Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

22^ giornata – Castanese bloccata, Gavirate di misura sulla Belfortese. Pari per Olimpia e Vergiatese

CAPOLAGO – Missione riuscita per il Gavirate che espugna di misura il campo della Belfortese e prosegue la sua marcia di avvicinamento alla vetta. Dopo un primo tempo sottotono la ripresa non sembra cominciare sotto i migliori auspici. Nei primi trenta minuti succede difatti poco o nulla, ma è proprio alla mezzora che il Gavirate trova il vantaggio con la deviazione sottoporta di Broggini sugli sviluppi di calcio d’angolo. Vantaggio che gli uomini di Iori difendono fino al triplice fischio.

BelfortesePRIMO TEMPO –  Mister Casaroli opta per il 4-3-3 affidandosi all’estro offensivo di Tasco supportato da Markaj e Fontana sugli sterni. La risposta di Iori è il 4-2-3-1 con il Gavirate che cerca sfruttare il buon momento di forma di Miele, autore di una doppietta domenica scorsa contro il Brebbia.Il primo squillo dopo una manciata di secondi è dei padroni di casa con Marocco che prova la conclusione al volo dal limite dell’area, ma sbaglia mira. Immediata la risposta degli ospiti con il colpo di testa di Mendez sugli sviluppi di calcio d’angolo che sfiora la traversa; Catanese comunque sulla traiettoria. Il Gavirate insiste e colleziona una duplice occasione con Miele: al 13’ la sua punizione termina di poco a lato, mentre due minuti dopo il suo colpo di testa sorvola non di molto la traversa. Il ritmo della partita cala vertiginosamente e per registrare un’occasione degna di nota bisogna passare alla mezzora con l’incursione solitaria di Petruzzi, il cui diagonale attraversa tutto lo specchio della porta per spegnersi sul fondo. Al 33’ D’Amico buca un intervento a centrocampo e consente a Motta d’involarsi verso la porta di Giorgetti, ma è lo stesso D’Amico a rimediare al suo errore andando a disturbare l’avversario al momento della conclusione che termina abbondantemente fuori. Tanti errori in fase d’impostazione da entrambe le parti: ne risulta una partita bloccata a centrocampo, dai ritmi blandi con tante interruzioni. Risultato di parità giusto che persiste fino all’intervallo.

GavirateSECONDO TEMPO – In avvio di ripresa i ritmi sono ancora più blandi e complice lo scontro di gioco tra Fusco e Moro nei primi cinque minuti non si è praticamente giocato. Al 10’ Ossola ci prova su punizione da distanza siderale, ma il pallone non si avvicina nemmeno minimamente alla porta di Giorgetti. Al 14’ prova ad accendersi Miele, ma la sua girata mancina dal limite finisce a lato di circa un metro. L’occasione più clamorosa arriva al 18’ con il solito Miele che riprova la girata mancina e questa volta deve volare Catanese per respingere il pallone; sul prosieguo dell’azione Moro pescato in posizione di off-side. Il Gavirate alza i ritmi e trova il gol del vantaggio: calcio d’angolo di Caon e spizzata di Petruzzi che favorisce la deviazione in mischia di Broggini per l’1-0 ospite. A questo punto gli ospiti cercano di addormentare ancor di più la partita, limitandosi a conservare il prezioso vantaggio e provando a colpire in contropiede. L’assalto finale dei padroni di casa non produce risultati  (miracoloso Giorgetti in mischia) e il Gavirate mette in cascina tre punti fondamentali per la corsa all’Eccellenza.

I MIGLIORI IN CAMPO
Markaj (Belfortese) – voto 6.5
: poche idee tra i suoi; Markaj è l’unico che prova a dare qualche strappo, ma senza troppi risultati.
Broggini (Gavirate) – voto 7: partita impeccabile in fase difensiva ed è la sua zampata in mischia a dare i tre punti ai suoi.

I COMMENTI
Claudio Casaroli (allenatore Belfortese)
: “L’azione del gol è stata viziata da un fuorigioco netto non fischiato; fa male perdere così, ma con una squadra del calibro del Gavirate ci può stare. Resta il rimpianto perché avevamo già fermato Castanese e Rhodense e oggi abbiamo giocato sostanzialmente alla pari. Siamo in un momento difficile della stagione, complice anche qualche infortunio, ma dovremo essere bravi a risollevarci cominciando già da domenica prossima contro il Brebbia, match fondamentale per noi”.
Stefano Iori (allenatore Gavirate): “Vincere su questo campo era importante dato che la Belfortese ha fatto la maggior parte dei suoi punti qui. Nel secondo tempo abbiamo fortemente cercato la vittoria e l’abbiamo trovata meritatamente. Non abbiamo rischiato praticamente nulla, per cui il lavoro della difesa è stato ottimo e da alcune giornate è in costante miglioramento. Eccellenza? Io non guardo agli altri, ma sono concentrato solo sulla mia squadra e per ora vogliamo solo mantenere la zona play-off; la vittoria del campionato se la devono giocare altri”.

IL TABELLINO
BELFORTESE – GAVIRATE 0-1 (0-0)
Belfortese
: Catanese 6, Motta 6, Lovisetto 6, Da Pos 6 (dal 20’ st Mariano 6), Ossola 6, Beretta 5.5, Markaj 6.5, Fusco 6 (dal 18’ st Cereti 6), Marocco 5.5 (dal 30’ Tarchi 6), Tasco 6, Fontana 5.5. A disposizione: Fontana, Pucci, Santillo, Calemme, Sinatra. Allenatore: Casaroli
Gavirate: Giorgetti 6.5, Petruzzi 7, D’Amico 5.5, Ricci 5.5 (dal 1’ st Jammeh 6), Broggini 7, Esteri 6, Oliverio 6 (dal 17’ st Baglio 6), Caon 6.5, Moro 6 (dal 44’ Marzetta sv), Miele 6.5, Mendez 6.5 (dal 38’ Pivetta). A disposizione: Berton, Robustellini, Candeliere. Allenatore: Iori
Arbitro: Viola di Abbiategrasso (Volpe di Busto Arsizio – Pasinetti di Abbiategrasso)
Marcatori: St: 30’ Broggini (G).
Note: soleggiato, campo in discrete condizioni. Spettatori: circa 100. Ammoniti: Ricci (G), Markaj (B), Fontana (B). Angoli: 1-3. Recuperi: 3+4.

Inviato Matteo Carraro

VERGIATE – E’ finita senza vincitori né vinti Vergiatese-Uboldese. La partita del “Tullio e Masetto Landoni” consegna così un punto ad entrambe le compagini, che rimangono in piena zona playoff, ma che a conti fatti serve poco a tutte e due. I padroni di casa hanno fallito dalle parti di Polidori alcune occasioni per poter vincere il match, mentre l’Uboldese nel primo tempo avrebbe potuto infliggere il colpo del ko che invece le è mancato. Il punto esterno per i ragazzi del trainer Alberto Maestroni comunque è prezioso, anche perché arriva con la squadra in emergenza su un terreno certamente insidioso per tutti.

Vergiatese-UboldesePRIMO TEMPO – Lo stratega Giuseppe Fiorito opta inizialmente per un 4-1-3-2 con l’esperto Shala davanti alla difesa. Sull’altro fronte i rossoneri adottano un 4-3-3 maggiormente offensivo. L’Uboldese parte con il botto. Dopo soli 60” Maiorano in corsa prova la conclusione che viene deviata in corner da un giocatore locale. 10′ più tardi tiro-cross di Borgia per Maugeri, il quale intercetta bene la sfera, ma calcia alto sopra la traversa. Ancora ospiti pericolosissimi: al quarto d’ora cross di Petruzzellis dalla sinistra, Cerri di testa “alleggerisce” verso Fabbricatore rischiando l’autorete. 2′ dopo sugli sviluppi di un corner di Becerri, Shala di piatto costringe Polidori alla parata in tuffo. L’Uboldese passa in vantaggio al minuto 29′. Petruzzellis vede il “taglio” per Tartaglione che sguscia in mezzo alla difesa locale, e beffa Fabbricatore con un tocco sottomisura. I locali non ci stanno; al 37′ Cerri a tu per tu con Polidori si fa murare la conclusione dall’estremo ospite. Al 39′ arriva quindi il pareggio. Calcio di punizione di Picco, Shala di testa fa da sponda a Bianchi che trafigge il portiere rossonero.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con i padroni di casa sugli scudi. Al 5′ calcio di punizione di Becerri sul quale nessun giocatore in maglia bianca riesce a trovare la stoccata vincente. Al 17′ quindi, percussione dell’incontenibile Becerri per Loo che serve Bianchi il quale calcia alto sopra la traversa da buona posizione. 3′ dopo cross con il contagiri di Bianchi per la testa di Gningue su cui Polidori riesce a smanacciare. Al 34′ tiro a giro di Petruzzellis e Fabbricatore risponde da vero campione. Il cronometro segna il 40′ quando un cross velenoso di Tartaglione vede la difesa della Vergiatese vacillare, ma è bravissimo Adami a risolvere in positivo la situazione per i suoi. I ragazzi del d.s. Franco Tosca agiscono quindi in contropiede, però Gningue in avanti non è eccessivamente lucido e il punteggio non cambia più.

I MIGLIORI IN CAMPO
Bianchi (Vergiateste) – voto 7: Con Becerri rappresenta una spina nel fianco per la difesa dell’Uboldese. Non puntualissimo in alcune circostanze, è comunque sempre in agguato pronto a colpire. Sagace.
Petruzzellis (Uboldese) – voto 7: Ha talento e voglia di mettersi in mostra. Ci mette lo zampino nella rete siglata da Tartaglione e nella ripresa uno strepitoso Fabbricatore gli dice di no. Temerario.

I COMMENTI
Giuseppe Fiorito: (allenatore Vergiatese): “Loro sono partiti meglio. Noi quando ci siamo messi a posto abbiamo saputo reagire. Fisicamente siamo cresciuti e nel secondo tempo pensavo di riuscire a vincere. Abbiamo rischiato qualcosa sul finale, e poi siamo stati anche un po’ troppo imprecisi in alcune situazioni. Il pareggio alla fine è giusto”.
Alberto Maestroni (allenatore Uboldese): “Abbiamo preso gol nell’unica palla loro che è arrivata in area nel primo tempo. Sono contento dei ragazzi per quanto fatto oggi. Bravi Polidori e Bartucci. Ho visto da parte di tutti la giusta mentalità, intensità, il gioco mi ha soddisfatto. Meritavamo senz’altro di più”.

IL TABELLINO
Vergiatese-Uboldese 1-1 (1-1)
Vergiatese: Fabbricatore 6,5, Fronte 6, Cerri 6,5, Adami 6,5, Shala 6, Picco 6, Bianchi 7, Paolillo 5,5, Loo 5,5 (dal 26′ st Martinoia 6), Gningue 5,5, Becerri 6,5 (dal 44′ st Modde ng). A disposizione: Didoni, Brondolin, Santoro, Cattaneo, Marchesotti. Allenatore: Fiorito.
Uboldese: Polidori 6,5, Bartucci 6,5, Borgia 6, Colombo 6,5, Moneta 6,5, Corrado 6, Tartaglione 6,5, Maiorano 6,5 (dal 22′ st Yessoufou 6), Petruzzellis 7, Galbiati 6 (dal 33′ st Cosanzo ng), Maugeri 6 (dal 19′ st Martucci 6,5). A disposizione: Napoletano, Rossi, Reda, Calabria. Allenatore: Maestroni.
Arbitro: Toniolo di Varese (Critelli – Neri di Busto Arsizio).
Marcatori: pt: 29′ Tartaglione (U), 39′ Bianchi (V).
Note: Giornata soleggiata, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Paolillo (V), Bianchi (V), Maugeri (U), Colombo (U) e Shala (V). Calci d’angolo 8-3 per l’Uboldese. Recupero pt: 2′, st: 4′.

Inviato Andrea Paleari

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Base 96-Morazzone 0-0
Base 96:
Gilardi, Longoni, De Petri (st 30’ Boniardi), Cicola, Quitadamo, Larese, D’Ovidio, Molteni N (st 20’ Ferrario), Tagliabue (st 30’ Piva), Simoni (st 46’ Galliani), Ponti (st 38’ Galli). A disposizione: Redaelli, Rossetti. All: Martinelli
Morazzone:
Palamini, Colavito, Russo, Suman, Costa, Milani (pt 26’ Patella), Libralon, Pantelis (st 27’ Pascale), Di Stefano (st 15’ Lo Presti, 45’ Giordano), Berton, Facchin. A disposizione: Beltrami, Campello, Bernasconi. All: Dallo
Arbitro: Andreoni di Milano
Nessun gol nella sfida tra Base 96 e Morazzone. Le occasioni più importanti capitano ai padroni di casa: al 20’ del primo tempo, sugli sviluppi di un corner, il colpo di testa di Nicholas Molteni viene deviato sulla traversa da Palamini; sulla respinta si avventa De Petri, ma anche in questo caso la sua conclusione viene salvata sulla linea da un difensore. Nella ripresa viene espulso Colavito per un gesto violento ai danni di un avversario e al 27’ un super intervento di Palamini nega a Cicola la gioia del gol su punizione dal limite.

Besnatese-Castanese 1-1 (0-1)
Besnatese
: Novello, Corcione, Cimino, Martignoni, Comani, Berardi (st 5’ Angelucci), Carraro (st 41’ Pellegrini), Dani (st 31’ Passafiume A), Randon F, Cinotti. A disposizione: Bossi, Dal Cortivo, Passafiume F, Tosetto. All: Epifani
Castanese:
Giglio, Nejmi, Panozzo, Muzzupappa (st 30’ Di Dio), Belloli, Gazzea, Venturelli, Omodei (st 26’ Fusco), Colombo, Pettinicchio, Barbaglia. A disposizione: Ndiaye, Banfi, Zaro, Grassi, De Bernardi. All: Pasetti
Arbitro:
Pelaia di Pavia
Marcatori:
pt 28’ Barbaglia (C); st 33’Angelucci (B)
La Besnatese ferma in rimonta la capolista Castanese, costringendola all’1-1. I padroni di casa sfiorano il vantaggio al 18’ con il tentativo di Cinotti che colpisce il palo, ma vengono puniti dieci minuti più tardi dal colpo di testa di Barbaglia su cross di Gazzea. Nella ripresa la Besnatese resta in 10 per l’espulsione di Cinotti per proteste, riuscendo comunque a pareggiare intorno alla mezz’ora. Angelucci si fa parare il rigore da Giglio, ma è poi lesto a ribadire la palla in rete.

Portichetto-Bresso 0-1 (0-1)
Portichetto:
Barbieri, Condoluci (st 15’ Zambianchi), Baitieri, Carnevale, Giorgianni, Brenna, Gasperini, Ambrosetti, Coccioli, Meroni (st 27’ Pecora), Zanotta (st 13’ Ostarello). A disposizione: Galimberti, Brianda, Battaglino, Carrino. All: Manzoni
Bresso:
Crudo, Menghetti, Formato (st 33’ Cossa), Petrone, Kamal, Pecorini, Bezzi, Cesana (st 38’ Villa), Miculi (st 41’ Vottari), Zumpano (st 23’ Elli), Tremolada (st 45’ Pigazzini). A disposizione: Belotti, Ripamonti. All: Raspelli
Arbitro:
Andreotti di Varese
Marcatori:
pt 25’ Tremolada (B)
Il Portichetto cade in casa di fronte al Bresso che passa di misura. I padroni di casa colpiscono un palo con Gasperini al 13’, ma sono gli ospiti a sbloccare l’incontro con il gol, risultato poi decisivo, di Tremolada, bravo ad avventarsi per primo sul rigore di Miculi respinto da Barbieri.

Lentatese-Guanzatese 1-3 (1-2)
Lentatese
: Englaro, Perani, Meroni W, Rampoldi (st 44’ Fontana), Meroni T, Greco, Boniardi (st 25’ Innocenti), Corti, Longoni, Bajoni, Monaco (st 25’ Malacarne). A disposizione: Tutone, Lessio, Mastrapasqua, Personè. All: Brucoli
Guanzatese: Sampietro, Marinoni, Bonella, Brambilla, Sagnella, Monaco, Schifano (st 21’ Visoli), Locatelli (st 11’ Paganini), Girola, Carà (st 43’ Bruni), Pappalardo. A disposizione: Rezzonico, Miscellini, Lamanna, Andreani. All: Papis
Arbitro:
Pizzi di Bergamo
Marcatori:
pt 15’ Carà (G). 26’ Longoni (L), 38’ Pappalardo (G); st 15’ Carà (G)
Colpo esterno della Guanzatese che sorprende la Lentatese e vince per 1-3. Al quarto d’ora del primo tempo Carà sfrutta al meglio l’errore in fase di rinvio di Meroni William, fraseggia con un compagno e infila Englaro. Al 26’ Longoni pareggia con un tiro al volo sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma poco prima dell’intervallo Pappalardo beffa un disattento Englaro con una conclusione dai 30 metri. Nella ripresa Carà sentenzia i padroni di casa con la doppietta che chiude i conti, trovando una spiraglio sul primo palo che non lascia scampo per l’ennesima volta al portiere di casa.

Olimpia-Cob91 2-2 (1-1)
Olimpia:
Boschini, Piazza, Brivio, Okaigni, Sassi, Visconti, Borella, Dall’Omo, Niesi, Ba, Scaramuzza. A disposizione: Chiesa, Pasci, Calizzi, Lanaro, Keller, Dell’Orto, Montarese. All: Rinaldi
Cob91:
Pavanelli, Favarato (st 18’ Desogus), Tempesta, Rossini, Genovese S, Andreotti, Urbano (st 34’ Visaggio), Pioggia, Turchi (st 32’ Adejumobi), De Vita (st 16’ Trombetta), Carluccio. A disposizione: Riboldi, Guarnaschelli, Altamura. All: Provasi
Arbitro: Nasca di Sesto San Giovanni
Marcatori:
pt 3’ Andreotti (C), 30’ Borella su rigore (O); st 6’ Carluccio (C), 25’ Borella (O)
Olimpia e Cob91 portano a casa un punto ciascuna dopo una gara vivace e combattuta, conclusa sul risultato finale di 2-2. Dopo soli 3’ Andreotti sblocca l’incontro deviando in porta una punizione respinta dalla traversa, mentre alla mezz’ora Borella pareggia su rigore e manda le squadre all’intervallo in perfetta parità. Nella ripresa la Cob91 passa nuovamente in vantaggio sfruttando una ripartenza che mette Carluccio a tu per tu con Boschini. L’Olimpia non demorde e agguanta il pareggio con Borella, servito in profondità da Ba, e rischia addirittura di vincere con lo stesso Borella, fermato dal palo a 7’ dalla fine.

Solaro-Rhodense 2-6 (1-3)
Solaro:
Drago D, Quaglia (st 36’ La Groia), Franco (st 20’ Frasson), Sulka, De Boni, Leoncini, Emiliano (st 26’ Donato), Santobuono (st 24’ Fichera), De Milato, De Giovanni, Prota (st 20’ Valenti). A disposizione: Di Venosa, Clerici. All: Leo
Rhodense: Torri, Borsani (st 44’ Tiriolo), Di Vito, Hyso, Uggeri, Meriggi, De Souza (st 26’ Vitale), Mainardi, Beretta (st 36’ Oldani), Aloe, Di Noto. A disposizione: Mantovani, Sala, Facchetti, Prada. All: Crucitti
Arbitro:
Bortolozzo di Varese
Marcatori:
pt 8’ Aloe su rigore (R), 14’ Beretta (R), 19’ Emiliano (S), 37’ Beretta (R); st 12’ Sulka (S), 20’ Aloe (R), 23’ e 30’ Hyso (R)
Roboante prestazione della Rhodense che infligge un pesante 2-6 a domicilio al Solaro. Aloe porta avanti gli ospiti su rigore, che dopo raddoppiano in mischia con Beretta. Emiliano accorcia di testa su punizione di Sulka al 18’, Beretta fa 1-3 al 37’ in tap-in. Nella ripresa i padroni di casa provano a rientrare in partita con Sulka, ma la Rhodense dilaga nel punteggio con le doppiette di Aloe e Hyso.

In redazione Indro Pajaro