Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio

Legnano corsaro a Caronno. Gaburro sentenzia: “Vetta ormai irraggiungibile”.

CARONNO PERTUSELLA – Difesa solida e ripartenze fulminanti. Interpretando al meglio le due fasi, il Legnano di Tomasoni porta a casa tre punti da una trasferta sulla carta quasi impossibile. I lilla superano la Caronnese con una bella vittoria di misura per 2-1, propiziata dalle reti di Rovrena su rigore e di Ianni che mette l’ipoteca sul successo finale. A nulla serve la rete di Galli, che accorcia le distanze al tramonto della prima frazione, dopo il colossale errore nei primi minuti di Corno dagli undici metri. Rossoblu spreconi ed anche superficiali nell’approccio al match. Gli uomini di Gaburro buttano al vento una ghiotta occasione per tenere il passo della prima in classifica, mentre il Legnano, ribadisce l’ottimo momento di forma ottenendo un risultato che dà grande entusiasmo alla squadra in ottica playout.

FISCHIO D’INIZIO – Fino a qualche settimana in gravissima crisi di risultati, il Legnano ha inanellato tre risultati utili consecutivi nelle ultime tre uscite, battendo anche il Varese e riaccendendo nei cuori dei tifosi le speranze per la corsa playout. Le dichiarazioni della vigilia di mister Gaburro, allenatore della Caronnese, sono emblematiche. Match “complicato”, così lo ha definito il tecnico rossoblu che per evitare sorprese sceglie un modulo nuovo. 3-5-2 con Mair e Corno, coppia da più quasi trenta reti, là davanti. Tomasoni, allenatore dei lilla, sa che uscire indenni da questa trasferta sarebbe fondamentale e schiera un 4-4-2 senza rinunciare alla fase offensiva. Anche perchè questa gara assomiglia un bonus che se sfruttato a dovere potrebbe dare ulteriore linfa alla risalita in classifica del Legnano, mai così in forma.

caronnesePRIMO TEMPO – Partita effervescente. Il Legnano prova a colpire subito con il suo bomber Ianni che, entrato in area, perde l’equilibrio e calcia a lato. L’occasione più importante è però per i padroni di casa della Caronnese (in foto a destra) che al 12’ ottengono un calcio di rigore, per atterramento in area di Giudici. Dal dischetto si presenta capitan Corno calcia debolmente e fallisce il penalty, parato facilmente da Houenhou. Gli ospiti giocano veramente bene. Chiudendosi a riccio in fase di non possesso e ripartendo in velocità appena c’è spazio. Al 27’ il direttore di gara fischia un altro calcio di rigore. Questa volta per i lilla che con Rovrena non sprecano dagli undici metri la chance per il vantaggio. Il Legnano ci crede e al 39’ raddoppia con Ianni che appoggia la palla in fondo al sacco dopo la respinta del portiere. Nel finale la Caronnese accorcia le distanze con Galli che incorna di testa sul calcio d’angolo di Corno.

legnanoSECONDO TEMPO – Come da copione, nella ripresa gli uomini di Gaburro provano a risalire la china, sfruttando tutta l’ampiezza del campo. E’ dalle fasce che arrivano i maggiori pericoli per il Legnano (in foto a sinistra) che nel frattempo si schiaccia un po’ nella propri metà campo, a difesa del vantaggio. Al 23’ Corno sorprende tutti. Sbuca in area e di testa in tuffo prova a battere il portiere. Houehoue para in due tempi. E sulla punizione di Patrini si ripete, deviando in angolo. La Caronnese aumenta i giri del motore e al 31’ va ancora vicina al gol. Sempre con capitan Corno che non trova la giusta coordinazione a meno di un metro dalla porta, cestinando un’altra occasione per pareggiare. E’ assedio rossoblu. Cottarelli sguscia in area, ma sbatte sul portiere che ancora una volta dimostra di essere in un grande momento di forma. Il forcing finale della Caronnese non produce effetti. Regge il fortino lilla che conquista una vittoria quanto mai inaspettata.

I MIGLIORI IN CAMPO
Giudici L (Caronnese) voto 6,5: fa il bello il ed il cattivo tempo sull’out di sinistra, dal quale giungono i maggiori pericoli per il Legnano. Si procura anche un rigore in avvio di partita.

Houehoue (Legnano) voto 7: para un rigore e poi si esibisce in un saggio di grande abilità, neutralizzando ogni sortita offensiva avversaria. Non può nulla in occasione della rete della Caronnese.

I COMMENTI 
Gaburro, allenatore Caronnese:Sapevamo che sarebbe stata una partita delicata, anche perchè loro sono in un ottimo momento di forma. Queste partite bisogna saperle indirizzare. Avevamo la possibilità di farlo, ma non ci siamo riusciti e abbiamo dovuto rincorrere. Nella ripresa loro si sono chiusi molto bene e noi abbiamo faticato a trovare spazi. Dopo il gol di Galli sembravamo aver ritrovato un pò di smalto, ma dovevamo fare molto di più. L’aspetto mentale ha fatto la differenza. A livello caratteriale e verbale siamo stati poco presenti e non è la prima volta che succede. Se il peso della partita ha frenato qualcuno, vuol dire che non è ancora pronto.  La sconfitta di oggi pesa tantissimo, soprattutto in un campionato equilibrato come questo. Ormai mancano tre partite ed il discorso primo posto va accantonato. Noi cercheremo di  arrivare più su possibile, ma la vetta della classifica credo molto concretamente che sia irraggiungibile a questo punto.”
Tomasoni, allenatore Legnano:Stiamo progredendo… peccato che il campionato finisce. L’unica pecca di oggi è stata la prestazione nel secondo tempo. Ci siamo chiusi troppo presto e non mi è piaciuto perché preferisco un calcio propositivo. Con quel tipo di risultato, contro questa squadra, è comprensibile, ma potevamo fare meglio. Probabilmente i ragazzi sentivano talmente tanto la partita da non riuscire ad avere la tranquillità giusta per ripetere le gesta della prima frazione. Pur giocando bassi, li abbiamo contenuti molto bene. Sono contento perché abbiamo fatto bene quello che dovevamo fare. Menzione speciale per il nostro portiere Houehou che ha giocato una partita di carattere, dirigendo la difesa con la sua grinta proprio come fa in allenamento. Sicuramente avere un portiere di quel genere è molto importante perché ti da grande sicurezza. E’ un risultato che ci dà grande entusiasmo e non dobbiamo guardare la classifica, ma vivere ogni partita al meglio.” 

IL TABELLINO
CARONNESE – LEGNANO 1-2 (1-2)
Caronnese (3-5-2): Del Frate, Sgarbi, Rudi (14’ st Caputo), Mandelli (25’ st Scaramuzza), Patrini, Marcolini, Cottarelli, Galli, Mair, Corno, Giudici L. A disposizione: Gherardi, Bersanetti, Radaelli, Giudici A, Odone, Cominetti, Parravicini. All: Gaburro.

Legnano (4-4-2): Houehoue, Paroni, Balconi, Mele (33’ st Tomei), Cantarella, Rovrena, Bolis, Provasio, Ianni, Prez (32’ st Cochis), Laraia (16’ st Hazah). A disposizione: De Graci, Marcolini, Testini, Pelucchi, Ojeda, Adici. All: Tomasoni.
Arbitro: Monaldi di Macerata (Alibrandi – Allocco)
Marcatori: pt: 27’ Rovrena su rig. (L), 39’ Ianni (L), 44’ Galli (C).

Inviato Alessio Colombo

 

RISULTATI E CLASSIFICA GIRONE A 
RISULTATI E CLASSIFICA GIRONE B