Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Seconda Categoria girone Z

11^ giornata – Bagarre in testa, 4 squadre in 3 punti! Pari Insubria e Cuassese, bene il San Michele

CUASSO AL MONTE – Sfida ad alta quota quella che propone l’odierna giornata del campionato di Seconda Categoria: al “Morini” di Cuasso al Monte la Cuassese, dopo lo stop casalingo contro l’Induno, cerca il sorpasso alla capolista Insubria, anch’essa rimasta a secco in virtù della sconfitta di domenica contro San Michele Calcio. Operazione che non riesce: Cuassese e Insubria non si fanno male e pareggiano per 2-2, con gli ospiti che completano la rimonta grazie al rigore in extremis di Broggini. Padroni di casa avanti di due reti all’intervallo grazie ai gol di Memaj e Zanotti, ma non riescono a chiudere definitivamente la partita, che viene riaperta dal colpo di testa di Lo Giudice.
Cuassese-InsubriaPRIMO TEMPO – La Cuassese propone il classico 4-3-3 con Essis in porta e la linea difensiva composta da Manfredini Trambaiolli, Franzetti e Antonini. Brancato agisce in mediana affiancato da Zaffaroni e Pedoja, mentre Memaj viene supportato dagli esterni Zanotto e Rondelli. Risponde l’Insubria con un 4-2-3-1: Bardelli, Fignolia e Cerutto sono i trequartisti in aiuto di Ciccone, mentre Bellamore e Broggini fanno da argine per i centrali di difesa Cosenza e Bossi. Ferrante e Piccinelli sono i terzini, mentre Assuma in porta completa l’undici titolare. Partenza aggressiva dei padroni di casa che passano al primo affondo: Memaj controlla dal limite dell’area e scarica un siluro imparabile che si insacca sotto la traversa. Gli ospiti sembrano accusare il colpo e non riescono a proporsi concretamente nella metà-campo avversaria. La Cuassese insiste e al 16’ trova il raddoppio con Zanotti, bravo a controllare palla a tu per tu con Assuma e a trafiggerlo di sinistro, nonostante l’intervento disperato dell’estremo difensore tocca il pallone, ma non evita il gol. L’Insubria si fa vedere in attacco al 23’ con il tiro dalla distanza di Broggini che però non impensierisce minimamente Essis. È invece la Cuassese, tre minuti dopo, a sfiorare il 3-0 con Memaj lanciato a rete, ma il suo diagonale è fuori misura. La pressione offensiva della Cuassese non si ferma e al 33’ Rondelli ruba palla sull’out di destra, si accentra e scarica un sinistro a giro che si stampa sulla traversa. Solo negli ultimi minuti di tempo l’Insubria si rende concretamente pericolosa: al 38’ è strepitoso Essis a deviare in angolo il pallonetto di Ciccone e sugli sviluppi del corner la difesa riesce ad allontanare non senza difficoltà. L’ultima occasione del primo tempo è ancora però dei padroni di casa, con il tiro di Rondelli deviato in angolo da Assuma.
SECONDO TEMPO – L’inizio del secondo tempo è giocato a ritmi notevolmente più bassi rispetto ai primi 45’. La prima grande occasione capita al 12’ sui piedi di Ferrante, bravo ad accentrarsi da destra e a scaricare un potente destro che sorvola di poco la traversa; Essis comunque sulla traiettoria. La replica dei padroni di casa è affidata a un sinistro di Brancato deviato sul nascere che non impensierisce Assuma. Ben più pericoloso è nuovamente Zanotti che al 20’ si libera bene in area e prova il destro di potenza; bravo nell’occasione Assuma a sventare il pericolo. Al 28’ è ancora Zanotti a sfiorare la rete, ma il suo tiro coglie in pieno la traversa; sulla ribattuta si avventa Caverzasi, ma anche il suo tentativo colpisce in pieno il legno. Due minuti dopo s’illumina Brancato: serpentina in area e sinistro sul primo palo che viene deviato in angolo da Assuma. Sul ribaltamento di fronte è Essis a deviare in angolo l’insidioso tiro di Ventura; sugli sviluppi del corner, l’Insubria accorcia le distanze con l’inzuccata vincente di Lo Giudice. L’Insubria ci crede e l’assedio finale porta i suoi frutti: al 48’ ingenuità di Essis che abbatte Lo Giudice e regala il rigore agli ospiti che Broggini trasforma con freddezza.
MIGLIORI IN CAMPO
Zanotti (Cuassese) – voto 7.5: sulla sua fascia fa quello che vuole; crea occasioni, realizza il 2-0 e sfiora più volte la doppietta.
Lo Giudice (Insubria) – voto 7: il suo ingresso dà nuova linfa all’Insubria: accorcia le distanze di testa e regala ai suoi dieci minuti di speranza che porteranno effettivamente alla rete del pareggio.
 
I COMMENTI
Antonio Criscimanni (allenatore Cuassese): “È un pareggio che sa di beffa, ma nel calcio non si può sempre vincere e dobbiamo accettarlo. Potevamo fare altri due gol e chiuderla definitivamente; loro ci hanno messo in difficoltà con i lanci lunghi e hanno strappato il pari. Resta la buona prestazione. Occasione persa? La classifica è molto corta: il nostro obiettivo erano i playoff e per ora ci siamo; più avanti capiremo se potremo ambire a qualcosa di più”.
Piero Castiglioni (allenatore Insubria): “Nel primo tempo abbiamo sofferto molto. Per usare una metafora posso dire che nei primi 45’ eravamo degli impiegati in giacca e cravatta, mentre nel secondo tempo abbiamo assunto le vesti da operai e abbiamo meritato il pari. Manchiamo di carattere e determinazione, limiti che spesso ci frenano; dobbiamo capire che ogni partita è una battaglia. Sono comunque contento della bella reazione. Obiettivi? Migliorare i risultati dello scorso anno e cercare di vincere il campionato”.
IL TABELLINO
CUASSESE – INSUBRIA 2-2 (2-0)
Cuassese: Essis 6.5, Manfredini 6, Trambaiolli 6, Franzetti 6, Antonini 6, Zaffaroni 5.5, Pedoja 6, Brancato  6.5 (dal 42’ st Madonia sv), Rondelli 7 (dal 23’ st Caverzasi 6.5) , Zanotti 7.5, Memaj 7 (dal 30’ st Maredda 6). A disposizione: Valaderio, Puce, Filpa, Zotti. Allenatore: Criscimanni
Insubria: Assuma 6.5, Ferrante 6, Cosenza 5.5, Bossi 5 (dal 23’ st Mattiuzzo 6), Bellamore 5.5, Piccinelli 6 (dal 18’ st Cafaro 6), Cerutto 6.5 (dal 19’ st Bouraya 6.5) , Broggini 7, Ciccone 5.5, Fignolia 5 (dal 5’ st Ventura 6), Bardelli 5.5 (dal 10’ st Lo Giudice 7). A disposizione: Bacci, Di Natale. Allenatore: Castiglioni
Arbitro: Schiavone di Varese
Marcatori: pt: 5’ Memaj (C), 16’ Zanotti (C). St: 33’ Lo Giudice (I), 49’ rig. Broggini (I)
Note: soleggiato, campo in buone condizioni. Spettatori: circa 100. Ammoniti: Trambaiolli (C), Bellamore (I). Angoli: 3-4. Recuperi: 0+4
Inviato Matteo Carraro

CANTELLO – Partita combattuta e con poche occasioni nel primo tempo, nella ripresa con l’espulsione di Giordano per doppia ammonizione sembra mettersi tutto in discesa per gli ospiti, che però con un errore di Baschirotto si trovano sotto. Il forcing finale produce due ottime conclusioni di Sinopoli, ma Fusella in giornata di grazia gli chiude sempre la porta. Il pareggio sarebbe stato il risultato migliore, ma come spesso accade sono gli episodi a segnare le partite, e oggi gli episodi hanno sorriso ai padroni di casa. Da segnalare il cambio di ritmo dato da De Luca ad inizio ripresa.

Cantello RasaPRIMO TEMPO – Calcio d’inizio battuto dai padroni di casa, al 14’ Pra Floriani in contropiede viene fermato da un ottimo intervento di Giordano, sul ribaltamento di fronte ottima azione di Broggini, ma si oppone molto bene Baschirotto. Al 17’ ancora pericoloso Pra Floriani, ma il tiro è centrale e non crea problemi a Fusella. Al 25’ la sbloccano gli ospiti con un imperioso colpo di testa del capitano Sinopoli Luca. Ammonito Gazzola al 29’ per trattenuta su Broggini. Pareggio al 32’ su una mischia nata da un corner, decisa, da un tocco sottomisura di Vittorio. Al 36’ ammonito Giordano.

BuguggiateSECONDO TEMPO – Cantellorasa che lascia Moretti in spogliatoio sostituendolo con De Luca. Al 7’ i padroni di casa restano in 10 per la seconda ammonizione a Giordano per aver fermato un contropiede di Sinopoli. Al 10’ miracolo di Fusella che chiude la porta a Pra Floriani che era arrivato indisturbato al tiro. Raddoppio dei padroni di casa al 20’ con Cosso, che approfitta di un clamoroso errore di Baschirotto e a porta vuota insacca. Al 21’ palo di Sinopoli è con un ottimo tiro ad incrociare sul secondo palo. AL 22’ annullato un gol a De Luca per fuorigioco. Al 23’ fuori Broggini per Brianza nei padroni di casa e per gli ospiti Sergnese rileva Novello. Al 28’ ottima opportunità per Sinopoli, ma Fusella si supera ancora. Al 32’ De Luca in contropiede spara addosso a Baschirotto. Al 35’ si rinnova il duello De Luca – Baschirotto con il portiere che vola a togliere dall’incrocio una punizione del numero 15. Finisce con l’assalto degli opsiti, che però non porta d un meritato pareggio.

I MIGLIORI IN CAMPO:
De Luca (Cantellorasa) – voto 7.5: Entra ad inizio ripresa e da velocità alla sua squadra, fermato una volta dall’arbitro per un fuorigioco millimetrico e poi da due ottimi interventi di Baschirotto.
Sinopoli (Buguggiate) – voto 6.5: Autore del momentaneo vantaggio e dei due tiri più pericolosi dei suoi. Sfortunato in due occasioni. Mezzo voto i n più per il goal.

I COMMENTI 
Baj, allenatore Cantellorasa: “Era più giusto il pareggio, paradossalmente quando siamo rimasti in 10 abbiamo cominciato a giocare più sciolti, alla fine abbiamo sofferto, ma è una vittoria che alza il morale.”
Tibiletti, dirigente Buguggiate: “Risultato probabilmente ingiusto, meritavamo almeno il pareggio, abbiamo avuto difficoltà di formazione, e comunque abbiamo preso gol su due errori del portiere. Quando siamo rimasti in superiorità numerica ci siamo illusi che fosse tutto più facile, invece abbiamo subito il 2-1.”

IL TABELLINO
CANTELLORASA – BUGUGGIATE 2-1 (1-1)
Cantellorasa:
Fusella 7, Vittorio 6.5, Norese 6, Scaglia 6, Sandrinelli 6, Giordano 5, Moretti 5.5 (1’ st De Luca 7.5), Spoti 6, Cosso 6.5 (43’ st Vanoni sv), Colella 6, Broggini 6 (23’ st Brianza 6). A disposizione: Diaz, Bianchi, Rodigari. All: Baj
Buguggiate: Baschirotto 4.5, Antonazzi 4.5, Bisco 5.5, Massara 5.5, Conti 6, Muca 6 (45’ st Daddante sv), Gazzola 6, Novello 6 (23’ st Seregnese 5.5), Sinopoli 6.5, Barbatti 6, Pra Floriani 6. A disposizione: Parini, Dalla Gasperina, Salvato, Selvaggio.
Arbitro: Rostovtsev
Marcatori: pt: 25’ Sinopoli (B), 32’ Vittorio (C). st: 20’ Cosso (C).
Ammoniti: pt: 29’ Gazzola (B) 36’ Giordano (C) st: 46’ Daddante (B)
Espulsi: st: 7’ Giordano (C). Recupero: +1; +4.

Inviato Riccardo Gamberoni

RISULTATI E CLASSIFICA

VITTORIE INTERNE – Il Caravate liquida con un perentorio 3-0 il fanalino di coda Viggiù grazie alla doppietta di Federici ed alla rete di Rotella. Vince 2-1 il Ceresium Bisustum sulla Lavena Tresiana.

VITTORIE ESTERNESan Michele corsaro a Ternate. Camarda, Caturano e Tenerini firmano il 3-0 degli ospiti.  Continua la crisi della Malnatese sconfitta tra le mura amiche dal Laveno Mombello per 2-0.

PAREGGI – Combattuto 2-2 a Induno tra l’Aurora e i Sumirago Boys.Bruno e Dabroi in gol per i padroni di casa, gli rispondono Cascio e Boaretto. Finisce a reti bianche San Luigi AlbizzateCalcinatese.

In redazione Ulisse Gacomino