Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

A1 al via: Monza, Novara, Scandicci, un terzetto da paura – PARTE 3

Sabato inizia il campionato di A1 femminile e a contendersi la vittoria finale sono 12 squadre. Dopo la prima parte di martedì e la seconda parte di ieri, continuiamo con la panoramica delle rose e delle prospettive di tutte le formazioni del massimo campionato femminile italiano citate in rigoroso ordine alfabetico.

SAUGELLA TEAM MONZA (in foto in alto) – Monza punta in alto, in altissimo. Dopo la salvezza arrivata l’anno scorso all’ultima giornata e per un solo punto di vantaggio su Montichiari, il club brianzolo ha completato una campagna acquisti di livello e, almeno sulla carta, è una tra le migliori quattro squadre del campionato. Coach Pedullà è una certezza e può essere davvero un valore aggiunto di un gruppo già ben assortito. In regia c’è la statunitense Hancock con Balboni sua seconda e la vera forza della rosa sono le schiacciatrici Havelkova, Loda e Begic e l’opposto passato anche dalla UYBA Ortolani, tutte bocche di fuoco e miniere di punti. Candi, Devetag e la statunitense Dixon sono le centrali con la confermata Arcangeli (Bonvicini seconda) libero. Il precampionato disputato da Monza è stato molto buono è ha fatto già intravedere le potenzialità della formazione; da ultimo, infatti, le brianzole hanno vinto il Torneo Memorial “Brambilla-Verga” superando in finale Casalmaggiore.

novara memorial ferrariIGOR GORGONZOLA NOVARA – È la squadra da battere, la favorita per fare il bis tricolore. Salutato Fenoglio, in panchina è arrivato Barbolini, tornato in Italia dopo l’esperienza all’Eczacıbaşı Spor Kulübü di Istanbul con cui ha vinto il Mondiale per Club. Novara si presenta al via del campionato (esordio sabato in casa contro la UYBA Volley) con le confermate Chirichella e Bonifacio (centrali), capitan PiccininiPlak e Donà (schiacciatrici) e Sansonna e Zannoni (liberi). I volti nuovi, già testati per altro nelle ultime amichevoli e nel Memorial Ferrari giocato e conquistato nel weekend nel palazzetto di casa, sono la regista polacca Skorupa (ex Conegliano), il talento azzurro Egonu, a lungo corteggiato da molte squadre italiane e non solo e che è pronto ad esplodere definitivamente, la schiacciatrice ex Busto Vasilantonaki e l’ex Firenze Enright che completano il reparto attaccanti, la centrale statunitense Gibbemeyer e Camera, la palleggiatrice di nuovo in Italia dopo la parentesi francese. Il potenziale di questa rosa è enorme e, se manterrà le aspettative, lo scudetto resterà a Novara.

aelbrecht pesaroVOLLEY PESARONeopromossa passando per i playoff, Pesaro torna dopo qualche anno sul massimo palcoscenico femminile nazionale. Rispetto alla passata stagione, si è decisamente rifatta il look, tesserando nuove giocatrici e cercando di creare un mix di gioventù ed esperienza. La squadra titolare vede Cambi in regia (l’ex Novara ha partecipato a recenti Europei in maglia azzurra), Arciprete e l’ex Azerrail Baku Bokan schiacciatrici, la belga Van Hecke opposto titolare, l’ex bustocca Aelbrecht al centro e nel ruolo di libero c’è la conosciuta Ghilardi. Queste sono le giocatrici più note alle quali la dirigenza ne ha affiancate altre in cerca di conferma o riscatto. Non mancano, dunque, le possibili individualità che toccherà al confermato coach Bertini plasmare e amalgamare per centrare l’obiettivo salvezza.

scandicciSAVINO DEL BENE SCANDICCI – La formazione toscana si è affidata ad un tecnico di esperienza e vincente come l’ex UYBA Parisi, tornato in Italia dopo due esperienze all’estero. “Carlo Magno” ha puntato in regia sulla statunitense Carlini, in uscita dall’università del Wisconsin e della quale si parla molto bene, con l’ex Pesaro Isabella Di Iulio sua seconda. Opposto titolare è il talentino olandese Haak che si è già messo in mostra nelle prime amichevoli e, all’occorrenza, anche la mancina Bianchini può coprire quel ruolo. Al centro ci sono le confermate Arrighetti (già avuta a Busto Arsizio e nominata capitana) e Adenizia alle quali si è aggiunta l’ex Club Italia Mancini. Le schiacciatrici sono l’ex farfalla Papa e l’azera Samadova che, nelle gerarchie, partono dietro all’albizzatese Lucia Bosetti e alla dominicana De La Cruz, ex Eczacibasi e Dinamo Mosca. De La Cruz nel 2015 ha vinto la Champions League e la Coppa del Mondo per Club con l’Eczacibasi ed è stata ingaggiata dopo l’annuncio di maternità di MeijnersMerlo è ancora il libero con Martina Ferrara (ex Club Italia) sua seconda. La squadra appare in crescita e, nell’ultimo test, ovvero il 1° Trofeo Città di Scandicci disputato nel weekend, ha strappato applausi nella finale vinta in tre set contro Il Bisonte Firenze.

 

LEGGI ANCHE:
LA 1^ PARTE
LA 2^ PARTE 

CALENDARIO A1 FEMMINILE

Laura Paganini