Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

Recupero 17^ giornata – La Belfortese ritrova Markaj, ma non va oltre il pari a Bresso

BRESSO – Squadre a pari punti nel recupero della 17^ giornata: entrambe le compagini desiderano ardentemente la vittoria per uscire dalla zona calda. Parte meglio la Belfortese, che va in vantaggio dopo poco più di un minuto grazie a uno splendido assist di Airoldi per John. Il Bresso però non si scompone e prende progressivamente campo, impegnando più volte Catanese. La supremazia territoriale resta comunque effimera fino a dieci minuti dalla fine, quando Vottari innesca Cesana per il pareggio. Al fischio finale il risultato è di 1-1.

PRIMO TEMPO – La Belfortese entra in campo con grande grinta e trova il vantaggio al novantesimo secondo: da metà campo Airoldi fa partire una splendida palla in diagonale per John, che si inserisce in area dalla destra e batte Radicula. Al 5’ pasticcia Ossola, che sbaglia il controllo da ultimo uomo e lascia il pallone a Vottari, ma Catanese compie un intervento miracoloso con il piede salvando il vantaggio. Il Bresso prova a giocare sempre su Vottari, abile nell’abbassarsi sulla trequarti, e al 13’ la sponda dell’attaccante lancia Formato sulla sinistra: sul cross del terzino, però, Cesana ostacola proprio Vottari e la palla arriva docile tra le mani di Catanese. Al 26’ il Bresso va vicino al pari con una punizione da 25m: calcia Vottari sotto la barriera, Catanese è attento e blocca. Le iniziative principali sono tutte dei padroni di casa, che però fanno fatica a costruire occasioni nitide a causa della buona guardia della coppia Ossola-Da Pos. La Belfortese prova più che altro a tenere i ranghi compatti e ad appoggiarsi sugli esterni per ripartire in velocità, senza però trovare l’ultimo passaggio. La migliore occasione degli ultimi venti minuti del primo tempo arriva su una rimessa lunga: batte Menghetti, la palla scorre fino a Cesana che calcia di potenza trovando la grande risposta di Catanese. Il primo tempo si conclude con gli ospiti in vantaggio per 0-1.

SECONDO TEMPO – Catanese è chiamato ad intervenire già al 46’, quando esce bene coi pugni su un corner insidioso battuto dalla destra. La Belfortese torna a fare paura al 56’ con un ottimo uno-due tra Airoldi e Cereti che porta il secondo al tiro basso dal limite: Radicula devia in corner. Al 61’ tremano ancora gli ospiti perché Miculi e Formato creano superiorità sulla sinistra, ma Ossola è provvidenziale ad anticipare Vottari sul cross del numero 3 di casa. Il Bresso continua a premere e anche Zumpano va vicino al gol, fallendo una ottima chance da appena detto l’area. Questa fase della gara segue ancora la falsariga della seconda metà del primo tempo, con i biancorossi che aspettano dietro per prevenire le imbucate del Bresso. Brilla il giovane Tarchi (classe 1999), che più volte recupera palla e riparte facendo respirare i suoi. Dopo sei mesi di assenza per infortunio, si rivede anche Markaj che al 66’ rileva un positivo Airoldi. La stella della Belfortese si toglierebbe anche la soddisfazione del gol dopo pochi minuti su un suggerimento perfetto di Tasco, ma la posizione di partenza è di leggero fuorigioco. Seguono fasi di gioco abbastanza anonime, con entrambi gli allenatori che pescano dalla panchina a ripetizione. A otto minuti dalla fine il Bresso ha una ghiotta opportunità quando da una mischia la palla esce perfetta per Menghetti sul lato sinistro dell’area: il terzino però cerca un cross teso che non trova compagni. Dopo tanto tentarci, i padroni di casa trovano il pari: rimessa laterale di Pecorini, Vottari controlla con l’uomo alle sue spalle e trova il varco per Cesana che a tu per tu con Catanese non perdona. Il portiere ospite rischia l’errore clamoroso su una punizione da 40m bucando la presa alta: si riscatta subito compiendo un miracolo sul colpo di testa di Ghioni sugli sviluppi del seguente calcio d’angolo. La Belfortese ormai si è rassegnata a soffrire e rischia anche la beffa al 92’ quando Re colpisce il palo su punizione. Nonostante gli 80 minuti di vantaggio, l’impressione è che sia la Belfortese a tirare un sospiro di sollievo al triplice fischio: finisce 1-1.

I MIGLIORI IN CAMPO
Vottari (Bresso) 7.5: fallisce un gol facile dopo cinque minuti, ma poi entra in partita e si rivela un fattore determinante. Lo schema dei suoi è quello di cercarlo sulla trequarti quando si abbassa per la sponda e il classe ‘81 non manca mai l’appuntamento. Suo l’assist sul gol del pari.
Tarchi (Belfortese) 7: cresce alla distanza, facendo la differenza nella ripresa quando la Belfortese soffre. Tanti palloni recuperati a metà campo, riparte spesso con personalità.

IL TABELLINO
BRESSO – BELFORTESE 1-1 (0-1)
Bresso: Radicula 5.5, Menghetti 6.5 (dal 37’ Ghioni sv), Formato 5.5 (dal 30’ st Frigato 6), Tremolada 6 (dal 12’ st Lista 6), Kamal 6, Pecorini 6, Miculi 6 (dal 30’ st Re), Cesana 7, Vottari 7.5, Pigazzini 6.5, Zumpano 6. A disposizione: Massari, Fornari, Villa. All.: Raspelli.
Belfortese: Catanese 7, Binda 6 (dal 33’ st Lovisetto 6), Santillo 6 (dal 37’ st Sinatra sv), Da Pos 6, Ossola 6.5, Cereti 6, John 6.5, Tarchi 7, Fontana 6, Tasco 6.5, Airoldi 6.5 (dal 21’ st Markaj 6). A disposizione: Briatico, Vincenzi, Mariano, Marrocco. All.: Casaroli.
Marcatori: pt: 1’ John (Be); st: 40’ Cesana (Br).
Arbitro: Sig. Turra di Milano (Martone – Brunetti).
Note: spettatori 70 circa. Cielo sereno, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: John (Be), Formato (Br), Vottari (Br), Zumpano (Br), Tarchi (Be). Angoli: 8-4. Recupero: 1’ + 5’.

Filippo Antonelli