Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Calciomercato

Eccellenza – Il Saronno fa la lista della spesa, Antonelli a Cassano. Legnano pronto

FBC SARONNO - Prime conferme? No, il Saronno parte direttamente dalle new entry che sono tante. Il nuovo direttore sportivo Corda, scelto dal presidente Pilato, si è subito messo in meto per costruire una squadra competitiva nel campionato di Eccellenza. Il primo passo è stato l’ingaggio di mister Mazza, tecnico dal passato biancoceleste che nello scorso campionato ha sfiorato la salvezza col Brera, proprio dal club milanese arrivano tanti volti: ufficiali gli ingacci del portiere Cavioni, dei difensori Fronda (’94), Ranieri, ex giovanili del Milan classe ’96, e Muscarella (’93) e dei due attaccanti, Necchi, classe ’96, e il brasiliano Daghetti, seconda punta.
Non finisce qui perché a Saronno arrivano anche il portiere Passaretta, reduce dall’anno in Svizzera, l’esterno destro Corda, ex Vittuone, e con loro anche il centrocampista ’91 Niccolò Galli dell’Ardor Lazzate, Favero difensore che arriva del Fenegrò e infine Colombo, attaccante ’90 del Trezzano.
Insomma, il grosso è fatto. “Ci teniamo a partire bene” le parole del ds che nei prossimi giorni renderà ufficiale anche qualche conferma.

UNION VILLA CASSANO – La prima novità del cub sponsorizzato da EcoNord di Claudio Milanese riguarda il reintegro di Mirko Barban, allenatore rossoblù da più di due lustri che a stagione in corsa ha dato le dimissioni. Barban torna all’Union Villa, ma non sarà l’allenatore. Rivestirà il ruolo di direttore generale, una nuova esperienza per lui che vivrà il calcio da una prospettiva diversa. Un anno sabbatico per lui. Chi sarà il nuovo allenatore? La scelta è ricaduta su Gianluca Antonelli, ex giovanili del Varese e reduce dalla salvezza sulla panchina del Saronno, sempre in Eccellenza, dove era subentrato due stagioni fa. E la squadra? Sarà totalmente rivoluzionata e cambierà volto, le “bombe” di mercato sono dietro l’angolo, non resta che aspettare le prossime mosse dell’ambizioso duo Pressi-Palazzi.

BUSTO 81 - Squadra più attiva e con le idee chiare che ha già piazzato i primi colpi, confermato i punti di riferimento e che ora è a caccia dei giovani. Resteranno in rosa il ’98 Moroni, Casorati, Urso, Soldi e Cimino. Questi i confermati dal ds Gorrasi che ha già piazzato dei veri e propri colpi: il primo è quello di bomber Alessandro Anzano che, dopo l’anno in Serie D con la Varesina, scende di categoria; il secondo colpaccio riguarda sempre l’attacco con l’acquisto di Olly Berberi, cecchino che negli ultimi anni ha fatto la fortuna del Lomellina.
Sul fronte uscite invece saluta l’attaccante Moro, in cerca di sistemazione, mentre non è scontata la conferma di Cannizzaro, corteggiato dalla Serie D. E in arrivo? Un giovane difensore laterale.

LEGNANO - Trovato un nuovo equilibrio, i lilla si sono messi al lavoro sin da subito e il neo ds Cuscunà ha già piazzato i primi colpi. Dopo l’arrivo di bomber Panigada, ecco che a Legnano sbarca l’ex Varese, reduce dalla stagione a Mendrisio, Andrea Azzolin, terzino sinistro classe ’95. Non finisce qui perché a disposizione del neo mister Roberto Gatti potrebbe arrivare anche un altro ex Varese e Varesina, il fantasista Dennis Scapinello, anche lui classe ’95. Dalla Varesina poi, potrebbe arrivare anche il centrocampista ’99 Oliviero. Per la difesa invece piace Ferri, il big ex Varese.

VERBANO – Il mercato dei rossoneri è iniziato dalle conferme, la prima quella di mister Celestini e subito dopo quelle di Spadavecchia e Bratto, portiere il primo, difensore il secondo. La squadra punta a rafforzarsi con un acquisto top per reparto. Le priorità attualmente sono un difensore centrale d’esperienza e un attaccante da doppia cifra.

SESTESE – Ancora nessuna novità sul fronte squadra, la società sta facendo tutte le valutazioni del caso e vuole muoversi con un certa cautela. “Il futuro è sempre un’incognita – le parole di patron Brovelli -. Per adesso abbiamo sistemato interamente il settore giovanile con la conferma totale di tutto lo staff”. In prima squadra invece c’è stata la conferma del direttore sportivo Testa alla quale è seguita la rinconferma di Fiorenzo Roncari in panchina.  “Non abbiamo intenzione di fare una squadra ammazza campionato – dice Brovelli in merito agli obiettivi -, preferiamo avere un profilo basso e investiamo sui giovani. Restiamo cauti per mantenere gli impegni”.

CASTELLANZESE – La squadra del presidente Alberto Affetti, neopromossa in Eccellenza, punta a disputare un campionato di buon livello e che non voglia dire soltanto salvezza. Mister Emiliano Palazzi è stato riconfermato dopo la scorsa annata trionfale e, insieme al ds Giovanni Canestrale, è al lavoro per allestire una buona rosa. Se capitan Dario Banfi ha lasciato Castellanza per trasferirsi in Spagna con la sua famiglia e cambiare vita, ad arrivare in neroverde è Simone Rondanini, attaccante classe ’98 ma già di grande esperienza. Si tratta di un vero colpo per la Castellanzese che non vuole fermarsi qui, anzi. Probabilmente molti elementi approderanno e altrettanti saluteranno per una formazione che giungerà ai blocchi di partenza profondamente rinnovata.
Una novità di assoluto, inoltre, rilievo c’è dalle maglie da gioco: nella stagione 2017/2018, la prima squadra e tutte le formazioni del settore giovanile vestiranno magliette dell’Adidas grazie ad un accordo quadriennale stipulato tra il club castellanzese e il brand di caratura mondiale. La Castellanzese presenterà le nuove divise ufficiali il prossimo 15 luglio in occasione della notte bianca a Castellanza.

Elisa Cascioli