Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

6^ giornata – La Castanese scappa, l’Olimpia tiene. Boccata d’ossigeno Belfortese

VARESE – Tra Belfortese e Brebbia finisce con la vittoria di misura dei padroni di casa, al termine di un incontro equilibrato, con poche emozioni. Meglio i padroni di casa nella ripresa che hanno il merito di provarci. Troppo rinunciatario il Brebbia Decide una rete di Markay nella ripresa.

BelfortesePRIMO TEMPO – Le due formazioni, probabilmente condizionate dalla classifica deficitaria, danno vita a una prima frazione con poche emozioni. Casaroli schiera i suoi con la linea difensiva a quattro, tre centrocampisti, con Cereti vertice basso, e il tridente offensivo composto da Jonh, Tasco e Lazzarini. Gli ospiti del Brebbia rispondono con una linea a quattro, centrocampo folto con cinque giocatori e davanti il solo Quadrelli.  I primi minuti vedono il Brebbia fare l’incontro, ma senza riuscire mai a creare pericoli. L’unica conclusione degna di nota arriva al 20’ con Scalamandrè che, dopo aver recuperato palla a centrocampo, calcia debolmente di interno destro a giro, la palla è facile preda di Catanese. Al 23’ gli ospiti ricorrono alla prima sostituzione: esce Bardotti, positivo il suo approccio alla partita, per infortunio entra De Taddeo. Nella seconda parte del primo tempo crescono i padroni di casa che provano ad aggirare sugli esterni la linea difensiva ospite, arrivando riuscendo ad arrivare pericolosamente sul fondo solo in una occasione, ma lo stacco di testa di Tasco è leggermente fuori tempo. Prima del duplice fischio, Cunati, per gli ospiti, su calcio d’angolo, colpisce di testa con palla che esce di un soffio.

BrebbiaSECONDO TEMPO – Le due squadre iniziano la seconda frazione di partita senza nessuna variazione tra i ventidue in campo. La Belfortese prende subito l’iniziativa sviluppando il gioco sugli esterni, anche se l’azione sono lente e prevedibili. Al 5’ John va via sulla destra mette in mezzo per Tasco, conclusione da dimenticare. All’ottavo cambio per entrambi gli allenatori che provano a dare maggiore vivacità all’attacco. La Belfortese sostituisce Lazzarini con Markay, il Brebbia Quadrelli con Milano. Tatticamente il Brebbia passa a giocare a due punte con l’avanzamento di Scalamandrè sulla linea d’attacco. Al 15’ rasoterra destro dalla lunga distanza d Gaballo, palla che sibila il palo alla destra di Catanese. Occasionissima al 21’ per i padroni di casa, sulla conclusione ravvicinata di Tarchi è bravo Ramazzotti a respingere d’istinto. Risponde un paio di minuti più tardi il Brebbia con Verde che incoccia alto di testa su traversone dalla trequarti. Al 32’ Abati, entrato da pochi minuti, conclude di interno a giro, Catanese blocca senza problemi. L’inerzia del match prosegue senza sussulti con la Belfortese che prova timidamente a portare a casa i tre punti. La palla buona arriva al 42’ con Markay che su cross dalla destra, con una mezza girata al volo dalla corta distanza, batte l’incolpevole Ramazzotti. Per il Brebbia non c’è più tempo di imbastire una reazione.

I MIGLIORI IN CAMPO
OSSOLA  6.5  (BELFORTESE): guida con sicurezza la linea difensiva.
VERDE 6.5  (BREBBIA): copre con ordine e spinge con buona continuità. 

I COMMENTI
Casaroli (allenatore Belfortese): “Tre punti importantissimi. Non giochiamo ancora bene, lo sviluppo del gioco non è fluido. Spero che questi tre punti diano alla squadra maggiore serenità e fiducia nei propri mezzi”.
Contaldo (allenatore Brebbia): “Per una serie di motivi non riusciamo a essere pericolosi sotto porta e paghiamo a caro prezzo questa difficoltà. Devo confrontarmi con la societàˮ.

IL TABELLINO
Belfortese-Brebbia 1-0  (0-0)
Belfortese
: Catanese 6, Lovisetto 6, Santillo 6 (dal 43’ st Binda sv), Da Pos 6, Ossola 6.5, Cereti 6, Arena 6, Tarchi 6.5, Lazzarini 6 (dal 8’ st Markay 6), Tasco 5 (dal 28’ st Fontana 6), John 6 A disposizione: Briatico, Vincenzi, Mariano. Allenatore: Casaroli.
Brebbia: Ramazzotti 7, Verde 6.5, Bardotti 6 (dal 23’ pt De Taddeo 6), Galbignani 6 (dal 20’ st De Servi 6), Hamataj 6, Gaballo 6, Roncari 6 (dal 30’ st Abati 6), Cunati 6, Quadrelli 6 (dal 8’ st Milano 6), Scalamandrè 6, Squizzato 6 (dal 44’ st Raccagni sv). A disposizione:Stefanelli,  Stigliani. Allenatore: Contaldo.
Arbitro: Sig. Reginaldo Ventresca di Milano.
Marcatori:  st: 42’ Markay (B).
Note: Spettatori 100 circa. Ammoniti: Scalamandrè (Br), Gaballo (Br), Cunati (Br). Espulsi: nessuno. Angoli: 5-3. Recupero: 1+3

Inviato Marco Gasparotto

VERGIATE – All’ultimo respiro la Vergiatese agguanta il pareggio contro la Rhodense e al 51’ della ripresa riesce a strappare un punto che fa soprattutto morale oltre che classifica. Dopo tre rovesci consecutivi quindi, l’esordio in campionato del trainer Massimo Mattavelli evita un’altra sconfitta ad una squadra, che per come era andata la gara, onestamente non lo avrebbe meritato. Il pareggio è figlio di un tempo per parte: primi 45’ in cui la Rhodense è partita meglio mostrando i muscoli per oltre mezzora, ripresa dove i ragazzi del d.s. Franco Tosca ci hanno creduto fino in fondo trovando il gol quando ormai sembrava materializzarsi sullo sfondo lo spettro della quarta sconfitta di fila.

Vergiatese-RhodensePRIMO TEMPO – Le due squadre scendono in campo a specchio: 4-1-3-2 su entrambi i fronti. La prima azione degna di nota è di marca ospite. All’8’ il giramondo Aloe dal limite dell’area calcia improvvisamente in porta ma la risposta di Marrazzo in tuffo è superlativa. Al 23’ ancora gli orange: azione personale di Caruso, il quale scocca una conclusione che costringe nuovamente il portiere della Vergiatese alla super-parata. La segnatura dei rhodensi arriva al 25’ quando su un’azione nata dall’asse Sala-Caruso-Sala, il numero sette arancione entra in area e trafigge imparabilmente Marrazzo. 1’ dopo i padroni di casa hanno il pallone del pareggio con Bianchi, che sfrutta un lungo lancio dalle retrovie,  mette fuori tempo anche il portiere, però poi si attarda al momento della conclusione complice il recupero della retroguardia di mister Crucitti. Si giunge quindi al 42’ con una grande percussione di Loo che dopo aver evitato un avversario, con una conclusione dalla destra lascia partire un fendente che si stampa in pieno sul palo interno. I padroni di casa dunque sono anche sfortunati.

SECONDO TEMPO – Vergiatese in avanti per l’avvio. Al 26’ calcio di punizione dalla trequarti di Giacoppo, si inserisce Picco che solo dinnanzi a Mantovani calcia alle stelle. Al 33’ poi uno scatenato Loo resiste alla carica di un avversario e costringe il portiere della Rhodense alla parata a terra. Al 37’ Beretta porta palla sulla destra, “velo” di Di Noto per Caruso il quale a centro area conclude clamorosamente a lato fallendo la facile rete del raddoppio orange. Forcing finale della truppa di Mattavelli. Al 41’ la conclusione di Giacoppo finisce fuori di un nulla. Al 48’ Loo prova la stoccata da centro area, ma il tiro non è dei più felici. E proprio quando tutto lascia presagire ad un’altra sconfitta, la Vergiatese rimette in parità le sorti della contesa grazie all’inesauribile Bianchi, bravo sugli sviluppi di un calcio di punizione a farsi trovare al posto giusto in area per depositare alle spalle di Mantovani il pallone del definitivo 1-1.

I MIGLIORI IN CAMPO:
Bianchi (Vergiatese) – voto 7,5:
Può essere la partita della svolta. Parte male ma poi trova presto i tempi giusti per gli inserimenti che per la Vergiatese sono aria pulita. In crescita.
Sala (Rhodense) – voto 7: Il gol e tanta sostanza nel primo tempo lo mantengono punto di riferimento nelle file degli arancioni. Cala come la squadra nella ripresa. Tenace.

I COMMENTI
Franco Tosca (d.s. Vergiatese):
“Si tratta di un buon punto per come si era messa. Il pareggio è giusto, anche a fronte di un momento poco fortunato. Abbiamo avuto diverse occasioni e alla fine siamo stati bravi. Negli ultimi tempi le prestazioni e l’atteggiamento dei calciatori è venuto a mancare. Diciamo pure che è stato un po’ mediocre. Speriamo che la rete odierna in pieno recupero abbia acceso una scintilla che può diventare un falò”.
Paolo Crucitti (allenatore Rhodense): “Era una partita da chiudere nel primo tempo e non siamo stati capaci di farlo. Purtroppo siamo scarsi in fase difensiva. Se vogliamo lottare per un campionato di vertice non possiamo buttare via dei punti così. Una mancanza di attenzione da parte nostra ci costa la  vittoria. Peccato perché questa è una squadra che se crede in sé stessa può davvero fare bene avendo ottime potenzialità”.

IL TABELLINO
Vergiatese-Rhodense 1-1 (0-1)
Vergiatese:
Marrazzo 6,5, Fronte 6,5, Cerri 6,5 (st 38′ Barbagallo sv), Shala 7, Picco 6,5, Adami 6,5, Paolillo 6, Martinoia 6 (st 11′ Giacoppo 7), Bianchi 7,5, Brovelli 7 (st 24′ Tencaioli 6), Loo 7. A disposizione: Fabbricatore, Adzaip, Becerri, Modde. All. Mattavelli.
Rhodense: Mantovani 6,5, Tiriolo 6 (st 1′ Colombo 6,5), Vitale 6,5, De Souza 6,5, Nosotti 6, Uggeri 6,5 (st 24′ Adani 6), Sala 7 (st 24′ Hyso 6,5), Castelnuovo 6,5, Aloe 6 (33’ st Beretta ng), Caruso 6,5 (st 44′ Prada sv), Di Noto 6. A disposizione: Torri, Brignola. All. Crucitti.
Arbitro: Biondini di Abbiategrasso 6 (Paredi – Vora di Como).
Marcatore: pt 25’ Sala (R), st 51’ Bianchi (V).
Note: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Adani (R), Cerri (V), Tencaioli (V). Angoli: 7-4 per la Vergiatese. Spettatori circa un centinaio. Recupero: pt 1’, st 6’.

Inviato Andrea Paleari

- RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Base 96 Seveso – Bresso 2-1 (1-1)
Base 96:
Redaelli, Corbetta, Molteni A (st 17’ Ceppi), Larese, Piva, Cicola, Drago (st 21’ Tagliabue), Molteni N (pt 38’ Guerriero), Simoni (st 13’ Ciappesoni), Molteni T, Carraro. A disposizione: Gilardi, Boniardi, Guerriero, Ciappesoni, Tagliabue, Rondina, Ceppi. All: Borghi
Bresso:
Radicula, Menghetti, Formato, Myall, Kamal, Pecorini, Villa (st 17’ Tremolada), Cesana, Vottari, Elli (st 23’ Re), Pigazzini. A disposizione: Massara, Tremolada, Fornari, Re, Miculi, Zampano, Lista. All: Raspelli
Arbitro: Sassi di Legnano
Marcatori: pt 19’ Pigazzini (BR), 43’ Carraro (BA); st 44’ Cicola (BA)
Vince in rimonta la Base 96 che supera per 2-1 il Bresso. All’iniziale vantaggio ospite di Pigazzini al 19’, risponde Carraro poco prima dell’intervallo. Nella ripresa, sempre nel finale, ci pensa Cicola a capovolgere il risultato e assicurare i tre punti ai padroni di casa.

Portichetto – Guanzatese 0-1 (0-0)
Portichetto:
Lucca, Giorgianni, Zambianchi, Brianda (st 22’ Schioppa), Rizzi, Carnevale (st 14’ Condoluci), Arlati (st 33’ Battaglino), Ambrosetti, Zanotta (st 30’ Zappavigna), Mangeruca (st 8’ Mosca), Coccioli. A disposizione: Galimberti, Schioppa, Condoluci, Battaglino, Mosca, Zappavigna, Ostarello. All: Ghelfi
Guanzatese: Fumagalli, Bonella, Sarra (st 19’ Colombo), Spotti, Pisano, Marinoni, Zaffaroni (st 30’ Galdini), Amadeo, Girola (st 25’ Schifano), Lamanna, Zanoni (st 45’ Brambilla). A disposizione: Di Marco, Brambilla, Gerosa, Galdini, Paganini, Colombo, Schifano. All: Porro
Arbitro: Orio di Milano
Marcatori: st 5’ Girola (G)
La Guanzatese passa in trasferta contro il Portichetto. Decide un’incornata di Girola sugli sviluppi di un calcio d’angolo al 5’ del secondo tempo. Al 26’ Coccioli ha la possibilità di pareggiare su rigore, ma Fumagalli para e salva il risultato.

Lentatese – Castanese 1-3 (0-0)
Lentatese:
La Rosa, Perani, Meroni W (st 42’ Gaiotto), Lessio, Meroni T, Greco, Passanante, Bajoni, Rampoldi (st 38’ Boniardi), Longoni (st 25’ Personè), Marazzi (st 29’ Mastrapasqua). A disposizione: Englaro, Gaiotto, Mastrapasqua, Boniardi, Fontana, Savasta, Personè. All: Brucoli
Castanese:
Giglio, Nejmi, Gazzea, Lepori (st 31’ Battiston), Bianchi, Belloli, Venturelli (st 1’ De Paoli, 41’ Zaro), Dall’Omo, Barbaglia (st 27’ Izzo), Pettinicchio, Fusco. A disposizione: Ndiaye, Zaro, Banfi, De Bernardi, Battiston, Izzo, De Paoli. All: Pasetti
Arbitro: De Vincentis di Taranto
Marcatori: st 25’ Personè (L), 35’ Battiston (C), 38’ Dall’Omo (C), 44’ Fusco (C)
Successo in rimonta della capolista Castanese che espugna il campo della Lentatese per 1-3. Succede tutto nel secondo tempo: Personè illude i padroni di casa, ma Battiston li riagguanta dieci minuti più tardi con un colpo di testa. Nel finale gli ospiti trovano due volte la via del gol, prima con Dall’Omo, poi con rasoterra di Fusco al 44’.

10  olimpia-gavirateOlimpia – Gavirate 4-2 (2-1)
Olimpia:
Rinaldi E, Calizzi, Brivio, Okaingni, Scaramuzza (st 46’ Stan), Visconti, Sassi (st 34’ Berardi), Confeggi, Niesi (st 27’ Borella), Ba (st 48’ Rinaldi A), Piazza (st 25’ Pasci). A disposizione: Chiesa, Rinaldi A, Berardi, Pasci, Lanaro, Stan, Borella. All: Rinaldi
Gavirate: Berton, D’Amico (st 29’ Oliviero), Robustellini (st 25’ Martignoni), Jammeh, Broggini, Candeliere, Mendez (st 10’ Palese), Caon, Esteri (st 25’ Petrucci), Fiumicelli, Moro (st 15’ Miele). A disposizione: Casalaz, Martignoni, Petrucci, Baglio, Oliviero, Miele, Palese. All: Iori
Arbitro: Pozzi di Varese
Marcatori: pt 20’ e 28’ Piazza (O), 42’ Caon su rigore (G); st 8’ Fiumicelli (G), 15’ Scaramuzza (O), 35’ Borella (O)
Prosegue la rincorsa dell’Olimpia che vince 4-2 contro il Gavirate e si conferma al secondo posto. I padroni di casa si portano avanti di due gol con la doppietta di Piazza tra il 20’ e il 28’, prima del rigore di Caon a fine primo tempo che accorcia le distanze. Nel secondo tempo Okaingni colpisce la traversa da 30 metri e poco dopo Fiumicelli riporta gli ospiti in parità su azione da calcio d’angolo. L’Olimpia non si scompone e trova nuovamente il sorpasso, stavolta grazie a un’incursione centrale di Scaramuzza, bravo poi a servire al 35’ l’assist per Borella che chiude i conti.
FOTOGALLERY 08  olimpia-gavirate 06  olimpia-gavirate 01 olimpia-gavirate

 

Solaro – Cob91 1-1 (1-1)
Solaro:
Drago D, La Groia (st 24’ Leoncini), Franco, Sulka, De Boni, Sponga, Morales, Clerici (st 14’ Quaglia), Donato (st 6’ Scavone, 20’ Del Vecchio), De Giovanni, Emiliano. A disposizione: De Lorenzi, Leoncini, Frasson, Quaglia, Valenti, Scavone, Del Vecchio. All: Leo
Cob91:
Riboldi (st 6’ Pavanelli), Tempesta, Intravaia, D’Auria (st 30’ Motterlini), Genovese, Profeta, De Vita, Pioggia, Cappella, Rossini (st 6’ Carluccio), Urbano. A disposizione: Pavanelli, Desogus, D’Amico, Carluccio, Ghidoni, Vitale, Motterlini. All: Provasi
Arbitro: Liuzza di Milano
Marcatori:
pt 7’ Urbano (C), 35’ Sulka (S)
Solaro e Cob91 si spartiscono la posta in palio dopo una partita non esaltante e decisa da due episodi. Al 7’ Urbano trova un eurogol con un pregevole esterno sul palo lontano dopo aver scartato un avversario, ma alla mezz’ora Sulka mette la firma sul definitivo 1-1 sorprendendo dalla distanza Riboldi, troppo fuori dai pali.

Besnatese – Uboldese 2-1 (1-1)
Besnatese:
Savastano, Pellegrini, Randon A, Dal Cortivo, Comani, Corcione, Passafiume F (st 11’ Tosetto), Dani (st 1’ Rappa) Bonfante (st 34’ Battistello), Randon F, Cinotti. A disposizione: Novello, Passafiume A, Rappa, Salvadori, Angelucci, Battistello, Tosetto. All: Epifani
Uboldese: Menegon, Borgia (st 35’ 35’ Yessoufou), Fuschi, Colombo, Trionfo, Corrado, Tartaglione, Maiorano, Petruzzellis (st 37’ Rossi), Bartucci (st 45’ Fabbricone), Maugeri. A disposizione: Polidoro, Fabbricone, Puggioni, Yessoufou, Moneta, Galbiati, Rossi. All: Maestroni
Arbitro: Andreotti di Varese
Marcatori: pt 28’ Passafiume (B), 38’ Tartaglione (U); st 39’ Comani (B)
La Besnatese vince 2-1 contro l’Uboldese nel finale, in virtù del vantaggio al 28’ del primo tempo di Passafiume (tiro potente sul secondo palo su assist di Comani), cui risponde Tartaglione al 38’ sugli sviluppi di una palla persa a metà campo. Al 39’ del secondo tempo la marcatura decisiva è di Comani, che sfrutta al meglio una punizione di Randon e di testa batte Menegon.

In redazione Indro Pajaro