Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

Pagelle di metà stagione: Castanese al top, Gavirate in risalita, “Besnabeu” fortino

Vergiatese-Castanese 05CASTANESE 8,5: 6 punti di vantaggio sulla seconda, migliore difesa con sole 9 reti incassate e titolo di campione d’inverno in tasca, la squadra di mister Pasetti ha preso la testa della classifica alla quarta giornata e non l’ha più lasciata. Continua come rendimento, ha incassato soltanto una sconfitta, quella arrivata il 1° novembre un po’ a sorpresa sul campo del Brebbia. Ha piegato l’Olimpia ad inizio stagione e recentemente la Rhodense in modo netto (3-0), due dirette concorrenti alla promozione in Eccellenza, mentre con le altre big ha fatto registrare dei buoni pareggi. Ha scavato un margine ancora più ampio grazie ad un’ottima campagna acquisti invernale: se manterrà questo rendimento l’Eccellenza sarà sua.

rhodenseRHODENSE 7: costruita in estate per un campionato di vertice, si è trovata sulla sua strada una Castanese che non ha mai avuto cedimenti. Nello scontro diretto con la capolista, i milanesi sono usciti battuti nettamente e l’avvicinamento alla vetta è fallito. Se il primo posto sembra ormai blindato o quasi, la Rhodense può però ambire tranquillamente ad un posizionamento nei playoff alti (con la gara in casa). Caruso con 8 reti è il bomber di un attacco che è a 3 gol dal migliore del campionato (29 gol di Gavirate, Olimpia e Morazzone).

GavirateGAVIRATE 7: è al terzo posto in classifica come la Vergiatese (27 punti entrambe), posizione raggiunta con una scalata lenta ma inesorabile. L’avvio di stagione è stato con il freno a mano azionato (la prima vittoria è arrivata alla settima giornata); poi, ingranata gradualmente la marcia, i ragazzi di mister Iori hanno raggiunto la zona playoff e hanno chiuso l’anno con due vittorie esterne (Bresso e Guanzatese). Nonostante gli infortuni, Gavirate c’è ed è una delle più serie candidate ad un posto nella post season; gli ultimi acquisti ne hanno confermato le ambizioni.

VergiateseVERGIATESE 7: 5 sconfitte su 16 partite non sono poche per una squadra che ambisce ai primissimi posti. Dopo un avvio sprint (9 punti in 3 gare), i granata per un mese non sono più riusciti a vincere e questo ha portato al cambio in panchina. Ora con mister Fiorito, colui che aveva già guidato la Vergiatese nella passata stagione, la formazione ha ripreso la corsa e tra novembre e dicembre ha ottenuto 7 punti. Nota di merito per i fuoriquota ed in particolare per Flavio Becerri: l’attaccante classe ’98 con già 7 gol all’attivo, nonostante la giovane età ha tolto in più di un’occasione le castagne dal fuoco. Se è vero che sono diverse le squadre alle spalle (spiccano soprattutto Olimpia, Morazzone ed Uboldese), e se è vero che ritrovarsi appaiati al Gavirate è “tanta roba”, sono comunque troppi gli alti e i bassi in questa prima parte dell’annata; nel 2018 serve più continuità.

OlimpiaOLIMPIA 6,5: prima parte del campionato a dir poco altalenante di una squadra che è capace di risultati positivi come di tonfi clamorosi. Ne sono l’esempio lampante le vittorie sulla Rhodense, a Morazzone e sul Gavirate e anche le occasioni mancate contro l’Uboldese, il Bresso e, ultima in ordine temporale, contro il Portichetto. L’equilibrio non sembra essere una caratteristica dell’Olimpia che, tuttavia, ha in rosa uomini che possono cambiare le partite in ogni momento. I playoff sono alla portata.

MorazzoneMORAZZONE 6,5: è a due punti dalla zona playoff con uno dei tre attacchi più prolifici dell’intero girone (Ghizzi è implacabile con 11 gol). La difesa, invece, è quella più bucata tra le compagini di medio-alta classifica con 20 reti incassate (più di una a partita in media). Tante, ben 4 le sconfitte in casa, e altrettante le vittorie in trasferta per gli uomini di mister Dallo che possono seriamente puntare ai playoff.

UboldeseUBOLDESE 6,5: è l’unica compagine del girone A ad essere ai quarti di Coppa Italia. Tra le sue fila vanta il capocannoniere del torneo, ovvero Tartaglione (insieme a Ghizzi), che finora ha realizzato 11 gol con un solo rigore all’attivo. Oltre a lui, c’è anche Maugeri che ha timbrato con costanza il cartellino. Questo ha portato i rossoneri di mister Maestroni a soli due punti dai playoff e a giocarsi fino in fondo l’approdo alla post season. Forse ci si sarebbe aspettata qualche vittoria in più, specialmente in casa, ma la sufficienza è ugualmente ampia.

Base96BASE 96 SEVESO 6,5: metà classifica per i rossoverdi che stanno disputando un campionato tranquillo: 6 le vittorie, 6 le sconfitte e 4 i pareggi per i brianzoli che sono quasi pari anche quanto a reti fatte (20) e subite (19). La vittoria più importante è quella contro il più blasonato Gavirate, fermato 1-0 il 26 novembre al “Comunale” di Seveso.

BesnateseBESNATESE 6,5: 21 punti per la Besnatese di mister Epifani e dei bomber Passafiume e Cinotti (13 gol in due). La squadra, dopo un inizio stentato, ha sterzato e ha raccolto punti pesanti in ottica salvezza tanto che la zona rossa ora fa meno paura. Il “Besnabeu” si conferma una fortezza e ben 17 dei 21 punti totali sono arrivati tra le mura amiche dove è caduta anche l’Uboldese. La Besnatese ha avuto il merito di frenare la corsa delle grandi Gavirate e Vergiatese (2-2 in entrambe le gare).

BressoBRESSO 6,5: girone d’andata piuttosto equilibrato per la squadra biancoblù che al momento è fuori dalle acque pericolose con i suoi 20 punti: 5 le vittorie, 5 i pareggi e 6 le sconfitte. Quanto ai gol fatti e subiti, i milanesi hanno una differenza in attivo di 3 gol e, guardando alle cifre, hanno uno degli attacchi più prolifici (23 reti), anche più della capolista Castanese. La salvezza è alla portata.

BelforteseBELFORTESE 6,5: ripescata dalla Prima Categoria a pochissimi giorni dall’esordio, la squadra di mister Casaroli si è trovata catapultata in Promozione e merita una larga sufficienza. Ha faticato qualche giornata a prendere le misure ad un campionato per il quale non aveva propriamente operato sul mercato, ma poi ha avuto la forza di risalire e di stabilizzarsi attorno alla decima posizione in classifica. Ha costruito le sue fortune in casa dove ha raccolto 15 dei 19 punti attuali. Tasco e Markaj, quest’ultimo vittima di un brutto infortunio al ginocchio l’anno scorso, sono i due capocannonieri con 5 e 4 reti. Serve, però, più concretezza da parte di tutti in zona gol se si vuole acciuffare la salvezza senza passare dai playout.

LentateseLENTATESE 6: dopo un inizio sprint (due successi nelle prime due), la Lentatese è andata in calando fino all’attuale 10° posto con 21 punti come la Besnatese. Gli uomini di Brucoli sono fermi a questa quota da tre giornate a causa delle nette sconfitte contro Olimpia (0-4), Universal Solaro (1-2) e Vergiatese (2-4) nelle quali hanno incassato ben dieci gol. La zona playout è distante solo 2 punti e non si potrà abbassare la guardia.

universal solaro 2017 18UNIVERSAL SOLARO 6: stessi punti e stessi gol subiti della Belfortese, la formazione giallorossa nelle ultime 10 giornate si è risollevata grazie a sette risultati utili. Tra questi ci sono anche le vittorie su Belfortese, Portichetto e Lentatese, tutte dirette concorrenti per rimanere in Promozione, e quella recente e prestigiosa sul campo della Vergiatese. La strada verso la salvezza è tracciata, ora nel girone di ritorno l’Universal Solaro deve migliorare il rendimento in casa. Da sottolineare il cammino in Coppa Italia: nei quarti i milanesi affronteranno l’Uboldese.

Cob91COB ’91 5,5: i milanesi hanno chiuso il 2017 a quota 17 punti e al momento parteciperebbero ai playout. Ben 13 dei 17 punti totali sono arrivati fuori casa, elemento che fa della compagine di Cormano una squadra decisamente da trasferta. Anche i gol fatti rispecchiano questo andamento: solo 7 quelli fatti in casa, 11 quelli lontano dallo stadio rossoblù. Per salvarsi è tempo di cominciare a fare punti anche davanti al proprio pubblico.

PortichettoPORTICHETTO 5: con 5 successi e 11 ko non ha mezze misure ed è l’unica squadra a non aver mai pareggiato. Fin dalle prime giornate si è trovato nei bassifondi a lottare per la salvezza e al momento è in piena zona playout. Alterna buone prestazioni e anche exploit contro le grandi (vedi Vergiatese e Olimpia), ma poi cade, come successo nell’ultimo turno, contro l’Universal Solaro, una diretta avversaria per la salvezza.

BrebbiaBREBBIA 5: l’anno scorso si è salvato passando per i playout, quest’anno fino ad ora è sempre stato in fondo alla classifica o poco sopra. Segna con il contagocce (13 gol), ma subisce anche poche reti (22), fattore che potrebbe risultare positivo per la seconda metà del campionato. Il duo Gritti-Simoncelli in panchina ha riportato un po’ di carica al gruppo che nelle ultime tre partite ha conquistato due vittorie contro le quotate Base 96 Seveso e Morazzone (in trasferta). Pare in risalita, ma deve confermarsi anche nel 2018 per centrare la possibile salvezza.

GuanzateseGUANZATESE 4,5: neopromossa dalla Prima Categoria, ma le premesse non erano queste. Invece al giro di boa i comaschi si trovano sul fondo della classifica con 13 punti e con sole 3 vittorie all’attivo, arrivate, per altro, tutte tra settembre e ottobre. Poi, una costante discesa che fa della squadra allenata da mister Porro la formazione che ha segnato meno gol dell’intero girone (11) e che ne ha subiti di più (30 insieme alla Lentatese). Per la salvezza ci vuole ben altro.

 

RISULTATI E CLASSIFICA

PAGELLE SERIE D GIRONE A 
PAGELLE ECCELLENZA

Laura Paganini