Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Collabora con Noi, Pallavolo

La SAB Grima Legnano festeggia il terzo posto con una vittoria su Palmi

Termina nel migliore dei modi la stagione regolare di Serie A2 per la SAB Grima Legnano, che nell’ultima giornata di Samsung Gear Volley Cup festeggia il terzo posto (già conquistato matematicamente) con una bella vittoria per 3-1 ai danni della Golem Software Palmi. Partita equilibrata per tre set: le calabresi, che si giocavano al PalaBorsani le residue chance di qualificazione ai playoff, lottano fino in fondo nel primo set e si aggiudicano il secondo ai vantaggi (24-26) dopo aver annullato un set point. Nel terzo set però le parti si invertono ed è la squadra giallonera a chiudere 26-24; il nervosismo per il rocambolesco finale fa uscire definitivamente dalla partita le ospiti, che nel quarto set cadono sotto i colpi di Mingardi e compagne.

Festa grande per Camilla Mingardi, che chiude con altri 24 punti e si guadagna il titolo di top scorer del campionato, festeggiato con un riconoscimento speciale consegnatole dalla società a fine gara; grandi protagoniste della vittoria sono però anche Sara De Lellis, perfetta in regia, Fabiola Facchinetti, mattatrice a muro con 4 punti, Sara Paris e Amanda Coneo (15 punti con il 41% in attacco). Ottimo anche l’ingresso dalla panchina di Dayana Kosareva, premiata come MVP, e Francesca Figini, decisiva nel terzo set. Contenuta la temutissima Tifanny, che cala alla distanza siglando “solo” 24 punti con il 43% in attacco.

La SAB Grima Legnano giocherà dunque le semifinali dei playoff contro la vincente della sfida dei quarti tra il Volley Soverato e la Millenium Brescia, mentre dall’altra parte del tabellone Delta Informatica Trentino e Battistelli San Giovanni Marignano si sfideranno per affrontare la MyCicero Pesaro. Gara 1 delle semifinali è in programma martedì 25 aprile, sempre al PalaBorsani.

 

La cronaca:
Buon pubblico al PalaBorsani nonostante la coincidenza con la finale di CEV Cup a Busto Arsizio. La SAB Grima Legnano si presenta con le maglie celebrative del nuovo sponsor Casinò Campione d’Italia, che distribuisce omaggi e gadget agli spettatori. Formazione tipo per entrambe le squadre: Pistola conferma il sestetto sceso in campo a Olbia e fa altrettanto anche Giangrossi, che deve ancora rinunciare all’infortunata Zanette (soltanto in tribuna).

Avvio di gara piuttosto confusionario con tanti errori da una parte e dall’altra; Palmi però fa la differenza in difesa e a muro, portandosi avanti prima 3-5 e poi 4-8 proprio con un muro di Veglia. Pistola ferma il gioco e al rientro in campo arriva il controbreak sul servizio di Grigolo per il 9-8. Sale poi in cattedra Coneo che, in collaborazione con De Lellis, firma l’allungo del 14-10 che costringe la Golem al time out; ancora la colombiana, insieme a Facchinetti e Furlan, tiene a distanza le avversarie (18-13). Il servizio di Vietti riavvicina minacciosamente Palmi sul 20-18, ma due errori delle calabresi allontanano subito la minaccia e Furlan ne approfitta per il 23-18; la battuta in rete di Moretti regala il set point sul 24-19, Palmi annulla ben quattro chance con il muro e l’attacco di Lestini, ma alla fine deve arrendersi a Mingardi per il 25-23.

Il secondo set ricalca il precedente almeno in partenza: Palmi parte forte sul servizio di Moretti (0-3) e approfittando di qualche errore di troppo delle legnanesi riesce a portarsi avanti 4-7, ma Mingardi trascina la SAB Grima al pareggio (8-8) e Coneo firma il vantaggio sul 12-10. Stavolta le ospiti pareggiano i conti sul 14-14 con il muro di Moretti, ma l’equilibrio si spezza di nuovo grazie a Grigolo e Mingardi per il 18-15. Tifanny riavvicina le sue sul 19-18 e Veglia completa la rimonta con l’ace del 20-20; nel punto a punto finale la SAB è sempre avanti (23-22) e si procura il set point con Mingardi sul 24-23, ma Tifanny lo annulla. Ai vantaggi l’attacco out di Coneo regala una palla set a Palmi (24-25) e Moretti la sfrutta per pareggiare i conti.

Apertura di terzo set ancora nel segno dell’equilibrio, con Tifanny che colpisce in attacco (3-4) e la SAB Grima che sostituisce Grigolo con Kosareva. Mingardi si scatena con l’ace del 6-4 e l’attacco dell’8-5, ma due muri consecutivi riportano sotto Palmi, che pareggia sul 9-9 ancora con Tifanny. La brasiliana deve poi uscire per un problema respiratorio (al suo posto Vrankovic) ma in sua assenza Veglia e Lestini firmano il break del 10-12, costringendo Pistola a fermare il gioco. Ancora Lestini realizza due punti consecutivi per l’11-14 e Moretti allunga il break ospite fino al 12-17; Pistola inserisce Figini e Mazzotti, ed è proprio la palleggiatrice a realizzare il 16-18 a muro, mentre la centrale mette a segno il rocambolesco punto del 18-19. Palmi prova a staccarsi di nuovo con Tifanny (19-22), ma regala troppo in battuta e consente a Mingardi e Facchinetti di pareggiare sul 23-23; Figini sbaglia la battuta del set point, ma Mingardi annulla e si va ancora ai vantaggi. Sul 24-24 sono l’ace della stessa Mingardi e il muro vincente di Facchinetti a consegnare il set alla SAB Grima.

Il quarto set si apre con un cartellino rosso per proteste ai danni di Palmi, che regala un punto alle padrone di casa. La SAB conferma in campo Kosareva e Figini lasciando a riposo Grigolo e Facchinetti. Proprio l’ace di Figini porta subito le padrone di casa sul 5-2; Giangrossi sostituisce Lestini con Vrankovic, ma la premiata ditta Kosareva-Facchinetti è incontenibile: la numero 15 serve e la centrale attacca firmando 4 punti per il 13-4 (break di 6-0). Coneo è strepitosa in attacco e a muro, Figini firma il punto del 18-7 e il finale di partita è in discesa: il muro della stessa Figini vale il 20-8, Lestini regala il match point del 24-11 ed è Mingardi a mettere a segno il punto della vittoria.

 

I commenti:
Camilla Mingardi (SAB Grima Legnano): “Sapevamo che non sarebbe stata facile ma devo dire che siamo state bravissime a fare il nostro gioco, senza pensare troppo a chi c’era dall’altra parte. Abbiamo sfruttato il vantaggio di giocare senza pensieri di classifica ed è stato un ottimo allenamento in vista dei playoff. Il premio di top scorer è un traguardo importantissimo che non potevo certamente immaginare a inizio stagione: l’ho costruito soprattutto nel girone di ritorno e questo dimostra che la fatica e il lavoro in allenamento hanno pagato”.
Sara De Lellis (SAB Grima Legnano): “Finire con una sconfitta non sarebbe stato gratificante per la squadra, invece la vittoria di oggi ci è servita come preparazione alle gare dei playoff. Saremo più cariche per affrontare la nuova settimana e arrivare nella maniera migliore all’appuntamento del 25 aprile, quando per noi inizierà un nuovo campionato”.

 

SAB Grima Legnano-Golem Software Palmi 3-1 (25-23, 24-26, 26-24, 25-11)
SAB Grima Legnano:
 Figini 4, Paris (L), Furlan 6, Muzi, Mingardi 24, Coneo 15, Grigolo 3, Facchinetti 13, Kosareva 5, Bossi, De Lellis 4, Mazzotti. All. Pistola.
Golem Software Palmi: Tifanny 24, Lestini 8, Tomaselli, Quiligotti, Barbagallo (L), Vietti 4, Vrankovic, Guidi 5, Angelelli, Veglia 10, Moretti 9. All. Giangrossi.
Arbitri: Piubelli e Rossi.
Note: Spettatori 350 circa. SAB: battute vincenti 6, battute sbagliate 9, attacco 41%, ricezione 64%-35%, muri 9, errori 24. Palmi: battute vincenti 4, battute sbagliate 12, attacco 33%, ricezione 46%-17%, muri 11, errori 26.

SAB Volley – Ufficio Stampa
(foto di Loris Marini)