Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

13^ giornata – Colpaccio Cantello, il Cas si prende la vetta. Pari e patta tra Aurora-Valceresio

ARSAGO SEPRIO – Ad Arsago arriva l’Antoniana del neo mister Pavoni, non ancora in panchina causa tesseramento, ed arriva con il piglio giusto dopo aver vinto domenica scorsa la prima partita dell’anno. Opposta un’Arsaghese che deve fare punti per non perdere di vista il treno delle prime della classe.
Corbetta – Badji, un gol per tempo e l’Antoniana va castigando 2 a 0 un’Arsaghese mai veramente in partita.

ArsaghesePRIMO TEMPO – Squadre pimpanti già dalle prime battute di gioco, un po’ di imprecisione però e un po’ di confusione mostrano un gioco poco lineare da ambo le parti.  Il tiro al volo in mezza rovesciata di Mantovan, è l’unico tiro dei primi quindici minuti, tiro che però non trova lo specchio. Al primo squillo Antoniana, gli ospiti passano: Mai commette fallo su Rondanini proprio sul lato corto dell’area, s’incarica della battuta Corbetta che con una palla beffarda batte Cardi. Difesa e portiere troppo statici in questa circostanza. I giallorossi sono più sereni ora, Arsago, oggi in maglia bianconera, deve alzare un po’ il baricentro e giocare di più palla. Gli uomini di Marsich ci provano con la velocità del tridente Caimano, Fontana, Gandolfo, ma faticano a trovare l’ultimo passaggio. Heinzl attento non si lascia impensierire ma un paio di palle alta che fa sue senza problemi. Al 40’ ecco il colpo di testa secco di Venturelli A., Cardi in tuffo blocca e gli dice di no. Le occasioni non fioccano, la gara si assesta sui binari giallorossi che utilizzano bene le punte per tenere su palla, i padroni di casa invece non riescono ad imbastire azioni degne di nota. Si arriva così al duplice fischio. Mister Marsich dovrà pensare a qualche mossa vincente per dare un’altra inerzia a questa gara e per non veder scappare un avversario che al momento, senza strafare, sta facendo cose semplici ma giuste.

AntonianaSECONDO TEMPO – La mossa di Marsich arriva, se sarà vincente vedremo, ma nel frattempo entrano in campo Nebuloni per Mai, Diedhiou per Mantovan e Palese per Tamborini. Ora i bianconeri sono più sfrontati, Caimano arretra qualche metro ma sono ben quattro i giocatori offensivi. Al 10’ è buono lo scambio Palese – Caimano, quest’ultimo tenta col suo mancino ma strozza troppo la conclusione. I locali alzano i giri e guadagnano metri, la reazione è d’obbligo dopo un primo tempo sottotono.  Dà solo l’impressione del gol il destro di Caimano che si allunga quanto può dopo una punizione di Fontana ma trova solo l’esterno della rete. Al 19’ ci vuole il volo plastico di Cardi per dire di no alla punizione di Corbetta destinata all’incrocio dei pali. Buona incursione di Palese che riceve un filtrante di Fontana ma poi con il sinistro ad incrociare manda a lato. I ragazzi di Arsago sono più arrembanti, dal canto suo l’Antoniana regge piuttosto bene l’urto. I bianconeri perdono qualche pallone di troppo, le squadre sono piuttosto lunghe e si gioca tanto palla alta. Nel miglior momento di foga Arsaghese arriva il 2 a 0 firmato Badji che da calcio d’angolo riceve direttamente calcia di prima intenzione e trova l’angolino vincente. Doccia gelata per i bianconeri che ora tentano maggiormente il tutto per tutto con una difesa a tre e Nebuloni attaccante aggiunto. I padroni di casa ci provano ma senza rendersi troppo pericolosi, l’Antoniana si chiude bene concedendo poco o nulla. Nel recupero ci prova al volo Gandolfo ma senza fortuna, mentre Palese si scontra spesso con la difesa ospite. Non succede nient’altro, un’Antoniana accademica batte con merito l’Arsaghese di mister Marsich.

I MIGLIORI IN CAMPO
Palese 6 – Arsaghese:
non sempre pungente ma quando entra ci mette almeno un po’ di verve.
Venturelli A. 7– Antoniana: partita maschia ed ordinata, spinge con costanza e dà sempre una mano quando serve.

I COMMENTI
Marsich (allenatore Arsaghese):Cosa posso dire, non siamo pervenuti. L’Antoniana ha vinto meritatamente, noi siamo partiti male e anche nel secondo tempo abbiamo fatto poco o nulla. Peccato perché questo doveva essere un banco di prova importante per noi ed invece abbiamo dimostrato che ci manca qualcosa per stare in alto“.
Pavone (allenatore Antoniana):Anche oggi l’ho vista dalla tribuna, dalla prossima dovrei essere regolarmente in panchina, ma a parte questo sono contento dei ragazzi, percepiscono, sono disponibili, certo li ho visti solo quattro volte, c’è da lavorare ma siamo ben consapevoli e vogliosi nel farlo“.

IL TABELLINO
Arsaghese – Antoniana 0-2 (0-1)
Arsaghese
: Cardi 6, Conserva 5.5, Castoldi 6, Carnaghi 6, Mai 5.5 (Dal 1’ st Nebuloni 6) , Tamborini 5.5 (dal 1’ st Palese 6), Caimano 5.5 (dal 38’ st Fontana M. sv), Mantovan 5.5 (dal 1’ st Diedhiou 5.5). Gueye 6, Gandolfo 5, Fontana 6. A disposizione: Franishta, D’Aloia, Diedhiou, Brivio, Nebuloni, Guidali, Fontana M., Carù, Palese. Allenatore: Marsich.
Antoniana: Heinzl 6, Negri 6.5, Venturelli R. 6.5, Badji 7, La Rocca 6.5, Ranieri S. 7, Venturelli A. 7, Santaniello 6.5, Ranieri A. 6.5, Corbetta 7 (dal 45’ st Macchi sv), Rondanini 6.5 (dal 16’ st Macretti 6). A disposizione: Paroni, Maneggia, Fruttarol, Tirdea, Macchi, Muggeri, Macretti. Allenatore: Montemezzani.
Arbitro: Pinci di Gallarate
Marcatori: pt: 19’ Corbetta (An); st: 35’ Badji (An)
Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti: Mai (Ar), Conserva (Ar), Gueye (Ar), La Rocca (An), Castoldi (Ar), Venturelli R. (An)  Angoli: 4-4. Recupero: 0’+3’.

Inviata Mariella Lamonica

————————————————————————————————————————————————————

BREBBIA – Il Brebbia di Pizzuti cerca un’altra vittoria importante per continuare la salita e staccarsi dalla coda della classifica ma l’avversario di oggi è il Folgore Legnano che vuole mantenere il posto nella parte alta. Dopo un primo tempo spento alla fine ha la meglio la squadra di Colombo che guadagna altri 3 punti importanti per rimanere in cima, la partita finisce 3 a 1 per il Folgore Legnano.

Folgore LegnanoPRIMO TEMPO – Primi minuti che vedono protagonista la squadra ospite e al 6’ Russo prova la conclusione ma la palla colpisce un suo compagno che respinge fuori. Al 11’ punizione per il Brebbia,oggi in rosa, tirata da Frattini ma il tiro,non preciso, si ferma fuori. Minuti di studio, le due squadre non si sbilanciano più di tanto. Punizione dal limite al 26’ tirata dal dieci ospite Moretta, tiro potente ma alto. Un minuto dopo è Galbignani che prova la conclusione con un tiro a giro che si spegne alle spalle della porta. Prima vera occasione dell’incontro al 37’ vede Gazzardi che da fuori area tira una palla senza inquadrare la porta. Al 44’ goal da cineteca di Gazzardi che trova una palla potente e precisa che scavalca il portiere e gonfia la rete. Risponde subito Galbignani con un lancio che sfiora il palo. Primo parziale non brillante e senza troppe occasioni per entrambe le squadre che si avviano negli spogliatoi dopo 2 minuti di recupero.

BrebbiaSECONDO TEMPO – Secondo parziale che inizia senza cambi per gli uomini di Pizzuti mentre il Folgore Legnano cambia Ciocia per Gagliardi. La ripresa inizia subito col goal di Milano che in una mischia in area trova il goal del pareggio. Completamente diverso l’atteggiamento della squadra di casa in questo riavvio. Bello scambio al 11’ tra Mirabella e Cizzico che a tu per tu con il portiere sbaglia e manda la palla alta ma l’arbitro fischia il fuorigioco. Al 12’ Catalano con spalle alla porta si gira senza trovare lo specchio della porta. Al 21’ Russo in area si smarca e porta in vantaggio i suoi. Al 29’ Cizzico tenta il pareggio con una rovesciata, ma la palla è alta sopra la traversa. Al 48’ rigore concesso al Folgore. Sul dischetto si presenta Moretta che non sbaglia. Finisce così l’incontro di oggi.

I MIGLIORI IN CAMPO
Mirabella (Brebbia) 6.5
– uno dei migliori tra i suoi, presente in ogni occasione ed è al servizio della squadra
Gazzardi (Folgore Legnano) 7 –inventa un goal che vale il prezzo del biglietto e si mostra sempre in area

I COMMENTI
Mister Colombo: “Vittoria difficile. Il brebbia ci ha messo in difficoltà. Oggi non abbiamo fatto la nostra miglior partita. In campionato stiamo facendo bene e per oggi era importante mantenere la distanza da quelle dietro”.
Mister Pizzuti non ha voluto lasciare dichiarazioni.

IL TABELLINO
Brebbia – Folgore Legnano 1-3 (0-1)
Brebbia:
Stefanelli 6, Ventura, Marchesotti 6, Ruffo 6.5, Galbignani 6.5, Rosadini 6, Cizzico 6.5, Daverio 6.5 (dal st 13’ Louraini 6.5), Milano 6, Mirabella 6.5, Frattini 6.5. A disposizione: Lucisano, Cunati, Pascalis, Stigliani, Bouraya, Louraini, Squizzato, Gianella, Traore Allenatore: Pizzuti
Folgore Legnano: Bertuola 6.5, Panozzo 6.5, Castellotti 6, Monti 6, Corizzo 6, Ciocia 6.5 (dal st 1’Gagliardi), Russo 7, Gazzardi 7, Moretta 6, Catalano 6.5 (dal st 32’ Favaretto). A disposizione: Colombo, Scandroglio, Re Lorenzo, Giglio, Bertola, Chiodini, Gadda, Gagliardi, Favareto. Allenatore: Colombo
Arbitro: Tortorelli
Marcatori: pt: 44’ Gazzardi (F); st: 2’ Milano (B), 21’ Russo (F), 48’ Moretta (F)
Note: Giornata serena, terreno in buone condizioni, spettatori 30 circa. Ammoniti: pt:20’Marchesotti ,  21’ Daverio, 35’ Cattaneo st: 7’ Corizzo, 30’ Russo, 39’ Louraini, 45’ Ventura Angoli 6-3 Recupero: 2’+4’

Inviata Roberta Sgarriglia

 

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Aurora Cerro Cantalupo-Valceresio 1-1 (1-0)
Aurora Cerro Cantalupo: Pansera, Moneta (dal 19’ st Cossu), Banfi, Bortignon, Villacis, Moretta, Vernocchi, Tapinetto, Busatto (dal 19’ st Simone), D’Ascanio, Ruggeri. A disposizione: Borsani, Thoilard, Simone, Cossu, Mpongui, Serighelli, El Atrouchi, Gioeli, Mencarelli. Allenatore: Senziani
Valceresio: Dicara, Di Carluccio,  Azzolin, Iori, Soave, Carini, Cinieri, Robustellini, Ambrosoli, Piccinotti (dal 30’ st Ponti), Bosio (dal 13’ st Dell’Orto). A disposizione: Ambrosetti, Visconti, Ranbia, Giardino, Dell’Orto, Ndzie, Rizzo, Rigoni, Ponti. Allenatore: D’Onofrio
Arbitro: Greco di Seregno
Marcatori: pt: 41’ Vernocchi (A),; st: 18’ Piccinotti (V)
È pari e patta nel big match della 13° giornata.
A passare per prima, al 41’ del primo tempo, è l’Aurora grazie ad un tiro da fuori di Vernocchi su cui non è impeccabile Dicara.
La ripresa non si apre nel migliore dei modi per gli ospiti. Ambrosoli ribadisce in rete dopo una traversa di Soave, l’arbitro annulla per fuorigioco. Il numero nove non gliele manda a dire e finisce anzitempo sotto la doccia. La Valceresio non ci sta e nonostante l’inferiorità numerica acciuffa il pari al 18’, pari firmato Piccinotti, poi via con la girandola di cambi che però non sortisce ulteriori effetti. Al triplice fischio è 1 a 1.

Ispra – Gorla Maggiore 1-2 (0-0)
Ispra: 
Sabatino, Volorio, Dardha, Modde (dal 5’ st Magistri), Becerri, Gaballo, Verde (dal 5’ st Sottocorna), Battiston, Verde, Golisciano, Marzetta (dal 35’ st Montemezzo). A disposizione: Ottolini, Cerutti, Petri, Lamorte, Magistri, Montemezzo, Lombardo, Sottocorna, Pomi. Allenatore: Pasetti
Gorla: Galizia, Pietroboni, Hushi, Bahamad, Caristina, Voltan, Ruggia (dal 4’ st Morelli), Rimoldi, Puricelli, Ippolito (dal 30’ st Felice), Falsaperna (dal 35’ st Antonini). A disposizione: Massarutto, Flora, Bernasconi, Bene, Morelli, Mahracha, Felice, Antonini. Allenatore: Contaldo
Arbitro: Savarese di Saronno
Marcatori: st: 10’ Caristina (G), 30’ Morelli (G), 40’ Volorio (I).
Primo tempo piuttosto equilibrato con qualche azione da entrambe le parti.
Nella ripresa la sblocca il Gorla Maggiore con l’incornata perfetta di Caristina da corner al 10’. Alla mezz’ora invece è Morelli ad andare in rete dopo una bella manovra corale: scambio Puricelli – Rimoldi, palla in fascia per Ippolito, il capitano mette in mezzo l’accorrente Morelli che trova la zampata che vale il raddoppio. L’Ispra prova a reagire ed accorcia le distanze a 5’ dal termine con Volorio che risolve una mischia in area, dopo una punizione di Golisciano. Chance anche per Sottocorna di testa sempre su punizione del numero dieci, ma il risultato non cambia più. 1 a 2.

CantelloBelfortese – Vanzaghellese 1-0 (1-0)
CantelloBelfortese:
Boschini, Di Bari, Motta, Arena F., Da Pos, Ossola, Candiloro (st Calemme), Italiano (st Bianchi), Fontana, Pantelis, Lazzarini (st Markaj). A disposizione: Pucci, Mariano, Adamo, Filippini, Bianchi, Arena Y., Calemme, Lorenzi, Markaj. Allenatore: Criscimanni
Vanzaghellese: Mainini, Grassi (st Mombrini), Nisoli, Suman, Daggiano, Villa, Bellin, Vago, Izzo, Stefanazzi (st Pisoni), Spadaccino. A disposizione: Rogora, Pisoni, Mombrini, De Paoli, Pisoni, Quaini, Ascente. Allenatore: Trubia
Arbitro: Frigerio di Como
Marcatori: pt: 35’ Italiano (C)
Partita equilibrata ma alla fine la spunta il Cantello Belfortese che torna al successo con in panchina per la prima volta mister Criscimanni.
I padroni di casa rischiano inizialmente in due occasioni quando sbagliano in fase d’impostazione e concedono palla a Izzo, l’attaccante in entrambe le occasioni manda alto. Al 35’però ecco che stavolta ad errare è la squadra ospite, Cantello recupera palla e serve Italiano, il numero otto lascia partire la conclusione da fuori che si insacca nell’angolino basso 1 a 0.
Nella ripresa la reazione della Vanzaghellese è timida, i varesini stanno lì e vanno vicini al raddoppio senza però ottenerlo. Poco male perché al triplice fischio basta l’1 a 0 per garantire questa vittoria.

San Marco – Tre Valli 1-1 (0-1)
San Marco: 
Martignoni (dal 16’ st Pitaro), Vergari (dal 16’ st Bellin), Landonio, Salmoiraghi, Gallarati, Roncato, Possoni (dal 5’ st Diouf), Lambertini, Napolitano (dal 44’ st Andreolli), Migliore (dal 28’ st Kurklev), Cortellaro. A disposizione: Pitaro, Corno, Primi, Petenà, Kurklev, Bellin, Diouf, Gallo, Andreolli. Allenatore: Marchiorato
Tre Valli:
 Zullo, Trizio, Benedetto, De Maddalena, Londino, Girardi, Grosset (dal 23’ st Sapia), Touili, Frigeri, Campello, Pastorelli. A disposizione: La Sala, Ronzoni, Sapia, Pastorelli. Allenatore: Iori
Arbitro: Colitti di Sesto San Giovanni
Marcatori: pt: 5’ Campello (U); st: 35’ Kurklev (S)
Finisce 1 a 1 tra San Marco e Tre Valli.
Il primo gol è opera di Campello che in posizione dubbia insacca e porta in vantaggio i suoi. Al 35’ arriva un episodio che condiziona la gara: piccolo screzio tra Roncato – Frigeri l’arbitro non ammette l’atteggiamento e spedisce tutti e due sotto la doccia. La gara s’innervosisce e diventa molto frammentata, al duplice fischio è 0 a 1.
Nella ripresa la San Marco alza il ritmo e spinge con costanza creando diverse occasioni, il gol del pareggio arriva al 35’ grazie al giovane Kurklev neoentrato. L’azione vede Napolitano servire dalla destra il compagno, l’attaccante calcia a botta sicuro, Zullo respinge ma il più lesto a prendere palla è ancora lui che ribadisce così in rete. Il punteggio non cambia più e allo scadere è 1 a 1.

SolbiateInsubria – Amici dello Sport 2-3 (0-2)
SolbiateInsubria: 
Assoumou, Ferrenti, Cafaro, Cosenza, Bellumore, Bossi A, Bossi L, Broggini, Ana Petre, Ventura, Lo Giudice. A disposizione: Bottani, Castelli, Figliolia, Cerutti, Libralon, Mattiuz, Visentin, Lo Presti, Manfredi. Allenatore: Castiglioni
Amici dello Sport: Ferni, Panarese, Bolognini, Nardone, Iorfida, Oldani, Caccia (dal 38’ st Gamaa), Macchi (dal 12’ st Oprandi), Berton, Agrello (dal 7’ st Turconi), Cavaleri (dl 12’ st Azimonti). A disposizione: Melchiorre, Loredo, Oprandi, Mariani, Gamaa, Castiglioni, Alessi, Azimonti, Turconi. Allenatore: Cau
Arbitro: Bacarella di Gallarate
Marcatori: pt: 18’ Berton (A), 35’ Cavaleri (A): st: 6’ Agrello (A), 35’ 43’ rig. Ana Petre
È un Cas dal duplice volto quello che va in scena contro la Solbiatese Insubria, ma un Cas bravo a prendersi i tre punti e la vetta della classifica.
Nel primo tempo ci pensano Berton in mischia, al 18’, e Cavaleri che raccoglie un assist prezioso proprio di Berton, al 35’, ad indirizzare subito la gara portando gli ospiti sul 2 a 0.
La ripresa parte ancora nel segno dei bustocchi con Agrello che trova il tris con un gran gol: Nardone rifornisce il compagno, il numero dieci se la porta avanti di tacco e poi con un pallonetto batte il numero uno avversario. La reazione dei padroni di casa arriva solo al 35’ quando Ana Petre accorcia le distanze al 35 con un tapin dopo un tiro-cross. Lo stesso attaccante si ripete al 43’ dal dischetto (fallo di Panarese che rimedia anche il cartellino rosso) ma non basta per impensierire la capolista del girone A.

Luino Maccagno – Tradate 0-2 (0-0)
Luino Maccagno: 
Braccio, Iozzino, Ghelfi, Arioli, Pezzi, Berisha, Dozzio, Tansini, Testa, Bellini, Silipo. A disposizione: Passera, Pizzuti, Granai, Napoli, Notturno, Caputo, Rognoni. Allenatore: Cracas
Tradate: Giugliano, Akpolat, Moretti, Galluzzo M., Casotto, Galluzzo D., Calderaro, Verna, Rossato, Re, Dama. A disposizione: Rosé, Bossi, Crivellari, Panuccio, Camara, Traoré, Adejumboi. Allenatore: Garantola
Arbitro: Frigerio di Como
Marcatori: st: 15’ Verna (T), 25’ Dama (T)
Torna al successo il Tradate del neo mister Garantola e lo fa con un prova perentoria in casa del Luino Maccagno dove nemmeno la cura Cracas, alla sua prima panchina, basta per racimolare punti.
I gol arrivano nella ripresa. Verna concretizza con il piattone dopo un assist dall destra di Akpolat, diecii minuti dopo Dama fa tutto da solo, saltanto due uomini e trovando la conclusione vincente dal limite.

 

In redazione Mariella Lamonica