Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Podismo, Sport Disabili

“Giro del Lago di Varese” e “3 Ruote intorno al lago”, fervono i preparativi

E’ tempo di vacanza ma non a bordo della macchina organizzativa della corsa podistica “Il Giro del lago di Varese” e di quella in handbike “3 Ruote intorno al lago”, in programma domenica 24 settembre con partenza e arrivo alla Schiranna. Alla guida, condivisa da Polha Varese e Gam Whirlpool, la presidente della Polha Daniela Colonna-Preti.

Come e perché è nata la prima “3 Ruote Intorno al Lago”?
Tre Ruote Intorno al Lago 2017-LucaMutti_ph mediumIntorno ai primi anni ’90 avevo cominciato a girare l’Europa per partecipare a delle maratone con alcuni atleti della Polha che correvano con la carrozzina paralimpica. Tra le gare più belle c’era, in Svizzera, il “Giro del lago di Sempach”, molto panoramica e piacevole da fare. Sempre negli stessi anni avevo iniziato a organizzare alcune “corse in carrozzina” con partenza nel cuore di Varese, in Piazza Carducci. Poi il successivo cambio di pavimentazione ci costrinse a pensare ad un nuovo tracciato ed ecco che venne spontaneo pensare ad un “giro del Lago di Varese”. Pensiero che restò tale fino a quando un giorno mi venne a cercare Giuseppe Bartoccini dell’Associazione Cultura e Sport di Voltorre, per propormi l’organizzazione di una gara in carrozzina a Gavirate. Parlando a ruota libera gli raccontai il mio “sogno” di una gara unica a Varese e per lo sport per disabili in Italia, che comprendesse tutto il giro del nostro lago. La risposta raccolse tutto il mio entusiasmo e nell’aprile del 1997 ecco la prima edizione di 3 Ruote intorno al lago”.

Passione e determinazione hanno fatto sì che la gara tenesse, anche nella oggettiva difficoltà, fino all’incontro con il Gam.
“Strada facendo entusiasmo e impegno restarono quelli di pochi, troppo pochi. Nel 2005 la Polha restò da sola, costretta a dire basta. Uno stop durato fino al 2010 quando Luciano Rech presidente del Gam Whirlpool mi propose di collaborare ad un doppio evento che portasse intorno al nostro lago runners e handbikers. Un incontro proficuo e contagioso che rimise in moto un impegno comunque mai venuto meno per mille altre iniziative e manifestazioni”.  

Dopo l’esperimento della scorsa edizione, quest’anno l’organizzazione sarà ancor più varesina ma soprattutto con una rete di collaborazioni che sta diventando una vera e propria squadra.
“In effetti, dopo aver eliminato qualche ‘ramo secco’, dallo scorso anno abbiamo rimesso in opera l’originaria partnership tra Gam e Polha coinvolgiendo come co-organizzatori il Comune di Varese, l’Associazione Africa & Sport, il Velo Club Sommese e l’Associazione di Promozione Sociale Sestero Onlus, formando una squadra tutta varesina. Importanti novità di quest’anno sono il patrocinio e il contributo di Regione Lombardia, della Fondazione Comunitaria del Varesotto e della Camera di Commercio attraverso Varese Sport Commission. Insomma, stiamo dimostrando che a Varese è possibile unire le forze per il bene di tutti. Abbiamo davanti mesi intensi dove sicuramente si uniranno a noi altri amici per presentare, domenica 24 settembre, una bella immagine ed un significativo contenuto della Varese più bella”.

redazione@varese-sport.com