Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

18^ giornata – Pioggia di gol a Gavirate, l’Olimpia sale al terzo posto. Cinquina Uboldese, cade la Vergiatese

GAVIRATE – Match di lusso al “Vittore Anessi” di Gavirate tra le dirette inseguitrici della capolista Castanese, con i padroni di casa che ospitano la Rhodense, seconda forza del campionato. Operazione sorpasso fallita per il Gavirate che cade per 4-3 e si allontana dalle zone nobili della classifica. Gli ospiti iniziano meglio e trovano il vantaggio con Sala (7’), ma subiscono il ritorno del Gavirate che con Miele e Caon ribalta la partita tra il 17’ e il 25’; allo scadere del primo tempo Caruso agguanta il pari su punizione. Nonostante il buon inizio di ripresa il Gavirate incassa altre due reti, Hyso (18’) e Castelnuovo (22’); a nulla serve lo splendido gol di Miele al 33’. Successo importante per gli uomini di Crucitti che mantengono il passo in vetta.

Gavirate-UboldesePRIMO TEMPO –  Qualche assenza per i padroni di casa che optano per il 4-3-3 con Mendez, Miele e Petruzzi riferimenti offensivi coadiuvati dai tre di centrocampo Ricci, Caon e Jammeh; in difesa Esteri e D’Amico agiscono da terzini, mentre Robustellini e Martignoni sono i centrali davanti a Giorgetti. Risponde la Rhodense di Crucitti con il 4-4-2: Di Vico, Uggeri, Oldini e Tiriolo in difesa a protezione di Mantovani. In mediana Castelnuovo e Hyso sono affiancati sugli esterni da Sala e Di Noto che salendo supportano la coppia offensiva Prada-Caruso. Partenza aggressiva degli ospiti che al prio affondo trovano il vantaggio: errore difensivo tra Robustellini e D’Amico con Sala che ne approfitta per trafiggere Giorgetti con un preciso mancino a giro sul palo lungo. La risposta del Gavirate non si fa attendere con gli uomini di Giorgetti che alzano il baricentro e trovano il pareggio al 17’: errore in disimpegno di Oldini, ne approfitta Miele che aggiusta il pallone al limite dell’area e buca Mantovani con un preciso rasoterra. La Rhodense fatica a reagire e i padroni di casa ne approfittano per raddoppiare al 25’: ancora Miele a seminare il panico tra la retroguardia ospite serve un isolatissimo Caon che, indisturbato, aggiusta la sfera e scarica un potente sinistro alle spalle di un incolpevole Mantovani. Qualche istante più tardi il Gavirate sfiora anche la terza a seguito di un’azione devastante di Mendez, anche se forse ci stava il fallo su Uggeri, che mette in mezzo per l’accorrente Miele, ma è bravo Mantovani a farla sua dopo un pericoloso batti e ribatti. La Rhodense sembra accusare il colpo e l’unica timida reazione è affidata al sinistro a giro di Sala che si perde abbondantemente sul fondo. Al 47’ svirgolata pericolosa di De Souza, subentrato al posto dell’acciaccato Tiriolo, ma Mantovani è attento ed evita guai peggiori. Allo scadere dei quattro minuti di recupero arriva il pari degli ospiti: fallo ingenuo dell’altro subentrato Tessarolo (al posto di Robustellini) e precisa punizione dal limite di Caruso che trafigge un non impeccabile Giorgetti sul suo palo. Al fischio di Bertuzzi qualche screzio tra Uggeri, ammonito, e la tifoseria di casa, con i supporter della Rhodense che arrivano a difesa del loro protetto: nervosismo tra le parti, ma nulla di grave.

Gavirate-Rhodense 2SECONDO TEMPO –  Inizio di ripresa a ritmi blandi: la prima occasione è per i padroni di casa al 10’ con un pericoloso diagonale del solito Miele che attraversa tutto lo specchio di porta e si perde sul fondo. Qualche minuto più tardi Castelnuovo lamenta un fallo al limite della sua area, ma per l’arbitro è tutto regolare: tocca a Mantovani bloccare la conclusione di Petruzzi. Nonostante il buon inizio del Gavirate sono gli ospiti a passare in vantaggio: grande azione sull’out di sinistra di Caruso che rientra e serve con un preciso passaggio alto Hyso, bravo a controllare di petto dal limite dell’area e a scaricare una conclusione precisa sulla quale Giorgetti non arriva; disattenta la retroguardia di casa che ha lasciato troppo spazio di manovra all’autore del gol. Il Gavirate sembra accusare il colpo e al 22’ la Rhodense colpisce ancora su punizione: questa volta è Castelnuovo a disegnare una traiettoria imparabile che s’insacca sotto al sette. Anche il Gavirate prova a cercare la via del gol su punizione, ma la mira di Moro non è precisa e il pallone sorvola abbondantemente la traversa. Decisamente più preciso è Miele che al 33’, dal nulla, accorcia le distanze con un gran tiro al volo di sinistro dal limite dell’area, regalando un quarto d’ora di speranza ai suoi. Al 38’ avvicendamento tra i pali della Rhodense con Torri che prende il posto di Mantovani, infortunato. Due minuti dopo l’arbitro allontana dal campo Iori e il massaggiatore Andrighetto per comportamento non regolamentare. Tanto nervosismo in campo e tante interruzioni fanno presagire un robusto recupero: il Gavirate continua a crederci e sfiora il pari con il solito Miele (conclusione alta di poco) proprio all’inizio dei 6 minuti di extra-time. Al 48’ Torri si fa trovare pronto sulla punizione insidiosa dai 25’ metri di Caon, riuscendo a respingere il pallone nonostante il rimbalzo a terra. È l’ultimo acuto della partita prima del triplice fischio, accompagnato da un accenno di rissa tra i protagonisti in campo, con le espulsioni di Caon (G) e Uggeri (R).

FOTOGALLERY Gavirate-Rhodense 06 Gavirate-Rhodense 08 Gavirate-Rhodense 12

 

 

 

I MIGLIORI IN CAMPO
Miele (Gavirate) – voto 7.5
: gol e assit nel primo tempo; si carica letteralmente la squadra sulle spalle nella ripresa accorciando le distanze e dando un quarto d’ora di speranza ai suoi, ma il risultato non cambia. Generoso.
Caruso (Rhodense) – voto 7.5: l’uomo in più della Rhodense: semina il panico nella retroguardia del Gavirate e segna il gol che sancisce l’inizio della rimonta allo scadere del primo tempo. Sempre protagonista nelle azioni offensive dei suoi.

I COMMENTI
Stefano Iori (allenatore Gavirate)
: “Non voglio attaccarmi a scuse, ma è innegabile che l’arbitraggio qui a Gavirate ci è sempre sfavorevole. Ad ogni nostra ripartenza c’era un fallo della Rhodense meritevole del giallo, ma l’arbitro non è mai stato in grado di tenere la partita e ne ho pagato le conseguenze con l’allontanamento. Ormai ci ho fatto l’abitudine, ma così non ci siamo. Per quanto riguarda la partita resta il rammarico perché ci eravamo allenati intensamente durante la sosta e oggi abbiamo giocato bene; ci è mancato un pizzico di fortuna, tante assenze, ma dobbiamo migliorare di reattività sulle palle inattive. Classifica? Per me non cambia nulla. Continuiamo sulla nostra strada”.
Paolo Crucitti (allenatore Rhodense): “Tre punti fondamentali ottenuti su un campo difficile contro una delle migliori squadre di categoria. Abbiamo confermato il nostro buon momento, anche se dopo un grande inizio ci siamo spenti e abbiamo regalato due gol agli avversari. Il gol del capitano allo scadere del primo tempo è stato un’iniezione di fiducia e infatti nel secondo tempo siamo riusciti a mettere la partita sui giusti binari e a portare a casa il risultato. Il nostro obiettivo sono i playoff: ci stiamo confermando, ma aspiriamo alla vittoria finale perché è giusto crederci fino in fondo. Arbitraggio? Non ha soddisfatto nemmeno noi, l’arbitro ha sbagliato la gestione dei cartellini e forse ha perso il controllo della gara”.

IL TABELLINO
GAVIRATE – RHODENSE 3-4 (2-2)
Gavirate
: Giorgetti 5, D’Amico 5.5, Esteri 6, Jammeh 6 (dal 27’ Oliverio), Robustellini 5.5 (dal 45’ pt Tessarolo 5.5), Martignoni 6 (dal 20’ st Moro 6), Ricci 6 (dal 9’ st Baglio 6), Caon 6.5, Mendez 6.5, Miele 7.5, Petruzzi 6. A disposizione: Casalaz, De Maddalena, Candeliere. Allenatore: Iori
Rhodense: Mantovani 6 (dal 38’ st Torri 6), Tiriolo 6 (dal 33’ pt De Souza 5.5), Di vico 6, Hyso 6.5, Oldini 5.5, Uggeri 5.5, Sala 6.5, Castelnuovo 6.5, Prada 5.5 (dal 42’ st Aloe), Caruso 7.5, Di Noto 5 (dal 13’ st Meriggi 6). A disposizione: Vitale, Beretta, Mainardi. Allenatore: Crucitti
Arbitro: Bertuzzi di Piacenza (Casati di Treviglio – Bevilacqua di Bergamo)
Marcatori: pt: 7’ Sala (R), 17’ Miele (G), 25’ Caon (G), 49’ Caruso (R). St: 18’ Hyso (R), 22’ Castelnuovo (R), 33’ Miele (G)
Note: soleggiato, campo in discrete condizioni. Spettatori: circa 150. Ammoniti: Petruzzi (G), Miele (G), Uggeri (R), Baglio (G), Sala (R), Caon (G), Di Vico (R). Espulsi: Caon (G) e Uggeri (R) a fine partita per proteste. Angoli: 2-2. Recuperi: 4+6

Inviato Matteo Carraro

RISULTATI E CLASSIFICA

 

LE ALTRE PARTITE

Belfortese – Castanese 1-1 (0-0)
Belfortese:
Catanese, Motta, Lovisetto, Da Pos, Ossola, Beretta, Markaj, Fusco, Marrocco, Tasco, Fontana. A disposizione: Pucci, Santillo, Tarchi, Calemme, Cereti, Sinatra, Mariano. All: Casaroli
Castanese:
Giglio, Nejmi, Gazzea, Lepori, Bianchi, Belloli, Venturelli, Omodei, Colombo, Di Dio, Panozzo. A disposizione: Ndiaye, Barbaglia, Zaro, Spreafico, Izzo, Colombo, Banfi. All: Pasetti
Arbitro:
Garbo di Monza
Marcatori:
st 15’ Colombo (C), 28’ Cereti (B)
La capolista Castanese viene fermata sul pari dalla Belfortese: primo tempo bloccato in cui non succede praticamente nulla; la gara si infiamma nella ripresa con il gol al quarto d’ora di Colombo che insacca con un tiro al volo da centro area su cross dalla destra. La Castanese sfiora anche il raddoppio, evitato solo da un salvataggio sulla linea di Lovisetto, ma al 28’ deve capitolare di fronte alla conclusione a incrociare di Cereti che finalizza al meglio un cross di Tasco e sigla il gol dell’1-1 definitivo.

FOTOGALLERY VARESE CAPOLAGO CALCIO PROMOZIONE GIRONE A STAGIONE 2017/2018BELFORTESE - CASTANESEVARESE CAPOLAGO CALCIO PROMOZIONE GIRONE A STAGIONE 2017/2018BELFORTESE - CASTANESEVARESE CAPOLAGO CALCIO PROMOZIONE GIRONE A STAGIONE 2017/2018 BELFORTESE - CASTANESE

 

 

Besnatese – Base 96 0-0
Besnatese
: Novello, Passafiume A, Cimino (st 26’ Corcione), Martignoni, Comani, Bonfante (st 30’ Dani), Carraro (st 17’ Passafiume F), Randon A, Angelucci, Randon F, Cinotti. A disposizione: Soldi, Dal Cortivo, Berardi, Rappa. All: Epifani
Base 96
: Giraldi, De Laurentis, De Petri, Cicola, Quitadamo, Larese, Cararro (st 44’ D’Ovidio), Molteni N, Tagliabue, Galliani (st 15’ Longoni), Ponti (st 35’ Molteni A). A disposizione: Redaelli, Piva, Galli, Ferario. All: Martinelli
Arbitro: Spinelli di Milano
Poche emozioni e nessun gol tra Besnatese e Base 96 che pareggiano per 0-0. Nel primo tempo Tagliabue si trova a tu per tu con Novello che riesce a parare la sua conclusione, nella ripresa la stessa occasione capita sui piedi di Passafiume, bloccato stavolta dall’intervento di Giraldi.

Guanzatese – Olimpia 1-2 (0-2)
Guanzatese
: Rezzonico, Bonella, Sarra, Amadeo (st 25’ Paganini), Giudici, Vittani (st 28’ Monaco), Visioli, Bruno, Girola, Carà, Schifano (st 19’ Puggioni). A disposizione: Maugeri, Miscellini, Marinoni, Andreani. All: Porro
Olimpia: Boschini, Calizzi, Pasci, Okaigni (st 30’ Montarese), Sassi, Visconti, Borella, Confeggi, Niesi (st 34’ Dell’Orto), Dall’Omo, Scaramuzza (st 38’ Piazza). A disposizione: Rinaldi A, Brivio, Keller. All: Rinaldi
Arbitro:
Ventresca di Milano
Marcatori:
pt 15’ Okaigni (O), 44’ Scaramuzza (O); st 45’ Girola (G)
L’Olimpia ottiene un importante successo esterno contro la Guanzatese che le permette di portarsi al terzo posto. Gli ospiti dominano la partita e sfiorano in diverse occasioni il gol: Borella centra il palo, Rezzonico è chiamato a compiere alcune grandi parate ma al 15’ deve arrendersi alla bordata dai 25 metri di Okaigni che si infila all’incrocio. Il raddoppio arriva poco prima dell’intervallo con Scaramuzza, che controlla il pallone, dribbla il diretto avversario e insacca con un pallonetto. Nella ripresa, nei minuti di recupero, la Guanzatese accorcia con il gol in mischia di Girola.

Lentatese – Portichetto 3-2 (1-1)
Lentatese
: Englaro, Perani, Gaiotto, Lessio (st 35’ Marazzi), Marzorati, Meroni, Personè (st 30’ Passanante), Rampoldi, Longoni (st 38’ Boniardi), Bajoni, Corti (st 25’ Innocenti). A disposizione: Tutone, Greco, Monaco. All: Brucoli
Portichetto: Barbieri, Condoluci, Zambianchi (st 50’ Arlati), Giorgianni, Rizzi, Brenna, Gasparini (st 37’ Pecora), Ambrosetti (st 29’ Belluzzi), Coccioli (st 25’ Zanotta), Meroni, Carnevale. A disposizione: Galimberti, Carrino, Battaglino. All: Manzoni
Arbitro:
Marinoni di Lodi
Marcatori:
pt 6’ Gaiotto (L), 11’ Coccioli (P); st 13’ Longoni su rigore (L), 30’ Passanante (L), 46’ Meroni (P)
Tanti gol nella sfida tra Lentatese e Portichetto, vinta per 3-2 dai padroni di casa. Gaiotto sblocca l’incontro al 6’ servito da Rampoldi, Coccioli pareggia poco dopo su assist di Carnevale. Nella ripresa Longoni riporta avanti i padroni di casa su rigore e Passanante alla mezz’ora cala il tris con un diagonale, prima della bella punizione di Meroni al 46’ che serve solo ad accorciare il risultato.

Solaro – Bresso 0-1 (0-0)
Solaro:
Drago D, La Groia, Franco, Sulka, De Boni, Quaglia, Emiliano (st 35’ Intelligenza), Morales, De MIlato, Fichera (st 43’ Clerici), Santobuono (st 42’ Gattuso). A disposizione: Macchi, Ceron, Frasson, Kouku. All: Leo
Bresso:
Crudo, Menghetti, Formato, Petrone (st 47’ Villa), Kamal, Pecorini, Galbiati, Cesana, Miculi (st 35’ Vottari), Elli (st 26’ Zumpano), Bazzo (st 1’ Tremolada). A disposizione: Belotti, Cossa, Ripamonti. All: Raspelli
Arbitro: Evangelista di Treviglio
Marcatori:
st 49’ Zumpano (B)
Una gara maschia, priva di emozioni e giocata prevalentemente a centrocampo viene decisa dal guizzo in mischia di Zumpano all’ultimo secondo di recupero che regala al Bresso la vittoria esterna per 0-1 sul campo del Solaro.

Vergiatese – Morazzone 0-2 (0-1)
Vergiatese:
Fabbricatore, Fronte, Cerri, Adami, Shala, Picco, Bianchi, Paolillo, Becerri, Loo (st 10’ Gningue), Martinoia. A disposizione: Didoni, Gningue, Modde, Brovelli, Becerri, Cattaneo, Pinorini. All: Fiorito
Morazzone:
Palamini, Libralon, Lo Presti (st 18’ Canazza), Suman, Martini, Milani, Di Stefano (st 39’ Loielo), Pantelis (st 32’ Patella), Ghizzi (st 26’ Vezzoli), Berton (st 45’ Gavito), Facchin. A disposizione: Beltrami, Costa. All: Dallo
Arbitro: Pullara di Varese
Marcatori:
pt 33’ Di Stefano (M); st 24’ Ghizzi (M)
Il Morazzone vince per 0-2 contro la Vergiatese grazie ai gol siglati da Di Stefano alla mezz’ora del primo tempo (cross da sinistra di Berton e diagonale sugli sviluppi di un contropiede) e da Ghizzi al 24’ della ripresa, che approfitta dalla corta respinta di Fabbricatore sul tiro dello stesso Berton.

Brebbia – Uboldese 1-5 (0-3)
Brebbia:
Stefanelli, Verde, Roncari, Cunati, Gaballo, Barbotti, Deservi, Squizzato, Milano, Abati, De Taddeo. A disposizione: Scalamandrè, Scalamandrè, Raccagni, Massane, Canale, Crespan, Milano. All: Iori
Uboldese: Menegon, Rossi (st 26’ Borgia), Fuschi (st 1’ Massironi), Colombo, Trionfo, Corrado, Tartaglione, Maiorano, Petruzzellis, Martucci (st 35’ Yessoufou), Galbiati (st 30’ Bartucci). A disposizione: Polidoro, Borgia, Moneta, Putignano. All: Maestroni
Arbitro:
Bortolozzo di Varese
Marcatori:
pt 7’ Corrado (U), 30’ Galbiati (U); st 16’ Tartaglione (U), 24’ Abati (B), 34’ e 42’ Tartaglione (U)
Pokerissimo dell’Uboldese sul campo del Brebbia nel segno di Tartaglione, autore di una tripletta. Ospiti avanti di due gol all’intervallo in virtù delle marcature di Corrado al 7’ e Galbiati al 30’ con un gran tiro dalla distanza. Nella ripresa, ecco il Tartaglione show: tris al 16’ bruciando in velocità il diretto avversario, poker e pokerissimo tra il 34’ e il 42’ intervallati dal momentaneo 1-3 in tap-in di Abati.

 

In redazione Indro Pajaro