Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Serie D

Capitan Corno ci crede e avvisa: “Sognare non costa nulla, ma occhio al Derthona”

La Caronnese non può più essere considerata una sorpresa. Dopo sette giornate di campionato si può iniziare a fare un primo bilancio, e i rossoblu si stanno dimostrando una squadra pronta a lottare per la promozione. Merito del nuovo mister Aldo Monza che ha portato entusiasmo e idee nuove. Merito, però, anche del capitano Federico Corno, vero e proprio leader dello spogliatoio.

Varesina-Caronnese 02 corno albizzatiPARTITA PER PARTITA - Una partenza di campionato che potrebbe elettrizzare chiunque. primo posto in classifica con il Gozzano e già buon margine di vantaggio rispetto alle big Como e Varese. Una partenza così bella che ha fatto chiedere a molti ‘dove può realmente arrivare la Caronnese?’. E la risposta arriva direttamente da Federico Corno, vero e proprio top player per la categoria. “Noi siamo concentrati partita dopo partita -dice il numero 10-. Certo, siamo consapevoli dell’inizio che abbiamo fatto. Dico solo che sognare non costa nulla, quindi noi ci crediamo di match in match per realizzare il sogno. L’obiettivo comunque, e lo ripeto, è pensare partita per partita”. Sulla partenza sprint, poi, Corno ammette ridendo: “No, non mi aspettavo un inizio campionato del genere”.

VOLONTA’ DEL MISTER - Federico Corno è il vero leader e capitano di questa squadra. La sua esperienza e la sua classe sono utilissimi ai compagni e a mister Monza. E Corno ci parla del rapporto con il suo allenatore: “Il mister chiede cose molto semplici, ma la cosa fondamentale che ci chiede sempre è di non sbagliare l’atteggiamento. E, per fortuna, questo fattore non è mai mancato. E’ ovvio che partita dopo partita abbiamo sempre più consapevolezza dei nostri mezzi, e quindi riusciamo a soddisfare le richieste del mister più facilmente”.

OCCHIO AL DERTHONA - Domenica per la Caronnese c’è un’ottima occasione, quella di affrontare il fanalino di coda Derthona in un match casalingo. Una sfida che, però, preoccupa molto capitan Corno che, da leader, tiene alta la guardia. “E’ logico che è più facile trovare le motivazioni quando giochi contro Varese o Como -diche Corno-. Per fortuna, però, in questi giorni non ho captato nello spogliatoio aria di rilassatezza o spensieratezza. Siamo concentrati e pronti e sappiamo che rischiamo più noi in questa sfida”.

Simone Calabrese