Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pro Patria, Serie D

Domani alle 18 Pro Patria in campo. Javorcic si affida allo zoccolo duro

Turnover? No, grazie. Almeno nel senso più letterale del termine. Domani nell’infrasettimanale con la Romanese (ore 18, stadio “Speroni”), si cambierà solo lo stretto necessario. Parola di Ivan Javorcic: “Più che di turnover, preferisco parlare di scegliere i giocatori che sono più in forma. Domenica abbiamo speso tanto sul piano fisico e mentale. L’avversario di domani è un’incognita. Non ha grande pressione e ha tutto da guadagnare. Ma noi dobbiamo vincere”.                 

20170912_175507Sulla formazione ancora discreto work in progress. Uniche certezze le assenze di Bortoluz (già pronto dopo la sosta?), Arrigoni (lavoro differenziato) e Riccardo Colombo (botta al ginocchio ancora da smaltire). A spanne (questa volta veramente), solito 3-5-2 con Guadagnin in porta; Molnar, Zaro e Scuderi in difesa; Cottarelli, Pedone, Pettarin, Disabato e Galli sulla mediana; Santana e Le Noci in attacco. Ma siamo alle aste e Javorcic non aggiunge molto alla speculazione sull’undici di partenza: “Ho ancora qualche dubbio. Vedremo domani. Dovremo essere pronti, attenti e feroci. E bravi a provocare eventi positivi”. Tradotto: voglio i tre punti. E non sembra essere il solo.

I 21 convocati per il match di domani (ore 18, stadio “Carlo Speroni”) con la Romanese:
Portieri: Guadagnin (99), Mangano (99)
Difensori: Maggiore (99), Marcone (98), Molnar, Scuderi (98), Ugo (97), Zaro
Centrocampisti: Chiarion (98), Cottarelli (98), Disabato, Galli (97), Gazo, Ghioldi (99), Mozzanica, Pedone, Pettarin
Attaccanti: Agosti (99), Gucci, Le Noci, Santana

Giovanni Castiglioni