Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Altri Sport, Giro di Varese Sport

Malnate – Lo Sci Club forma giovani atleti. Si parte da piccolissimi con Pino il Pinguino

Lo Sci Club Malnate nasce nel 2005. Le origini dello sci agonistico giovanile di Malnate risalgono al 1995, anno in cui tale iniziativa parte da un’ idea di alcuni pionieri dello sci malnatese – Nino Della Bosca e Adalberto Dal Bosco a suo tempo tutti legati alla sezione del CAI.
Nel 2005, dopo un decennio di sfide non solo sportive, avviene la fondazione dello Sci Club Malnate; associazione sportiva costituita per garantire la continuità della “squadra agonistica”, dopo l’esperienza con il CAI locale. Attualmente, lo Sci Club Malnate è in un’importante fase di crescita e sviluppo, sia in termini di riorganizzazione strutturale che di persone competenti, appassionate ed affiatate, nella speranza di regalare le soddisfazioni più grandi ai giovani malnatesi ed a tutta la città. Gli iscritti sono circa 150.
Il Presidente Tagliaferri Lucia, ed il vice-presidente Adalberto Dal Bosco ed i 9 consiglieri di cui due maestri/allenatori sportivi di sci, sono stati eletti a rappresentare e guidare, con il loro impegno, nel segno della continuità, questo vivaio di campioni.Inoltre lo Sci Club non si limita alla pura e semplice formazione di atleti ma svolge anche una grande funzione organizzativa, promuovendo una serie di manifestazioni ed eventi a livello provinciale e regionale. La volontà di questa associazione sportiva è quella di costituire una “scuola di sci” in grado di divulgare le moderne tecniche sciistiche e formare giovani atleti per le competizioni sportive.
I ragazzi della squadra agonistica gareggiano con l’emblema di Malnate “il ponte” ricamato sul petto. Questi ragazzi hanno ottenuto, negli anni passati, ottimi risultati nelle gare provinciali realizzando l’obiettivo di tutto il consiglio direttivo dello Sci Club, ossia quello di mantenere quale attività principale lo sci agonistico; inoltre, in questi ultimi due o tre anni, i più grandi si sono cimentati in gare di skicross e freeride, le nuove discipline della didattica sciistica, realizzando anche in questo caso un altro obiettivo del club, ossia di diversificare le attività affinché si possa rispondere ad esigenze diverse e creare un club polivalente che si occupi di sport a 360 gradi.
Durante l’anno vengono promosse ed organizzate uscite “TURISTICHE DI SCI” con la possibilità di apprendere le tecniche dello sci grazie a maestri professionisti e di scoprire nuovi talenti.
Il fiore all’occhiello è il progetto Pino il Pinguino che riguarda l’avvicinamento allo sci dei piccolissimi: “un’idea nata dopo una giornata sulla neve a Bielmonte con i piccoli della scuola materna Umberto I – spiega Dal Bosco -. L’obiettivo è tornare la società numero 1 in provincia e fare in modo che i ragazzi raggiungino i propri scopi personali” conclude Dal Bosco”.
Elisa Cascioli