Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

21^ giornata – Pari Fagnano, accorcia il Gorla. Colpo Ispra a Tradate, tanti gol tra Folgore e Cairate

ARCISATE – vittoria per 3-0 più che meritata per la squadra di casa, che dimostra la sua superiorità sul campo, sfruttando molto bene soprattutto le palle inattive, con le quali trova due dei tre gol. Niente da fare per il San Marco, che fa molta fatica anche solo ad avvicinarsi all’area avversaria per quasi tutta la partita. La Valceresio quindi, si porta a casa altri tre punti importanti, col sogno play-off che rimane fisso nella testa di giocatori, allenatore e tifosi

ValceresioPRIMO TEMPO – Poche emozioni per i tifosi in tribuna nella prima parte della partita, fino al gol di Turri al 14’ che porta in vantaggio la squadra di casa, dopo gli svolgimenti di una punizione dalla tre quarti battuta da Bosio. La Valceresio poi continua a mantenere un approccio aggressivo e, dopo aver sprecato un paio di palle inattive al 20’ e al 24’, trova il raddoppio al 27’ proprio in occasione di un altra palla inattiva: sempre bosio dalla trequarti circa mette una palla lunga che viene raccolta dal capitano Carini che, con un gesto tecnico da attaccante, mette in rete la palla del 2-0, con un tiro di prima. A questo punto la Valceresio cerca di abbassare il ritmo della partita e per poco non riesce a segnare il gol del 3-0, con Piccinotti che non trova il pallone con una rovesciata nel bel mezzo dell’area di rigore. Il primo tempo si chiude con un contropiede sprecato dalla squadra di casa, con Cinieri, che sbaglia malamente un cambio di gioco. Il San Marco chiude il primo tempo con una prestazione più che insufficiente, senza aver creato alcuna difficoltà ai biancoverdi.

San MarcoSECONDO TEMPO – parte molto piu aggressiva la squadra ospite, con un pressing alto che inizialmente mette in difficoltà la Valceresio: al 5’ Bosio perde palla a pochi metri dal limite della sua area. Cerca di approfittarne Virili, che viene però chiuso bene dal centrale biancoverde Soave, che gli da fastidio durante la conclusione, che finisce centrale, facile per Dicara che la blocca in due tempi. Il San Marco cerca in tutti i modi di riaprire la partita, ma la difesa della Valceresio si copre bene senza correre grandi rischi. Il pressing alto della squadra ospite però, oltre a non portare nessun gol, è causa della rete del KO: Furlan insacca infatti il gol del 3-0 dopo un contropiede ben orchestrato dalla squadra di casa. A questo punto la squadra ospite perde completamente le speranze e non riesce quasi più ad avvicinarsi all’area avversaria, e riesce a non subire altri gol solamente grazie a degli errori plateali di Turri e del subentrato Nigro, che si mangiano un paio di buone occasioni.

I MIGLIORI IN CAMPO
Carini (Valceresio) – voto 7: segna il secondo gol per la sua squadra e da grande solidità in fase difensiva, con la complicità del compagno di reparto Soave.
Vendemmiati (San Marco) – voto 6: autore dell’unica occasione da gol della sua squadra, lotta per tutta la partita.

I COMMENTI
D’Onofrio (allenatore Valceresio): “Nonostante tre o quattro dei miei giocatori non fossero al 100% della condizione, sono molto soddisfatto di come è andata la partita e, nonostante qualche errore negli ultimi trenta metri da parte nostra, è stata una vittoria abbastanza netta”.
Rasini (allenatore San Marco): “Avremmo dovuto fare più attenzione nei calci piazzati, ma comunque sapevamo che avremmo dovuto vedercela con una squadra forte, che oggi ha avuto più voglia, arrivando prima su ogni pallone. Detto questo, ora dobbiamo concentrarci allo scontro di settimana prossima, uno scontro decisivo che può risultare fondamentale ai fini della classifica.

IL TABELLINO
Valceresio-San Marco 3-0 (2-0)
Valceresio: Dicara 6, Giardino 6 (dal 44’ Cantelmo 6), Di Carluccio 6,5 , Iori 6 (dal 39’ Rigoni 6), Soave 6,5, Carini 7, Furlan 6 (dal 29’ st Nigro 6), Bosio 6,5, Turri 6,5, Piccinotti 7 (dal 25’ Ndzie 6,5), Cinieri 6,5; a disposizione Pugliese, Quiroz, Cantelmo, Ndzie, Azzolin, Nigro, Rigoni; allenatore D’Onofrio
San Marco: Martignoni 5,5, Bellin 5,5, Landonio 5,5 (dal 1’st Cortellaro 6), Salmoiraghi 6 (dal 39’ st De Vita 5,5), Principato 5,5, Possoni 6 (dal18’ st Andreoni 5,5), Bugini 5,5 (dal 29’ st Diouf 6), Gallarati 5,5, Virili 5, Lamberini 6, Vendemmiati 6 (dal 39’ st Antonello 5,5); a disposizione Polimeni, Cortellaro, Petenà, Diouf, Andreolli, De Vita, Antonello; allenatore Rasini
Arbitro: Alia, sezione di Milano
Marcatori: pt: 14’ Turri (V), 27’ Carini (V); st: 14’ Furlan (V)
Giornata nuvolosa, terreno in buone condizioni, spettatori 80 cica; ammoniti: Principato (San Marco); angoli: 4-0; recupero: 0’+3’

Inviato Gabriele Prini

ARSAGO SEPRIO –  La sfida tra Arsaghese e Luino Maccagno presenta due forze distaccate da molti punti in classifica. L’Arsaghese guarda dall’alto verso il basso gli ospiti e cerca i tre punti, dopo due pareggi, per dare continuità. Anche il Luino però scende in campo voglioso di costanza: la squadra di Albertozzi arriva da tre risultati utili consecutivi e cerca preziosi punti per scrollarsi di dosso l’ultima posizione e cercare riscatto in zona playout. A prevalere è nettamente la squadra di Marsich, che spazza via ogni pronostico con un sontuoso 5-0.

Arsaghese-LuinoPRIMO TEMPO –  L’Arsaghese parte in quarta e con molta pressione crea azioni su azioni già dai primi minuti. Dopo un gol annullato al 5’ per sospetto fuorigioco, i padroni di casa trovano il vantaggio al 6’ sfruttando un errore del giovane portiere ospite, il quale regala palla a Caimano che innesca Fontana per l’1-0. Al 11’ un ottimo Conserva serve un pallone al bacio per Caimano, il quale tenta un lodevole pallonetto che si infrange sulla traversa. L’attacco arsaghese è inarrestabile e il raddoppio non aspetta ad arrivare: al 21’ Rossi aumenta il vantaggio, servito in area da Fontana. La squadra di Marsich sembra non fermarsi più e al 32’ Conserva crossa indisturbato dal fondo per un liberissimo Caimano che conclude senza problemi e scrive il 3-0 sul match. Il Luino perde molta grinta e morale sul finire del primo tempo e il 4-0 arriva al 36’ da corner, dove Lo Bello stacca di testa dal dischetto e mette il pallone nell’angolino basso della porta avversaria. La prima frazione si conclude con un altro tentativo di Caimano, servito di tacco da Fontana, finito però tra le braccia di Ferrari.

SECONDO TEMPO –  La squadra ospite cambia diversi giocatori nella ripresa e sembra migliorare qualcosa sul piano tattico e sul versante offensivo. Tuttavia, un ennesimo regalo di Ferrari spegne totalmente ogni speranza di riapertura della gara: il portiere rinvia a due passi da Caimano, il quale porta il tabellino sul 5-0. I giovani subentrati tentano comunque di provare qualche soluzione in avanti, soprattutto con qualche tiro di Abdel e Galbiati, ma senza fortuna. Il secondo tempo si rivela privo di forti emozioni e di nitide occasioni da rete e conferma il risultato del primo tempo. Da lodare l’atteggiamento degli avversari, che lottano su ogni pallone e non smettono mai di fare gioco, nonostante il risultato. Da sottolineare anche l’imposizione dell’Arsaghese, entrata in campo con le idee ben chiare sin dall’inizio e contro ogni possibilità di regalare punti agli avversari.

I MIGLIORI IN CAMPO
Caimano (Arsaghese) – voto 7,5:
Il migliore tra i suoi, si impone con una doppietta facile facile e numerosi assist verso i compagni di reparto. Sbaglia poco e si fa trovare sempre preparato.
Vallone (Luino Maccagno) voto 6: Orgoglio e serenità lo contraddistinguono, fa la sua partita senza mai fermarsi davanti alle chiare difficoltà collettive e sostiene sempre i compagni, incitandoli a dare di più.

IL TABELLINO
Arsaghese – Luino Maccagno 5-0 (4-0)
Arsaghese:
Franishta 6, Cagnetta 6,5, Castoldi 6,5, Sciarini 6 (dal 5’st Colombo 6),Mai 6, Conserva 7, Caimano 7,5 (dal 30’st Pacchioni sv), Lo Bello 6,5 (dal 5’st Guidali 6,5), Rossi 6,5 (dal 10’st Manfredi 6), Mantovan 6,5 (dal 25’st Tamborini 6), Fontana 6,5. A disposizione: Cardi, Bernasconi. Allenatore: Marsich
Luino Maccagno: Ferrari 4,5, Viganò 5,5, Arioli 5,5 (dal st Iozzino 5,5), Vallone 6, Ghelfi 5 (dal 4’st Cerinotti 5,5), Castorino 5,5 (dal st Rudi 5,5), Pollio 5,5 (dal st Galbiati 5,5), Tansini 5,5, Cortez 6 (dal 15’st Abdel 5,5), Lucchini 5 (dal st Silipo 5,5), Ferrini 5,5. A disposizione: Calderaro. Allenatore: Albertozzi
Arbitro: Bertin di Como 6
Marcatori: pt 6’ Fontana, 21’ Rossi, 32’ Caimano, 36’ Lo Bello; st 2’ Caimano.
Note: giornata fredda, campo in buone condizioni, spettatori 40 circa. Ammoniti: Lucchini (L); tiri (in porta): 16(8) – 6(4); calci d’angolo: 9-1; fuorigioco: 7-1; recupero: 0+2.

Inviato Nicolò Bonetti

Le altre partite

Antoniana-Gorla Maggiore  1-3 (1-2)
Antoniana: Paroni, Cuviello, Moro, Lo Piccolo, Di Bari, Negri, Niang, Anapetre, Zaro, Monticelli. A disposizione: Salvadori, Santannello, Gorletta, Bertolotti, Corbetta, Pignataro. Allenatore: Airoldi.
Gorla Maggiore: Marrazzo, Hushi, Coppola, Bonizzi, Bernasconi, Caristina, Mireku, Saramin, Felice, Ippolito, Falsaperna. A disposizione: Savastano, Di Simone,  Favaretto,  Strazzella, Mazzon, Bernacchi. Allenatore: Piana
Arbitro: Sign Alessio Rignanese di Legnano
Marcatori: pt: 3’ Saramin (G), 17’ Macchi (A), 28’ Falsaperna (G); st: 15’ Falsaperna.
In apertura di partita passano subito in vantaggio gli ospiti con una  punizione di prima da fuori area di Saramin. Macchi con un’azione personale firma la rete del pari per i padroni di casa. Falsaperna di testa su angolo di Ippolito al 28’ riporta in vantaggio gli ospiti. Nella ripresa ancora Falsaperna, dopo uno scambio con Mireku batte Paroni per la terza volta.

Fagnano-Union Tre Valli  1-1  (1-0)
Fagnano:
Bertagnoli, Adamo, Vacirca, Mastromarino (25’ st Beltemacchi), Bacchion, Cancian, Manuzzato M., Baji, Fiumicelli, Di Nola (33’ st Spadaccino), Manuzzato D. A disposizione: Riganti, Ranieri, Maso, Terzi. Badj.  Allenatore: Raza
Union Tre Valli: De Leo, Campana, Trizio, Touilli, Rocca, Bosetti, Lopez, Bellini, Tafuri, Frigeri (25’ st Binda), Bouraya (25’ st Testa). A disposizione: Lucisano, Gandini, Giraldi,Follis. Allenatore: Vincenzi.
Arbitro: Sig. Matteo Sala di Seregno.
Marcatori: pt: 20’ su rig. Manuzzato D. (F); st: 30’ Bellin.
Gol annullato per fuori gioco all’Union Tre Valli in apertura di match. Al 20’ il Fagnano passa su rigore con Manuzzato Dennis. Tafuri per gli ospiti, nella ripresa si fa respingere rigore da Bertagnoli. Il pareggio per l’Unon Tre Valli arriva al 30’  con Bellin che di testa su angolo Binda la mette in fondo al sacco.

Vanzaghellese-Amici dello Sport  0-3  (0-1)
Vanzaghellese
: Mainini, Grassi, Pisoni, De Fazio, Finato, Foglia, Bellin, Vago, Marazzi (15’ st Negri), Gandolfo, Ghelfi (23’ st Battiston). A disposizione: Pitaro, Bettio, Bonina, Vacirca, Rivolta. Allenatore: Trubia.
Amici dello Sport: Ferni, Borsani, Bolognini, Nardone, Re (Iorifda), Panarese, Alessi (Turconi), Azimonti, Negri (Macchi), Agrello (Falvella), Turconi (Lodedo).  A disposizione: Melchiorre, Lodedo, Zaroli, Macchi, Falvella, Iorfida, Dugnani. Allenatore: Cau.
Arbitro:
Sig. Matteo Mapelli di Lecco.
Marcatori: pt: 30’ Nardone; st: 21’ Agrello, 40’ Turconi.
Una brutta Vanzaghellese soccombe di fronte agli Amici dello Sport. Nel primo tempo, al 30’, vantaggio ospite con una punizione bomba di Nardone dalla lunga distanza.  Nella ripresa gli ospiti passano ancora due volte. La prima al 21’ con Agrello che vince un contrasto fuori area e calcia un preciso rasoterra con  palla che finisce all’angolino. Nel finale di match Turconi, dopo aver scambiato con Azimonte, la piazza alla destra di Mainini.

Tradate-Ispra  0-1  (0-1)  
Tradate: Menescardi, Casotto, Crosti (30’ st Verna), Galluzzo, Paolilio, Galluzzo D., Re, Basaglia (10’ pt Guerrini), Cosentino, Moretti (35’ pt Broggi), Knouzi (10’ st Delvecchio). A disposizione: Nidoli, Turcato, Gariboldi Allenatore: Belvisi.
Ispra: Khingava, Volorio, Dardha, La Morte (22’ st La Torre), Oldrini, Mazzotta, Sottocorna (15’ st Ambrosoli), Lombardo, Reggiori, Golisciano, Verde. A disposizione: Mattioni, Magistri, Cerutti, Vallini. Allenatore: Colombo.
Arbitro:
Sig. Riccardo Pavesi  di Milano.
Marcatori: pt:15’ Golisciano (I).
L’Ispra espugna il campo di Tradate grazia a una violenta punizione di Gulisciano al 15’ del primo tempo. Per i padroni di casa, sempre nel primo tempo, Knouzi si presenta due volte davanti a Khingava, ma entrambe le volte il numero uno ospite respinge le conclusioni. Nella ripresa il Tradate attacca, ma senza arrivare pericolosamente al tiro.

- FOTOGALLERY TRADATE CALCIO TRADATE VS. ISPRA PRIMA CATEGORIA TRADATE CALCIO TRADATE VS. ISPRA PRIMA CATEGORIA TRADATE CALCIO TRADATE VS. ISPRA PRIMA CATEGORIA

Folgore Legnano-Cairate  5-3 (2-2)  
Folgore Legnano: Bertuola, Gadda, Ristori (40’ pt Morelli), Chiodini, Cattaneo, Corizzo, Ciocia (25’ st Bembo), Russo (37’ st Colombo F.), Qaku (34’ st Tagliabue), Colombo F (96), Catalano (41’ st Ferrario). A disposizione: Garghetti, Giglio. All. Garantola.
Cairate: Piuri, Pedotti (12’ st Cattagni), Cattini, Curatolo A., Algeri, Barbagallo (1’ st Mura), Cobianchi (12’ st Guffanti), Curatolo F., Binda, Mirabella, Diedhiou. A disposizione: Prederi, Ghiringhelli, Shabaj, Diomande. Allenatore: Curatolo.  Arbitro: Sig. Giulio Felice Savarese di Saronno.
Marcatori: pt: 18’ Binda (C) 28’ Catalano (F), 42’ Cobianchi, 44’ Catalano (F) ; st: 15’ Catalano, 24’ Colombo Federico(F), 34’ Curatolo F. (C), 43’ Tagliabue (F)
Lo scontro salvezza se lo aggiudicaLa Folgore Legnano al termine di una partita piena di gol. Passano in vantaggio gli ospiti al 18’ con un tiro forte angolato da fuori area su corta respinta della difesa di Binda. Pareggio dei padroni di casa al 28’  con Catalano che insacca sottomisura su assist Cicio. Nel finale di frazione nuovo vantaggio del Cairate al 42’ Cobianchi di testa dopo respinta di Bertuola su tiro di Binda. La Folgore riacciuffa il pareggio prima di andare negli spogliatoi con  Catalano che insacca un pallone respinto da Piuri su tiro di Ciocia. Nella ripresa  padroni di casa in vantaggio con un tiro violento sul primo palo da parte di Ciocia. La quarta rete per l’undici di Garantola la firma Colombo Federico  con un bel tiro al volo dal limite dell’area e palla nell’angolino alto della porta difesa da Piuri. Curatolo Francesco riaccende le speranze degli ospiti  insaccando da pochi passi su cross di Cattagni. Nel finale la rete che chiude l’incontro la firma Tagliabue su azione di contropiede.

 In redazione Marco Gasparotto

RISULTATI E CLASSIFICA