Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Collabora con Noi, Pallanuoto

Happy Sport Team, il weekend al pepe dei varesini

Categoria Master – Domenica 26 novembre 2017

HST Varese – In Sport Cesano 8-1 (3-1) (2-0) (1-0) (2-0)  
HST Varese: Franzoi, Basaglia, Sarzi, Bencina (1), Lorenzini, Giroldi P., Trezzi (K), Avellini (2), Giroldi C (2), Giroldi M, Rabuffetti (2), Civitelli (1) Coach Roberto Basaglia

Esordio stagionale anche i giovani Happy Master che nella piscina di Varedo non hanno nessun problema a superare Cesano e a portare a casa i primi tre punti di questo campionato. Primi minuti un po’ in sordina e la difesa subisce l’unico gol degli avversari; suonata la sveglia, i varesini iniziano a macinare gioco e a trafiggere il portiere avversario mettendo il risultato al sicuro già al cambio di campo (5-1), nei due tempi successivi il bottino aumenta e in casa Happy si puo’ festeggiare la prima vittoria.

Categoria Master Lega Pro – Domenica 26 novembre 2017

Sporting lodi – HST #daiunaveloce 4-2 (0-2) (1-0) (2-0) (1-0)
HST Varese
: Morello, Caletti, Borio, Fabbian (1), De Blasi, Colella M (K), Begni, Gandini, Veronesi (1), Colella A., Racchetti, Tallacchini, Dovico. Coach Stefano Begni

Non bisognerebbe mai parlare di queste cose ma visto quello che è successo domenica scorsa a Lodi non ci sembra giusto stare in silenzio e lasciar correre. Precisiamo che la sconfitta è meritata e che al contrario di settimana scorsa dove avevamo giocato bene questa volta dobbiamo solo fare il mea culpa dal punto di vista tecnico per la sconfitta. Quello che non va bene è il modo in cui è stata interpretata e arbitrata la partita e permesso un gioco molto pesante agli avversari e invece dalla parte opposta veniva fischiato tutto. Ora se fosse solo questo va bene puo’ capitare, viene chiamato “arbitraggio casalingo” ma il problema nasce quando qualcuno finisce all’ospedale con una prognosi di tre mesi e non si sa se potrà ancora giocare in questa stagione. Questo non va bene anche perché gli ARBITRI erano ben 6. Senza dimenticare una serie di colpi visti e non sanzionati a dovere ma solo con espulsioni temporanee. Ora speriamo che sia solo un caso isolato e che tutto torni nella normalità e nello spirito giusto per poter fare sport e divertirsi. Si puo’ solo crescere…

Happy Sport Team