Recupero: 1+2

Inviato Marco Gasparotto

RISULTATI E CLASSIFICA

 Le altre partite

Fagnano – Luino Maccagno 4-0 (2-0)
Fagnano: Bertagnoli, Terzi, Adamo (dal 30’ st Maso), Cicchetti, Ranieri S. (dal 32’ st Cancian), Mastromarino, Beltemacchi, Manuzzato M., Fiumicelli (dal 15’ st Spadaccino), Manuzzato D. (dal 10’ st Crea), Di Nola (dal 25’ st Moretta). A disposizione: Riganti, Vacirca, Cancian, Maso, Spadaccino, Crea, Moretta. Allenatore: Raza.
Luino Maccagno:. Crugnola, Iozzino, Rudi, Pollio, Vigano, Ghelfi, Galbiati, Vallejo, Cortez, Bosetti, Ferrini. A disposizione: Braccio, Granai, Castorino, Ahmed, Diana, Silipo. Allenatore: Albertoli.
Arbitro: Marelli di Como.
Marcatori: pt: 15’ Manuzzato D (F), 25’ Terzi (F); st: 20’ Fiumicelli (F), 30’ Spadaccino (F)
Tutto facile per il Fagnano che schianta 4 a 0 l’ultima della classe Luino.
La gara la sblocca dal dischetto Denis Manuzzato al 15’, mentre il raddoppio lo firma 10’ più tardi Terzi che ben appostato sul secondo palo, finalizza un’azione personale di Mattia Manuzzato.
Per le altre reti bisogna attendere il secondo tempo quando Fiumicelli trova il 3 a 0 di piede in area dopo un cross di Beltemacchi. Infine Spadaccino: al 30’ raccoglie una palla di Mattia Manuzzato sul primo palo, salta il portiere e poi la piazza nel sette. Con questo bel gol cala il sipario sul testacoda di giornata.

Vanzaghellese – Gorla Maggiore 0-2 (0-1)
Vanzaghellese: Pitaro, Grassi, De Laurentis (dal 29’ st Marazzi), De Fazio, Finato, Foglia, Bellin (dal 30’ st Pisoni), Vago, Negri (dal 23’ st Vacirca), Gandolfo (dal 14’ st Battiston), Pisoni. A disposizione: Trubia, Bettio, Battiston, Bonina, Marazzi, Vacirca, Gadji,  Allenatore: Trubia.
Gorla Maggiore: Marrazzo, Hushi, Coppola, Bonizzi, Di Simone, Caristina, Mireku (dal 35’ st Bernacchi), Mazzon, Felice, Strazzella (dal 25’ st Saramin), Falsaperna (dal 40’ st Favaretto). A disposizione: Savastano, Bernacchi, Favaretto, Saramin. Allenatore: Piana.
Arbitro: Marasco di Saronno
Marcatori: pt: 20’ Falsaperna (G); st: 45’ Saramin (G)
Un gol per tempo e il Gorla va, nonostante qualche occasione sprecata sia da una parte che dall’altra. La sblocca al 20’ Falsaperna che parte da centrocampo, salta due avversari, e poi a tu per tu con Pitaro insacca.
Per il secondo gol, invece, bisogna attendere l’ultimo minuto di gioco quando Saramin viene servito da Favaretto dopo un’azione personale e non sbaglia il tapin vincente. Gorla tiene il passo in vista del big match di domenica prossima.

San Marco – Club Amici dello Sport 1-0 (0-0)
San Marco: Martignoni, Bellin, Landonio, Possoni, Principato, Roncato, Bugini, Gallarati, Virili (dal 33’ st Andreolli), Lambertini, Vendemmiati. A disposizione: Polimeni, De Vita, Salmoiraghi, Primi, Petenà, Cascelli, Andreolli. Allenatore: Rasini..
Club Amici dello Sport: Ferni (dal 1’ st Melchiorre), Borsani, Bolognini, Nardone, Iorfida, Panarese (dal 39’ st Lodedo), Falvella, Cavaleri, Negri (dal 13’ st Macchi), Agrello (dal 8’ st Turconi), Alessi. A disposizione: Melchiorre, Castiglioni L., Rivolta, Lodedo, Macchi, Castiglioni F., Turconi. Allenatore: Cau.
Arbitro: Colombo di Varese
Marcatori: st: 35’ Gallarati (S)
Il derby dice San Marco. Ci pensa Gallarati a regalare questa gioia ai suoi e a castigare un Cas che ora vede i playoff sempre più lontani.
Nel primo tempo è decisivo Ferni su Vendemmiati, Bugini e Virili, mentre il Cas ci prova con Alessi su cui fa buona guardia Martignoni.
Nella ripresa il dominio dei padroni di casa è letale, San Marco costruisce molto ma non finalizza, complice anche qualche salvataggio in extremis di Iorfida & Co, fin quando Gallarati riceve una punizione di Vendemmiati e di piattone, ben appostato sul secondo palo, beffa tutti. La doccia fredda per gli uomini di Cau diventa gelida quando Borsani riceve il secondo giallo e finisce anzitempo sotto la doccia. Non succede più nulla e al triplice fischio è gioia San Marco.

Tradate – Arsaghese 1-0 (1-0)
Tradate: Menescardi, Casotto, Crosti, Galluzzo Marco, Paolillo, Galluzzo Davide, Re (dal 25’ st Cosentino), Basaglia, Del Vecchio (dal 20’ st Suel), Verna (dal 30’ st Broggi), Moretti. A disposizione: Nidoli, Guerrini, Broggi, Turcato, Gariboldi, Suel, Cosentino. Allenatore: Belvisi.
Arsaghese: Cardi, Conserva (dal 45’ st Tamburini), Mai, Nebuloni, Castoldi (dal 1’ st Cagnetta), Lo Bello (dal 30’ st Colombo), Sciarini, Guidali (dal 1’ st Carù), Palese, Fontana, Caimano. A disposizione: Franishta, Colombo, Cagnetta, Manfredi, Tamburini, Carù, Mantovan. Allenatore: Marsich.
Arbitro: Barbuscio di Como
Marcatori: pt: 25’ Moretti (T)
Un cinico Tradate trova un altro successo importantissimo.
Al 25’ del primo tempo è Moretti ad approfittare di una svirgolata di Conserva, la palla resta in area ed il numero undici non perdona. I biancorossi rispondono con Sciarini che prima scheggia il palo con un bel tiro da fuori e che poi manca il bersaglio mandando la sfera oltre la traversa in rovesciata.
Nella ripresa ci prova ancora l’Arsago ma la punizione di Palese si stampa sulla traversa, mentre poco dopo è lo stesso attaccante a reclamare un rigore, per il direttore di gara tutto regolare. Tradate gestisce anche in inferiorità (doppia ammonizione per Basaglia), girandola di cambi ma le sorti del match non si invertono più e come all’andata, il big match se lo aggiudicano i ragazzi di Belvisi.

FOTOGALLERY TRADATE CALCIO VS. ARSAGHESE PRIMA CATEGORIATRADATE CALCIO VS. ARSAGHESE PRIMA CATEGORIATRADATE CALCIO VS. ARSAGHESE PRIMA CATEGORIA

 

 

Folgore Legnano – Antoniana 3-2 (0-1)
Folgore Legnano: Bertuola, Morelli, Maggio, Favareto (dal 14’ st Colombo F. 94), Giglio (dal 29’ st Colombo F. 96), Corizzo, Ciocia (dal 4’ st Chiodini), Russo, Qaku, Catalano, Scandroglio (dal 26’ st Bosco). A disposizione: Garghetti, Colombo Federico (94), Chiodini, Gallostampino, Bosco, Tagliabue, Colombo Federico (96). Allenatore: Garantola.
Antoniana: Paroni, Moro, Cuviello, Gorletta (dal 34’ st Ferrario), Negri, Pastanella, Pignataro (dal 19’ st Zaro), Niang (dal 42’ st Corbetta), Ana Petre (dal 31’ st Macchi), Lo Piccolo, Monticelli. disposizione: Salvadori, Di Bari, Maneggia, Ferrario, Corbetta, Macchi, Zaro. Allenatore: Airoldi.
Arbitro: Gardoni di Monza
Marcatori: pt: 24’ rig. Ana Petre (A) st: 14’ Russo (F), 23’ Zaro (A), 34’ Qaku (F), 39’ Catalano (F).
Cinque gol ma alla fine vince la Folgore per 3 a 2.
Passa prima l’Antoniana grazie ad un rigore di Ana Petre conquistato per un fallo di mano.
Tutte le altre reti nella ripresa. Russo pareggia i conti con un tiro a giro che toglie la ragnatela dal sette, Zaro riporta i suoi in vantaggio con un tapin vincente da pochi passi. Ma i legnanesi non ci stanno e rimettono tutto in equilibrio grazie a Qaku che concretizza al meglio un’azione personale di Catalano. E a 6’ dal termine è proprio il bomber di casa a chiuderla sul 3 a 2: questa volta è di Bosco l’azione insistita, il neoentrato va al tiro, Paroni c’è ma non blocca e dall’altezza del dischetto il numero dieci non perdona.

Union Tre Valli – Cairate rinviata 
Il direttore di gara Zamagna di Saronno giudica impraticabile il campo di Cugliate Fabiasco e rinvia la sfida tra Union Tre Valli e Cairate.

In redazione Mariella Lamonica