Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Varese Calcio

Lega Pro, corsa a tre. Cuneo, Borgosesia e Varese, chi merita?

CHI LA DURA LA VINCE – Monza, Mestre, Fermana, Arzachena e Sicula Leonzio sono le squadre che si sono già assicurate il salto in Lega Pro. Hanno già vinto i rispettivi gironi, mentre nel girone A, quello del Varese, può ancora succedere di tutto. Attualmente è corsa a tre per il primo posto col Cuneo che guarda tutti dall’alto e Varese con Borgosesia che inseguono entrambe a -2. Per assicurarsi la vittoria i biancorossi di mister Bettinelli devono vincere tutte e tre le gare rimanenti e sperare in un inciampo della prima della classe che tra due giornate giocherà lo scontro diretto col Borgosesia dell’ex Dionisi, assoluta sorpresa del campionato.

CORSA A TRE? - Dal punto di vista della matematica, in gioco ci sono comunque anche Inveruno e Caronnese, rispettivamente a -3 e a-4 dal Cuneo, ma entrambe dovrebbero raccogliere il massimo e sperare in un trilpo “suicidio” delle squadre davanti. I gialloblù chiuderanno sfidando Verbania, Folgore e Bustese; i rossoblù invece affronteranno Varesina, Gozzano e Chieri.

CHI MERITA DI PIU’? - Chi tra le prime tre merita di vincere? Tutte, per motivi diversi. Il Cuneo sicuramente merita di vincere il campionato per aver mostrato una cerca continuità in campo e solidità fuori. Dopo un avvio da incubo, la squadra ha trovato la quadratura perfetta con il subentro Iacolino in panchina e dal punto di vista societario non ha mai avuto svarioni; cosa che invece ha inevitabilmente pesato sul cammino del Varese. Luoni e compagni hanno sprecato tanto occasioni, ma meritano di vincere per il nome, per la storia e per la struttura. Checché se ne dica sul caro e vecchio “Franco Ossola”, resta comunque sprecato per questa categoria. Infine, veniamo ai meriti del Borgo, la squadra rivelazione del campionato che non ha storia, non ha blasone, non ha stadio, ma che più di tutte merita di vincere per il gioco dimostrato in campo. Alla fine chi esulterà? La squadra solida, quella con la storia alle spalle o quella sbarazzina? Si accettano scommesse.

PRIME A PARIMERITO - Nel caso in cui due squadre arrivassero prime a pari punti non si guarderebbero gli scontri diretti in quanto il regolamento prevede lo spareggio in gara unica in campo neutro; se dovessero chiudere in testa tre o più squadre, per determinare le due migliori che si sfiderebbero nelle spareggio, si guarderebbe la classifica avulsa.

QUI VARESE - Il tecnico Bettinelli ritrova sia Luoni, dopo la squalifica, che Viscomi, dopo i guai al ginocchio. Disponibile anche Bottone che ha archiviato i problemi muscolari mentre è in dubbio Becchio per una botta alla schiena. L’allenatore potrebbe riproporre la difesa a tre con Luoni, Ferri e Viscomi; di conseguenza centrocampo a cinque con Talarico e Bonanni avanzati, Bottone e Gazo in mediana e il jolly Vingiano a servizio delle due punte Piraccini e Scapini, quest’ultimo decisivo nelle ultime due vittorie con tre gol. In porta il ’98 Pissardo.

Elisa Cascioli