Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

13^ giornata – Tris Morazzone, il Gavirate passa a Besnate. Vince la Vergiatese, pari Olimpia

BESNATE – Scontro interessante a Besnate tra la Besnatese che viene da una bella vittoria contro il Saronno e il Gavirate molto carico con 6 punti nelle ultime due giornate, guadagnati contro il Saronno e il Fagnano. Il primo tempo si conclude con gli ospiti in vantaggio di 2 goal. Al triplice fischio il risultato è di 1-3.

BesnatesePRIMO TEMPO – Mister Rasini schiera un 4-3-2-1 a cui gli ospiti rispondono con un 4-4-2 con i terzini piuttosto sbilanciati in avanti. La partita è vivace sin dai primi minuti di gioco e infatti il risultato si sblocca al 3′ con Cinotti che, servito dopo una buona giocata di Moro, insacca facilmente a pochi centimetri dalla porta di Novello. Gavirate in vantaggio per 1-0. Dopo appena due minuti ci prova ancora Cinotti con una conclusione che questa volta viene respinta da Novello. La partita si interrompe al 12′ per un fallo a metà campo su Bonfante, che lascia momentaneamente il terreno di gioco. La Besnatese non si lascia scoraggiare dallo svantaggio e cerca di farsi pericolosa mantenendo un buon possesso palla. La prima vera occasione arriva al 21′ con Corcione che si libera della difesa avversaria e mette in mezzo un buon pallone per Angelucci. L’attaccante prova la conclusione, ma Teseo è bravo a salvare i pali. Buona conclusione di Corcione al 27′, che libero sulla destra cerca la porta e colpisce un palo, ma il guardalinee solleva la bandierina. Nell’altra metà campo anche Moro ci prova dalla distanza con un tiro di potenza che però finisce alto sopra la traversa. La Besnatese sembra iniziare a soffrire il pressing del Gavirate e al 35′ uno scatenato Cinotti rinsalda il risultato approfittando dell’uscita di Novello dai pali per piazzare un destro elegante che gonfia per seconda volta la rete. 0-2 sul campo della Besnatese. Il morale è decisamente alto tra gli undici del Gavirate, che costruiscono un buon gioco fino al fischio del direttore di gara.

GavirateSECONDO TEMPO – Nessun cambio negli due schieramenti in questo inizio di secondo tempo. La Besnatese sembra non mollare e cerca il goal che riapra la partita. Al 12′ Corcione mette in mezzo un buon cross, colpisce Angelucci ma il pallone finisce alto. Ci riprova ancora lui dopo pochi minuti, con una buona giocata a partire dal limite dell’area, che semina i difensori avversari e si conclude con un rasoterra preciso che spiazza Teseo. Il risultato passa sull’1-2 e tutto è ancora possibile in quel di Besnate. Lo sanno benissimo Mister Rasini e Mister Crippa, che in questa fase della partita sfruttano i cambi a disposizione per mettere più freschezza in campo. Le due squadre iniziano a sentire un certo nervosismo e reclamano vari episodi arbitrali. Proprio negli ultimi minuti di gioco, quando la Besnatese sembrava dare il tutto per tutto per acciuffare il pareggio, Moro chiude i 3 punti in cassaforte insaccando il terzo goal per il Gavirate. Sono 5 i minuti di recupero, ma il risultato non cambia. Il Gavirate continua la serie di vittorie con una prestazione notevole.

I MIGLIORI IN CAMPO
Corcione (Besnatese) 7 –
Un voto che premia la grinta di questo giovane, capace di creare dal nulla ottime giocate.
Cinotti (Gavirate) 8 – Autore di una doppietta decisiva che sin dai primi minuti di gioco determina le sorti della partita.

I COMMENTI
Rasini (allenatore Besnatese):
“La partita è stata un po’ condizionata dal loro goal arrivato nei primi minuti di gioco. Sono una squadra che si difende bene e non era facile metterli in difficoltà. Purtroppo i tre goal sono nati da tre nostre ingenuità. Ci abbiamo comunque creduto e non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, anche se a volte siamo stati un po’ confusionari. Se avessimo pareggiato non avremmo rubato nulla. Infatti nel secondo tempo eravamo spesso nella loro metà campo e a parte i tre goal, grandi rischi in area non ce ne sono stati. Fa niente, ripartiamo dagli errori per continuare a crescere”.
Crippa (allenatore Gavirate) “Un’ottima prestazione contro una squadra che ha preparato bene la partita e che di fatti sotto di due goal ci ha comunque messo in difficoltà. Davanti, però, abbiamo giocatori come Cinotti e Moro, che trovano sempre la porta ogni volta che ricevono un buon pallone. Il goal della Besnatese nel secondo tempo ci ha messo un po’ in guardia, ma con i giusti cambi tattici siamo riusciti a coprirci bene e a non concedere nulla”.

IL TABELLINO
BESNATESE – GAVIRATE 1-3 (0-2)
Besnatese
: Novello 5, Bonizzoni 6 (dal 41′ st Macchi 6), Cimino 6.5, Randon 6, Martignoni 6, Comani 6.5, Corcione 7, Dani 6 (dal 28′ st Cova Caiazzo 6.5), Angelucci 6.5, Bonfante 5.5, Passafiume F. 5.5 (dal 25′ st Russo 6). A disposizione: De Stefano, Berardi, Dal Cortivo, Cova Caiazzo, Macchi, Russo, Tosetto, Passafiume A., Gennari. Allenatore: Rasini Stefano.
Gavirate: Teseo 6, D’Amico 6, Jammeh 6, Esteri 6 (dal 17′ st Petruzzi 6), Broggini 6, Candeliere 6, Testa 6.5 (dal 44′ st Cervellin), Caon 7 (dal 40′ st Miele 6), Moro 8, Boldini 6 (dal 13′ st Ricci 6.5), Cinotti 8 (dal 33′ st Di Noto 6). A disposizione: Albe, Cervellin, Daverio, Montagner, Petruzzi, Ricci, Di Noto, Centani, Miele. Allenatore: Crippa. Arbitro: Orio di Milano (Borella, Fantini)
Marcatori: pt: 3′ Cinotti (G), 35′ Cinotti (G) ; st: 21′ Angelucci (B), 45′ Moro (G)
Note:Giornata serena. Terreno in perfette condizioni. Spettatori circa 100. Ammoniti: Passafiume F. (B), Jammeh (G), Corcione (B), Russo (B). Calci d’angolo: 1-1. Recupero: 0’+5’

 Inviata Silvia Alabardi

FOTOGALLERY Besnatese-Gavirate 10 Besnatese-Gavirate 13 Besnatese-Gavirate 07

————————————————————————————————————————————————————

MORAZZONE – Il Morazzone liquida la pratica Fagnano con un secco 3-0, nonostante una prestazione meno convincente rispetto alle scorse uscite. Al 15’ Giordano, lasciato colpevolmente libero in area, non ha difficoltà a insaccare di testa sull’angolo di Vezzoli. Nella ripresa buona prestazione degli ospiti, ma al 42’ in contropiede Ghizzi chiude i conti. Allo scadere arriva anche il tris con la doppietta personale di Ghizzi, viziata però da un sospetto fuorigioco. Buon Fagnano, che però della prestazione se ne fa poco.

MorazzonePRIMO TEMPO – Solito 4-4-2 molto offensivo per mister Stincone con Vezzoli e Bovo che si spingono spesso sulla linea dei due attaccanti Ghizzi e Giordano. In mezzo al campo Patella e Libralon fanno da diga alla linea difensiva composta da Canazza, Bosetti, Picetti e Colavito; Martignoni in porta completa l’undici titolare. Assenze pesanti in casa Fagnano con Raza che opta per il 4-2-3-1. Abati riferimento offensivo supportato da Manuzzato M., Gjoka e Beltemacchi, mentre a centrocampo prendono posto Galbiati e Mastromarino; Trubia in porta, protetto dai quattro di difesa Sponga, Cicchetti, Clerici e Paredes. Inizio coraggioso del Fagnano con Gjoka che al 7’ prova la conclusione da fuori, facile per Martignoni. Buona pressione offensiva degli ospiti con Stincone dalla panchina che predica calma ai suoi. Il mister ne ha ben donde, perché alla prima occasione al quarto d’ora il Morazzone passa: angolo di Vezzoli per Giordano che, completamente libero in area, appoggia facilmente in rete. Disattenzione colossale della retroguardia ospite. Partita in discesa per il Morazzone che gestisce con tranquillità il match. Al 26’ rete annullata a Giordano per posizione di off-side; decisione dubbia perché l’attaccante sembrava in gioco al momento del lancio di Colavito. Clamorosa palla gol divorata da Vezzoli al 35: dopo aver iniziato l’azione servendo Giordano in profondità, entra in area per raccogliere il passaggio di ritorno, ma da buonissima posizione conclude a lato. Meno di un minuto dopo Bovo fa peggio: grande azione di Giordano e servizio per il compagno che controlla indisturbato in area, ma a porta spalancata calcia addosso a Trubia. Al 41’ pallone sanguinoso perso da Patella in mezzo al campo, ma Abati spreca con una conclusione debole e comoda per Martignoni. Senza recupero il direttore di gara rimanda le squadre negli spogliatoi: Morazzone meritatamente avanti, Fagnano spento dopo un buon inizio.

FagnanoSECONDO TEMPO – Stessi ventidue in campo alla ripresa. Subito occasione Fagnano in mischia con Abati che si vede respingere la conclusione a botta sicura da un intervento disperato di un difensore. Sul ribaltamento di fronte Ghizzi viene favorito da un rimpallo e si presenta davanti a Trubia, bravo nel deviare in angolo la conclusione dell’attaccante. Sugli sviluppi del corner è ancora l’estremo difensore a negare il gol a Ghizzi. Il Morazzone continua a gestire il match con calma, ma il solo gol di scarto lascia aperte le speranze del Fagnano che torna a costruire il buon gioco fatto vedere all’inizio del primo tempo. Mancano però le occasioni nitide: al 20’ la punizione di Gjoka sorvola abbondantemente la traversa. Il Morazzone si fa vedere in avanti alla mezzora, con una conclusione a giro di Vezzoli bloccata senza troppi problemi da Trubia. Raza si gioca la carta Manuzzato D. Al 34’ arriva la prima conclusione realmente pericolosa del Fagnano firmata Abati, ma Martignoni è attento. Un minuto dopo intervento goffo di Trubia che rischia l’autogol su corner di Pascale. Il Morazzone quest’anno è sinonimo di cinismo e al 42’ chiude i conti: contropiede perfetto di Giordano che serve, sul filo del fuorigioco, Ghizzi che insacca a porta vuota il 2-0. Al 50’ arriva anche il tris con Ghizzi che sigla la doppietta personale trasformando in rete l’assist di Colavito, nonostante la posizione sembrasse di netto fuorigioco

I MIGLIORI IN CAMPO
Giordano (Morazzone) – voto 7.5
: è lui l’eroe di giornata. Sigla il gol vittoria e regala a Ghizzi la palla del raddoppio. Cala nel secondo tempo, ma la prestazione resta da incorniciare.
Trubia (Fagnano) – voto 6.5: Fagnano troppo sterile davanti per cui nota di merito all’estremo difensore. Disattento in qualche circostanza, ma se il passivo all’intervallo era solo di un gol il merito è suo.

I COMMENTI
Ivan Stincone (allenatore Morazzone):
“L’approccio non è stato buono anche per merito loro che sono venuti a prenderci alti. Dopo il gol abbiamo giocato meglio, anche se eravamo comunque troppo lunghi e quando ci allunghiamo soffriamo con chiunque. Abbiamo sprecato tanto nel primo tempo e con un solo gol di vantaggio nella ripresa abbiamo sofferto troppo. Poi sono arrivati i due gol nel finale che ci teniamo stretti, pur riconoscendo che il passivo di 3-0 è troppo pesante. Nonostante i tre punti a livello di prestazione oggi non sono del tutto soddisfatto. Bisogna in ogni caso fare i complimenti ai ragazzi perché ho davvero una squadra straordinaria e sono aiutato da un staff altrettanto straordinario e preparato. Continuiamo così”.
Ulisse Raza (allenatore Fagnano): “Oggi c’era una squadra, il Fagnano, nettamente superiore all’altra, ma il risultato finale dice 3-0. Arbitraggio? Scandaloso. Forse sarebbe meglio non commentare, ma se fossi nel presidente caccerei tutti, a partire dal sottoscritto, e manderei in campo la Juniores perché non ha senso giocare un campionato del genere per farci trattare così. L’impatto con la Promozione? Sapevo che sarebbe stato difficile, anche se mi aspettavo di più. Sul mercato non interverremo, questo abbiamo e questo dobbiamo farci bastare. E basterebbe anche, ma poi vedi certe decisioni arbitrali…”.

IL TABELLINO
MORAZZONE – FAGNANO 3-0 (1-0)
Morazzone
: Martignoni 6, Canazza 6, Colavito 6, Patella 6, Bosetti 6.5, Picetti 6, Bovo 5.5 (dal 20’ st Pozzi 6), Libralon 6 (dal 20’ st Groppo 6), Ghizzi 7, Vezzoli 6.5 (dal 35’ st Pascale sv), Giordano 7.5 (dal 43’ st Bernasconi). A disposizione: Tomasini, Costa, Di Stefano, Chakir, Boscolo. Allenatore: Stincone
Fagnano: Trubia 6.5, Cicchetti 6 (dal 44’ st Garzonio sv), Paredes 6, Mastromarino 5.5, Clerici 6, Sponga 5.5, Manuzzato M. 5.5, Galbiati 6 (dal 30’ st Manuzzato D., Abati 6 (dal 40’ st Salatino sv), Gjoka 6, Beltemacchi 5 (dal 2’ st Brun 6). A disposizione: Guerini, Plebani, Garri, Putignano, Caprioli. Allenatore: Raza
Arbitro: Rignanese di Legnano (Camelia-Re di Gallarate)
Marcatori: pt: 15’ Giordano (M); st: 42’ Ghizzi (M), 50’ Ghizzi (M)
Note: sereno, campo in buone condizioni. Spettatori: circa 50. Ammoniti: Paredes (F), Bosetti (M), Mastromarino (F), Sponga (F), Pozzi (M). Calcio d’angolo: 8-3. Recuperi: 0+5

Inviato Matteo Carraro

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Base 96 – Solaro 1-2 (1-1)
Base 96:
Redaelli, Ballabio, De Petri, Quitadamo, Cicola, Larese, Carraro (st 38’ Ceppi), Molteni N (st 16’ Mainardi), Ponti (st 33’ Troiano), Tagliabue (st 20’ Meroni), Panin (st 30’ Emiliano). A disposizione: Bonvissuto, Arienti, De Laurentis, Piva, Troiano. Allenatore: Castellazzi
Solaro:
Tutone, Messaoudi, Baglio, Bajoni (st 43’ Vottari), Paolillo, Quaglia, Prota (st 36’ Morales), Franco, Miculi (st 31’ Scherma), Sulka, Mercorillo. A disposizione: Dossena, Capelli, Greco, Robbiani, Bara. Allenatore: Crucitti
Arbitro:
Sciolti di Bergamo
Marcatori:
pt 13’ Tagliabue (B), 38’ Sulka (S); st 20’ Mercorillo (S)
Colpo del Solaro che espugna di misura il campo della Base 96. Tagliabue porta avanti gli ospiti al 13’ del primo tempo, Sulka pareggia poco prima dell’intervallo. Nella ripresa, però, un guizzo di Mercorillo è decisivo per assicurare i tre punti al Solaro.

Saronno – Vergiatese 0-3 (0-1)
Saronno:
Nucera, Puzziferri (st 10’ Penna), Parisi, Morando, Confuorto, Stevanin, Lardera (st 39’ Bonfante), Rossi, Gennaro (st 1’ Busnelli), Carluccio, Maggiore. A disposizione Comi, Suffia, Canzi, Di Bendetto, Spitaleri, Scavo. Allenatore: Imburgia
Vergiatese:
Caputo, Pozzobon, Cattaneo, Fiore, Trionfo, Cantoni, Di Dio (st 10’ Martinoia), Shala, Inguimbert, Kate (st 40’ Suanno), Arrigoni (st 22’ Bertani). A disposizione: Pappa, Baca, Tatani, Casas, Cosenza, Brodolin. Allenatore: Gatti
Arbitro:
Pelaia di Pavia
Marcatori:
pt 34’ Kate su rigore (V); st 4’ e 38’ Kate (V)
Una tripletta di Kate trascina la Vergiatese al successo esterno sul campo del Saronno. Il numero 10 granata spezza l’equilibrio al 34’ su rigore e raddoppia poco dopo l’inizio del secondo tempo con un colpo di testa su corner. Infine, a sette minuti dalla fine, il tris sugli sviluppi di un contropiede.

Muggiò – Lentatese 1-1 (1-1)
Muggiò:
Pungente, Sanfilippo, Banfi, Cesana, Ricci, Ghezzi, Gigante, Greco, Norrito, Tentori (st 31’ Lascala), Zambrano (st 20’ Alitto). A disposizione: Mancuso, Brevi, Bonavoglia, Bonetto, Barzan, Sessi. Allenatore: Natobuono
Lentatese:
Tagliabue, Perani, Pozzati, Termine, Fagone, Spotti, Fossati (st 34’ Malacarne), Banfi, Picone (st 26’ Sandri), Raviotta (st 17’ Cortimarco), Rampoldi (st 38’ Perucchini). A disposizione: De Nicolo, Marelli, Fontana, Meroni, Guerriero Allenatore: Martinelli
Arbitro:
Vismara di Lecco
Marcatori:
pt 30’ Norrito (M), 40’ Picone (L)
Succede tutto nel primo tempo tra Muggiò e Lentatese, costrette a spartirsi la posta in palio e tornare a casa con un punto ciascuna. Norrito sblocca alla mezz’ora, Picone rimette le cose in equilibrio dieci minuti più tardi.

Olimpia – Uboldese 2-2 (1-2)
Olimpia:
Rossi, Calizzi, Brivio, Bottone (st 4’ Confeggi), Zonta, Visconti, Sassi, Pasci (st 20’ Monteverdi), La Iacona, Manera, Niesi (st 42’ Randon). A disposizione: Rinaldi, Chiurato, Keller, Piazza, Santillo. Allenatore: Rinaldi
Uboldese:
Menegon, Papillo, Soldi, Colombo (st 36’ Razzari), Valenzano, Marangoni (st 30’ Berti), Tartaglione, Maiorano, Petruzzellis, Martucci (st 38’ Corrado), Muzzupappa. A disposizione: Giglio, Porchera, Cakollari, Galli, Airaghi, Morello. Allenatore: Maestroni
Arbitro:
Saffioti di Como
Marcatori:
pt 19’ autogol Visconti (U), 32’ Tartaglione su rigore (U), 40’ La Iacona su rigore (O); st 28’ Sassi (O)
L’Olimpia va sotto di due reti, resta in dieci dopo 20’ per l’espulsione di Manera ma riesce ugualmente ad agguantare il pareggio, sfiorando anche la vittoria nel finale. Al 19’ l’Uboldese passa grazie a un autogol di Visconti che non si capisce con Rossi e insacca con un retropassaggio nella propria porta. Tartaglione raddoppia su rigore alla mezz’ora e, sempre su penalty, La Iacona accorcia poco prima dell’intervallo. Nella ripresa Menegon è strepitoso su La Iacona, ma nulla può su Sassi che trova il pari sugli sviluppi di un corner. All’ultima azione Brivio ha la palla del clamoroso successo, ma il suo tentativo esce di pochissimo a lato.

Rhodense – Guanzatese 1-1 (0-1)
Rhodense:
Mantovani, Pastori, Formato, Hyso (st 21’ Bonizzi), Degiorgio (st 32’ Colombo), Galbiati, Zanus, Castelnuovo, Gentile, Caruso, Battaglia (st 10’ Prada). A disposizione: Rusco, Borsani, Lodi, Guarino, Beretta, Incoronato. Allenatore: Raspelli
Guanzatese:
Fumagalli, Bonella, Bruschi, Sagnella, De Boni, Favero, Coppola (st 23’ Borghi), Scaccarabozzi, Girona, Colombo (st 45’ Paganini), Carà. A disposizione: Nava, Raimondi, Corti, Imperiali, Puggioni, Lamanna, Molteni. Allenatore: Papis
Arbitro:
Lotito di Cremona
Marcatori:
pt 38’ Scaccarabozzi su rigore (G); st 17’ Gentile (R)
È 1-1 tra Rhodense e Guanzatese in un match giocato meglio dagli ospiti, che vanno a segno per primi con il rigore di Scaccarabozzi dritto all’incrocio dei pali al 38’. Nella ripresa Gentile pareggia di testa da distanza ravvicinata sfruttando la sponda di un compagno su una punizione laterale, ma ad avere le occasioni per vincere sono gli ospiti, fermati da due super parate di Mantovani prima su Carà e poi su Colombo.

Meda – Cob91 5-1 (3-1)
Meda:
Cassina, Castella (st 38’ Longoni), Orsi, Bianco (st 33’ Tavella), Cortinovis, Marano, Cutuli (st 22’ Pozzoli), Fumagalli (st 41’ Bertani), Manca (st 33’ Frigerio), Battaglino, Maugeri. A disposizione: Giraldi, Citterio, Ballabio, Galliani. Allenatore: Cairoli
Cob91:
Riboldi (st 15’ Marelli), Ghidoli (st 26’ Granato), Genovese D, Leone, Genovese S, Andreotti, Bortolotti, Pioggia (st 37’ Repoli), Personè, Amelotti, Davì (st 15’ Devita). A disposizione: Novi, Mastrapasqua, Disca, D’Amore. Allenatore: Provasi
Arbitro:
Turra di Milano
Marcatori:
pt 10’ Manca (M), 12’ Pioggia su rigore (C), 30’ e 33’ Maugeri (M); st 11’ Manca, 32’ Maugeri (M)
Il Meda dilaga contro la Cob91, ipotecando il successo già nel primo tempo chiuso avanti di due reti. Al 10’ Manca va in rete per i padroni di casa, subito recuperati dal rigore realizzato da Pioggia. Intorno alla mezz’ora, però, Maugeri segna nel giro di due minuti e porta le squadre al riposo sul 3-1. Nella ripresa il Meda arrotonda il risultato con Manca all’11’ e Maugeri al 32’.

In redazione Indro Pajaro