Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Eccellenza girone A

21^ giornata – Verbano di misura, la Sestese supera il Legnano. Cade il Busto 81, vince l’Union Cassano

BESOZZO – Emozionante incontro a Besozzo, con il Verbano che domina il primo tempo, ma non chiude il match e subisce il ritorno della Castellanzese nella ripresa. Alla fine vincono i padroni di casa per 1-0, grazie alla marcatura nel primo tempo di Oldrini. Nella ripresa la Castellanzese fallisce un rigore con Grevo che centra il palo. I rossoneri finisco l’incontro in nove giocatori per i rossi rimediati da Amelotti e Scurati, nelle ripresa, entrambi per doppia ammonizione.

PRIMO TEMPO – Primo tempo giocato quasi a una porta sola, quella della Castellanzese. La capolista Verbano parte forte imprimendo subito il ritmo dell’incontro, gli ospiti faticano a reggere le repentine verticalizzazioni degli uomini di Celestini e non riescono a uscire alti in pressing per contrastare il palleggio nella metà campo difensiva. Il monologo rossonero è certificato dal tabellino delle occasioni da rete. Dopo alcune avvisaglie, al minuto numero 8’ passa in vantaggio il Verbano. Angolo lungo dalla destra torre di Licciardello per Oldrini che, sempre di testa, mette la palla in fondo al sacco. Ancora padroni di casa vicini alla rete al 20’. Palleggio arretrato sulla linea difensiva, lancio lungo di Spadavecchia per Amelotti che serve sul taglio Oldrini, il numero sette di casa, lanciato a rete, viene trattenuto da Battista. Punizione dal limite e giallo, tra le proteste dei giocatori di casa che chiedono il rosso per fallo da ultimo uomo con chiara occasione da rete. Al 22’ la più bella azione del primo tempo: lancio di Malvestio per l’inserimento largo di Gecchele che controlla e mette in mezzo per la testa di Licciardello, palla fuori di poco. Sempre Verbano pericoloso al 34’, con Amelotti che mette in mezzo dalla sinistra, ma Oldrini manca il bergaglio di poco. Per la Castellanzese tanta fatica e solo qualche mischia su calcio d’angolo. Spadavecchia inoperoso.

SECONDO TEMPO – Le formazioni rientrano in campo con i medesimi ventidue del fischio di inizio. La Castellanzese modifica assetto tattico, passando dal 4-4-2 del primo tempo al 3-4-3. Nel secondo tempo è un’altra partita. Le due formazioni chiudono bene gli spazi e spesso si ricorre al lancio lungo a scavalcare il centrocampo. Al 20’ il Verbano si complica da solo la vita, con Amelotti che, già ammonito, rimedia il secondo giallo per una evitabile entrata in scivolata a metà campo. Il Verbano abbassa la linea difensiva, Celestini sostituisce Licciardello e inserisce Giardino: più corsa, meno centimetri. Al 39’ Colombo, innescato da errato retropassaggio di La Marca, ha l’occasionissima sui piedi, dribbla Spadavecchia, ma si allarga e sulla conclusione subisce la scivolata in recupero di Gecchele. Sul prosieguo dell’azione Scurati entra in scivolata sempre sul numero nove neroverde, per l’arbitro è rigore e secondo giallo per il difensore rossonero. Dal dischetto Greco spiazza Spadavecchia, ma centra il palo. Gli ultimi minuti dell’incontro, con il Verbano in nove uomini, si assiste all’assedio da parte della Castellanzese che non riesce a perforare il muro difensivo rossonero. Dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi al termine di novanta minuti di battaglia agonistica.

I MIGLIORI IN CAMPO
OLDRINI 7.5  (VERBANO)
: tanto movimento, in appoggio e con tagli dietro la punta. Sigla la rete che decide l’incontro.
BIGIONI 6.5   (CASTELLANZESE): leader del centrocampo neroverde. Più quantità che qualità. Non molla mai.

I COMMENTI
Celestini (allenatore Verbano)
: “nel primo tempo non abbiamo chiuso la partita e poi ce la siamo complicata nel peggiore dei modi. Siamo una squadra giovane che ogni tanti commette delle ingenuità”.
Palazzi (allenatore Castellanzese): “c’è rammarico per non aver ottenuto un pareggio più che meritato per quanto fatto nella ripresa. Ci rimane una buona prestazione e indicazioni positiveˮ.

IL TABELLINO
Verbano
-Castellanzese 1-0  (1-0)
Verbano
: Spadavecchia 6, Micheli 6.5, Gecchele 6.5, La Marca 6, Bratto 7, Scurati 7.5, Oldrini 7.5 (dal 37’ st Dal Santo sv)Malvestio 6.5, Licciardello 6 (dal 26’ st Giardino 6), Verde 6.5, Amelotti 5.5. A disposizione: Perna, Sorrentino, Dal Santo, Monteverdi, Caliman. Allenatore: Celestini.
Castellanzese
: Pasiani 6, Battista 6, Lombardi 6, Fiore 6, Zingaro 6.5, Ghilardi 6, Rota 6 (dal 35’ st Rondanini sv)., Biagioni 6.5, Colombo 6, Milazzo 5 (dal 9’ st Urso 6), Greco 6. A disposizione: Heinzl, Tamai, Porchera, Tatani, Zappulli. Allenatore: Palazzi.
Arbitro:
Sig. Lorenzo Casali di Crema.
Marcatori:  pt: 8’Oldrini (V).
Note: Spettatori 300 circa. Ammoniti:Battista (C), Greco (C), Amelotti (V), Zingaro (C), Scurati (V), Bratto (V). Espulsi: Per doppia ammonizione Amelotti (V), Scurati (V), . Angoli: 3-6. Recupero: 1+5.

Inviato Marco Gasparotto

SESTO CALENDE – La Sestese tra le mura amiche dell’”Alfredo Milano” riesce a matare il Legnano. I ragazzi del presidentissimo Alberto Brovelli e dello stratega Fiorenzo Roncari incamerano così tre punti importantissimi in chiave salvezza. La sconfitta ridimensiona un po’ invece le ambizioni proprio dei lilla, che nonostante alcune decisioni arbitrali discutibili, sono apparsi però al di sotto delle proprie possibilità. Un primo tempo sostanzialmente equilibrato ha poi lasciato spazio ad una ripresa dove le emozioni non sono certo mancate. I padroni di casa hanno messo in campo maggiore ardore agonistico e tenacia che sono valsi loro il successo finale. Il Legnano dal 10′ della ripresa è rimasto in dieci uomini per l’espulsione (causa somma di ammonizioni) di Mele.

Sestese-LegnanoPRIMO TEMPO – I padroni di casa inizialmente si dispongono con il 4-2-3-1. Difesa a quattro ben supportata dunque da due interni. In avanti il terminale offensivo è il giovane Mehmetaj (classe 2000′). Sull’altro fronte l’ex mister della Castellettese Massimo Rovellini schiera il 4-3-3. Reparto avanzato formato da Romano, Crea e Panigada. La prima azione degna di nota è di marca ospite. Al 12′ Romano si gira in area, carica la conclusione “sporcata” dalla retroguardia ticinese in corner. Al 20′ rispondono i ragazzi di Roncari. Calcio di punizione di Folcia di poco alto sopra la traversa. Alla mezzora il Legnano si rende pericoloso con Crea, il quale va al tiro dai venticinque metri. Boari comunque è sulla traiettoria del fendente e l’occasione ospite perciò sfuma.

Ultras Legnano a SestoSECONDO TEMPO – Non ci sono cambi né da una parte e né dall’altra. L’inizio di ripresa si conferma sterile, sulla falsariga dei primi 45′ di gara. Al 7′ Crea tenta una combinazione con Panigada ma viene fermato dal recupero di Mantegazza. 3′ più tardi se ne va anzitempo sotto la doccia nelle file lilla Mele, per un fallo ingenuo sulla linea mediana che gli costa il secondo giallo. Qualche istante dopo si sblocca la gara. Al 11′ Lonardi cade in area di rigore ospite. Per l’arbitro non vi sono dubbi ed è penalty. Dagli undici metri Leontini realizza nonostante Anedda intuisca il tiro. Al 16′ Fioroni sfrutta un lancio dalle retrovie e scatta sul filo del fuorigioco; l’estremo lilla esce alla disperata, ma il rasoterra del giocatore ticinese non gli lascia scampo e il sancisce il raddoppio locale. Con il passare dei minuti la partita perde di tono. Al 34′ mister Rovellini viene espulso per proteste. Al 46′ poi, Grasso va al tiro dal limite e disegna una parabola insidiosa che sorprende Boari. La reazione della compagine milanese però è tardiva. I 4′ di recupero infatti non cambiano più il punteggio del match.

I MIGLIORI IN CAMPO
Fioroni (Sestese) – voto 7: Sempre in costante agguato, realizza la rete del raddoppio che vale punti pesantissimi per i suoi. Perspicace.
Grasso (Legnano) – voto 7: Il suo ingresso riesce a rendere più incisivo il reparto avanzato lilla. Giovane di belle speranze. Sontuoso.

I COMMENTI
Alberto Brovelli (presidente Sestese)
“Il Legnano è una squadra più forte di noi. Ci mancavano alcuni giocatori e Folcia e Mantegazza erano influenzati. Questo successo assume un valore importantissimo: sono tre punti d’oro. Il raggiungimento della salvezza e la valorizzazione dei giovani sono i nostri obiettivi e dobbiamo perseguirli”.
Fiorenzo Roncari (allenatore Sestese): “Eravamo in emergenza ma siamo riusciti a vincere. Nel primo tempo abbiamo sofferto il Legnano, però nella ripresa siamo andati meglio. Il prestigio dell’avversario, il suo blasone è indubbio. Nelle ultime partite stiamo uscendo bene, è molto importante continuare a fare gruppo”.
Massimo Rovellini (allenatore Legnano): “Non salviamo niente. Complimenti alla Sestese per il successo odierno. Non mi attacco alle decisioni arbitrali, anche se non ci hanno favorito. Ogni giocatore si deve prendere le proprie responsabilità perché la maglia va sempre e assolutamente onorata”.

IL TABELLINO
Sestese-Legnano 2-1 (0-0)
Sestese: Boari 6,5, Bonizzoni 6 (dal 43′ st Del Vitto ng), Lonardi 6,5, Lo Russo 6, Folcia 6, Mantegazza 6, Nalesso 6 (dal 10′ st Kate 6,5), Leontini 7, Mehmetaj 6 (dal 43′ st Degradi ng), Blanda 6, Fioroni 7 (dal 30′ st Ventola ng). A disposizione: Martignoni, Roncari, Pozzi. Allenatore: Roncari.
Legnano: Anedda 6,5, Ortolani 6, De Angelis 6, Bottone 6, Scarcella 5,5 (dal 4′ st Bianchi 6), Mele 5,5, Bonomi 6 (dal 14′ st Myrteza 6), Provasio 6, Panigada 6,5, Crea 6 (dal 12′ st Grasso 7), Romano 6,5 (dal 12′ st Azzolin 6). A disposizione: D’Ippolito, Mavilla, Trabuio. Allenatore: Rovellini.
Arbitro: Romanelli di Lanciano (Rotaru di Crema – Ghani Arshad di Bergamo).
Marcatori: st 11′ Leontini (S) su calcio di rigore, 16′ Fioroni (S), 46′ Grasso (L).
Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Ammonito: Ortolani (L). Espulsi: Mele (L) per somma di ammonizioni, e mister Massimo Rovellini (L) per proteste. Calci d’angolo: 5-4 per il Legnano. Recupero: pt 2′, st 4′.


LA FOTOGALLERY

Inviato Andrea Paleari

Le altre partite

CAVENAGO FANFULLA – BUSTO 81 1-0 (1-0)
Cavenago Fanfulla: Ballerini, Oddone, Colombi, Palmieri, Zanoni, Patrini, Fall, Brognoli, Mazzini, Battaglino, Cissè. A disposizione: Cozzi, Romano, Nikolov, Laribi, Arodi, Zingari, Caselli. All: Ciceri.
Busto 81: Brescello, Soldi, Napoli, Borghesi, Volpini, Nocciola, Dell’Aera, Scapinello, Berberi, Casorati, D’Ausilio. A disposizione: Bianucci, Maggiore, Bisceglia, Rosana, Moroni, Shullani. All: Tricarico.
Arbitro: Valsecchi di Lecco (De Palma – Ameruoso)
Marcatori: pt: 23’ Battaglino (C)
Basta un gol al Cavenago per superare il Busto 81 in casa. A siglarlo è Battaglino che al 23’ sorprende tutti ed insacca direttamente dalla bandierina. Gol vittoria che proietta il Fanfulla a meno uno dalla capolista Verbano.

ALCIONE – ACCADEMIA PAVESE 2-0 (2-0)
Alcione: Diop, Marinoni, D’Arbenzio, Mangiarotti, Coppini, Campolongo, Pelli (17’ st Oliveto), De Simeis, Senesi (40’ st Biagini), Pellegatta (42’ st Figlioli), Italia (36’ st Rossi). A disposizione: Angeleri, Bruschi, Orlandi. All: Pizzi.
Accademia Pavese: Binaschi, Bottini, Lallo, Dolce, Incontri, Carbone (30’ st Cellari), Maggi, Baroncelli, Guarda (40’ st Dade), Gaudio, Castoldi. A disposizione: Flommi, Marabelli, Alessi, Filadelfia, Damasco. All: Albertini.
Arbitro: Santeramo di Monza
Marcatori: pt: 15’ De Simeis (A), 30’ Senesi (A)
L’Alcione batte in scioltezza l’Accademia Pavese per 2-0. Successo confezionato interamente nella prima frazione dagli uomini di Pizzi che passano dopo un quarto d’ora. De Simeis calcia di sinistro sul primo palo e insacca il vantaggio. I milanesi raddoppiano e chiudono la pratica al 30’ con Senesi che entra in area e fulmina il portiere.

CALVAIRATE – FENEGRO’ 0-3 (0-1)
Calvairate: Ciaralli, Paloschi (43’ st Paduano), Fronda (38’ st Cisa), Cecere, Barazzetta, Manzoni, Zappettini, Sarina, Galtarossa (23’ st Montanari), Visigalli, Lolli (43’ st Bsheiraj). A disposizione: Corti, Resmini, Boiocchi. All: Quattromini.
Fenegrò: Giocarolli, Cassina, (38’ st Djibo Badji), De Vincenzi (47’ st Arcuri), Candolini, Bello, Putignano, Panzetta, Taroni (40’ st Laraia), Pizzini, Gestra, Nardi (26’ st Nodari). A disposizione: Intorre, Torraca, Parravicini. All: Broccanello.
Arbitro: Di Nosse di Nocera Inferiore (Taverna – Monardo)
Marcatori: pt: 40’ Pizzini (F); st: 35’ Putignano (F), 48’ Laraia (F)
Note – Espulsi: Visigalli, Resmini
Disastro per il Calvairate che esce sconfitto per 3-0 con il Fenegrò. Apre le marcature Pizzini al 40’ del primo tempo concludendo in rete un’ottima azione tutta di prima degli ospiti. Nel finale di ripresa raddoppia al 35’ Putignano, poi espulso. Il tris lo firma Laraia al 48’ in pieno recupero sfruttando un rimpallo in area. Un’espulsione anche nelle fila del Calvairate: cartellino rosso per Resmini

ACCADEMIA GAGGIANO – FBC SARONNO 3-0 (2-0)
Accademia Gaggiano: Amadori, Allegretti, Spadaccino, Cozzi (30’ st Checchi), Mura, Manolio, Nappi (1’ st Conti), Rebuscini, Bertocchi, Casiraghi, Davenia (15’ st Lipari). A disposizione: Perrone, Maisto, Lipari, Taverniti, Ventura, Conti, Checchi. All: Rossi.
Fbc Saronno: Frigerio, Pisoni, Ferraro, Cantoni (5’ st Maronni), Glimberti, Favero, Alanga (30’ st Marzorati), Roberto, Surace, Scavo, Vieira (30’ st Lardera). A disposizione: Crivello, Bruno, Bonfieni, Marzorati, Lardera, Squillaci, Maronni. All: Aiello.
Arbitro: Arcidiacono di Acireale (Detta – Chemmami)
Marcatori: pt: 17’ Allegretti (G), 27’ Bertocchi (G); st: 32’ Rebuscini (G)
Tris dell’Accademia Gaggiano in casa con il Saronno. Padroni di casa in vantaggio al 17’ con Allegretti che segna da calcio d’angolo. Il raddoppio porta la firma di Bertocchi che l 27’ stoppa la palla e buca il portiere. Gli amaretti tentano di riaprirla ma nella ripresa subiscono il colpo di grazia. Rebuscini al 32’ piazza il 3-0 finale.

ARDOR LAZZATE – SANCOLOMBANO 0-0
Ardor Lazzate: Mauri, Marchese, Carrafiello, Ferrari, Bernello, Sala, Passoni, Proserpio, Iacovelli (33′ st Giglio), Gibellini (42′ pt Ingribelli), Di Vito (24′ st Villa). A disposizione: Quadranti, Cassina, Martegani, Pizzi. All.: Campi
Sancolombano: Valsecchi, Fumasoli, Pignatiello, Milani, Locatelli, Dragoni, Stroppa (22′ st Fogu), Molinelli, Piccolo, Bianchi (31′ st Albertini), Odi (41′ st Squintani). A disposizione: Bossi, Ricciardi, Pernice, Gennari. All.: Aquilante
Arbitro: Vacca di Saronno (Barbiero – Fantini)
Pari senza reti tra Ardor Lazzate Sancolombano. Prima frazione appannaggio dei padroni di casa che sfiorano la rete con Di Vito la cui girata viene salvata provvidenzialmente da Valsecchi sulla linea. Nella ripresa meglio gli ospiti che hanno due volte la chance per segnare con Fogu e Piccolo.

LOMELLINA – UNION VILLA CASSANO 0-2 (0-1)
Lomellina: Basso, Bardone, Severino, Calvio (9’ st Rignanese), Crimaldi, Ivaldi, Casula (35’ st Amello), Santarossa (29’ st Susbenso), Farina, Cabella, Caputo. A disposizione: Marchesotti, Sala, Beccaris, Patrucco. All.: Civeriati
Union Villa Cassano: Rota, Pozzobon, Della Volpe, Puka, Augliera, Pacifico, Scaccabarozzi, Comani (26’ st Brebbia), Malaspina (33’ st Sidki), Ghidoli, Pisoni. A disposizione: Seitaj, Daggiano, Oliveira Farias, Voltan, Macias Romero. All.: Antonelli
Arbitro: Re Depaolini di Legnano (Seleroni – Bruno)
Marcatori: 36’ pt Pacifico (U); 44’ st Sidki (U).
Il Cassano supera in trasferta il Lomellina. Un gol per tempo. Nella prima frazione gli ospiti passano in vantaggio con Pacifico che al 36’ batte di testa il portiere. Il raddoppio arriva all’ultimo minuto della ripresa: al 44’ Sidiki beffa Basso in pallonetto.

RISULTATI E CLASSIFICA

In redazione Alessio Colombo